Home / Etichette & Prodotti (pagina 4)

Etichette & Prodotti

categoria etichette e prodotti

Additivi alimentari: 400 quelli consentiti in Europa. Luci e ombre sulla sicurezza

Sono quasi 400 gli additivi alimentari consentiti a livello europeo eppure i consumatori non li vorrebbero sulla tavola. A normarli è il regolamento europeo n. 1333/2008, anche se al momento è in corso una nuova valutazione da parte dell’Autorità europea per la sicurezza alimentare (Efsa) volta a stabilire per ciascuno se esiste e a quanto ammonta una dose giornaliera accettabile. …

Continua »

Legumi? Almeno 2/4 porzioni alla settimana dicono i nutrizionisti. Pochi quelli italiani, molti sono importati

Secondo le Linee guida per una sana alimentazione si dovrebbero consumare almeno 2-4 porzioni di legumi a settimana, come componenti di un primo piatto o di un secondo, non come sostituti delle verdure. Fagioli, ceci e lenticchie sono ricchi di minerali, vitamine e proteine; sono poco calorici e hanno un buon contenuto di fibra, utile per regolare il transito intestinale …

Continua »

L’origine della pasta rimarrà in etichetta: l’annuncio delle aziende di Unione Italiana Food. Il 1° aprile in vigore la nuova norma UE

Addio all’indicazione sull’origine del grano della pasta? Non necessariamente. Il 1° aprile, entrerà in vigore il l’articolo 26 del regolamento europeo 1169/2011 sull’indicazione in etichetta dell’origine degli ingredienti dei prodotti alimentari. La norma spazzerà via i recenti decreti approvati dall’Italia che obbligano i produttori a riportare sulla confezione di pasta, riso, pomodoro e latte l’origine della materia prima. I pastifici …

Continua »
supermercato etichette

“Con lievito madre”, “per sportivi”, “con fermenti lattici”; sono le nuove diciture sulle etichette alimentari rilevate dall’Osservatorio Immagino

Dai prodotti “senza glifosato” a quelli “con fermenti lattici” e “con lievito madre”, sono le  nuove scritte riportate sulle etichette dei prodotti alimentari evidenziate  dall’Osservatorio Immagino di Nielsen. Il documento raccoglie i risultati emersi dall’analisi di oltre 106 mila prodotti alimentari oltre a quelli per la cura della casa e della persona. Nell’universo dei prodotti “senza”, come sempre in gran …

Continua »
nutella crema pan di stelle esselunga smart nutkao nocciole cacao

Ma quanto costano le “Nutelle”? Da 2,6 a 11 euro al kg anche se il produttore è lo stesso. I segreti?

“Quanto costano le ‘Nutelle’?” O forse sarebbe meglio dire “Quanto costano le creme alla nocciola e cacao?”. Sugli scaffali del supermercato i prezzi variano moltissimo. Escludendo le creme di pregio vendute a 20 €/kg, come per esempio Novi che ha il 45% di nocciole e Lindt che arriva al 25%, le altre hanno diversi elementi in comune. Tranne la Nutella …

Continua »

Barilla: gli spaghetti n°5 diventano rosa e si vendono al supermercato ma solo per pochi giorni

Che cosa c’è dietro la Barilla rosa? Sarà una confezione speciale per la festa della donna? O forse una nuova tipologia di pasta? La domanda sorge spontanea quando, in fondo alla corsia della pasta del supermercato Esselunga di Segrate, trovo un grande contenitore con centinaia di confezioni di spaghetti n°5 di colore rosa. La gente era abituata a vedere sugli …

Continua »
etichetta a batteria nutri-score

Etichette a semaforo, Nutri-Score e batteria: il punto della situazione. Il contributo di Paolo Fantozzi, accademico dei Georgofili

Il Nutri-Score e l’etichetta a batteria sono diventate nelle ultime settimane un tema oggetto di dibattito su giornali, tv, social e anche su diversi siti internet e blog. Proponiamo questo contributo di Paolo Fantozzi, accademico emerito dei Georgofili, che confronta le proposte in campo e suggerisce alcune  possibili soluzioni. In vista della loro eventuale introduzione nella regolamentazione europea, da molte settimane …

Continua »
bevande zuccherate bibite zucchero sugar tax soda tax

Bevande zuccherate, funzionano le sugar tax e le norme su etichette e pubblicità. Gli esempi del Cile e del Regno Unito

