Home / Sara Rossi

Sara Rossi

Sara Rossi
giornalista redazione Il Fatto Alimentare

Yogurt, uova & co.: quando si può superare la data di scadenza dei prodotti freschi e quando è meglio evitare

Sull’etichetta della maggior parte dei prodotti freschi confezionati la data di scadenza è segnalata con la dicitura “Da consumarsi entro il…” seguita da giorno e mese entro il quale dovrebbero essere mangiati. Si tratta di alimenti come latte fresco, yogurt, würstel per i quali sarebbe meglio rispettare questa indicazione. Tuttavia una certa flessibilità è possibile. La durata di questi prodotti infatti è strettamente legata …

Continua »

Coronavirus le novità per bar e ristoranti decise il 18 ottobre. Nuovi orari e cartello con numero dei clienti

Happy waiter wearing protective face mask while serving food to guests in a restaurant.

È stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale il nuovo Decreto del presidente del Consiglio dei ministri (DPCM) sulle misure per il contrasto e il contenimento dell’emergenza Covid-19 che resterà in vigore fino al 13 novembre 2020. Le novità non sono tante e per quanto riguarda i ristoranti il decreto  prevede  un’apertura dalle 5 del mattino sino alle 24 con servizio al tavolo, mentre fissa fino …

Continua »

Coronavirus: differenza tra isolamento e quarantena e come comportarsi con asintomatici e contatti stretti secondo il ministero della Salute

Sanitizer gel or antibacterial soap and face mask for coronavirus preventive measure

Quando si parla di Coronavirus ci sono parole come: isolamento, quarantena, asintomatici, contatti stretti che ricorrono di frequente. Il ministero della Salute ha redatto una circolare datata 12 ottobre 2020  per aiutarci a capire meglio. Il testo spiega cosa deve intendersi per isolamento e quarantena, in considerazione dell’evoluzione della situazione epidemiologica, delle nuove evidenze scientifiche, delle indicazioni provenienti da alcuni organismi internazionali …

Continua »

Il termine minimo di conservazione non è una scadenza! La tabella con tutti i riferimenti per un consumo sicuro

Il termine minimo di conservazione, o Tmc, è una delle indicazioni presenti sulle confezioni dei prodotti alimentari deperibili per dirci entro quanto tempo consumare  l’alimento. Al contrario della scadenza, però, non è un limite invalicabile, ma indica una data consigliata di consumo. In altre Paole significa che nel periodo successivo alla Tmc gli alimenti sono ancora commestibili, ma hanno un …

Continua »

Biologico: cresce la superficie agricola (+2%) e il numero di consumatori. I risultati del “Rapporto Bio 2020”

agricoltura bio biologico campi coltivare

FederBio annuncia che in Italia continua la crescita delle superfici di terreno destinato a colture biologiche: +2% nel 2019 rispetto all’anno precedente, con un incremento significativo del 79% dal 2010. Aumentano anche i cittadini che scelgono bio, con un valore di acquistato pari a 3,3 miliardi di euro nel 2019 (+180% negli ultimi 10 anni). È questo il quadro che emerge …

Continua »

Boom del biologico in Italia: +7 % dei consumi domestici. Aumentano anche la superficie agricola utilizzata e gli operatori

Dal 9 all’11 ottobre il biologico torna protagonista a Bologna con Sana Restart e gli Stati generali del bio. I dati dell’Osservatorio Sana 2020, promosso da BolognaFiere e a cura di Nomisma, con il patrocinio di FederBio, AssoBio e Ice, evidenziano un forte incremento della domanda da parte dei cittadini con un +7 % dei consumi domestici rispetto all’anno precedente. Il …

Continua »

Data di scadenza, come comportarsi quando non viene indicata in etichetta. I casi di carne e pesce

Circa l’8% della spesa alimentare delle famiglie italiane, secondo alcune stime, finisce nei rifiuti, ma in alcuni casi questo spreco potrebbe essere evitato perché ad essere gettati sono prodotti ancora commestibili. La situazione potrebbe migliorare differenziando bene tra data di scadenza e termine minimo di conservazione, che sono le due possibili indicazioni presenti sulle confezioni. Il principio è molto semplice: la …

Continua »

Mascherine: test di Altroconsumo su 19 modelli, solo 12 superano la prova. Servono regole

Pensive, thoughtful woman wearing protection handmade face mask during the quarantine of coronavirus infection outbreak. Copy, empty space for text mascherine

