Home / Pianeta (pagina 2)

Pianeta

Asian travelers girl with medical face mask to protection the coronavirus in airport

Coronavirus, confermati tre casi in Francia e uno in Germania. Superati i 6 mila contagiati, più della Sars

L’avanzata del coronavirus 2019-nCoV continua, soprattutto in Cina, e l’aumento dei casi in vari Paesi del mondo alimenta il timore di una nuova pandemia. I numeri ufficiali dell’ultimo rapporto dell’Oms, datati 28 gennaio, parlano di 4.593 casi e 106 morti. Il South China Morning Post, che fornisce aggiornamenti in tempo reale sull’epidemia, indica numeri ancora più alti: 6.145 casi confermati, di …

Continua »
Hand in medical gloves holding test tube with positive Coronavirus result over hospital table with pill, respiratory mask and stethoscope. 2019-nCoV blood test concept

Coronavirus, dubbi sull’origine dell’epidemia in Cina: il mercato del pesce e i serpenti forse non c’entrano

Le prime pagine dei media di tutto il mondo sono piene di notizie sul nuovo coronavirus. Di notizie, e anche di imprecisioni, innescate inizialmente dalla versione dei primi comunicati del governo cinese e proseguite poi sulle pagine di alcune riviste scientifiche, che si stanno affrettando a pubblicare ricerche non sempre, giocoforza, eseguite con il dovuto scrupolo (in pochissimi giorni). A …

Continua »

Buone notizie, non tutto il pesce nel mondo è in declino. Ma le aree del Sud Est asiatico sono ancora a rischio

Negli ultimi anni, diversi studi hanno sottolineato che il pesce selvatico è ormai in pericolo quasi ovunque, perché anni e anni di pesca indiscriminata e sempre più aggressiva unita agli effetti del crescente inquinamento ne hanno depauperato a volte irrimediabilmente i banchi, e impedito il normale avvicendamento delle generazioni. Ma è proprio così? La risposta sembra essere no, affatto, stando …

Continua »

Cina il coronavirus avanza: le domande e le risposte degli esperti. Le probabilità di arrivo in Italia. Nessun problema per i ristoranti cinesi

L’epidemia scoppiata in Cina nella città di Wuhan dove risiedono 11 milioni di persone, si è diffusa in altre regioni e il bilancio comincia ad essere pesante. Secondo l’ultimo rapporto della National Health Commission cinese datato 23 gennaio, i morti sono 56, le persone colpite da coronavirus 2019-nCoV quasi 2.000 e oltre 300 sono in condizioni critiche. Ci sono anche …

Continua »
Garbage sorting. Organic food waste from vegetable ready for recycling and to compost on the dark backgrond. Environmentally responsible behavior, ecology concept. Flat lay spreco rifiuti organici

Spreco zero: lo stato rurale del Vermont vieta di gettare i rifiuti organici in discarica. E i residenti scelgono il compostaggio

Non esiste un solo modo per affrontare lo spreco alimentare: ciò che è ottimale per i centri grandi urbani non lo è necessariamente per quelli rurali. Ne è un esempio lo stato del Vermont, che quest’anno ha stabilito il divieto assoluto di buttare via rifiuti organici e scarti alimentari nella spazzatura indifferenziata. Lo stesso è stato fatto nei mesi scorsi …

Continua »

Coronavirus dalla Cina: 295 casi e 4 decessi. Secondo l’Ecdc in Europa ci sono scarse probabilità di trasmissione

La Cina ha cancellato le festività del Capodanno a Pechino e a Macao per evitare il propagarsi dell’epidemia causata dal nuovo agente infettante, il coronavirus 2019-nCoV. Un analogo provvedimento è stato preso nei giorni scorsi dalla città di Wuhan dove è scoppiato il focolaio. Tutto è iniziato il 31 dicembre 2019, quando le autorità sanitarie cinesi hanno notificato un focolaio …

Continua »
hazelnut

Ferrero, le nocciole turche e il lavoro minorile: continua la polemica sulle accuse di sfruttamento. Ma l’Italia ignora la notizia

Non si placa la polemica sull’impiego da parte di Ferrero di nocciole raccolte in Turchia – paese che fornisce circa il 70% della produzione mondiale – utilizzando mano d’opera infantile. Ne avevamo già parlato già a giugno quando l’associazione WeMove Europe ha lanciato una raccolta fondi per indagare sulla presenza di minori impiegati nei  noccioleti turchi, come già segnalato da …

