;
Home / Sicurezza Alimentare

Sicurezza Alimentare

categoria sicurezza alimentare

alcol, donna incinta gravidanza

Ftalati e Bpa sono dannosi anche per il feto. Nuove prove della pericolosità in gravidanza

Gli ftalati e il bisfenolo A sono sostanze plastificanti ubiquitarie, tuttora presenti in una miriade di prodotti e soprattutto di confezioni, già note per provocare una lunga serie di effetti negativi sulla salute. E possono anche avere conseguenze particolarmente pesanti sul feto in sviluppo. Lo confermano due studi molto diversi, che dimostrano come entrambe le categorie possano provocare squilibri le …

Continua »
insaccati misti su tagliere di legno rotondo

Insaccati, questione di pelle: la funzione dei rivestimenti nel determinare la qualità

In Emilia, le tradizioni locali legate alla lavorazione delle carni di maiale sono indicate con il termine di inftidûra dal ninén. Inftidura significa investitura, cioè insaccatura delle carni e dei grassi dell’animale e legatura con lo spago. Il termine investitura è antico. Nel Medioevo, significava assegnare una dignità a un vassallo ed era compiuta dal signore feudale. L’assegnazione di una …

Continua »
donna tiene mani sull'addome: dolore a pancia o stomaco, infezioni alimentari

Calano le infezioni alimentari nel 2020 in Europa: merito della pandemia. Il rapporto One Health EU

Se non altro, i lockdown, le chiusure dei locali, lo stop ai viaggi e agli eventi e le altre misure di contenimento della pandemia hanno avuto una ricaduta positiva: il numero di infezioni alimentari e zoonotiche nel 2020 è drasticamente sceso. Lo riporta l’ultimo rapporto One Health dell’Efsa, che dà conto della situazione attuale, nella quale il Regno Unito non fa più …

Continua »
aviaria, allevamento

13 milioni di polli, tacchini e altri volatili eliminati in Italia per l’influenza aviaria. Colpiti 294 allevamenti

In Italia negli ultimi due mesi sono stati eliminati a causa dell’influenza aviaria 13 milioni di polli, tacchini, galline ovaiole, quaglie, anatre e qualche allevamento di galli e fagiani. Si tratta di numeri preoccupanti, anche se i focolai sono per il momento concentrati nelle province di Mantova, Verona e Padova, con qualche episodio in Lombardia e in Emilia-Romagna. Secondo i …

Continua »
Ossido di etilene, Fresh homemade burger buns panini da hamburger con semi di sesamo su carta forno

Sesamo, negli USA centinaia di crisi allergiche per l’assenza di indicazioni in etichetta. L’obbligo solo dal 2023

La presenza di sesamo, o anche solo la possibilità di una contaminazione, dovrebbe essere sempre indicata in etichetta per evitare che le persone allergiche vadano incontro a reazioni anche gravi. E invece non sempre è così, almeno negli Stati Uniti, dove l’indicazione sarà obbligatoria solo a partire dal 2023. Per dimostrare quanto ce ne sia bisogno negli USA, un gruppo …

Continua »

Cena e pranzo di Natale: come evitare sprechi e conservare gli avanzi senza correre rischi

La cena della vigilia, il pranzo di Natale e il cenone di capodanno sono occasioni in cui spesso si preparano più pietanze del necessario. In queste circostanze aumenta l’esposizione a rischi alimentari, in particolare a quelli derivanti da una conservazione scorretta degli avanzi che favorisce la proliferazione di microrganismi patogeni. Ecco un decalogo proposto dall’Istituto zooprofilattico sperimentale delle Venezie per evitare …

Continua »
pasta spaghetti carboidrati

Scatta l’allerta per la senape nel grano. In Italia centinaia di prodotti preparati con farina contaminata

In alcuni supermercati già si vedono i cartelli per i clienti che segnalano la possibilità di trovare pasta, pane e prodotti da forno preparati con farine contaminate da semi di senape. Alcune catene hanno diffuso l’allerta anche sui loro siti, dando una certa evidenza al problema. La questione è abbastanza seria perché la senape è un allergene e, come tale, …

Continua »
distributori alimenti sfusi prezzi

Prodotti sfusi e sicurezza alimentare: i consigli dell’Anses a distributori e consumatori

