Home / Giulia Crepaldi

Giulia Crepaldi

Giulia Crepaldi

Coronavirus: cosa sappiamo sull’infezione, spiegato in breve dal New York Times

coronavirus malattia influenza

Ha fatto notizia la recente decisione del Comitato tecnico scientifico (Cts) di ridurre la quarantena da 14 a 10 giorni. Come si spiega questa scelta, se diverse persone sono rimaste positive al tampone per settimane dopo la diagnosi di infezione da Sars-CoV-2? Per districarsi tra i concetti di incubazione e infettività, tra pre-sintomatici, sintomatici e asintomatici, tra test molecolari, antigenici …

Continua »

Pesce spada surgelato Acquario richiamato per presenza di mercurio

richiamo pesce spada trance surgelato acquario

Il ministero della Salute ha pubblicato il richiamo di un lotto di trance di pesce spada surgelato a marchio Acquario per la presenza di mercurio rilevata durante le analisi in autocontrollo. Il prodotto interessato è venduto in trance confezionate singolarmente, distribuite in cartoni dal peso netto di 6,4 kg, con il numero di lotto 2007297598 a consumarsi preferibilmente entro il …

Continua »

Influenza aviaria, si alza il livello di allerta in Europa dopo i focolai scoppiati in Russia e Kazakistan

pollo carne animali allevamento influenza aviaria

Si alza il livello di allarme per l’influenza aviaria in Europa. Ancora nessun caso registrato, ma i focolai scoppiati quest’estate in Russia e Kazakistan hanno fatto scattare l’allerta per i paesi europei, sollecitati a intensificare la sorveglianza per evitare che il virus, portato da uccelli migratori, possa dare luogo a nuove epidemie sul territorio dell’Unione, come rivela l’ultimo aggiornamento redatto …

Continua »

Le mascherine in tessuto vanno lavate sempre in lavatrice tra un uso e l’altro. L’analisi dei ricercatori australiani

Pensive, thoughtful woman wearing protection handmade face mask during the quarantine of coronavirus infection outbreak. Copy, empty space for text mascherine

Le mascherine riutilizzabili dovrebbero essere lavate dopo ogni uso in lavatrice a 60°C. Lo rivela un’analisi dei ricercatori dell’Università del Nuovo Galles del Sud di Sidney pubblicata su BMJ Open, secondo cui per ridurre il rischio di trasformare i dispositivi di protezione riutilizzabili in un veicolo di trasmissione del coronavirus è necessario lavarle sempre tra un uso e l’altro, a …

Continua »

Presenza di aflatossine M1 nel latte: richiamati nove lotti di formaggi freschi e latticini del Caseificio Pascoli

richiamo formaggi latticini caseificio pascoli

Il ministero della Salute ha pubblicato il richiamo di diversi formaggi freschi e latticini del Caseificio Pascoli per il rischio chimico derivante dalla presenza di aflatossine M1 nel latte. Sono interessati nove lotti di prodotti tra squacquerone, squacquerone di Romagna Dop, ricotta di siero, nuvola di latte, bucciatello del Rubicone, bazzotto di Romagna semitenero e casatella venduti in diversi formati …

Continua »

Ancora un richiamo di Raschera Dop per Salmonella Brandenburg. Un altro marchio coinvolto

Il ministero della Salute ha diffuso l’avviso di richiamo di un lotto di Raschera Dop a marchio Rognoni per la presenza di Salmonella Brandenburg. Il prodotto interessato è stato venduto in forme intere con il numero di lotto 20254 e la scadenza 10/01/2021 (marchio IT03458CE sull’etichetta di riconfezionamento). Il formaggio richiamato è stato prodotto per l’azienda Rognoni Umberto Srl dal …

Continua »

Aumentano le notifiche al sistema di allerta Rasff. Nel rapporto 2019 boom di segnalazioni per la Salmonella nel pollo dalla Polonia

alimenti cibo dieta verdure pollo pesce salute

Nel 2019 sono tornate a crescere le notifiche trasmesse attraverso il Sistema di allerta rapido per alimenti e mangimi (Rasff), lo strumento utilizzato dagli Stati membri per scambiarsi allerta e informazioni sugli alimenti che potrebbero rappresentare un rischio per la salute dei cittadini europei. Lo certifica l’annuale rapporto pubblicato dalla Commissione europea. Lo scorso anno sono state segnalate 4.118 notifiche …

Continua »

