Home / Agnese Codignola (pagina 19)

Agnese Codignola

giornalista scientifica

Pesticidi, cala l’uso in Europa. E intanto si sperimentano trattamenti alternativi dagli scarti della birra

pesticidi erbicidi campi agricoltura 2 glifosato

Gli agricoltori europei stanno riducendo velocemente l’impiego di pesticidi, in linea con il programma Farm to Fork, che prevede un abbattimento del 50% dei fitofarmaci in generale e di quelli pericolosi in particolare entro il 2030. Lo certificano gli ultimi dati resi noti dalla Commissione, secondo i quali, rispetto al periodo di riferimento 2015-2017, nel 2018 c’è stata una diminuzione dell’8% …

Continua »

La carne biologica ha meno batteri resistenti. Il problema delle contaminazione durante la macellazione

filetto di manzo carne bistecca proteine

La carne biologica certificata offre un vantaggio ulteriore, oltre a quello dell’assenza di fitofarmaci, antibiotici, ormoni, pesticidi ed erbicidi: contiene molto meno frequentemente batteri resistenti agli antibiotici di quella convenzionale, e questo è un bene per il singolo consumatore, ma anche per tutta la popolazione. La scoperta giunge da un imponente studio appena pubblicato su Environmental Health Perspective dai ricercatori …

Continua »

Negli USA sono tornate le cicale. Un’ottima occasione per cucinarle, ma attenzione alle allergie

Gli americani le mangiano in mille modi: nei tacos, in piatti della cucina orientale, in torte di rabarbaro, oppure ne fanno un pesto, le friggono o le ricoprono di cioccolato. E quest’anno avranno di che sbizzarrirsi, perché si sta verificando, in non meno di 15 stati, il fenomeno che avviene ogni 17 anni. Miliardi di giovani cicale della “nidiata X” …

Continua »

Il glifosato danneggia il sistema immunitario degli insetti. La scoperta dei ricercatori americani

camomilla fiore coccinella insetto prato

Il glifosato danneggia direttamente il sistema immunitario degli insetti. Questo potrebbe spiegare perché il suo impiego è associato a catastrofiche morìe di api e non solo, e perché potrebbe avere conseguenze anche su specie pericolose per l’uomo. Il nesso tra scomparsa di insetti utili e uso di glifosato è stato dimostrato da tempo, ma finora c’erano state pochissime ricerche sul meccanismo …

Continua »

Africa, coltivazioni a rischio. Le donne del Malawi diventano microimprenditrici grazie a un kit per lavorare la soia

soia semi GM

Per aiutare le donne in Africa, e in particolare in Malawi, uno dei Paesi più poveri del mondo, ad avere una fonte di reddito personale e a diventare microimprenditrici, l’Università dell’Illinois ha messo a punto un kit economico, che non richiede particolari fonti energetiche né spazi dedicati, per ottenere prodotti lavorati dalla soia, da vendere nei mercati locali. Donato a 200 …

Continua »

Packaging al popcorn: un imballaggio biodegradabile dagli scarti della lavorazione del mais

dettaglio packaging popocorn università gottinga carolin persch

I ricercatori dell’Università di Gottinga, in Germania, sono riusciti a realizzare una sorta di polistirolo tutto vegetale, biodegradabile e dotato di molte caratteristiche desiderabili dal punto di vista della sostenibilità. E sono giunti all’obiettivo grazie a un materiale di partenza molto particolare: il popcorn.  Il mais cotto e scoppiato, proveniente dagli scarti di lavorazioni come quella dei fiocchi da colazione, può …

Continua »

Le mascherine possono rilasciare sostanze pericolose nell’acqua: rischi per ambiente e salute secondo i ricercatori

mascherina chirurgica ambiente mascherine

Le mascherine – lo ha ribadito nei giorni scorsi l’Oms – salvano la vita. Ma poiché, a livello mondiale, la produzione è gigantesca (200 milioni al giorno solo in Cina) e il loro utilizzo non va al di là di pochi giorni, il rischio per l’ambiente e per la salute umana a esse associato è oggetto di grande preoccupazione. Lo hanno …

Continua »

Con troppi alimenti ultra-trasformati nella dieta di bambini e ragazzi si altera il metabolismo

