;
Home / Sicurezza Alimentare (pagina 3)

Sicurezza Alimentare

categoria sicurezza alimentare

Salmonella e carne di pollo, gli otto consigli del BfR per prevenire le infezioni e cucinare in sicurezza

I lunghi mesi di lockdown hanno spinto (e spesso costretto) molte persone a cucinare di più. Ma forse non tutti ricordavano esattamente le regole per prevenire le tossinfezioni alimentari più comuni, a cominciare da quelle da Salmonella. E infatti in diversi Paesi si è registrato un aumento dei casi: in Canada e in vari stati europei ci sono stati oltre …

Continua »

Tutti i pesci rischiano di avere livelli troppo alti di mercurio? La risposta di ISSalute

La presenza di mercurio nel pesce dovrebbe farci desistere dal consumarlo? La questione non è così semplice, come spiegano gli esperti dell’Istituto superiore di sanità, in un articolo pubblicato nella sezione dedicata a falsi miti e bufale del portale informativo Issalute. Il rischio di riscontrare nel pesce livelli di mercurio elevati tali da costituire un pericolo per l’organismo esiste solo …

Continua »
muffa

Muffa negli alimenti conservati in frigorifero, cosa fare? Risponde Antonello Paparella dell’Università di Teramo

Cosa fare quando nel frigorifero si trovano cibi o conserve con tracce di muffa? La domanda è una di quelle più gettonate su internet in ambito alimentare. La risposta la troviamo in questo video dove Antonello Paparella che insegna microbiologia degli alimenti presso l’Università di Teramo risponde, rifacendosi a un parere che può sembrare estremo. Il docente consiglia senza mezzi …

Continua »
Unicorn donut on forefinger, copy space

Biossido di titanio: è un colorante alimentare genotossico, presto lo stop di Bruxelles

Il biossido di titanio (E 171) non può essere considerato sicuro come colorante alimentare perché non si escludono problemi di genotossicità. È questa la conclusione a cui sono giunti gli esperti dell’Efsa nell’aggiornamento sulla valutazione relativa alla sicurezza dell’additivo. “Il biossido di titanio – precisa Francesco Cubadda dell’Istituto superiore di sanità – viene utilizzato in alcuni prodotti da forno, nelle caramelle …

Continua »
Microplastic in a spoon on blue background. microplastic in water and food. Microplastic problem. Dangerous additives. Toxic substances.

Quante microplastiche si accumulano nell’organismo? Un nuovo modello per provare a scoprirlo

Ogni giorno gli esseri umani sono esposti alle microplastiche, che entrano nell’organismo attraverso il cibo, l’acqua, l’aria e gli innumerevoli materiali plastici con i quali entrano in contatto. Una porzione di queste particelle viene escreta attraverso le feci, ma in parte si accumulano. Le domande cui è urgente rispondere sono: fino a che punto? E con quali conseguenze sulla salute? …

Continua »

Bisfenolo A nelle borracce: meglio lavarle in lavastoviglie, ma controllare sempre le indicazioni del produttore

Anche le borracce in tritan, il polimero privo di bisfenolo A (BPA) sempre più utilizzato perché considerato migliore rispetto a quelli usati fino a pochi anni fa per questi stessi scopi, possono contenere tracce di BPA, e andrebbero perciò sempre lavate in lavastoviglie, quando possibile. Lo sostiene uno studio condotto dai ricercatori dell’Università di Cincinnati, che hanno analizzato dieci tra …

Continua »
Butcher group and friends works in a slaughterhouse and cuts raw beef

Macellazione libera fuori dal macello? Dal mese di marzo è possibile tra (poche) luci e (molte) ombre

Riprendiamo un’analisi di Fabrizio De Stefani (*) sulla recente deregulation in materia di macellazione che, in base a un discusso decreto legislativo, consente a chiunque di poter macellare bovini, suini, ovini e caprini anche al di fuori dei luoghi convenzionalmente deputati, ovvero i macelli, con il rischio di derive che possono compromettere il benessere animale e la salute dei consumatori. Con l’entrata in vigore …

Continua »

Integratori a base di aloe, vietati in Europa i prodotti a effetto lassativo: per la Commissione Ue ci sono rischi per i consumatori

Stop alla vendita per alcuni tipi di integratori alimentari a base di aloe. Dallo scorso 8 aprile 2021, in seguito a una decisione della Commissione europea, sono vietati i prodotti e le preparazioni a base di foglie di specie di Aloe contenenti derivati dell’idrossiantracene. Si tratta di sostanze naturalmente presenti nella parte verde di queste piante, utilizzate per le loro proprietà …

Continua »
Raw seafood on a wooden board.

