Home / Pianeta

Pianeta

orto tetto coltivare

Orto sul tetto del Boston Medical Center: un’occasione per educare, svagare i pazienti e sostenere i più anziani e fragili

A Boston c’è un orto su un tetto. Ma non si tratta di un tetto qualsiasi: è il tetto del Boston Medical Center, ovvero una superficie di oltre 800 metri quadrati su uno dei più grandi ospedali della città, che da due anni è stata adibita a coltivazione urbana con 25 tipi di ortaggi e due alveari. A raccontare tutti i …

Continua »
mele frutta cuore bambini bio

Mele biologiche: hanno un microbiota (benefico per la microflora intestinale umana) più vario di quelle convenzionali

Le mele biologiche sono molto diverse da quelle coltivate con fitofarmaci da un punto di vista poco scontato: quello del microbiota che ospitano. Le prime, infatti, hanno una varietà e una complessità di popolazioni batteriche, fungine e virali che si perde con i trattamenti, come conferma il fatto che le seconde presentano un panorama microbiologico decisamente più povero. La scoperta …

Continua »
pesce granghio polpo molluschi frutta di mare

Impossible Fish, sembra pesce ma non lo è! Impossible Foods lavora al nuovo alimento vegetale

Quante volte avete maledetto il pesce che stavate mangiando per una spina in gola? Ecco, forse sta arrivando una soluzione, anche se non riguarda proprio il pesce. Dopo l’Impossible Burger, l’hamburger vegetale con l’aspetto e il sapore della carne prodotto da Impossible Foods, e lanciato di recente anche da Burger King, ecco in arrivo l’Impossible Fish. L’azienda sta infatti lavorando …

Continua »
meloni frutta giappone coltivare serra

Un’anguria da 5.000 euro! Ecco i tre frutti più cari al mondo venduti in Giappone raccontati in un articolo di Italia Fruit News

La rivista online Italia Fruit News ha pubblicato un interessante articolo su alcuni costosissimi frutti venduti in Giappone, firmato da Francesco Mattioli, che di seguito vi proponiamo. La perfezione dei frutti giapponesi ha un costo altissimo; così elevato che, quando veniamo a conoscenza delle cifre in gioco, rimaniamo a bocca aperta. Lo stupore davanti a certi prezzi è normale, ma …

Continua »
pesticidi erbicidi campi agricoltura riso

Austria: glifosato addio. È il primo paese europeo a bandire totalmente il controverso erbicida. Ma manca ancora l’approvazione definitiva

Con una decisione senza precedenti, l’Austria dichiara guerra al glifosato attraverso una legge che prevede il bando totale dell’erbicida. La norma è già stata approvata dalla Camera Bassa del Parlamento ed è in attesa della conferma definitiva e della successiva firma del Presidente della Repubblica Alexander Van der Belle, ex leader dei Verdi. La scelta dell’Austria è dunque quella di …

Continua »
maiali maialini code paglia scrofa allevamento

Stop al taglio della coda dei maiali appena nati. Gli impegni del governo sul benessere dei suini. In approvazione le nuove norme

È arrivato l’impegno del governo a garantire l’applicazione stringente del piano per il benessere dei maiali in allevamento. Dopo aver accantonato tutti gli emendamenti proposti, che stavano rallentando i lavori al Senato, è stato accolto un ordine del giorno del Movimento 5 Stelle che impegna l’esecutivo al rispetto delle prescrizioni dettate dalle norme comunitarie per la protezione dei suini e …

Continua »
discarica plastica co2 gas serra

Quanto inquina la plastica? Nel 2030 tanto quanto 295 centrali a carbone. L’articolo di Valori.it

L’analisi di quanto saranno le emissioni di gas serra dovute alla plastica in un rapporto prodotto dal Center for International Environmental Law, studio legale americano. Ne parla Rosy Battaglia in un articolo di Valori. La plastica contribuisce in maniera drammatica al cambiamento climatico e dispersa nell’ambiente continua a produrre gas serra. Solo nel 2019 la sua produzione, l’incenerimento e lo …

Continua »
Banane piantagione

Banane in pericolo: un fungo potrebbe spazzare via le Cavendish, la varietà più diffusa. La malattia forse è arrivata anche in Sud America

Le banane Cavendish, la varietà predominante nel mondo, potrebbero avere i giorni contati. O comunque rischiano di diventare estremamente più rare, e quindi costose. E il motivo è un fungo, il Fusarium oxysporum f.sp. cubense, chiamato anche TR4 (Tropical Race 4), che sembra superare tutte le difese delle Cavendish, banane introdotte a metà del novecento dopo che una variante di quello attuale …

