Home / Agnese Codignola (pagina 20)

Agnese Codignola

giornalista scientifica

Migliorare le condizioni degli allevamenti e ridurre le emissioni di gas serra si può

controlli veterinari allevamento bovini vacche latte

Gli allevamenti intensivi, è noto, sono responsabili di quasi la metà delle emissioni dei gas serra e, sul totale, quelli di bovini contribuiscono per il 78%. Ma migliorare il loro impatto sull’ambiente si potrebbe, adottando pratiche che hanno dimostrato, in tutto il mondo, di modificare a volte anche radicalmente la situazione attuale. Per sintetizzarle in 12 consigli fondamentali, un gruppo …

Continua »

Wet market e commercio di carni proibite in Africa: uno studio prova a identificare chi sono i trafficanti e i bracconieri

Pochi giorni fa l’Oms, insieme ad altre agenzie internazionali, ha ribadito con forza il pressante invito lanciato già nelle prime settimane successive all’inizio della pandemia: bisogna al più presto porre fine al commercio illecito di animali e chiudere i mercati, spesso illegali, in cui si vendono animali vivi, i cosiddetti wet market. L’appello, che segue la missione della stessa Oms a Wuhan, …

Continua »

C’è plastica anche nella neve. E sulle microparticelle nelle acque proliferano batteri resistenti agli antibiotici

Micro plastic.Small Plastic pellets on the finger. microplastiche frammenti plastica

In Canada, a Montréal, nevica plastica. E quasi certamente in tutto il mondo succede la stessa cosa, visto che quando si va a controllare si trovano conferme della diffusione ubiquitaria dei più diversi polimeri, che derivano da una miriade di materiali. In questo caso, a certificare la presenza di micro e nanoplastiche in campioni di neve prelevati durante la primavera …

Continua »

Caffè, il cambiamento climatico in Colombia ed Etiopia colpirà piccoli coltivatori e varietà pregiate

chicchi di caffè tostato su caffè macinato

L’innalzamento delle temperature ha già effetti visibili su colture fondamentali e ne avrà sempre di più negli anni a venire. Per questo si compiono studi al fine di prefigurare i possibili scenari, e aiutare i coltivatori e i decisori politici a prepararsi per tempo, con le opportune contromisure. Emblematico, da questo punto di vista, è il caso del caffè, la cui …

Continua »

Le carni lavorate aumentano rischio cardiovascolare. I risultati di un grande studio epidemiologico

Traditional italian antipasto o

Le carni lavorate, cioè quella salate, affumicate e così via, se consumate regolarmente aumentano il rischio di malattie cardiovascolari. Lo stesso legame, invece, non emerge per quelle non processate, sia rosse che bianche. Questo è l’esito principale di uno dei più imponenti studi mai condotti su un tema dibattuto da tempo: lo studio Pure (Prospective urban rural epidemiological study), coordinato …

Continua »

Dieta mediterranea: maggiore è il tempo passato davanti a uno schermo, peggiore è l’alimentazione di bambini e ragazzi

Più aumenta il tempo che bambini e ragazzi passano davanti a uno schermo (del televisore, ma anche del computer, del cellulare, del tablet, dei videogame), il cosiddetto screen time, più la qualità della loro alimentazione si allontana dalla dieta mediterranea. Per questo i genitori hanno un ruolo fondamentale: dovrebbero educare i propri figli a non eccedere con i dispositivi e, …

Continua »

Predatori e carnivori: l’identikit dei primi esseri umani secondo un gruppo di ricercatori

Three cuts of Raw fresh meat Steaks and seasonings on dark backg carne rossa

In principio gli esseri umani, i primati del genere Homo, erano predatori e carnivori esclusivi. Ha agito così per molto tempo, circa due milioni di anni, e solo dopo, quando sono scomparsi gli animali di taglia molto grande (la cosiddetta megafauna), e le fonti di proteine animali hanno iniziato a non essere più così abbondanti (all’incirca alla fine dell’età della …

Continua »

Long Covid, la misteriosa e sgradita eredità del coronavirus: alcuni sintomi possono persistere per mesi dopo l’infezione

