Home / Controlli e Frodi

Controlli e Frodi

Msc certificazione pesca sostenibile

Pesce sostenibile, la certificazione MSC tutela davvero i consumatori: solo l’1% del pescato è vittima di frodi o sostituzioni, lo rivela uno studio

Il marchio MSC del Marine Stewardship Council, che contraddistingue il pesce pescato in maniera sostenibile secondo i dettami del programma Chain of Custody, tutela davvero il consumatore, che può acquistarlo senza timore di essere imbrogliato. Tra i prodotti certificati  il tasso di sostituzioni (fraudolente e non) è  inferiore all’1%, mentre nei lotti non MSC sottoposti a controlli si arriva al 30%. …

Continua »
holding fresh kiwi fruit

Kiwigate, scoppia in Francia lo scandalo dei kiwi italiani spacciati per francesi. Circa 15 mila tonnellate di frutti “francesizzati” dal 2016

Scoppia in Francia lo scandalo già ribattezzato kiwigate, che chiama in causa direttamente l’Italia. Dal 2016 a oggi 15 mila tonnellate di kiwi venduti in Francia, pari al 12% del totale, come prodotti nel Paese d’oltralpe, sarebbero stati in realtà frutti italiani contraffatti, in parte da produttori italiani, in parte da rivenditori francesi, in parte da società truffaldine con soci …

Continua »

Le frodi alimentari segnalate da Coldiretti sono risibili, quelle vere come Prosciuttopoli non ci sono!

Il comunicato stampa di Coldiretti sulle Agromafie del 14 febbraio 2019, ripreso da diversi media tra cui il Corriere della sera, racconta frodi alimentari destinate a colpire l’immaginario dei consumatori anche se nella realtà i riscontri sono quasi ininfluenti. Secondo la lobby, il business ammonta a 25,4 miliardi di euro con un incremento del 12,4% rispetto all’anno precedente. Il dato …

Continua »
donna pesce

Un terzo del pesce venduto in Canada ha un’etichetta non veritiera. Errori in tutta la filiera

Anche il Canada ha un problema rilevante con l’etichettatura del pesce. Una ricerca condotta dall’Università di Guelph ha scoperto che un terzo dei prodotti ittici venduti nel paese nord-americano, sia importati che di provenienza nazionale, hanno un’etichetta non veritiera. E questo non succede solo in fase di vendita al dettaglio, ma in ogni passaggio della filiera. Alla fine, il 32% …

Continua »
stagionatura prosciutti di parma

Prosciuttopoli: i numeri dello scandalo sono impressionanti, precisa l’Icqrf del Ministero delle politiche agricole

Nel rapporto 2018 dell’Ispettorato centrale della tutela della qualità e della repressione frodi dei prodotti agroalimentari (Icqrf) del Mipaaft  si parla anche di Prosciuttopoli. Il documento cita le due inchieste portate avanti delle Procure di Torino e Pordenone sulle frodi dei prosciutti a marchio Dop Parma e San Daniele che vengono classificate  tra le operazioni più importanti nella lotta alla …

Continua »
sushi

Sushi, sashimi e carpaccio di pesce crudo scongelato, l’asterisco non deve mancare mai nel menu. L’articolo di Fabrizio de Stefani

Secondo le norme in vigore, tutto il pesce crudo servito al ristorante, come sushi, sashimi, tartare e carpaccio, deve essere preventivamente congelato e il trattamento deve essere indicato sul menu. Ma ciò molto spesso non viene segnalato sul menu. Ne parla questo articolo di Fabrizio de Stefani. Il pesce crudo può essere servito al ristorante omettendo l’indicazione di “scongelato” nel menu …

Continua »
sicurezza alimentare allerta 156854978

Dal fipronil a Prosciuttopoli: tutti i controlli su cibi e bevande del 2017. Pubblicata l’annuale relazione del Ministero della salute

Il Ministero della salute ha pubblicato la relazione sui controlli ufficiali svolti nel 2017 su cibi, bevande, mangimi per animali e materiali a contatto con gli alimenti (Moca). Il documento è stato realizzato dalla Direzione generale per l’igiene e la sicurezza degli alimenti e la nutrizione (Dgisan) e raccoglie i dati forniti dalle diverse autorità responsabili dei controlli sul cibo che operano …

Continua »

Prosciuttopoli: coinvolte 1.240.000 cosce di prosciutto San Daniele e di Parma per un valore di 80 milioni