Continua »

Dall’URSS alla Russia un effetto imprevisto e positivo: una significativa riduzione dell’impronta ambientale del paese

Il passaggio dall’Unione Sovietica alla Russia ha avuto un effetto imprevisto e positivo: una significativa riduzione dell’impronta ambientale del paese, soprattutto in termini di emissioni di gas serra. Non si sa, però, se attualmente il sistema agricolo e alimentare si muova ancora nella stessa direzione. A fare i conti sono stati i ricercatori del Leibniz Institute of Agricultural Development in …

Continua »
sacchetto plastica mare

Novamont: la scienza conferma biodegradabilità del Mater-Bi. Ma no a comportamenti irresponsabili

Dopo gli studi dell’Università di Pisa che dimostrerebbero come uno smaltimento non corretto dei sacchetti compostabili possa influire negativamente sulla germinazione delle piante, arrivano quelli di Novamont. L’acceso confronto, scatenatosi dopo la pubblicazione degli studi dell’ateneo pisano sulla rivista scientifica “Ecological Indicators” (abstract), ha spinto l’azienda produttrice del Mater-bi, ad approfondire la questione; un importante programma di studi è stato …

Continua »
Scientific showing a piece of graphene.

La scienza non può essere di parte: l’appello di 250 scienziati, ricercatori e divulgatori scientifici francesi

“La scienza non può essere di parte”. È l’appello del collettivo NoFakeScience firmato da 250 scienziati e divulgatori scientifici francesi rivolto ai giornalisti: “Lo stato delle nostre conoscenze non può essere un supermercato in cui possiamo scegliere solo ciò che ci si addice e lasciare sullo scaffale ciò che contraddice le nostre opinioni.” L’appello, che riprendiamo integralmente, è stato pubblicato originariamente su L’Opinion …

Continua »
water bottle with the text life without plastic

Acqua minerale: 10 cose da fare per dire stop alle bottiglie di plastica. Siamo i più grandi bevitori al mondo con 224 litri e 145 euro a famiglia

L’Europarlamento ha approvato in via definitiva la direttiva che vieta dal 2021 alcuni articoli in plastica monouso come piatti, posate, cannucce e bastoncini per palloncini. In più, il 90% delle bottiglie di plastica dovrà essere raccolto dagli Stati membri, ma il provvedimento entrerà in vigore solo nel 2029. Inoltre, dovranno contenere almeno il 25% di materiale riciclato entro il 2025 …

Continua »
Three plastic bottles with one bottle crushed

Ma le biobottiglie producono microplastiche? I dubbi di un lettore e la risposta di Assobioplastiche

Un lettore ci scrive per cercare di risolvere i suoi dubbi sulle cosiddette biobottiglie e sugli effetti sulla salute che il loro utilizzo può comportare. Ecco la lettera. Le biobottiglie rilasciano microparticelle come quelle di plastica? Ritengo che, se la biobottiglia non costituisce pericoli per la salute, il suo uso potrebbe essere incentivato e che il maggior costo sarebbe accettato …

Continua »

Antibiotici: una follia a stelle e strisce. Con l’amministrazione Trump torna a salire l’uso degli antimicrobici in agricoltura e allevamento

Mentre l’Oms e tutte le principali autorità sanitarie mondiali lanciano continui appelli per un utilizzo molto più razionale degli antibiotici, verso i quali i batteri stanno diventando sempre più resistenti in tutto il mondo, gli Stati Uniti sembrano andare in direzione opposta con il sostegno dell’amministrazione Trump, che ha nettamente invertito la rotta rispetto a quella di Obama. Per cercare …

Continua »
bambini natura estate ciliegie frutta

Coop dice no al glifosato: un passo avanti a difesa dell’ambiente. La cooperativa mette al bando quattro pesticidi controversi da frutta e verdura

Continuando nel suo impegno per un’agricoltura meno inquinante, Coop ha da poco avviato l’eliminazione dalla filiera ortofrutticola di quattro pesticidi da tempo sotto attacco per i possibili effetti sulla salute e il loro impatto ambientale, nella lista compare il glifosato. Obiettivo del progetto, che coinvolge oltre 7 mila aziende agricole, è arrivare entro tre anni all’eliminazione completa di questi pesticidi. …

Continua »