Home / Etichette & Prodotti (pagina 2)

Etichette & Prodotti

categoria etichette e prodotti

cereali per la colazione iStock_000002602973_Small

Cereali da colazione: classici o muesli, fitness o golosi? Come sceglierli, con i suggerimenti di Altroconsumo

Una colazione sana ed equilibrata è il modo migliore per iniziare la giornata. Eppure molti italiani continuano a saltarla o si limitano al classico caffè al volo. Altri preferiscono colazioni che di sano ed equilibrato hanno ben poco: cappuccino e brioche, tè e biscotti, fette biscottate e marmellata. A questo proposito, di recente abbiamo pubblicato i suggerimenti di una dietista …

Continua »
probiotici

Probiotici: quale uso terapeutico? Dai disturbi intestinali all’intolleranza al lattosio, un riassunto delle evidenze scientifiche disponibili

I probiotici sono i grandi protagonisti degli ultimi anni: a essi, nelle pubblicità, vengono attribuite le più disparate virtù terapeutiche. Ma che cosa dice veramente la scienza, per quali scopi – se ve ne sono – è stata dimostrata un’efficacia? Per quali ceppi? A quali dosaggi? E somministrati come? Per rispondere almeno in parte a queste domande importanti, il Journal …

Continua »
bevande zuccherate bibite zucchero sugar tax soda tax

Bevande zuccherate, le etichette che allertano sugli effetti per la salute funzionano? I risultati di una metanalisi

Mettere per iscritto sulle etichette che le bevande zuccherate possono nuocere alla salute aiuta a limitarne il consumo? L’interrogativo è al centro di discussioni molto accese, che contrappongono chi chiede l’adozione obbligatoria di richiami sui danni alla salute a chi, invece, sostiene che l’effetto sarebbe irrilevante. Ora però sarà più difficile sostenere quest’ultima posizione (in genere sostenuta dai produttori), visto …

Continua »
grano duro

Pasta, grandi incertezze per la filiera del grano duro, tra scorte ai minimi storici, costi aumentati e preoccupazioni per la prossima raccolta

È stato uno dei prodotti più acquistati durante gli assalti ai supermercati delle prime settimane di emergenza coronavirus: ovviamente stiamo parlando della pasta, alimento base della dieta italiana, a lunga conservazione ed economico. Ma mentre i carrelli si riempivano e gli scaffali si svuotavano, la filiera del grano duro si è trovata improvvisamente ad affrontare un picco anomalo di domanda, …

Continua »

I nuovi prodotti sul mercato delle aziende alimentari che diversificano con nuove proposte: Mulino Bianco, Rigoni di Asiago, Pedon…

Mentre gli italiani erano in casa in quarantena alcune aziende hanno messo a punto nuovi prodotti alimentari che ora si trovano sugli scaffali dei supermercati. Non stiamo parlando di piccole realtà ma, come scrive Emanuela Soressi su Il Sole 24 ore, di nomi come Rigoni di Asiago, Barilla e San Bernardo che propongono novità di rilievo. La marca Mulino Bianco, …

Continua »
Processed cheese on dark wooden background.

Formaggini: come un prodotto tipico del boom economico ha cambiato le scelte degli italiani. L’articolo di Ballarini su Ruminantia

Chi si ricorda dei formaggini? Passati un po’ di moda con la rivalutazione dei prodotti della tradizione, sono stati un vero simbolo del cambiamento delle abitudini alimentari degli italiani dopo il Boom Economico. E proprio i formaggini sono al centro di un articolo di Ruminantia firmato da Giovanni Ballarini. L’Italia degli anni Cinquanta e Sessanta del secolo scorso vive una …

Continua »
Takeaway servings of deep fried potato chips

Patate surgelate, c’è l’imbarazzo della scelta. Da friggere o da forno, classiche o rustiche, con la buccia o con aromi. Il confronto

Le patate surgelate rappresentano il 15% del volume totale dei surgelati consumati in Italia e si tratta in gran parte di patate “prefritte”, cioè già parzialmente cotte in olio. Per questi prodotti, che compaiono in tutte le nostre case, è necessario completare la cottura in padella, con la friggitrice o in forno. Oltre alle classiche patatine con la forma a bastoncino, …

Continua »
pomodori

Pomodori, vanno in frigo oppure no? Su aroma e sapore incide più la varietà che la temperatura di conservazione. Lo studio tedesco