Via via che passano i mesi, è sempre più evidente che il Covid-19 per alcuni non finisce con la negatività del tampone o la scomparsa dei sintomi acuti, ma continua – a volte per mesi – con altre manifestazioni, che è urgente cercare di comprendere. Una percentuale di pazienti che varia, a seconda delle stime e delle definizioni, dal 10 …

Continua »

Coloranti naturali: scoperto il modo di produrre il rosso carminio senza insetti e il blu brillante dal cavolo

I coloranti naturali per gli alimenti (e per altri prodotti come i cosmetici) in futuro saranno estratti sempre meno dalle fonti primarie e sempre più spesso ottenuti con metodi di sintesi alternativi e sostenibili. Lo suggeriscono, tra gli altri, due studi usciti negli ultimi giorni che riguardano colori primari e piuttosto rari in natura: il rosso carminio e il blu. …

Continua »

Uova sicure con l’irraggiamento a fascio di elettroni: così può ridursi il rischio di infezioni alimentari e l’uso di antibiotici

uova

Per sterilizzare il guscio delle uova e la confezione in plastica che le contiene, negli allevamenti potrebbe essere utilizzato un piccolo acceleratore a fascio di elettroni. L’irraggiamento ultraveloce che il sistema  consente, presenta numerosi vantaggi: abbatte la carica batterica e virale dei gusci e delle superfici senza influenzare in alcun modo il contenuto, costa pochissimo e aumenta la produttività, accorciando …

Continua »

Alghe rosse nei mangimi dei bovini per abbattere le emissioni di metano: l’idea dei ricercatori americani

metano mucca bovini controlli allevamenti intensivi

Per abbattere le emissioni di metano provenienti dagli allevamenti intensivi c’è una soluzione già disponibile, che unisce diversi aspetti positivi: l’aggiunta di alghe rosse ai foraggi. Oltre a catturare CO2 mentre crescono, le grandi alghe rosse riescono a modificare i processi fermentativi presenti nel rumine senza alterare in alcun modo la crescita dell’animale né il gusto della carne, fanno diminuire …

Continua »

La carne ha i giorni contati: le alternative sempre più economiche, realistiche e popolari tra i consumatori

Ragazzo beve uno smoothie verde mentre tiene in mano un panino con burger vegetale

Entro il 2025 il consumo di carne in Nord America ed Europa raggiungerà un picco dopo il quale il suo declino sarà inarrestabile, e rapido. Via via la carne che arriva dagli allevamenti sarà infatti sostituita da quella coltivata, dai surrogati a base vegetale e dai prodotti derivati da lieviti e altri microrganismi.  La previsione sembra futuristica, ma secondo il …

Continua »

Alimenti ultraprocessati: non esiste una definizione unanime. Come riconoscerli?

wurstel

Di alimenti ultraprocessati si sente parlare spesso, sia per l’aumento della loro diffusione, sia perché sempre più studi ne stanno mettendo in luce le pericolose correlazioni con diversi tipi di malattie. Tuttavia, anche se esiste una definizione abbastanza condivisa (quella del sistema NOVA*), ce ne sono contemporaneamente diverse altre, e per questo la confusione è grande. Anche tra i ricercatori, …

Continua »

Sovvenzionare la sostenibilità dei pasti funziona. La scelta vincente: combinare sussidi, carbon tax e interventi comportamentali

Sovvenzionare alimenti e pasti associati a ridotte emissioni di carbonio è un metodo efficace per convincere le persone a fare scelte alimentari più sostenibili. Lo suggerisce un nuovo studio pubblicato su Based and Applied Social Psychology dai ricercatori della Queen Mary University di Londra, che hanno svolto alcuni esperimenti chiedendo a dei volontari di scegliere uno dei quattro pasti proposti in …

Continua »

Orti urbani: utili, ma non sufficienti. Lo studio prospettico sulla città di Chicago

orto tetto coltivare

Gli orti urbani negli ultimi anni hanno conosciuto uno straordinario successo in moltissime città del mondo. La pandemia ha poi accelerato il fenomeno, sia perché ha messo in luce le vulnerabilità dei sistemi di rifornimento globali, sia perché ha costituito un utile diversivo ai lockdown, permettendo a moltissime persone di contenere il rischio di depressione e di problemi legati alla …

Continua »