Home / Francesca Faccini

Francesca Faccini

Francesca Faccini

Adotta una mucca: un aiuto a distanza in cambio di burro, formaggio fresco e molto altro

In risposta alla crisi determinata dall’emergenza Covid-19, è stata data risonanza mediatica ad alcune iniziative di realtà locali come “Adotta una mucca”, un’idea che prevede il sostentamento di piccoli allevatori tramite versamento in cambio di prodotti caseari freschi fatti con il latte del “proprio” animale. Nelle valli italiane questo progetto esiste però da diversi anni non solo come forma di …

Continua »

Ceci, fagioli, lenticchie… Leguminose: alimento chiave per una dieta bilanciata e un ambiente sano

L’assunzione di proteine vegetali è in aumento in molte regioni dell’UE, in particolare nell’Europa occidentale e settentrionale. A tale dato corrisponde uno sviluppo del mercato delle alternative alla carne e ai prodotti lattiero-caseari con tassi di crescita annua che toccano rispettivamente il 14% e l’11% (dato europeo). In questa panoramica che include un cambiamento delle abitudini alimentari, i legumi giocano un …

Continua »

Foraging: la raccolta e il consumo di “cibo selvatico” arriva nelle cucine stellate e nei laboratori

Si sa che le parole sono importanti, perché a seconda del termine scelto uno stesso concetto può restituire un’idea diversa. In questo gioco lessicale gli inglesismi sembrano dominare il vocabolario dei parlanti moderni in tutti gli ambiti della vita anche quando fanno riferimento ad attività antiche quanto l’uomo. Nel panorama della nuova gastronomia, per esempio, da alcuni anni si fa …

Continua »

La moda detox: tra strategie di marketing e fissazioni. Sui social è boom di prodotti e ricette per disintossicarsi, ma da cosa?

Come tutti i periodi “post qualcosa” anche il post quarantena è stato decretato dal web come un tempo segnato dalla necessità di depurarsi. Su Instagram e Facebook la parola d’ordine, nonché l’hashtag che va per la maggiore, è “detox”. Piani alimentari che promettono un effetto purificante dell’organismo, ricette di acque aromatizzate con il potere di pulire dall’interno il corpo, prodotti …

Continua »

Idrosommelier: se l’acqua è un bene di lusso. Tra assaggiatori, menu e speculazione

acqua minerale bottiglia idratazione

Sebbene abbiamo la fortuna di vivere in un Paese dove è ancora possibile aprire il rubinetto per riuscire a dissetarci, “vantiamo” il primato mondiale di consumo di acqua minerale in bottiglia; sebbene le campagne pubblicitarie cerchino di trasmettere il messaggio che l’acqua più pura non sia quella del sindaco, secondo una ricerca dell’Irsa (Istituto di ricerca sulle acque) l’Italia si posiziona …

Continua »

Il ketchup prima delle patatine fritte era una salsa di pesce e anche un medicinale

Conosciuto come la salsa americana per eccellenza, il ketchup vede le sue origini in Asia e al posto del pomodoro prevede il pesce come ingrediente principe. Il linguista Dan Jurafsky nel suo libro The Language of Food racconta come la parola derivi dal temine in dialetto hokkien “ke-tchup”, letteralmente “salsa di pesce conservata”. Siamo intorno al 1.400 d.C. quando il …

Continua »

Manzo Wagyu e Kobe: la carne più pregiata al mondo, tra mito e realtà

Il manzo Wagyu, considerato dai giapponesi e da molti chef il più pregiato al mondo, è un prodotto della tradizione culinaria giapponese in grado di raccontare la cultura del Paese insieme ad altri alimenti come il sushi e il sashimi. Con il termine “Wagyu” (“wa” significa “Giappone”, mentre “gyu” sta per “bovino”) ci si riferisce a tutte e quattro le …

Continua »

Troppi pesticidi per coltivare le mele trentine. Ridurre si può, ma non è facile

È conosciuta come il “frutto proibito”, è la protagonista di detti popolari che ne raccomandano il consumo per una salute di ferro, ma è anche uno dei prodotti agricoli più delicati e soggetti a parassiti e funghi. La mela, in questi ultimi decenni, è stata oggetto di studi e analisi approfonditi che hanno portato l’opinione pubblica a concentrarsi sul controverso …

Continua »

Caffè crudele: il Kopi Luwak. Da bevanda dei braccianti a bene di lusso grazie allo sfruttamento degli animali

Digitando su Amazon “Kopi Luwak” compare una selezione di buste di caffè il cui prezzo medio si aggira intorno ai 500 euro al chilogrammo, un costo che gli conferisce il primato di “tazzina” più cara al mondo. In indonesiano Kopi significa caffè, mentre Luwak zibetto e come suggerisce il suo stesso nome, è prodotto dalle bacche di caffè mangiate, parzialmente …

Continua »