I pomodori vanno conservati in frigorifero, cioè a 7°C, o a temperatura ambiente, attorno ai 20°C, per godere del massimo possibile di aroma e gusto? La domanda è oggetto di dibattito da anni, ed è meno frivola di quanto si potrebbe pensare, perché da almeno due decenni i consumatori di tutto il mondo lamentano la mancanza di qualità organolettiche nelle …

Continua »
mgaphone : nutriscore

Etichette a semaforo, meglio semplici, interpretative e colorate. Come il Nutri-Score. Il rapporto del Joint Research Centre europeo

Qualche mese fa in Italia era in corso una battaglia mediatica contro il Nutri-Score: politici di ogni schieramento, ministri e associazioni di categoria paventavano il rischio dell’etichetta imposta dall’Europa per danneggiare il made in Italy. Poi siamo stati travolti dalla pandemia che ha assorbito la nostra attenzione. Ma da qualche giorno la campagna contro il Nutri-Score è ricominciata a suon di …

Continua »

Pesce decongelato, surgelato o fresco: come regolarsi con scadenza e conservazione?

Una lettrice ci ha scritto con un interrogativo: ho comprato in un supermercato – per la precisione, un punto vendita Coop a Firenze – del pesce spada decongelato, e sull’etichetta ho trovato la data di confezionamento, ma non quella di scadenza. Come faccio a sapere quanto posso conservarlo? È vero che il pesce decongelato dura meno di quello fresco? E …

Continua »
Group of pigs domestic animals at pig farm. suini maiali

Benessere animale, un’etichetta sul metodo di allevamento: la proposta di legge presentata da Ciwf Italia, Legambiente e LeU

Un’etichettatura nazionale e univoca sul metodo di allevamento degli animali. È la proposta di legge 2403 presentata il 25 maggio da Ciwf Italia e Legambiente insieme a Rossella Muroni, deputata di Liberi e Uguali. L’iniziativa nasce dall’esigenza di mettere ordine alle informazioni che si possono trovare sulle etichette di carne, latte e formaggi e che talvolta possono risultare fuorvianti per …

Continua »
Balsamic vinegar bottle in a kitchen

Aceto Balsamico di Modena: come sceglierlo? Più che il prezzo, può aiutare l’etichetta. Il test di Stiftung Warentest

L’Aceto Balsamico di Modena Igp – da non confondere con il più pregiato Aceto Balsamico Tradizionale – è uno dei condimenti italiani più popolari all’estero. Così popolare che, per far fronte alla grande domanda, il disciplinare di produzione consente l’uso di uve coltivate anche lontano da Modena: per produrre il famoso aceto infatti si usano mosto d’uva e aceto di …

Continua »

Patatine aromatizzate al lime, peperoncino, paprika, salsa barbecue e addirittura tartufo o aceto balsamico. Confronto tra marchi

Le patatine fritte, quelle che accompagnano l’aperitivo, sono irresistibili: croccanti e salate, si trovano anche all’aroma di pomodorini, lime, peperoncino, paprika, salsa barbecue, se non addirittura tartufo o aceto balsamico. L’assortimento delle patatine aromatizzate comprende sia prodotti di marchi noti sia con i marchi dei supermercati, proposti nelle linee standard e in quelle “premium”, distinguibili a colpo d’occhio per il …

Continua »
Womans hand holding milk bottle in supermarket. Man shopping milk in grocery store. Man checks product expiration date before buying it. Close-up.

Come si calcola la data di scadenza degli alimenti? Un articolo di Food Hub lo spiega i segreti della shelf life

Come si calcola la data di scadenza di un prodotto alimentare? La cosa non è banale per i diversi fattori da considerare. Lo spiega bene Ilaria Trento, biologa, in questo articolo scritto sul sito Food Hub, il primo portale italiano dedicato all’innovazione nel settore agroalimentare, fondato da Francesco De Carolis e Fabio D’Elia. Il sito offre ai lettori un magazine trimestrale …

Continua »
Nutri-Score-europa

L’etichetta a semaforo Nutri-Score obbligatoria in Europa? Lo chiedono Nestlé, Danone, Lidl… insieme ad associazioni di consumatori

Ci sono Nestlé, Danone, McCain, Carrefour e Lidl, ma anche molte associazioni dei consumatori (tra cui Altroconsumo), accademici e membri del Parlamento europeo tra i firmatari della lettera che chiede alla Commissaria europea per la salute e l’alimentazione Stella Kyriakides l’introduzione dell’obbligo di adottare l’etichetta a semaforo Nutri-Score in tutti i paesi dell’Unione. L’appello arriva in occasione dell’imminente pubblicazione della …

Continua »