Home / Pianeta

Pianeta

clima, fave di cacao, cioccolato, su tavolo di legno

Cacao insostenibile: leggi insufficienti e tracciabilità scarsa

Anche se il problema è meno percepito rispetto a quello delle palme da olio in Indonesia o quello della soia e dei bovini in Brasile, la produzione di cacao sta devastando interi paesi soprattutto africani, e il sistema di tracciabilità delle filiere è molto lontano dall’essere ottimale. L’ultimo allarme arriva da Trase Earth, associazione dedicata a questi aspetti, che ha …

Continua »
Pfas

Gli allevamenti intensivi riversano batteri resistenti agli antibiotici nei fiumi britannici

Nonostante tutti gli studi segnalino un allarmante aumento dei ceppi di batteri resistenti agli antibiotici in tutto il mondo, e nonostante l’Oms abbia richiamato l’attenzione sul tema più volte (da ultimo con un dettagliato rapporto del 2020), l’uso di questi farmaci negli allevamenti, nei paesi dove è permesso a scopo non solo terapeutico ma anche preventivo, è troppo elevato. Tra questi …

Continua »

Cosa mangeremo nel nuovo anno? Tra guerra e inflazione, come cambieranno i food trend 2023

Anticipare le tendenze culinarie per i gruppi di esperti che analizzano l’andamento dei consumi alimentari e fanno pronostici sui food trend del prossimo anno è stato più complicato del solito. È stato però importante (soprattutto per produttori e commercianti) perché, oltre a tenere conto delle abitudini ormai consolidate, come la crescente attenzione alla salubrità e sostenibilità del cibo, le previsioni hanno preso …

Continua »

Coop contro la violenza sulle donne: il numero antiviolenza 1522 sulle confezioni dei prodotti a marchio

In vista del prossimo 25 novembre, “Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne” Coop lancia un’imponente campagna di informazione e sensibilizzazione. L’iniziativa partirà con 2 milioni di confezioni di latte UHT a marchio Coop (il quantitativo necessario per coprire un mese di vendita) che si tingeranno di rosa, in un’edizione speciale che porta in evidenza il numero antiviolenza …

Continua »

Dalla pesca illegale al traffico di esseri umani: il problema dei pescherecci che si rendono invisibili

C’è un modo per identificare chi pesca illegalmente, almeno nelle acque dove lavorano pescherecci dotati di sistemi di geolocalizzazione: studiare i vuoti nella trasmissione dei dati e sovrapporli ad altri parametri quali la presenza di specie pregiate e protette. I pescherecci che aggirano limitazioni e divieti, infatti, molto spesso cercano di rendersi invisibili spegnendo gli strumenti di bordo e, in …

Continua »

Obbiettivo: zero (nuova) plastica entro il 2040. La proposta lanciata dagli esperti all’ONU

Le Nazioni Unite devono fare un salto di qualità, se davvero intendono combattere l’inquinamento da plastiche. Nel Global Treaty to End Plastic Pollution cui stanno lavorando da marzo con il contributo di oltre 200 paesi, e che dovrebbe essere elaborato nella sua versione finale entro il 2024, devono fissare un obbiettivo chiaro e concreto, ovvero l’eliminazione di tutta la produzione di …

Continua »

Le api da miele vivono circa la metà rispetto a 50 anni fa

Per motivi ancora tutti da determinare, e al momento, per quanto si sa, solo negli Stati Uniti, in laboratorio le api da miele vivono circa la metà rispetto a 50 anni fa, e anche in condizioni di normale allevamento hanno una vita media che è tra il 30 e il 40% più breve. La scoperta, illustrata in un approfondito studio …

Continua »

Marchette, pubblicità e publiredazionali. La triste realtà del giornalismo

Una volta i finti articoli pubblicati sui giornali per promuovere i prodotti degli inserzionisti venivano definiti dai giornalisti ‘marchette’. Si tratta di una parola dal significato molto chiaro, che indicava l’ambiguo rapporto commerciale stipulato fra editore e azienda per la pubblicazione di questi finti articoli. A volte l’inserimento veniva concordato nel contratto pubblicitario, altre volte si trattava di un accordo …