Via via che la vendita di prodotti sfusi prende piede, sospinta anche dallo sforzo di sprecare meno cibo e utilizzare meno packaging, cresce l’esigenza di fornire regole più precise, e di spiegare che cosa occorre fare nelle diverse situazioni. Da diversi anni hanno iniziato a moltiplicarsi i negozi o comunque le rivendite di alimenti sfusi per il pubblico, da acquistare …

Continua »

L’olio di oliva vergine: così distrugge i batteri presenti nell’insalata in busta

L’olio d’oliva vergine costituisce un ingrediente fondamentale della dieta mediterranea. Grazie all’elevata concentrazione di acidi grassi monoinsaturi e alla presenza di composti fenolici che contribuiscono a incrementarne le proprietà nutrizionali e antiossidanti, può essere considerato un alimento nutraceutico. Una recente ricerca coordinata da Severino Zara (*) docente di Microbiologia agraria dell’Università di Sassari conferma l’efficacia del  potere antimicrobico nel ridurre gli agenti …

Continua »
plastica pollo imballaggio packaging carne piatti pronti interferenti endocrini ftalati

Ftalati, decine di migliaia di morti e miliardi di costi sanitari attribuibili agli interferenti endocrini

Gli ftalati, noti interferenti endocrini, continuano a danneggiare la salute umana, perché anche se alcuni di essi sono stati vietati in specifiche categorie di prodotti come quelli per bambini, molti altri sono tuttora utilizzati, e si ritrovano soprattutto nel packaging degli alimenti e nei cosmetici. Ma che conseguenze ha il contatto quotidiano con queste sostanze sulla probabilità di ammalarsi soprattutto …

Continua »

Inquinamento chimico o microbiologico, sono in arrivo nuovi sistemi per purificare l’acqua

Secondo molte previsioni attendibili, entro il 2025 metà della popolazione mondiale non avrà accesso all’acqua potabile: una crisi drammatica e paradossale, visto l’aumento, in termini assoluti, dell’acqua dolce, derivato dallo scioglimento dei ghiacciai. Da più parti accelera quindi la ricerca di nuovi metodi economici, facili da usare e sostenibili per purificare quella esistente, per esempio quella dei fiumi o del …

Continua »

Salmonella e Campylobacter: come prevenire l’infezione in cucina? Lavandosi le mani!

In Europa i principali batteri che provocano malattie di origine alimentare sono Campylobacter e Salmonella. Secondo l’Autorità europea per la sicurezza alimentare  europea (Efsa), ogni anno nei vari Paesi si registrano oltre 91 000 casi di infezioni da Salmonella. Tuttavia, il Campylobacter si conferma di gran lunga il responsabile numero uno con 246 000 all’anno, anche se si ritiene che le cifre effettive siano …

Continua »

Mangimi per suini e polli: il progetto della Commissione è di autorizzare le proteine animali trasformate

I casi di encefalopatia spongiforme bovina, o morbo della mucca pazza, sono diventati estremamente rari in Europa. La Commissione Europea ha quindi proposto agli Stati membri di ridurre le norme che vietano l’uso di proteine ​​animali nell’alimentazione di polli e suini da allevamento. All’Anses (l’agenzia francese che si occupa di sicurezza alimentare) è stato chiesto di valutare i rischi che comporterebbe la reintroduzione …

Continua »
Unicorn donut on forefinger, copy space biossido di titanio

Biossido di titanio: l’UE vieterà l’uso dell’E171 come additivo alimentare nel 2022

Gli Stati membri hanno approvato oggi la proposta della Commissione europea di vietare l’uso del biossido di titanio (E171) come additivo alimentare a partire dal 2022 (1). Il biossido di titanio è utilizzato come colorante in una serie di prodotti come gomme da masticare, pasticcini, integratori alimentari, zuppe e brodi. La commissaria Stella Kyriakides, responsabile per la salute e la …

Continua »
cupcake coloranti additivi

Additivi alimentari: quanti pregiudizi! Consumatori poco informati sovrastimano i rischi per la salute

Gli additivi sono ingredienti fondamentali e ubiquitari negli alimenti soprattutto in quelli ultraprocessati, e per questo motivo in Europa sono controllati e regolamentati da norme molto severe. Eppure i consumatori spesso li temono, e attribuiscono loro rischi per la salute che, in realtà, non esistono, oppure sono sovrastimati. C’è dunque molto lavoro da fare per informare meglio, e far capire …

Continua »