Home / Pianeta

Pianeta

palm oil tree

Wilmar, il più grande fornitore mondiale di olio di palma, monitorerà le piantagioni con i satelliti. Soddisfazione di Greenpeace

Wilmar International, il più grande fornitore globale di olio di palma, di cui controlla circa il 40% del commercio mondiale, con sede a Singapore, ha annunciato che entro la fine del 2019 mapperà tutte le coltivazioni di palma da olio presso cui si rifornisce e si impegna a monitorare, attraverso l’uso di satelliti ad alta risoluzione, quanto accade nelle piantagioni. …

Continua »
report mighty earth cacao africa

Gli impegni disattesi dell’industria del cioccolato per fermare la deforestazione in Africa. Un dossier su Ghana e Costa d’Avorio

Un anno fa, in occasione della 23^ Conferenza delle Nazioni Unite sui cambiamenti climatici (Cop23) svoltasi a Bonn, le industrie del cacao e del cioccolato avevano assunto dei precisi impegni per porre fine alla deforestazione e alla violazione dei diritti umani nella filiera. Accanto alle industrie sedevano i rappresentanti di Ghana e Costa d’Avorio, i due principali paesi leader nella …

Continua »

Guerra alla soda tax: in America si votano leggi contro le tasse sul cibo. Dietro le iniziative si cela l’industria delle bevande zuccherate

C’è una sottile guerra, combattuta in punta di diritto – e con illustri precedenti – che potrebbe mettere a rischio la soda tax negli Stati Uniti. A lanciare l’allarme è il New York Times, che in un lungo articolo spiega come le grandi compagnie produttrici di bevande gassate abbiano finanziato, in molti Stati dove si votava per referendum specifici nello …

Continua »
colored plastic cocktail tubes standing in a glass

Il punto sulla plastica: produzione, leggi e divieti. Il rapporto UNEP sulla situazione mondiale

La Cina è il più grande produttore al mondo di rifiuti plastici da imballaggio, ma considerando la produzione pro-capite il primato passa a Stati Uniti, seguiti da Giappone e Unione Europea. Questo è il contesto in cui si è tenuto a Ginevra il secondo incontro del gruppo di esperti su rifiuti marini e microplastiche, l’UNEP (United Nations Environment Programme, Programma …

Continua »
Iceland supermercato surgelati

Il no all’olio di palma di Iceland diventa un affare di Stato. Malesia e Indonesia hanno chiesto al governo britannico di intervenire

Quando lo scorso aprile la catena di supermercati Iceland, specializzata nei surgelati, annunciò che entro l’anno avrebbe eliminato l’olio di palma da tutti i prodotti a proprio marchio, funzionari dei governi di Malesia e Indonesia scrissero al governo di Londra, chiedendogli di intervenire. Ciò che aveva irritato particolarmente i due governi del Sud-Est asiatico, che producono circa il 90% dell’olio …

Continua »
agricoltura bio biologico campi coltivare

All’agricoltura biologica solo le briciole dei finanziamenti europei e italiani. Nei nostri campi chi inquina viene pagato

Nei nostri campi chi inquina viene pagato. All’agricoltura che utilizza pesticidi, diserbanti e fertilizzanti sintetici va la quasi totalità dei finanziamenti europei e nazionali. La politica agricola comunitaria sovvenziona infatti  il 97,7% dell’agricoltura convenzionale. Al biologico vanno le briciole. Secondo i dati elaborati dall’Ufficio studi della Camera dei deputati, su 41,5 miliardi di euro destinati all’Italia dalla Politica agricola comune …

Continua »
greenpeace antibiotici pesticidi allevamento agricoltura campionamento

Antibiotici e pesticidi nelle acque: agricoltura e allevamenti intensivi inquinano. Le analisi di Greenpeace, che chiede un cambio di rotta

L’allevamento intensivo e l’agricoltura industriale inquinano i corsi d’acqua europei. È questa la conclusione dell’associazione ambientalista Greenpeace, che ha portato in laboratorio campioni di acqua prelevata da 29 canali e fiumi per l’irrigazione situati in 10 Paesi europei. Per l’Italia sono stati scelti due canali e una roggia tra le province lombarde di Brescia, Cremona e Mantova, dove si concentra …

Continua »
Oil palm fruit olio di palma

Olio di palma, RSPO sospende la malese FGV per traffico di persone e lavoro forzato. La decisione tre anni dopo la denuncia del Wall Street Journal