Il pesce fa bene, ma attenzione al mercurio. L’analisi di Altroconsumo sulle venti specie più consumate in Italia

L’importanza del pesce in una corretta alimentazione è ormai assodata, ma non tutti i pesci sono uguali. Gli esperti di Altroconsumo hanno pubblicato sul supplemento In Salute un’inchiesta sul rischio di accumulo di mercurio derivante dal consumo di alcune tipologie. Si tratta in particolare dei grandi predatori come lo spada e la verdesca (un tipo di squalo), che tendono ad …

Continua »
latte

Latte: nuovo sistema di analisi per la ricerca dei residui di trattamenti veterinari

La contaminazione dei prodotti di origine animale da parte di residui di farmaci veterinari è costantemente all’attenzione dei consumatori che chiedono alimenti sani e di qualità. Gli animali negli allevamenti intensivi possono essere sottoposti a trattamenti farmacologici di gruppo per controllare le malattie e anche nei casi in cui le condizioni di allevamento non siano sempre idonee. Recentemente l’attenzione è stata …

Continua »
uova fipronil

Scandalo fipronil, due persone condannate nei Paesi Bassi per lo scandalo delle uova contaminate

Due condanne per lo scandalo del fipronil nelle uova che nell’estate del 2017 aveva travolto 48 Paesi, Italia compresa, causando il ritiro dal mercato di centinaia di migliaia di prodotti. Ora un tribunale olandese ha stabilito che due persone dovranno trascorrere un anno in carcere e le loro aziende, Chickfriend e Chickclean, dovranno pagare una multa di 25 mila euro …

Continua »
lunch box posate tazza bambù

Stoviglie in bambù presto vietate in Svizzera: possono rilasciare sostanze pericolose

Le stoviglie in bambù saranno presto vietate in Svizzera, perché possono essere dannose per la salute dei consumatori. Pubblicizzati come un’alternativa ecologica e vegetale a piatti e bicchieri di plastica, in realtà questi prodotti sono realizzati miscelando le fibre di bambù con resine e polimeri plastici, che possono contaminare gli alimenti con sostanze pericolose, come melammina e formaldeide. Di conseguenza, …

Continua »

Lo scandalo del sesamo contaminato: la vicenda ricostruita dalla trasmissione svizzera À Bon Entendeur

Sono ormai migliaia i prodotti richiamati in tutta Europa a causa del sesamo contaminato dall’ossido di etilene. In Italia, ne abbiamo contati più di 200. A più di sette mesi di distanza dall’inizio dello scandalo, sono ancora molte le questioni da chiarire, tra le responsabilità dei produttori indiani che negano ogni addebito e le mancanze del sistema europeo di controlli. …

Continua »
uova

Uova sicure con l’irraggiamento a fascio di elettroni: così può ridursi il rischio di infezioni alimentari e l’uso di antibiotici

Per sterilizzare il guscio delle uova e la confezione in plastica che le contiene, negli allevamenti potrebbe essere utilizzato un piccolo acceleratore a fascio di elettroni. L’irraggiamento ultraveloce che il sistema  consente, presenta numerosi vantaggi: abbatte la carica batterica e virale dei gusci e delle superfici senza influenzare in alcun modo il contenuto, costa pochissimo e aumenta la produttività, accorciando …

Continua »
tartina salmone affumicato su tagliere con erbe aromatiche, lime e cipolla e ciotola di sale grosso

Listeria, alcuni ceppi particolarmente diffusi nella catena alimentare europea. Lo studio di Efsa, Ecdc e Anses

La listeriosi non è tra le infezioni alimentari più comuni, superata di gran lunga da Salmonella e Campylobacter. Ma è sicuramente tra quelle che possono avere le conseguenze più gravi, talvolta anche mortali, soprattutto per le persone anziane e immunocompromesse, e può causare anche complicazioni in gravidanza. Ora un nuovo studio collaborativo condotto dagli esperti di Efsa, Ecdc e Anses ha scoperto che …

Continua »