Le tasse sui cibi poco sani e sulle bevande zuccherate, così come le norme relative alla pubblicità, all’etichettatura e alla vendita del junk food, sono efficaci tanto sui consumatori quanto sulle aziende. È già emerso in diverse indagini ma una nuova conferma arriva da due studi pubblicati sullo stesso numero di PloS One su realtà molto diverse: il Cile e …

Continua »

Aloe vera: bevande o integratori? Analisi dei prodotti più diffusi sul mercato

L’aloe vera (Aloe barbadensis) è una pianta succulenta con lunghe foglie spinose molto utilizzata come ingrediente per integratori alimentari, oltre che per cosmetici, prodotti per l’igiene e, da un po’ di tempo, anche bevande. Dalle foglie di aloe si ricavano due prodotti con caratteristiche e utilizzo diversi. Quello che la Farmacopea ufficiale definisce “succo d’aloe” si ricava dalla matrice che …

Continua »

Chiacchiere di carnevale fritte o al forno? Le calorie sono le stesse, vanno scelte in base al grasso di frittura e al gusto personale

Le chiacchiere sono il dolce tipico del Carnevale e in questi giorni tutti i supermercati e pasticcerie hanno allestito appositi scaffali per esporli. Si possono trovare ricoperti di cioccolato, con lo zucchero a velo o semolato, fritte o cotte al forno. Molti scelgono quelle cotte al forno convinti di mangiare un dolce con meno calorie. In realtà le chiacchiere sono …

Continua »

Il brodo di gallina: storia e origini di una tradizione che sta scomparendo. L’articolo su Georgofili.info spiega il perché

  Il brodo di carne è una tradizione che per molti sta ormai scomparendo, e sopravvive a stento solo nel periodo delle feste natalizie. Giovanni Ballarini racconta le origini di un piatto antichissimo e spiega come realizzare un buon brodo con gli ingredienti oggi a nostra disposizione. Ecco l’articolo pubblicato in origine da Georgofili.info. Pochi ricordano il proverbio “gallina vecchia …

Continua »
lussemburgo pepsico nutri-score

Nutri-Score: anche il Lussemburgo e PepsiCo adotteranno l’etichetta a semaforo francese

Mentre l’Italia procede spedita lungo la strada dell’etichetta a batteria, un altro paese adotterà ufficialmente il Nutri-Score: il Lussemburgo. La ministra per la Protezione dei consumatori Paulette Lenert, il 12 febbraio, ha annunciato che il Nutri-Score sarà il logo nutrizionale ufficiale del Gran Ducato. Il regolamento per l’implementazione dell’etichetta a semaforo dovrebbe essere pubblicato nel corso del secondo trimestre del …

Continua »

Che fine ha fatto il pane ben cotto? Günther Karl Fuchs esamina il fenomeno su Papille Vagabonde

Capita spesso di trovare in vendita solo pane pallido e poco cotto. Su Papille Vagabonde Günter Karl Fuchs spiega perché questo fenomeno, che ha radici sia nelle preferenze dei consumatori che nelle pratiche di alcuni panettieri, è sempre più diffuso. Un lettrice vicentina chiede “come mai dai panettieri si trova sempre il pane poco cotto? Ho nostalgia del pane di una …

Continua »
nestle milkybar wowsomes confezioni

Nestlé dice addio alle innovative barrette con meno zuccheri. Ma non sempre la riformulazione dei prodotti è un fallimento

La Nestlé si arrende e chiude la produzione dello snack al cioccolato Milkybar Wowsomes, lanciato in Regno Unito e Irlanda nel 2018 come prodotto altamente innovativo. Il cioccolato, infatti, conteneva uno zucchero ottenuto con una tecnologia che permette di avere cristalli forati. La particolare struttura faceva sì che si sciogliesse rapidamente in bocca, assicurando la consueta sensazione di dolce con …

Continua »

Caffè crudele: il Kopi Luwak. Da bevanda dei braccianti a bene di lusso grazie allo sfruttamento degli animali

Digitando su Amazon “Kopi Luwak” compare una selezione di buste di caffè il cui prezzo medio si aggira intorno ai 500 euro al chilogrammo, un costo che gli conferisce il primato di “tazzina” più cara al mondo. In indonesiano Kopi significa caffè, mentre Luwak zibetto e come suggerisce il suo stesso nome, è prodotto dalle bacche di caffè mangiate, parzialmente …

Continua »