Home / Sicurezza Alimentare (pagina 4)

Sicurezza Alimentare

categoria sicurezza alimentare

insalata lavare acqua del rubinetto verdura

Norovirus, 380 mila infezioni alimentari ogni anno nel Regno Unito. Lattuga e cibo da asporto le cause principali

Nel Regno Unito le infezioni di origine alimentare sono più del doppio rispetto a una decina di anni fa, e hanno ormai raggiunto la ragguardevole cifra di 2,4 milioni di casi ogni anno, contro il milione del 2009. Lo riferisce la Food Standards Agency in una serie di documenti appena pubblicati, tra i quali spicca uno studio lungo cinque anni …

Continua »

La temperatura durante il trasporto del cibo consegnato a casa dai rider è rispettata? No dice l’Istituto zooprofilattico Piemonte, ma forse la norma va rivista

C’è chi si fa consegnare la pizza a casa e chi preferisce farsi portare la spesa del supermercato. Ma durante il trasporto le temperature vengono rispettate? La domanda se la sono posta Lucia Decastelli e Manila Bianchi del laboratorio di microbiologia dell’Istituto zooprofilattico sperimentale del Piemonte, che nel corso del 2019 hanno controllato se le regole previste dalla normativa venivano …

Continua »

L’influenza aviaria arriva in Germania: improbabile la trasmissione all’uomo da uova e carne. I consigli del BfR

Mentre gli occhi del mondo seguono il vagabondare del coronavirus da un paese all’altro, in Germania ci si preoccupa anche per un altro virus potenzialmente pericoloso: quello dell’influenza aviaria, scoperto in un’oca selvatica e nel pollame da cortile. Il ceppo, H5N8, già presente negli anni scorsi in Europa, è stato identificato nelle regioni del Brandeburgo e del Baden-Wurttemberg, dopo la …

Continua »

Piatti e bicchieri in bambù: non sono “green” come si crede e attenzione a usarli correttamente

L’ondata “green” che sta travolgendo aziende e consumatori ogni tanto rischia di far perdere la bussola. È il caso delle stoviglie in bambù, pubblicizzate ed etichettate come super ecologiche e amiche dell’ambiente, ma in verità neanche riciclabili. Questo materiale è sempre più diffuso, soprattutto tra i set per la pappa dei bambini o per i bicchieroni con il tappo utilizzati …

Continua »

Integratori e principi attivi vegetali: i consigli dell’esperta per non correre rischi

Gli italiani che usano integratori alimentari sono 32 milioni. Lo scorso anno nel nostro Paese sono stati spesi per questi prodotti più di 3,5 miliardi di euro: è un mercato sempre in crescita, che non conosce crisi (ne abbiamo parlato anche qui). Gli integratori, dal punto di vista normativo, sono perfettamente analoghi agli alimenti: non sono curativi ma destinati a …

Continua »
Salmonella bacterium drawn on eggs

Salmonella nelle uova dalla Polonia: più di 1.600 persone colpite in 18 paesi europei. L’epidemia va avanti dal 2012

Mentre l’attenzione di tutti è concentrata sul nuovo coronavirus, c’è un focolaio di salmonellosi che, silenziosamente, ha già colpito più di mille persone in tutta Europa, e lo sta facendo almeno dal 2012. La causa? Uova contaminate da Salmonella Enteritidis provenienti dalla Polonia. Se la storia vi suona familiare è perché Il Fatto Alimentare ne aveva già parlato nel 2016, quando è …

Continua »

Borracce: come lavarle correttamente per evitare contaminazioni. I consigli degli esperti

A scuola, in palestra, in ufficio la borraccia è diventata una costante compagna di viaggio per molte persone. Un accessorio talmente di tendenza da coinvolgere persino le star alla cerimonia degli Emmy Awards a Hollywood: prima dell’evento ne hanno ricevuta una da sfoggiare passeggiando, come una volta si faceva con il bicchiere di Starbucks. Greta Thunberg l’ha fatta diventare un’icona. …

Continua »
Woman pouring filtered water from filter jug into glass on kitchen. Modern kitchen design. Healthy lifestyle

Filtri per l’acqua e Pfas: bene quelli a osmosi inversa, risultati imprevedibili per quelli a carboni attivi. Lo studio americano

