Home / Pianeta

Pianeta

olio di palma latte artificiale

Fare a meno dell’olio di palma è una missione impossibile? Le strategie esplorate da aziende e ricercatori

L’olio di palma è un componente essenziale non solo di un’infinità di alimenti industriali, ma anche di cosmetici, farmaci e carburanti, al punto che si stima sia presente nel 50% dei prodotti di consumo. Inoltre lo si trova in numerosi materiali come quelli usati in edilizia, ed è fondamentale per il cibo per animali domestici e per i mangimi per …

Continua »

Conigli e benessere animale: le gabbie convenzionali sono il sistema di allevamento peggiore. La conferma dell’Efsa

Un parere scientifico dell’Autorità europea per la sicurezza alimentare conferma quello che in molti sostengono da tempo: il livello di benessere dei conigli allevati nelle gabbie convenzionali è il più basso tra i metodi di allevamento disponibili. Questo sistema di stabulazione dovrebbe essere sostituito da gabbie ampliate e arricchite, le cosiddette gabbie benessere. Il documento dell’Efsa è il frutto di …

Continua »
acqua del rubinetto

In futuro berremo sempre più acqua riciclata, per il cambiamento climatico e la popolazione in aumento. Impariamo a conoscerla

Di fronte alle carenze idriche con cui dovremo fare i conti nei prossimi anni, non è possibile essere schizzinosi: bisognerà abituarsi a bere anche l’acqua riciclata dagli impianti di depurazione, e dobbiamo tutti iniziare a familiarizzare con l’idea. Anche perché già oggi due miliardi di persone, il 70% delle quali residenti in grandi metropoli, prevalentemente in paesi dell’Africa e dell’Asia …

Continua »

Pomodori come grappoli d’uva: la varietà creata per l’urban farming utilizzando l’editing genetico

Anche se per il momento nessun europeo potrà coltivarli, negli Stati Uniti e in altri paesi dove è permesso studiare e, dopo gli opportuni via libera, commerciare piante con modifiche genetiche ottenute tramite la tecnica CRISPR-Cas9, potrebbe presto esserci una nuova varietà di pomodori. Frutti piccoli e saporiti, ma con una particolarità: capaci di crescere con una disposizione simile a …

Continua »
Big organic free range pig close up

Allevamenti e ambiente: maiali nutriti con gli scarti per combattere lo spreco alimentare. Il progetto di due fratelli americani

Come conciliare l’allevamento di animali da carne con la tutela dell’ambiente? Due giovani allevatori americani, Zach ed Ethan Withers, hanno lanciato in progetto innovativo, che sfrutta la proverbiale voracità dei maiali per recuperare e utilizzare scarti di lavorazione dell’industria alimentare e derrate rimaste invendute nei negozi. Il progetto è nato quando i due giovani hanno ereditato Polk’s Folly Farm, la …

Continua »
Climate change manifestation poster on an industrial fossil fuel burning

Cambiamento climatico, inquinamento, biodiversità in calo ed ecosistemi minacciati: il rapporto “Stato dell’Ambiente 2020”

Anche se l’Europa ha fatto progressi nel campo dell’economia circolare, dell’efficienza energetica e del consumo di risorse, se non si cambia rotta in fretta non saremo in grado di rispettare gli obiettivi di sostenibilità ambientale fissati per i prossimi decenni, e di certo non riusciremo a reagire prontamente agli effetti del cambiamento climatico. Lo rivela il rapporto sullo “Stato dell’Ambiente …

Continua »

MasterChef: gli aspiranti cuochi sempre senza copricapo. Perchè in tv si trascura questa fondamentale regola di igiene?

Guardando l’ultima puntata di MasterChef mi sono chiesto come mai solo un concorrente indossava un copricapo, per evitare la caduta di capelli nel piatto. Qualche maschietto era pelato, ma c’erano anche signori e signore con folte capigliature e ragazze con i capelli sciolti. Trattandosi di un gioco televisivo non c’è alcun obbligo di portare il cappello, come invece si deve …

Continua »
vertical farm urban liverpool insalata

La coltivazione idroponica si diffonde in Europa. Il caso della Farm Urban di Liverpool raccontato dal Guardian

