Home / Etichette & Prodotti

Etichette & Prodotti

categoria etichette e prodotti

galline uova gabbia

Stop alle uova di galline allevate in gabbia, il rapporto di Ciwf premia Barilla e registra progressi nelle filiere

Nonostante l’impatto della pandemia da COVID-19, produttori e aziende alimentari a livello globale continuano a fare progressi per smettere di utilizzare uova da galline allevate in gabbia. È quanto emerge dal nuovo report EggTrack 2020 di Compassion in world farming (Ciwf *), ormai giunto alla quarta edizione, che ha lo scopo di monitorare i progressi fatti dalle aziende verso l’abbandono …

Continua »
Freshly grilled plant based burger patty in bun with lettuce, slices of gherkin and sauce isolated on black slate. Top view. Copy space.

Burger vegani, il Parlamento europeo salva i sostituti della carne: non dovranno cambiare nome

Il Parlamento europeo ha salvato i burger vegani e ha respinto tutti e quattro gli emendamenti relativi al divieto di chiamare i prodotti vegetali sostitutivi della carne con nomi quali burger, salsicce, salame, carpaccio e mortadella che, con diverse sfumature e approcci più o meno drastici, puntavano a modificare profondamente la vendita dei surrogati vegetali. I produttori dovranno indicare chiaramente che l’alimento …

Continua »

Yogurt, uova & co.: quando si può superare la data di scadenza dei prodotti freschi e quando è meglio evitare

Sull’etichetta della maggior parte dei prodotti freschi confezionati la data di scadenza è segnalata con la dicitura “Da consumarsi entro il…” seguita da giorno e mese entro il quale dovrebbero essere mangiati. Si tratta di alimenti come latte fresco, yogurt, würstel per i quali sarebbe meglio rispettare questa indicazione. Tuttavia una certa flessibilità è possibile. La durata di questi prodotti infatti è strettamente legata …

Continua »

Funghi tutte le regole da sapere per evitare avvelenamenti, dalla raccolta al consumo elaborate dal Centro Antiveleni di Niguarda

  La raccolta e il consumo dei funghi freschi fanno parte della nostra tradizione culinaria. Non tutti però affrontano la questione con le dovute precauzioni, per superficialità o per la scarsa conoscenza dei pericoli correlati all’ingestione di specie fungine tossiche (a volte anche mortali) molto simili a quelle commestibili. Vi proponiamo in questo articolo i consigli e le indicazioni che il Centro …

Continua »
Trendy ugly organic vegetables. Assortment of fresh eggplant, onion, carrot, zucchini, potatoes, pumpkin, pepper in craft paper bag over green background. Top view. Cooking ugly food concept. Non gmo vegetables

Frutta e verdura imperfetta, il movimento dell’ugly food contro lo spreco si diffonde anche in Italia

La lotta allo spreco, che interessa circa un terzo del cibo prodotto nel mondo, inizia anche in Italia a coinvolgere frutta e verdura imperfette, che nel mondo anglosassone vengono definite ugly food. Si tratta di un quantitativo enorme di vegetali ottimi dal punto di vista nutrizionale, ma non adatti alla grande distribuzione perché irregolari o fuori calibro rispetto a quanto imposto …

Continua »

Acqua del rubinetto e in bottiglia: differenze, sicurezza e conservazione. Le buone pratiche secondo l’Anses

L’acqua del rubinetto e quella minerale in bottiglia non sono uguali: differiscono in alcune caratteristiche e non tutti le conoscono. Ad esempio per eliminare la carica batterica e proteggere l’acqua durante il trasporto nelle tubature, è necessario aggiungere cloro (anche in quantità molto piccole, a volte), fatto poco gradito ai consumatori. Tuttavia, per eliminare l’odore, è sufficiente far riposare l’acqua …

Continua »

Etichette a semaforo & co: migliora la qualità nutrizionale quando l’informazione è presente nella parte frontale delle confezioni

Le etichette nutrizionali sul lato frontale della confezione, meglio conosciute in Italia come etichette a semaforo, relative al contenuto di grassi saturi, zuccheri, sodio e calorie convincono i produttori a migliorare nel tempo la qualità delle ricette. Lo dimostra un imponente studio pubblicato sul Journal of Marketing dai ricercatori di diverse università americane, che hanno analizzato l’andamento della composizione di quasi 21.100 …

Continua »

