Home / Etichette & Prodotti (pagina 5)

Etichette & Prodotti

categoria etichette e prodotti

yogurt preso dall'alto con cucchiaino

Via la scadenza dagli yogurt nei supermercati Uk: largo al Tmc per combattere lo spreco alimentare

La catena di supermercati britannici Co-op non indicherà più la data di scadenza sugli yogurt a marchio, ma quella entro la quale è preferibile consumare il prodotto. L’iniziativa ha lo scopo di diminuire lo spreco, che nel Regno Unito raggiunge livelli preoccupanti: secondo un recente sondaggio, il 50% delle confezioni di yogurt viene buttato via senza essere neppure aperto, e nel …

Continua »
Bicchiere di latte e bottiglia di latte chiusa con carta e spago, appoggiati su tovaglietta di yuta su un tavolo

Si avvicina il latte prodotto con la fermentazione: aprirà in UE l’impianto più grande del mondo

Remilk, start up israeliana fondata nel 2019, ha annunciato che, dopo aver raccolto 120 milioni di dollari di capitale di investimento, aprirà la più grande sede di produzione di latte ottenuto con la fermentazione di precisione su un’area di quasi 70mila metri quadrati in Danimarca, a Kalundborg. Si prepara così lo sbarco, non solo nei mercati europei, di questo nuovo prodotto, che non …

Continua »
Cartello con la scritta “plant based meat” circondato da assortimento di prodotti vegetali – burger, salsicce, nuggets, cotolette – semi di soia e foglie di basilico

Sostituti vegetali: cosa spinge i consumatori ad acquistarli? Il benessere animale in testa alla classifica

I sostituti vegetali della carne sono una realtà in crescita, e sono ormai presenti nella maggioranza dei supermercati di molti paesi. Ma perché le persone decidono di acquistarli? E che cosa ne pensano davvero? A queste domande rispondono, con esiti piuttosto imprevisti, due studi pubblicati sullo stesso numero della rivista Food Quality and Preference, che ospita ricerche scientifiche sugli aspetti …

Continua »

Etichetta a semaforo Nutri-Score: politici e lobby sono contrari. Ma gli argomenti sono deboli e inconsistenti

Il 6 aprile 2022 la Gazzetta Ufficiale francese ha pubblicato un disegno di legge volto ad escludere i prodotti Dop e Igp dall’etichettatura a semaforo Nutri-Score. Nulla di nuovo visto che già un anno fa era stato presentata un’analogo disegno di legge. Premesso che l’impiego sui prodotti alimentari dell’etichetta a semaforo Nutri-Score o di altri schemi (il Nutrinform battery in …

Continua »

Alla scoperta dei segreti dei cristalli nei formaggi: alterazione o segno di grande qualità?

L’interesse scientifico per i cristalli presenti nel formaggio risale a più di un secolo fa e non sono solo una curiosità, o una caratteristica tipica di alcuni prodotti lungamente stagionati, come i ‘granellini’ che danno il nome ai vari ‘grana’ italiani, dal Parmigiano Reggiano al Grana Padano, fino al Trentingrana. Nei formaggi si trova infatti una gran quantità di cristalli …

Continua »
Blueberry Preserves

Marmellata o confettura? C’è confusione tra i due termini, ma la distinzione è ‘recente’

Scorrendo gli scaffali del supermercato non si trovano le marmellate di pesche, albicocche, prugne e di altri frutti, ma solo confetture. Oggi, infatti, si possono definire marmellate solamente quelle di agrumi (arance soprattutto). Eppure le due preparazioni hanno gli stessi ingredienti, l’unica differenza sta nel tipo e nella percentuale di frutta. Le marmellate, infatti, devono avere almeno il 20% di …

Continua »
pane senza glutine celiachia

Celiachia: riguarda circa l’1% della popolazione, ma le persone diagnosticate sono meno di metà

Oggi più che mai la pratica dell’astensione dal consumo di glutine è molto diffusa. Le persone che ritengono di trarre un beneficio eliminando dalla propria dieta questa proteina del grano sono sempre più numerose. In realtà la scelta di bandire un alimento dalla propria dieta dovrebbe essere prescritta da un professionista, sulla base di una precisa diagnosi. Questo è per …

Continua »
Watchful woman reading about product in shop

La Danimarca vuole creare un’etichetta ambientale per il cibo: è il primo Paese a farlo