Un’alimentazione troppo basata sui cibi ultra-trasformati favorisce l’acquisto di peso nei bambini e nei ragazzi. E, soprattutto, ne sbilancia pesantemente il metabolismo, predisponendolo a un ulteriore accumulo di peso in futuro e aumentando il rischio di diverse malattie. La prova di un nesso molto stretto tra prodotti industriali (alimenti ultra-trasformati secondo la definizione NOVA*) e preoccupanti modifiche nel metaboloma, cioè nell’insieme delle …

Continua »

Acquisti online: tra raccomandazioni e recensioni, cosa influenza la scelta dei consumatori?

consumatori, ragazza che guarda il computer

In base a che cosa si decide di fare acquisti online? La domanda è meno scontata del previsto, perché la risposta influenza il marketing e dipende da diversi fattori, in gran parte diversi da quelli che intervengono nelle scelte fatte di persona in un negozio reale. Per individuare quelli principali, i ricercatori dell’Università statale della Pennsylvania hanno condotto uno studio su un …

Continua »

Vespe da rivalutare: dall’agricoltura all’alimentazione umana, i ruoli di questi preziosi insetti

vespa

Le vespe non godono di ottima reputazione, perché sono predatrici e perché la loro puntura può provocare gravi reazioni allergiche. Eppure andrebbero rivalutate, perché occupano una nicchia fondamentale negli ecosistemi, perché potrebbero essere utilizzate per impieghi agricoli dall’enorme valore economico e perché forniscono sostanze in studio come medicinali, oltre a materia prima alimentare. Bisognerebbe solo sconfiggere i pregiudizi e, soprattutto, …

Continua »

Il latte a basse emissioni arriva nel Regno Unito. Con un integratore nel mangime ridotto il metano prodotto in allevamento

Un gruppo selezionato di caffetterie inglesi nei giorni scorsi ha iniziato a vendere il latte delle vacche alimentate con il Mootral Ruminant, un supplemento che, aggiunto al mangime abituale, riduce le emissioni di metano in misura molto significativa: del 38%. Il Mootral Ruminant è stato sviluppato dall’omonima azienda anglo-svizzera, con la collaborazione delle facoltà di veterinaria di alcune università di Belgio, Danimarca, …

Continua »

Acqua potabile con l’energia solare: un nuovo dispositivo di desalinizzazione sviluppato da ricercatori cinesi

bicchieri acqua

Solo il 2,5% dell’acqua presente sulla Terra è potabile. Una percentuale piccola, e in molti Paesi insufficiente. Da tempo esistono impianti di desalinizzazione, ma la loro efficienza e il loro impatto ambientale sono ben lontani dall’essere ottimali, e per questo non vengono utilizzati quanto ci si aspetterebbe, o quanto sarebbe davvero utile. Ora però un nuovo metodo, basato su materiali estremamente …

Continua »

Come aiutare i consumatori a diventare green: le strategie giuste per spingere i clienti verso comportamenti più sostenibili

borsa-sacchetto-busta-lattuga-insalata consumatori

Anche se la sensibilità ambientale dei consumatori negli ultimi anni è molto cresciuta, ci sono comportamenti poco attenti che resistono, molto radicati perché consolidati da decenni, e per modificare i quali occorrono tecniche specifiche. Alcuni messaggi sono infatti molto più efficaci di altri, e la prova viene da uno studio appena pubblicato su Psychology and Marketing dai ricercatori dell’Università di Houston, …

Continua »

Nel miele americano spuntano le tracce degli esperimenti nucleari degli anni Cinquanta e Sessanta

miele

Le conseguenze degli esperimenti nucleari effettuati da diversi Paesi, tra i quali Stati Uniti, Russia e Francia, negli anni Cinquanta e Sessanta del Novecento sono visibili ancora oggi nel miele raccolto nella costa orientale degli Usa. E anche se le concentrazioni di isotopi riscontrate non pongono alcun rischio per la salute umana, dimostrano quanto la Terra sia un unico ecosistema, …

Continua »

Cibo: nel futuro dovremo cambiare dieta: il pasto sarà composto da alghe, funghi, insetti

L’umanità deve cambiare radicalmente il modo con cui produce cibo se vuole evitare la malnutrizione di un numero crescente di persone, combattere gli effetti del cambiamento climatico e ridurre il rischio di nuove pandemie devastanti. E deve farlo in fretta, come le crisi dei mesi scorsi hanno drammaticamente dimostrato. Questo il messaggio più forte che arriva da un grande studio …

Continua »