Continua »
squalo mako

Pesca: squali sempre più a rischio mentre migliora lo status di tonni e pesci spada

Per tutta la seconda metà del secolo scorso la pesca è aumentata a livello tale da minacciare seriamente di estinzione decine di specie. È stato calcolato che, in quel periodo, circa la metà delle specie marine di interesse commerciale è andata incontro a overfishing, cioè a catture in quantità e ritmi superiori alle possibilità di rigenerazione. Oltre alle specie più richieste …

Continua »
Piatto di sogliole con pomodorini

Se tutti i cattolici rispettassero il venerdì di magro calerebbero molto le emissioni di CO2

Se Papa Francesco o anche solo i vescovi reintroducessero per i cattolici praticanti l’obbligo del cosiddetto venerdì di magro, senza carne e talvolta con un digiuno, l’impatto ambientale sarebbe molto significativo. La tesi, tutt’altro che provocatoria, è contenuta in un dettagliato studio condotto dai ricercatori dell’Università di Cambridge pubblicato su Social Science Research Network, per il momento in attesa di revisione.  …

Continua »
avviso allerta ritiro attenzione-rischio-Fotolia_74898699_Subscription_Monthly_M-1024x683 allerte

In tempo reale allerte e richiami dei prodotti alimentari. Il nuovo servizio del Fatto Alimentare

Il Fatto Alimentare, da 12 anni, si impegna per segnalare a consumatori e consumatrici i prodotti richiamati e ritirati dagli scaffali e gli avvisi di sicurezza relativi ad alimenti e integratori pericolosi o stoviglie e utensili potenzialmente dannosi che potrebbero finire sul mercato italiano. Ogni giorno, la nostra redazione scandaglia i portali del ministero della Salute e delle grandi e …

Continua »

Un allevamento di maiali di 26 piani. In Cina la più grande struttura al mondo

Presto in Cina sarà operativo il secondo edificio di 26 piani destinato a un allevamento di maiali. La struttura, quando sarà completata, diventerà probabilmente il più grande allevamento di suini al mondo. Il sito pigprogress.net, nel darne notizia, precisa che il primo edificio è già operativo, mentre il secondo è in costruzione. Ogni struttura dispone di una superficie di 400mila metri …

Continua »
cozze mitili

Allevare cozze può aiutare a ripristinare aree marine depauperate dalla pesca

Gli allevamenti di cozze posizionati al largo delle coste, in acque degradate, possono rappresentare una valida risposta alla necessità di ripristinare l’ecosistema marino. Queste strutture, oltre a fornire nutrienti preziosi per le persone e gli animali, aiutano a rigenerare i fondali, attirano moltissime specie marine e trattengono la CO2, evitando che si disperda in atmosfera. Che sia così lo dimostra …

Continua »
Overweight woman on color background

Crescono gli studi sull’impatto ambientale dell’obesità, ma insieme ad essi anche lo stigma

Sono sempre più numerosi gli studi scientifici che parlano dell’impatto ambientale dell’obesità, ma con essi cresce anche la preoccupazione che ciò possa trasformarsi in un ulteriore motivo di stigma nei confronti delle persone in sovrappeso. A metterci in guardia, dalle pagine del Guardian, sono Austin Bryniarski e Samara Brock, esperti nel campo dei sistemi alimentari, che affrontano la delicata questione del rapporto …

Continua »

Vietare la pesca, aiuta la pesca! Le aree protette rigenerano il mare con grandi vantaggi per tutti

Proteggere ampie zone di mare, vietando la pesca e tutte le attività che possono avere un impatto sull’ecosistema marino, è una scelta grazie alla quale tutti vincono, win-win. Le aree protette, infatti, consentono la rigenerazione delle popolazioni di pesci, crostacei e di tutti gli altri esseri viventi che popolano le acque, e la ricostituzione delle barriere coralline e dei sedimenti. …

Continua »