Lo scorso 16 aprile Rasmus Prehn, ministro per il Cibo, l’agricoltura e la pesca della Danimarca ha annunciato un’iniziativa che pone il paese all’avanguardia nella lotta ai cambiamenti climatici: lo stanziamento di 1,2 milioni di euro per finanziare lo studio di un’etichetta ambientale degli alimenti, nell’ambito di un progetto che durerà fino alla fine del 2022. Di questo genere di etichette …

Continua »
Insetti, le chips di Fucibo

Arrivano gli snack di mais con farina di insetti: l’azienda è italiana, le larve francesi… per ora

Abbiamo dovuto aspettare a lungo, tra autorizzazioni e sperimentazioni ma, con il mese di aprile, è cominciata la distribuzione dei primi prodotti realizzati da un’azienda italiana con farina d’insetti tra gli ingredienti. Si tratta di chips non fritte di mais biologico della veneta Fucibo. Negli snack, proposti nei gusti pizza e formaggio con un 15% di farina di lenticchie, sono …

Continua »

Surgelati: un italiano su due ha aumentato gli acquisti ‘sottozero’ durante la pandemia

Cresce l’attenzione per il cibo del territorio, sano, biologico e sostenibile, ma soprattutto aumenta l’acquisto di surgelati e piatti pronti. La spesa degli italiani in epoca post-pandemia si adegua a stili di vita più casalinghi e al carovita guardando sempre più al ‘sottozzero’. Una ricerca condotta dall’Istituto italiano alimenti surgelati (IIAS) in collaborazione con la società di ricerca BVA-DOXA fotografa …

Continua »
Vino rosso versato in un calice da una bottiglia

L’abito non fa il monaco e il sughero non fa il vino buono: il tappo si è evoluto ed è ora di accettarlo

Un sommelier si avvicina, mostra la bottiglia, toglie il tappo, lo osserva, lo annusa e poi versa il primo bicchiere, perché sia il cliente a valutare la conformità del vino. Un rituale che rappresenta un test per il controllo della qualità tutt’altro che superfluo: l’obiettivo è individuare l’eventuale presenza del difetto olfattivo descritto come “odore di tappo”.  L’incidenza di questa …

Continua »
Assortimento di snack salati: chips di patate, mini bretzel, pop corn ecc

Quanto sale nei prodotti confezionati! Per una dieta meno ‘salata’, attenzione a cosa mettiamo nel carrello

Il sodio contenuto nel sale da cucina favorisce l’aumento della pressione arteriosa e di conseguenza l’insorgere di patologie cardiovascolari, come infarto e ictus. Per questo è importante evitare di consumare troppo sale. Ma cosa significa ‘troppo’? Per soddisfare il fabbisogno quotidiano di sodio del nostro organismo basta circa un grammo di sale, o meglio, basta il sodio contenuto negli alimenti, senza …

Continua »
licheni

I licheni arrivano in tavola, ma con attenzione. Ne parla Giovanni Ballarini su Georgofili.info

La cucina si fa sempre più sperimentale e gli ingredienti diventano sempre più bizzarri, come ci insegna MasterChef. Mentre gli insetti si apprestano ad approdare anche sulle nostre tavole, nei ristoranti sono arrivati i licheni. Ne parla Giovanni Ballarini, in un articolo pubblicato su Georgofili.info. Non è una novità che in alcuni ristoranti italiani si usano i licheni, seguendo una tendenza …

Continua »
Bicchiere di olio di girasole in primo piano davanti a due fiori di girasole, con semi di girasole sparsi su superficie di ardesia

Olio di girasole: ne importiamo dall’Ucraina il 46% e il flusso è bloccato. Cosa fare? Si torna all’olio di palma?

Il problema di come sostituire l’olio di girasole importato dall’Ucraina comincia a preoccupare diverse industrie alimentari che da anni lo hanno inserito nelle ricette al posto dell’olio di palma. I problemi sono diversi. Il primo è di carattere immediato, dall’Ucraina non arriva la materia prima anche se il raccolto del 2021 in parte si trova ancora nei silos. In questo momento il problema è il …

Continua »
Glass with different kinds of sugar on color background

Sugar tax, le tasse sulle bevande zuccherate in Europa. L’Oms fa il punto della situazione

La sugar tax imposta sulle bevande zuccherate (talvolta anche su quelle in cui lo zucchero è naturalmente presente e su quelle con dolcificanti artificiali) aiuta a ridurre il consumo dei prodotti con elevate quantità di zuccheri e che per questo sono considerati tra i principali responsabili dell’aumento del peso e dell’obesità. L’efficacia della sugar tax è stata ormai dimostrata da studi condotti in diverse …

Continua »