Gli ubiquitari Pfas, acidi perfluoroalchilici, si ritrovano spesso nell’acqua potabile, in quantità non sempre considerate pericolose, ma che preoccupano. Per questo i filtri domestici, siano essi applicati nei dispenser dei frigoriferi, attaccati al rubinetto o nelle apposite caraffe, hanno sempre più successo. Tuttavia, per quanto la loro presenza assicuri quasi sempre una diminuzione della concentrazione di Pfas , la loro …

Continua »

I frigoriferi più caldi d’Europa sono in Francia. La metà ha una temperatura superiore ai 6°C

Il frigorifero di casa è l’ultimo anello della catena del freddo. Spesso, però, viene tenuto a una temperatura troppo alta, favorendo la proliferazione di muffe e batteri. Bisogna poi considerare la riduzione dell’intervallo di scadenza indicato sulla confezione che le aziende calcolano considerando una temperatura di conservazione di circa 4-5°C. Un team internazionale di ricercatori ha monitorato le temperature dei …

Continua »
bere acqua bicchiere vetro salute

Pfas, il Mario Negri individua 20 possibili sostanze alternative. Lo studio promosso dal ministero dell’Ambiente

Il laboratorio di chimica e tossicologia dell’ambiente dell’Istituto di ricerche farmacologiche Mario Negri di Milano ha individuato una ventina di composti che potrebbero essere utilizzati in sostituzione dei famigerati Pfas, gli acidi perfluroroalchilici che stanno causando un numero crescente di problemi all’ambiente e alla salute umana. La scoperta è arrivata nell’ambito di uno studio condotto con il ministero dell’Ambiente. Al di …

Continua »
riso rosso fermentato

Integratori di riso rosso fermentato anti-colesterolo: solo su consiglio medico, raccomanda il BfR tedesco

Gli integratori di riso rosso fermentato (anche solo riso rosso) sono “un metodo discutibile per abbassare il colesterolo”. È questo il lapidario giudizio del BfR, l’Istituto federale tedesco per la valutazione del rischio, che ha pubblicato un’opinione scientifica sulla sicurezza del popolare rimedio “naturale” per la riduzione del colesterolo. Secondo gli esperti, questi integratori dovrebbero essere assunti solo dietro consiglio …

Continua »

Moka e capsule in alluminio: quali sono i rischi per i consumatori? I riscontri scientifici e il parere dell’esperto

Mentre la campagna informativa del Ministero della Salute sul corretto uso dell’alluminio in cucina prosegue, il tema della sua effettiva sicurezza tiene banco e molti consumatori si chiedono se esistano problemi di contaminazione in ambiti specifici. Tra i più gettonati vi è quello legato alla preparazione della bevanda maggiormente diffusa in Italia, seconda solo all’acqua: il caffè. Consumata praticamente in …

Continua »
cartone cinese takeaway

Mangiare cinese non è pericoloso, scrive l’Istituto superiore di sanità. Il coronavirus non si trasmette per via alimentare

L’epidemia cinese da coronavirus è sulle prime pagine dei giornali e dei siti, e anche i telegiornali dedicano sempre un servizio aggiornando la situazione. Le notizie non mancano. In queste ore una nave da crociera è bloccata nel porto di Civitavecchia, in attesa delle analisi su due casi sospetti. Poi c’è il drammatico bilancio delle persone colpite che cresce a …

Continua »
Upset Customer Showing Thumbs Down In a Restaurant

I social media possono aiutare a monitorare l’igiene dei ristoranti, tra un’ispezione e l’altra. L’insolito studio dei ricercatori americani

I social media possono avere un ruolo positivo in un ambito inconsueto: quello delle condizioni igieniche dei ristoranti. Se gli utenti esprimono le loro valutazioni con strumenti adeguati e il più possibile obbiettivi, le segnalazioni e i punteggi possono premiare i più scrupolosi e aiutare le autorità sanitarie a verificare le condizioni dei locali a rischio. In questo modo si …

Continua »

Acqua potabile: la proposta per la nuova normativa prevede limiti più severi per contaminanti, pfas, microplastiche…

Pochi giorni prima della pausa natalizia i deputati del Parlamento europeo Christophe Hansen (Ppe, Lussemburgo) e Bas Eickhout (Verdi, Olanda) hanno annunciato con un tweet il raggiungimento di un accordo sulla nuova normativa per la qualità dell’acqua potabile, che dovrebbe contemplare valori soglia più severi per i contaminanti, nuove regole per gli interferenti endocrini e le microplastiche, regole per il …

Continua »