Rischio microbiologico: Raschera Dop richiamato per Salmonella Brandenburg

Il ministero della Salute ha diffuso l’avviso di richiamo di un lotto di Raschera Dop del Caseificio Ceirano-Villosio per la presenza di Salmonella Brandenburg. Il formaggio interessato è stato venduto in forme intere appartenenti al lotto con la data di produzione 06/06/2020 e quella di scadenza 09/11/2020. Il Raschera richiamato è stato prodotto dal Caseificio Ceirano-Villosio Srl nello stabilimento di …

Continua »

Conad richiama corn flakes glassati: presenza di arachidi non dichiarate in etichetta

richiamo corn flakes glassati conad

Conad ha richiamato un lotto di corn flakes glassati a proprio marchio perché nel prodotto è stata riscontrata la presenza di arachidi non dichiarate in etichetta. I cereali da colazione interessati sono venduti in confezioni da 375 grammi con il termine minimo di conservazione 14/01/2022 (codice EAN 8003170016798). I corn flakes richiamati sono stati prodotti per Conad Soc. Coop. dall’azienda Molino …

Continua »

Possibile contaminazione microbiologica: richiamato tonno in olio di girasole Porticello

richiamo tonno olio girasole porticello frios

Il ministero della Salute ha pubblicato l‘avviso di richiamo di un lotto di tonno in olio di girasole a marchio Porticello per una possibile contaminazione microbiologica. Il prodotto coinvolto è stato venduto in latte da 1730 grammi con il numero di lotto JCG 324 e il termine minimo di conservazione 12/2024. Il tonno richiamato è stato prodotto per Frios Ittici …

Continua »

Il pane dei sandwich Subway non è pane, secondo la Corte Suprema irlandese: troppo zucchero

Il pane con cui Subway realizza i suoi famosi panini… non è pane. O almeno è quanto ha stabilito lo scorso 29 settembre la Corte Suprema irlandese. Secondo la corte il pane utilizzato dalla catena americana di fast food contiene così tanto zucchero da non poter essere definito “pane”, ma piuttosto dovrebbe essere equiparato a un dolce. La curiosa notizia …

Continua »

Negli Stati Uniti Pfas anche nell’acqua in bottiglia, soprattutto frizzante. Ma non c’è un limite legale. I risultati del test di Consumer Reports

Quindici anni prima che scoppiasse lo scandalo Pfas in Italia, ad essere colpiti furono gli Stati Uniti, quando ancora nessuno – ad eccezione degli addetti ai lavori – sapeva cosa fossero e quanto siano pericolose per la salute le sostanze perfluoroalchiliche che hanno contaminato bacini idrici e falde acquifere dal Veneto al West Virginia. Ed è proprio negli Usa che …

Continua »

Stracchino a latte crudo La Casera del Pirondel richiamato per presenza di Escherichia coli STEC

Stracchino - Italian cheese

Il ministero della Salute ha diffuso il richiamo di un lotto di stracchino a latte crudo a marchio “La Casera del Pirondel” dell’Azienda Agricola Armanni Angelo per la presenza di Escherichia coli STEC (produttore di tossina Shiga) con gene eae. Il prodotto interessato è stato commercializzato in forme intere da vendersi sfuse a peso, appartenenti al lotto di produzione 16/06/2020. Lo stracchino …

Continua »

Interferenti endocrini, effetto cocktail e sicurezza alimentare: i casi degli ftalati e dei pesticidi che agiscono sulla tiroide

Allergy food abstract concept with examining doctor and magnifier

Quando si parla di sicurezza alimentare ed esposizione ad interferenti endocrini – sostanze che, appunto, interferiscono con il funzionamento del sistema endocrino e riproduttivo – uno dei temi più spinosi degli ultimi anni è sicuramente quello dell’effetto cocktail. Perché se ormai molte di queste sostanze sono state studiate singolarmente, si sa ancora poco sulle conseguenze dell’effetto combinato di miscele di …

Continua »

Olio extravergine, un consumatore su cinque confuso sull’origine del prodotto. Molti credono di comprare italiano, ma non è così

olio supermercato

Nonostante l’etichetta di origine obbligatoria, un italiano su cinque sbaglia ancora a identificare la provenienza dell’olio extravergine che acquista. Gli errori sono più frequenti tra i consumatori convinti di aver comprato un prodotto 100% italiano. Lo rivela uno studio pubblicato sulla rivista scientifica Nutrients dai ricercatori dell’Università di Bari, che hanno indagato gli effetti dell’etichettatura di origine dell’olio extravergine sulla consapevolezza …

Continua »