Aumenta anche in Europa la diffusione degli stabilimenti per la coltivazione idroponica insediati in impianti industriali in disuso con lo scopo di fornire verdure a km zero cresciute consumando pochissime risorse (il 95% di acqua in meno rispetto a quelle tradizionali, per citare uno dei parametri più noti) e senza quasi ricorrere a pesticidi, perché non necessari. Dopo Growing Underground, …

Continua »

L’impatto ambientale della carne: cosa fare per ridurlo? La seconda parte dell’articolo di Georgofili.info

Ecco la seconda parte dell’articolo di Mario R. Tredici, professore del Dipartimento di Scienze agrarie, alimentari, ambientali e forestali dell’Università degli Studi di Firenze pubblicato originariamente da Georgofili.info sull’impatto ambientale della produzione di carne e come il settore zootecnico può intervenire. Come mitigare le emissioni del settore agricolo? Importanza della dieta Pratiche agricole più naturali (ad esempio no-tillage, agroforestry, agricoltura …

Continua »
Freakshakes with donuts and candy floss

Food porn: spopolano i video virali di ricette esagerate. Ma che conseguenze hanno sui consumatori?

Sembra solo una delle tante declinazioni del successo del cibo sui social, ma i video ‘food porn’ virali, ovvero la diffusione di video ricette esagerate, può avere conseguenze negative, a causa del messaggio trasmesso. Ne è convinto Chris Baraniuk, giornalista scientifico della BBC, che dedica all’argomento un articolo prendendo spunto da alcuni video popolarissimi in queste settimane, come quello sulla …

Continua »

Clorpirifos, dal 2020 vietato in UE l’insetticida collegato a disturbi del neurosviluppo. La decisione arriva dopo diverse proroghe

Il clorpirifos e il suo metabolita principale, il clorpirifos-metile, dalla fine di gennaio 2020 non saranno più legali nell’Unione Europea. Così ha deciso lo Scopaff (Comitato permanente per le piante, gli animali, gli alimenti e i mangimi), riunito lo scorso 6 dicembre, a conclusione di una vicenda che, tra un rinvio e l’altro, va avanti da molti anni, tra numerose …

Continua »
ostriche new york

Un miliardo di ostriche per New York: ricreare un ecosistema scomparso contro il cambiamento climatico

I ragazzi della generazione Greta di New York stanno prendendo parte a un grande progetto per recuperare le acque che circondano la città, con lo scopo di ripristinare gli ecosistemi, vivere in prima persona la biologia e dare vita a un circolo virtuoso che coinvolge anche molti ristoranti: vogliono arrivare a produrre un miliardo di ostriche entro il 2035. Del …

Continua »
Homemade poster at ecological protest. A close-up shot of a homemade poster, saying less meat less heat, being held above a crowded street of environmental demonstrators.

Troppo elevato l’impatto della carne sul clima: una riduzione è necessaria. L’intervento di Mario Tredici su Georgofili.info

Si parla spesso della necessità di ridurre il consumo di carne, sia per la nostra salute che, soprattuto, per ridurre le emissioni di gas a effetto serra e contrastare il cambiamento climatico, a cui il settore zootecnico contribuisce in maniera importante. Di questo parla Mario R. Tredici, professore del Dipartimento di Scienze agrarie, alimentari, ambientali e forestali dell’Università degli Studi …

Continua »
Rolls of paper towels on table indoors

Carta da cucina: un prodotto popolare e versatile, ma poco sostenibile. Il test di Altroconsumo su 15 rotoli

La carta assorbente è presente praticamente in qualsiasi cucina, dove viene usata per asciugare liquidi rovesciati inavvertitamente, per le pulizie e talvolta anche a contatto con gli alimenti. Ma non tutti i rotoli sono uguali. Per questo Altroconsumo ha messo alla prova 15 marchi di carta da cucina, con l’aiuto di 200 volontari che hanno ricevuto tre rotoli anonimi da …

Continua »
pesticidi erbicidi campi agricoltura uomo

L’Austria non vieta più il glifosato: sbagliata la procedura di notifica alla Commissione europea

Il bando al glifosato in Austria non s’ha da fare (per ora). La Cancelliera Brigitte Bierlein ha annunciato che non firmerà la legge che avrebbe stabilito il primo divieto totale in un paese dell’Unione Europea per il controverso erbicida, sospettato di essere cancerogeno. A far infuriare le associazioni ambientaliste però è il motivo: non è stata seguita la giusta procedura …

Continua »