Il rapporto 2017 dell’Ispettorato centrale della tutela della qualità e della repressione frodi dei prodotti agroalimentari (ICQRF) del Mipaaft pubblicato nel giugno 2018 dedica quattro pagine e una decina di foto agli alimenti made in Italy contraffatti dai cinesi, e sottolinea con soddisfazione i quasi 300 interventi portati avanti con successo contro l’Italian sounding. Il rapporto dedica solo 15 righe …

Continua »
lente

Controllore e giudice nello stesso tempo con aumento di stipendio correlato all’importo della multa. Il parere di Alberto Grimelli di Teatro Naturale

Riportiamo un articolo di Alberto Grimelli di Teatro Naturale sulle attribuzioni agli ispettori della Repressione frodi, derivanti dall’ultima legge di bilancio. Le sanzioni amministrative andranno nelle tasche degli ispettori della Repressione frodi. L’ultima legge di bilancio prevede che le multe per violazione del regolamento 1169/2011, nella misura massima del 15%, serviranno a incrementare la retribuzione del personale dirigenziale e non dirigenziale dell’Icqrf. Un conflitto …

Continua »
troppo sale pesce crocchetta 99935615

A New York City il 42% del pesce venduto non corrisponde a quello indicato in etichetta. Indagine del Procuratore generale dello Stato

Più di un quarto del pesce venduto nei supermercati dello Stato di New York ha un’etichetta sbagliata, frutto di frode deliberata o di errore. Lo rileva un rapporto pubblicato dal Procuratore generale dello Stato di New York, Barbara D. Underwood, al termine di un’indagine iniziata alla fine del 2017, che ha utilizzato il test del DNA sui campioni di nove …

Continua »
Parmesan Cheese formaggio parmigiano reggiano grana padano

L’Italia lamenta continuamente frodi sui prodotti made in Italy, ma nessuna segnalazione ufficiale è giunta all’UE. Lo rivela il Commissario Vytenis Andriukaitis

Nonostante le frequenti denunce mediatiche contro la contraffazione di prodotti made in Italy e contro il fenomeno dell’Italian sounding, l’Italia non avrebbe fatto segnalazioni di sospette frodi alimentari alla Commissione europea attraverso i canali dedicati. Lo rivela Vytenis Andriukaitis, Commissario europeo per la salute e la sicurezza alimentare, in risposta a un’interrogazione di Mara Bizzotto. L’europarlamentare italiana aveva chiesto cosa intendesse …

Continua »

Spagna, sequestrate 80 tonnellate di tonno rosso pescato illegalmente e in cattivo stato di conservazione. In azione anche i Nas

80 tonnellate di tonno rosso pescato illegalmente e in cattivo stato di conservazione sono state sequestrate in Spagna durante un intervento  della Guardia Civil, denominata “Operación Tarantelo” che ha portato all’arresto di 79 persone. Alle indagini, condotte con il coordinamento dell’Europol, oltre alle autorità francesi, maltesi e portoghesi, hanno partecipato anche i Carabinieri del Nas, che durante 23 ispezioni hanno …

Continua »
sicurezza alimentare allerta 156854978

Il Comitato nazionale per la sicurezza alimentare: l’organismo inutile del Ministero della salute

Pochi giorni fa il Ministero della salute ha annunciato il rinnovo delle cariche del Comitato nazionale per la sicurezza alimentare (Cnsa). Il Comitato presieduto da un responsabile del Ministero, si articola in due sezioni. Nella prima siedono 13 professionisti (*) con un alto profilo professionale che, in virtù del loro ruolo e degli argomenti trattati, non dovrebbero avere conflitti di …

Continua »
Virgin olive oil in a crystal bottle on wooden background.Copyspace

Francia. il 50% dell’olio di oliva in vendita sugli scaffali non è in regola. I risultati del piano di controllo del governo

La direzione generale per la repressione delle frodi del governo francese ha pubblicato i risultati dei controlli dell’olio d’oliva effettuati nel 2016. Gli investigatori hanno raccolto 139 campioni di olio d’oliva, 67 dei quali, pari al 48%, sono risultati non conformi ai regolamenti. La maggior parte di questi erano oli di origine straniera con difetti di qualità che hanno portato …

Continua »

Olio extravergine: la furberia dell’olio di carta e le bottiglie vendute a meno di 3 €. Il parere di Alberto Grimelli di Teatro Naturale

Demolito il muro dei 3 euro al litro per l’extravergine comunitario, resta solo da abbattere l’ultima barriera sull’olio nazionale. Si scaldano i motori per la nuova campagna olearia e c’è già chi è in cerca di olive “di carta”. La quotazione? 60 €/q, ma c’è il trucco. Riportiamo il parere di Alberto Grimelli di Teatro Naturale. Finalmente siamo tornati ai …

Continua »