Home / Nutrizione

Nutrizione

sale cucina cucinare

Troppo sale nella dieta danneggia le difese immunitarie contro le infezioni batteriche. Lo studio tedesco

Per tenere le difese immunitarie in piena efficienza c’è qualcosa che tutti possono fare anche durante il forzato isolamento: assumere poco sale o, quantomeno, avere cura di restare entro i limiti stabiliti dall’Oms, e cioè 5 grammi al giorno (equivalenti a circa un cucchiaino da tè raso). Uno studio dei ricercatori dell’ospedale universitario di Bonn, in Germania, appena pubblicato su …

Continua »

Pane con pasta madre o con lievito di birra: chi vince nel confronto? Vantaggi e consigli

In tempi di clausura forzata, il profumo del pane che si diffonde per casa può rallegrare la giornata. Ma non sempre si ha a disposizione il lievito di birra che, insieme alla farina, risulta uno dei prodotti più venduti nei supernercati. Quale migliore occasione per convertirsi alla pasta madre e ai numerosi vantaggi. Il lievito di birra – il ben …

Continua »
scelta snack cibo sano dolci

Industria alimentare: troppi ingredienti. Attenzione ai cibi ultra-trasformati: vanno consumati saltuariamente. I consigli del Crea

Se volessimo cucinare una vellutata di carciofi, voi che ingredienti utilizzereste per la ricetta? Pensateci bene. Ora confrontate il vostro elenco con quello della crema ai carciofi Knorr: farina di grano tenero, grasso di palma, amido di patata, sale, sciroppo di glucosio, farina di mais, carciofi 2,7%, proteine del latte, zucchero, estratto per brodo, estratto di lievito, spinaci, prezzemolo, aromi, …

Continua »
Sugar tax tassa zucchero

Sugar tax e etichette a semaforo: il 60% dei tedeschi favorevoli a interventi per migliorare l’alimentazione

Le iniziative pubbliche per migliorare la qualità delle abitudini alimentari, come le tasse sui cibi poco sani e l’obbligo di etichette nutrizionali, hanno successo solo se sono comprese e accettate dall’opinione pubblica. Per questo andrebbero programmate tenendo conto anche degli orientamenti dei consumatori. Questa regola generale può riservare sorprese, perché al contrario di ciò che si pensa, non di rado …

Continua »
snack sale patatine fritte chips

Troppo sale nascosto negli alimenti trasformati. Gli uomini ne consumano più del doppio e aumenta rischio cardiovascolare

Passata completamente inosservata a causa dell’emergenza coronavirus, tra il 9 e il 15 marzo si è tenuta l’annuale Settimana mondiale per la riduzione del consumo di sale promossa dal World Action on Salt & Health, arrivata alla sua 12° edizione. Quest’anno il tema dell’iniziativa è “Hide and Seek”, per puntare l’attenzione sul sale nascosto da scovare all’interno dei cibi, anche …

Continua »

Vegani & sale: quattro piatti su cinque serviti nei ristoranti e nei take away in UK ne hanno veramente troppo

I piatti vegani proposti nei ristoranti e nei take away in Gran Bretagna sono pieni zeppi di sale, e chi li prepara sembra non preoccuparsi troppo degli inviti a ridurne la quantità. L’accusa arriva da Action on Salt, l’organizzazione pubblica inglese che da anni monitora la situazione e promuove campagne affinché il quantitativo resti entro i limiti consigliati dall’OMS. Nell’ultimo …

Continua »
Various crops of fresh lettuce

La lattuga coltivata nello spazio ha una qualità nutrizionale uguale a quella cresciuta sulla Terra

La lattuga cresce benissimo sulla Stazione spaziale internazionale (ISS), ma questo si sa già da qualche anno. La novità è che  la qualità nutrizionale è equivalente a quella di quella coltivata sulla Terra, se non addirittura superiore, anche perché  la versione spaziale non presenta rischi microbiologici. Le notizie relative alla lattuga romana rossa coltivata nelle camere di crescita Veggie fin …

Continua »

Meno carne e più verdure per il cuore e per allungare la vita. I risultati di due grandi studi

Per proteggere il cuore e il sistema cardiocircolatorio e allungare la vita c’è una soluzione che chiunque può mettere in pratica: ridurre il consumo di carni rosse e aumentare quello di proteine che arrivano dalle piante o dai prodotti caseari. Questo il consiglio che deriva da due grandi studi presentati al congresso dell’American Heart Association, svoltosi nei giorni scorsi. Nel …

Continua »
Pouring glass of red wine from a bottle.