Oltre tre anni dopo la pubblicazione di un’inchiesta del Wall Street Journal su traffico di esseri umani, violenze e abusi in Malesia che vedevano coinvolto il colosso dell’olio di palma Felda Global Ventures (FGV), la Tavola rotonda sull’olio di palma sostenibile (RSPO), ha sospeso FGV. Quando il quotidiano statunitense pubblicò la sua inchiesta nel luglio 2015, come riferito da Il …

Continua »
greenpeace mondelez olio di palma deforestazione

Olio di palma e deforestazione, Greenpeace contro Mondelēz. Simulata la distruzione di una foresta pluviale davanti allo stabilimento italiano

“Mondelēz e le altre multinazionali devono smettere di rifornirsi da Wilmar, il principale commerciante di olio di palma a livello globale, fin quando questo non sarà in grado di dimostrare che l’olio di palma che vende non è prodotto a scapito delle foreste.” È quanto denuncia Greenpeace, che ha simulato la distruzione di una foresta pluviale davanti allo stabilimento della multinazionale Mondelēz a Capriata …

Continua »
incendi fumo indonesia deforestazione

Il disastro ambientale dei biocombustibili. Reportage del New York Times Magazine sulla deforestazione causata dall’olio di palma

“L’olio di palma doveva aiutare a salvare il pianeta. Invece ha scatenato una catastrofe”. È il titolo di un reportage del New York Times Magazine dall’isola indonesiana del Borneo, da dove racconta le conseguenze della scelta fatta nel 2007 dagli Stati Uniti, quando decisero di puntare sui carburanti vegetali per diminuire le emissioni inquinanti prodotti da diesel e benzina e …

Continua »
allevamento bovini manzo iStock_000048833802_Small

Il mondo si mobilita per un cambiamento delle abitudini alimentari. La carne al centro del mirino nella lotta per salvare il clima

In occasione di importanti appuntamenti internazionali come l’incontro alla Chatam House britannica dedicato al cibo sostenibile, il COP24 delle Nazioni Unite, già ribattezzato l’incontro in cui si siglerà l’accordo di Parigi sul cambiamento climatico 2.0 (*), la riunione della Commissione europea dedicata al tema della sicurezza alimentare, e la conferenza della FAO di Bangkok (**), si moltiplicano gli studi e …

Continua »
Colorful Plastic Polymer Granules

Lotta al flagello della plastica. In Gran Bretagna in arrivo una tassa sugli imballaggi non riciclati.

La Gran Bretagna imporrà una tassa sulla produzione e l’importazione di imballaggi di plastica a partire dall’aprile 2022. La tassa si applicherà agli imballaggi che non contengono almeno il 30% di plastica riciclata. Lo ha annunciato il ministro delle Finanze britannico, Philip Hammond, nel presentare la legge di bilancio per il 2019. Sull’intenzione del governo, nei prossimi mesi sarà avviata …

Continua »
galline

Galline felici? In Emilia Romagna solo il 20% vive in capannoni con spazi all’aperto. Nella maggior parte dei casi sono allevamenti bio

In Emilia-Romagna sono presenti numerosi allevamenti avicoli, oltre a centri di imballaggio delle uova, macelli e industrie di trasformazione della carne di pollo. Secondo stime di mercato un quinto della produzione avicola italiana proviene da questa regione. In particolare sul territorio sono presenti 229 allevamenti di galline ovaiole che producono il 21% delle uova italiane, per un totale di 2,7 miliardi …

Continua »
orangutan iceland olio di palma londra

I supermercati britannici Iceland per un Natale in difesa degli orangotanghi. Iniziative natalizie contro l’olio di palma, causa di deforestazione

Un Natale senza olio di palma e “orangutan friendly”. È la campagna avviata nel Regno Unito dalla catena di supermercati Iceland, specializzata in prodotti surgelati. L’iniziativa vuole sensibilizzare sulla continua distruzione della foresta pluviale nel Sud-Est asiatico per far posto alla coltivazione di palme da olio, che sta mettendo a rischio la sopravvivenza della popolazione degli orangotanghi. La campagna di …

Continua »
donna malata a letto

Il 60% di tutte le malattie umane proviene da animali. Appello dell’Oms per combattere la resistenza agli antibiotici

La resistenza agli antibiotici rappresenta una minaccia crescente per la salute. A causa dell’infezione da batteri resistenti ai farmaci, circa 700.000 persone muoiono ogni anno in tutto il mondo, e di queste circa 33.000 nell’area europea. Purtroppo il numero è in costante aumento. Molti  batteri, virus, funghi e parassiti colpiscono sia gli animali sia gli esseri umani, perché condividono ambienti  …

Continua »