Se ben concepite, le mascherine lavabili in stoffa svolgono la loro funzione protettiva. Lo rivela il test su un campione di 19 modelli riutilizzabili condotto da Altroconsumo. L’aspetto vincente di questi modelli è che si tratta di un’ottima alternativa alle mascherine chirurgiche usa e getta, perché hanno un minore impatto ambientale e costano meno. Bisogna però introdurre uno standard minimo …

Continua »

La dieta del gruppo sanguigno fa davvero bene alla salute? Nessuna prova, spiega l’Istituto superiore di sanità

alimenti cibo dieta verdure pollo pesce salute

Tra i tanti regimi alimentari che un tempo spopolavano sulle riviste e ora si diffondono su internet grazie a blog e social network, non può mancare l’intramontabile dieta del gruppo sanguigno. Ma fa veramente bene alla salute come affermano i suoi promotori? “Una sana alimentazione fa bene alla salute ma i gruppi sanguigni non c’entrano nulla.” spiega Issalute, il sito …

Continua »

È a Pordenone il supermercato più economico d’Italia, a Cuneo il più caro. La “geografia della convenienza” secondo Altroconsumo

Close-up Of A White Shopping Cart

Sono oltre 30 anni che Altroconsumo pubblica l’ormai celebre indagine sui prezzi per valutare quali sono i supermercati più convenienti nelle varie città italiane. All’inizio le località erano solo una decina, adesso sono 70. I listini sono stati rilevati dal 15 giugno al 15 luglio e riguardano le 116 categorie merceologiche più acquistate in supermercati e ipermercati, che sono state …

Continua »

Ma l’olio di palma certificato è veramente sostenibile anche se proviene da terreni deforestati? Il parere di Roberto Cazzolla Gatti

olio di palma

Due ricercatori confermano che la certificazione dell’olio di palma non garantisce la ‘sostenibilità ambientale’. Un nuovo studio appena pubblicato sulla rivista Science of the Total Environment mostra – con un’analisi delle immagini satellitari – che le concessioni certificate e le aree dedicate alla coltivazione di palma da olio, negli ultimi decenni hanno sostituito l’habitat dei mammiferi in via di estinzione e le foreste …

Continua »

Mozzarella blu Vallelata: non si può consumare. La risposta dell’azienda

Torna la mozzarella blu. Così sembra da due segnalazioni che abbiamo ricevuto sulla nostra pagina Facebook da lettori che ci avvertono del fenomeno riscontrato su due lotti diversi (L 200241 e L200245) della stessa marca, Vallelata. Lacatalis, proprietaria del marchio, a seguito della nostra segnalazione ha proceduto al ritiro dei lotti interessati (vedi risposta pubblicata sotto). Tre casi sono stati …

Continua »

Panzironi, il Tar del Lazio sospende la delibera dell’Agcom: “Il Cerca Salute” può tornare in onda. E il Consiglio di Stato conferma [Aggiornamento]

Panzironi il cerca salute

Aggiornamento del 17 luglio 2020: il Consiglio di Stato ha respinto l’appello dell’Autorità per le garanzie nelle comunicazioni, confermando quindi la decisione del Tar del Lazio che aveva sospeso il provvedimento dell’Agcom con cui era stato decretato lo stop di sei mesi alla messa in onda del programma Il Cerca Salute di Adriano Panzironi. La sospensione della trasmissione era stata decisa per …

Continua »

“Origine Israele”: per la Corte Ue non basta. Etichette chiare per i prodotti dei territori occupati illegalmente

Gli alimenti provenienti dai territori occupati illegalmente da Israele dovranno riportare sulle etichette l’origine del prodotto attraverso diciture come: “Cisgiordania”, “Alture del Golan”, “Gerusalemme Est” o “Striscia di Gaza”. La Corte di giustizia dell’Unione europea, con la sentenza del 12 novembre, ha deliberato che “gli alimenti originari di territori occupati dallo Stato di Israele devono recare l’indicazione del loro territorio …

Continua »

Censurata la pubblicità del kit ProLon per la dieta mima digiuno: usato il volto di Umberto Veronesi

pubblicita online prolon dieta mima digiuno giornale di parma

Il Comitato di controllo dell’Istituto di autodisciplina pubblicitaria ha ritenuto ingannevole e ha censurato un’altra pubblicità di ProLon, il kit venduto in farmacia e online per seguire la dieta mima digiuno sviluppata dalle ricerche di Valter Longo. L’ingiunzione 54/19, si riferisce alla pubblicità comparsa sulla Gazzetta di Parma online (vedi foto sopra), ed è stata rilevata il 19 settembre 2019. …

Continua »