Continua »
olio di palma latte artificiale

Fare a meno dell’olio di palma è una missione impossibile? Le strategie esplorate da aziende e ricercatori

L’olio di palma è un componente essenziale non solo di un’infinità di alimenti industriali, ma anche di cosmetici, farmaci e carburanti, al punto che si stima sia presente nel 50% dei prodotti di consumo. Inoltre lo si trova in numerosi materiali come quelli usati in edilizia, ed è fondamentale per il cibo per animali domestici e per i mangimi per …

Continua »

Conigli e benessere animale: le gabbie convenzionali sono il sistema di allevamento peggiore. La conferma dell’Efsa

Un parere scientifico dell’Autorità europea per la sicurezza alimentare conferma quello che in molti sostengono da tempo: il livello di benessere dei conigli allevati nelle gabbie convenzionali è il più basso tra i metodi di allevamento disponibili. Questo sistema di stabulazione dovrebbe essere sostituito da gabbie ampliate e arricchite, le cosiddette gabbie benessere. Il documento dell’Efsa è il frutto di …

Continua »
acqua del rubinetto

In futuro berremo sempre più acqua riciclata, per il cambiamento climatico e la popolazione in aumento. Impariamo a conoscerla

Di fronte alle carenze idriche con cui dovremo fare i conti nei prossimi anni, non è possibile essere schizzinosi: bisognerà abituarsi a bere anche l’acqua riciclata dagli impianti di depurazione, e dobbiamo tutti iniziare a familiarizzare con l’idea. Anche perché già oggi due miliardi di persone, il 70% delle quali residenti in grandi metropoli, prevalentemente in paesi dell’Africa e dell’Asia …

Continua »

Pomodori come grappoli d’uva: la varietà creata per l’urban farming utilizzando l’editing genetico

Anche se per il momento nessun europeo potrà coltivarli, negli Stati Uniti e in altri paesi dove è permesso studiare e, dopo gli opportuni via libera, commerciare piante con modifiche genetiche ottenute tramite la tecnica CRISPR-Cas9, potrebbe presto esserci una nuova varietà di pomodori. Frutti piccoli e saporiti, ma con una particolarità: capaci di crescere con una disposizione simile a …

Continua »
Big organic free range pig close up

Allevamenti e ambiente: maiali nutriti con gli scarti per combattere lo spreco alimentare. Il progetto di due fratelli americani

Come conciliare l’allevamento di animali da carne con la tutela dell’ambiente? Due giovani allevatori americani, Zach ed Ethan Withers, hanno lanciato in progetto innovativo, che sfrutta la proverbiale voracità dei maiali per recuperare e utilizzare scarti di lavorazione dell’industria alimentare e derrate rimaste invendute nei negozi. Il progetto è nato quando i due giovani hanno ereditato Polk’s Folly Farm, la …

Continua »
Climate change manifestation poster on an industrial fossil fuel burning

Cambiamento climatico, inquinamento, biodiversità in calo ed ecosistemi minacciati: il rapporto “Stato dell’Ambiente 2020”

Anche se l’Europa ha fatto progressi nel campo dell’economia circolare, dell’efficienza energetica e del consumo di risorse, se non si cambia rotta in fretta non saremo in grado di rispettare gli obiettivi di sostenibilità ambientale fissati per i prossimi decenni, e di certo non riusciremo a reagire prontamente agli effetti del cambiamento climatico. Lo rivela il rapporto sullo “Stato dell’Ambiente …

Continua »

MasterChef: gli aspiranti cuochi sempre senza copricapo. Perchè in tv si trascura questa fondamentale regola di igiene?

Guardando l’ultima puntata di MasterChef mi sono chiesto come mai solo un concorrente indossava un copricapo, per evitare la caduta di capelli nel piatto. Qualche maschietto era pelato, ma c’erano anche signori e signore con folte capigliature e ragazze con i capelli sciolti. Trattandosi di un gioco televisivo non c’è alcun obbligo di portare il cappello, come invece si deve …

Continua »
vertical farm urban liverpool insalata

La coltivazione idroponica si diffonde in Europa. Il caso della Farm Urban di Liverpool raccontato dal Guardian

Aumenta anche in Europa la diffusione degli stabilimenti per la coltivazione idroponica insediati in impianti industriali in disuso con lo scopo di fornire verdure a km zero cresciute consumando pochissime risorse (il 95% di acqua in meno rispetto a quelle tradizionali, per citare uno dei parametri più noti) e senza quasi ricorrere a pesticidi, perché non necessari. Dopo Growing Underground, …

Continua »