; Nutrizione - Pagina 2 di 94 - Il Fatto Alimentare
Home / Nutrizione (pagina 2)

Nutrizione

vino rosso bicchiere alcolici

Alcol, riduzione dei consumi ed etichette di allerta nel piano europeo contro il cancro che preoccupa i produttori di vino

Meno alcol, meno tumori. Nel nuovo piano europeo per la lotta contro il cancro, la prevenzione attraverso la promozione di una sana alimentazione e di stili di vita salutari hanno un ruolo di primo piano, grazie alla campagna “Healthy Lifestyle 4 All”. Ma alcune misure che la Commissione europea ha intenzione di mettere in atto nei prossimi anni allarmano il …

Continua »
Trendy ugly organic vegetables. Assortment of fresh eggplant, onion, carrot, zucchini, potatoes, pumpkin, pepper in craft paper bag over green background. Top view. Cooking ugly food concept. Non gmo vegetables

Alimentazione nella prima infanzia: fondamentale influenza sul metabolismo. Gli effetti restano per tutta la vita

Ciò che si mangia da piccoli ha una grande influenza sul metabolismo, e i suoi effetti restano per tutta la vita, anche se si cambia tipo di alimentazione. In particolare, è vero – cioè dimostrato – se la dieta dei primi mesi è di cattiva qualità, ricca di grassi e zuccheri, almeno nei modelli animali. Secondo uno studio pubblicato sul …

Continua »
Wooden table full of fiber-rich wholegrain foods, perfect for a balanced diet Tavolo di legno pieno di cibi integrali ricchi di fibre, perfetti per una dieta bilanciata

Cereali integrali, tè verde e caffè per proteggere il cuore e vivere più a lungo

Che ruolo hanno i cereali raffinati, che rappresentano circa il 50% dell’apporto calorico giornaliero a livello mondiale (quota che in alcuni paesi più poveri, soprattutto asiatici e africani, arriva al 70%), sulla salute cardiovascolare e sulla durata della vita? Se lo sono chiesto i ricercatori di diverse università internazionali, che hanno esaminato i dati di oltre 137 mila persone di …

Continua »

La dieta vegana potrebbe essere pericolosa per i bambini portando ad alterazioni del metabolismo

Una dieta strettamente vegana, dalla quale siano esclusi alimenti di origine animale, potrebbe portare e profondi e potenzialmente pericolosi squilibri nei bambini piccoli, anche quando i genitori forniscono supplementi di vitamine indispensabili quali la D e la B12, cercando di assicurare ai figli il necessario. Lo dimostra uno dei primi studi dettagliati condotti sul tema, pubblicato da una rivista scientifica …

Continua »
Coffee and tea with coffee bean and tea leaves on wooden floor.

Probiotici nel tè e nel caffè freddi e latte che sembra quello vaccino anche se creato da lieviti

Chi non vuole assumere proteine animali, chi è intollerante al lattosio o allergico, chi è vegano o vegetariano e chiunque altro lo desideri potrebbe presto avere a disposizione una formulazione del tutto nuova di probiotici. Una gamma di tè e caffè freddi che, in quanto infusi vegetali, potrebbero aiutare chi preferisce non assumere le formulazioni attuali, quasi tutte realizzate con …

Continua »
dieta chetogenica

La dieta chetogenica non è un trattamento valido per l’obesità, secondo il pioniere George Blackburn

La fortuna della dieta chetogenica non sembra conoscere crisi. Una recente revisione e dichiarazione di consenso italiana ha allargato le sue indicazioni di impiego consigliandole come approccio terapeutico anche per patologie in cui non vi sono chiare evidenze di beneficio. Tuttavia è difficile oggi avere una visione oggettiva e indipendente sulla loro validità e sicurezza poiché numerose pubblicazioni in letteratura sono sponsorizzate …

Continua »
latte in polvere

Latte artificiale: cause ed effetti del boom di vendite e le politiche “carenti” per il sostegno all’allattamento al seno

Un recente studio pubblicato sulla rivista Maternal & Child Nutrition evidenzia come tra il 2005 e il 2019 le vendite a livello mondiale di latte artificiale siano cresciute del 115%, più precisamente si è passati da 3,5 kg di latte di formula per bambina/bambino a 7,4 kg. Tale aumento coinvolge tutti i tipi di latte: quello per neonati (0-6 mesi), …

Continua »

L’anno di frutta e verdura della FAO. Un progetto ambizioso per aumentare conoscenza, sostenibilità e innovazione