No alla censura per i burger, le polpette e la salsicce vegetali. La risposta dei gruppi pro-veg alla campagna di Copa Cogeca

Si accende lo scontro sulla denominazione dei prodotti a base vegetale che ricordano la carne come ad esempio: burger, polpette, salsicce vegetali e simili, via via che la decisione del Parlamento Europeo si fa più vicina. Mentre infatti le associazioni europee riunite in Copa Cogeca, l’unione delle associazioni europee degli agricoltori, allevatori e delle loro cooperative, lanciano la campagna Ceci …

Continua »
carne finta fake meat burger

Ceci n’est pas une steak: la campagna contro l’uso dei nomi di prodotti a base di carne per i surrogati vegetali

L’hanno chiamata Ceci n’est pas une steak, Questa non è una bistecca, l’efficace campagna pubblicitaria che riprende i quadri surrealisti di René Magritte. Ma Copa Cogeca, l’unione delle associazioni europee degli agricoltori, allevatori e delle loro cooperative, non sta affatto scherzando, anzi. Sta prendendo molto seriamente la questione della denominazione delle cosiddette “false carni”, i prodotti a base vegetale che stanno …

Continua »
olio extravergine di oliva

Agli italiani piace l’olio extravergine di oliva: quasi l’80% lo vuole a tavola e in cucina

Quasi l’80% degli italiani  preferisce e usa l’olio extravergine di oliva. È questo il dato più saliente che emerge da un’indagine firmata Cawi-Ismea, condotta su 2.500 nuclei familiari rappresentativi dei consumatori. L’olio di oliva raffinato è invece scelto da quasi il 10% del campione mentre, mentre solo una quota pari allo 0,2% sceglie l’olio di sansa di oliva. La maggior parte delle vendite …

Continua »

Il termine minimo di conservazione non è una scadenza! La tabella con tutti i riferimenti per un consumo sicuro

Il termine minimo di conservazione, o Tmc, è una delle indicazioni presenti sulle confezioni dei prodotti alimentari deperibili per dirci entro quanto tempo consumare  l’alimento. Al contrario della scadenza, però, non è un limite invalicabile, ma indica una data consigliata di consumo. In altre Paole significa che nel periodo successivo alla Tmc gli alimenti sono ancora commestibili, ma hanno un …

Continua »
olive olio extravergine

Olio extravergine, cala la raccolta: probabile aumento dei costi per le bottiglie 100% italiano

Crollo del 36% per la produzione 2020 di olio extravergine d’oliva in un’Italia a due velocità, ma la qualità resta eccellente in tutto il territorio. È quanto emerge dall’indagine condotta da Cia-Agricoltori italiani, Italia Olivicola e Aifo (Associazione italiana frantoiani oleari) che stima una produzione totale di poco più di 235 mila tonnellate rispetto alle 366 mila tonnellate della scorsa …

Continua »
pizza margherita su sfondo rustico mozzarella

Pizza, ecco perché a volte si beve tutta la notte. Lievitazione, maturazione e cottura fattori fondamentali

Ogni tanto, dopo avere mangiato una pizza fuori casa, si digerisce con una certa difficoltà o viene una forte sete. La causa di questi disagi non risiede, come si crede, in una lievitazione incompleta, quanto piuttosto in una “maturazione” insufficiente e nella cottura inadeguata dell’impasto. La questione però non è cosi semplice perché i tre fattori si intersecano fra di …

Continua »

Data di scadenza, come comportarsi quando non viene indicata in etichetta. I casi di carne e pesce

Circa l’8% della spesa alimentare delle famiglie italiane, secondo alcune stime, finisce nei rifiuti, ma in alcuni casi questo spreco potrebbe essere evitato perché ad essere gettati sono prodotti ancora commestibili. La situazione potrebbe migliorare differenziando bene tra data di scadenza e termine minimo di conservazione, che sono le due possibili indicazioni presenti sulle confezioni. Il principio è molto semplice: la …

Continua »

Nuove regole per il formaggio Asiago, il Consorzio toglie il lisozima e introduce il caglio vegetale

Il formaggio Asiago Dop cambia disciplinare e punta, anticipando le azioni del Green Deal promosso dall’Unione Europea, ad uno sviluppo sostenibile scegliendo di rafforzare il legame col territorio d’origine e di realizzare scelte produttive sempre più naturali, rispettose del benessere animale, in linea con le nuove richieste del mercato e i cambiamenti nei consumi alimentari. A partire dal prossimo 8 …

Continua »