Vino, al ristorante bicchieri più grandi spingono a bere di più, ma solo fino a un certo punto. Uno studio britannico

Quando si cena al ristorante, si è portati a bere più vino se i bicchieri sono grandi e  meno se sono piccoli, almeno entro un certo intervallo di volume. Se però si esagera con le dimensioni del calice, scatta una reazione opposta, ci si rende conto meglio della quantità bevuta, e si tende a non eccedere. Al bar questa nazione …

Continua »

Omega 3: due studi dimostrano che i benefici per la prevenzione delle malattie cardiovascolari sono inesistenti

Due studi pubblicati in contemporanea, effettuati dagli epidemiologi del Polyunsaturated Fats and Health group (PUFAH), sponsorizzato dall’OMS, dell’Università inglese dell’East Anglia, pongono una pietra tombale sui benefici attribuiti ai supplementi con acidi grassi omega 3, che negli ultimi anni hanno alimentato un mercato tanto ricco quanto devastante per l’ambiente, e soprattutto basato su presupposti che non reggono alla prova dei …

Continua »
Serving trays with delicious food on table. Concept of school lunch

Pasti più salutari nelle scuole americane grazie alle politiche di Obama. Ma ora Trump vuole tornare indietro

Probabilmente il presidente Donald Trump non cambierà atteggiamento, perché in genere non tiene in grande considerazione i risultati degli studi scientifici, ma un’indagine conferma, senza possibilità di dubbio, quanto le politiche sui pasti scolastici introdotte nel 2010 dal suo predecessore Barack Obama, su impulso della moglie Michelle, andassero nella giusta direzione e quanto la decisione di tornare indietro, annunciata a …

Continua »
Seniors in the kitchen

Anziani più in salute con la dieta mediterranea. I risultati di uno studio europeo su cibo, infiammazione e microbiota

La dieta mediterranea può davvero aiutare a vivere una vecchiaia più sana, se praticata tutti i giorni, perché assicura la selezione di ceppi del microbiota intestinale che proteggono dalle infiammazioni, preservano i processi metabolici e si traducono in uno stato di salute generalmente migliore. Lo si sostiene da tempo, ma ora a certificarlo è un grande studio europeo pubblicato su …

Continua »
Colorful cereal on a pink background

Cereali per la colazione, davvero le scritte in etichetta aiutano a scegliere i più sani? I consigli del nutrizionista

«Che ne dici di scegliere cosa vuoi per colazione?». Sugar Puffs o Kellogg’s Frosties? Riguarda proprio i cereali la prima scelta che l’utente deve affrontare in Bandersnatch, l’innovativo episodio di Black Mirror che ha avuto grande clamore per la sua inedita formula. La puntata è completamente interattiva, e durante la visione è lo spettatore a condizionare il corso della storia prendendo …

Continua »
Raw Red Lamb Chops

Carne e malattie cardiovascolari: altri due studi puntano il dito sul legame tra il consumo e il rischio di patologie cardiache

L’annosa questione del legame tra carne rossa o lavorata e malattie conosce una nuova puntata. Uno studio pubblicato da nutrizionisti e cardiologi della Northwestern University e della Cornell University e pubblicato su JAMA Internal Medicine, suggerisce che vi sia un nesso tra un consumo medio, le patologie cardiovascolari e la mortalità. Il campione è stato consistente: poco meno di 30 mila persone dell’età …

Continua »
pranzo intercultura cena pasto

Italiani: obesi, vegetariani, appassionati di cibo a domicilio e terrorizzati dal glutine. I dati del nuovo rapporto Eurispes

Fino a qualche anno fa, in una serata tra amici, quando arrivava l’ora di cena c’era sempre qualcuno che diceva: “Pizza?”. Si prendeva il menu (cartaceo) della propria pizzeria di fiducia e si chiamava per ordinare. Oggi sono cambiate parecchie cose. Grazie alle app si possono trovare decine e decine di ristoranti di qualsiasi tipo e il menu si “scorre” …

Continua »