Il 2021 è l’anno internazionale di frutta e verdura della FAO. Presentato a fine dicembre, il progetto ha lo scopo di aumentare la conoscenza dei vegetali sia dal punto di vista nutrizionale sia per quanto riguarda la sostenibilità della loro coltivazione, per cercare di migliorarne l’utilizzo, ridurne lo spreco e contribuire a fornire soluzioni per una popolazione mondiale che si …

Continua »
ragazza mangia piatto pollo fritto

L’obesità dipende dalla qualità del cibo piuttosto che dalla quantità di attività fisica

Ciò che fa prendere peso ai ragazzi non è tanto la quantità di attività fisica quanto, piuttosto, la qualità di ciò che mangiano. La dieta riacquista un ruolo assolutamente centrale, nonostante da anni le aziende che producono junk food e in generale cibo industriale stiano cercando in ogni modo di far passare il messaggio che il fattore determinante, per il …

Continua »
Allerta Escherichia coli larve insetti 477039487

Insetti nel piatto: l’Efsa autorizza l’impiego delle larve della farina gialla negli snack e come ingrediente

L’Efsa ha dato una valutazione positiva all’introduzione di un prodotto alimentare derivato da insetti. Si tratta della larva della tarma della farina gialla essiccata (Tenebrio molitor) sia nella versione intera che sotto forma di farina. Le valutazioni dell’Efsa in termini di sicurezza sono una tappa necessaria per la regolamentazione dei nuovi alimenti (novel food*) in quanto si tratta di una consulenza …

Continua »
vino prosecco alcol

Alcol e salute: troppi incidenti e accessi al Pronto soccorso per motivi collegati al consumo eccessivo

Otto milioni e 700 mila consumatori a rischio, 65mila persone alcoldipendenti prese in carico dai servizi sanitari e oltre 5.000 incidenti stradali rilevati dalla Polizia stradale e dai Carabinieri. Sono questi i dati contenuti nella Relazione al Parlamento sugli interventi realizzati nel 2019 in materia di alcol e problemi correlati, trasmessa dal ministro della Salute Roberto Speranza alle Camere il 1° dicembre 2020. …

Continua »

Colesterolo: quale differenza tra alta e bassa densità. Lo spiega l’Istituto superiore di sanità

Qual è la differenza tra il colesterolo buono e quello cattivo? Lo spiega in questa nota l’Istituto superiore di sanità sul portale informativo IsSalute. Il colesterolo è un tipo di grasso che svolge numerose funzioni estremamente importanti nell’organismo: è un costituente delle membrane cellulari, alle quali conferisce il giusto grado di flessibilità e permeabilità. Un altro fattore da considerare è che rappresenta la …

Continua »
alimenti cibo dieta verdure pollo pesce salute

Le nuove linee guida americane sull’alimentazione: ignorate le raccomandazioni degli esperti su zucchero e alcol

Fino alle ultime settimane di vita, l’amministrazione Trump si fa notare per il disprezzo della scienza, evidente soprattutto quando entra in rotta di collisione con gli interessi dei gruppi industriali che lo hanno sostenuto. E poco importa se questo atteggiamento lo pagano i cittadini, la cui salute è sempre più a rischio. Così la pensano molti esperti, tra i quali …

Continua »

Le ricette dei nutrizionisti: i brownie ai fagioli borlotti e cioccolato di Maria Vittoria Conti e Maria Pilar Princis

Questa settimana, per le “Ricette dei nutrizionisti”, vi proponiamo i brownie ai fagioli borlotti e cioccolato, ideati dalla biologa nutrizionista Maria Vittoria Conti, presso il laboratorio di Dietetica e nutrizione clinica del Dipartimento di Salute pubblica, medica sperimentale e forense dell’Università di Pavia. Ingredienti 150 g di Fagioli borlotti cotti (50 g se pesati crudi) 60 g di Cioccolato fondente …

Continua »

Più cibo ultra-processato nella dieta, più è alto il rischio di morte, secondo lo studio italiano Moli-Sani

Il cibo ultra-processato aumenta il rischio di morte del 26%. Se si restringe il campo ai decessi causati dalle malattie cardiovascolari, questi salgono addirittura del 58%, mentre se si considerano quelli attribuibili alle patologie cerebro-cardiovascolari come gli ictus, crescono del 52%. È questo il dato più preoccupante che emerge da una ricerca tutta italiana appena pubblicata sull’ American Journal of Clinical …

Continua »