Home / Agnese Codignola (pagina 32)

Agnese Codignola

Agnese Codignola
giornalista scientifica

Frodi alimentari: la classifica stilata dall`organizzazione statunitense USP dei cibi più adulterati

Gli alimenti più suscettibili di adulterazione sono: olio di oliva, latte, miele, zafferano, succo d’arancia, caffè e succo di mela. E’ questa la classifica dei prodotti alimentari americani più soggetti a frodi, stilata dalla US Pharmacopeial Convention (USP), un’organizzazione statunitense no profit impegnata a sviluppare metodi analitici standardizzati per assicurare il massimo di identità, qualità e purezza agli ingredienti e …

Continua »

Pangasio: i filetti di pesce importati dal Vietnam superano gli esami, ma la cattiva stampa li condanna

Il pangasio in Italia non gode di una buona fama. Molti consumatori sono convinti che si tratti di filetti di un pesce di qualità mediocre, allevato in Vietnam in acque inquinate situate nel delta del fiume Mekong. Il declassamento si deve soprattutto a notizie infondate, create in modo artificioso, come dimostra anche un articolo pubblicato su Il Mattino di Napoli. …

Continua »

Obesità infantile: un bambino su tre ha il peso fuori norma. I dieci fattori di rischio

Il tasso di sovrappeso tra i bambini italiani è stabile (29%), così come quello di obesità (10%). Questo quanto emerge confrontando i dati dello scorso anno con quelli nuovi forniti dall’Osservatorio Nutrikid e presenti nell’indagine sulla salute e l’alimentazione infantili sponsorizzata da Nestlé e condotta dalla Clinica Pediatrica dell’Ospedale San Paolo di Milano insieme con la Società per l’Educazione alla …

Continua »

La dieta alcalina di Robert Young: un regime basato su assurde teorie, lo scrive Enzo Spisni docente dell`Università di Bologna che critica metodi e contenuti

La dieta alcalina non è una novità per gli italiani, anni fa era apparso un libro che vantava i benefici del sistema, e adesso è in commercio un nuovo volume di oltre 400 pagine che la ripropone in veste  rinnovata. La recensione del libro è affidata a Enzo Spisni, docente di Fisiologia della Nutrizione all’Università Bologna, che delinea in modo …

Continua »

Mozzarella blu, dopo i nuovi casi in Ciociaria abbiamo chiesto il parere a un esperto che conferma i dubbi sulle cause

 Il 2012 è iniziato con un’ondata di sequestri in Ciociaria, dopo la segnalazione di alcuni casi di mozzarella blu da parte di consumatori che avevano acquistato i formaggi in alcuni supermercati della zona. E di nuovo è tornato l’allarme, anche se – come gli esperti si affannano a sottolineare fin dai primi “incidenti” del 2010, la pigmentazione blu non indica …

Continua »

Mozzarella blu: dubbi sulle cause della colorazione, il problema si ripropone ogni 2-3 mesi

In questi giorni la mozzarella blu ha ripreso le prime pagine dei giornali dopo la scoperta da parte di un consumatore di una partita di latticini di colore bluastro nel frigorifero. La vicenda è successa in provincia di Frosinone e le autorità sanitarie sono state subito allertate. Qualcuno ha giustamente chiesto di conoscere il nome dell’azienda produttrice, mentre altri hanno …

Continua »

Cala l’obesità infantile in America. Le campagne di prevenzione servono, eccome. Ma anche i divieti e la promozione di cibi sani

obesità infanzia bambini junk food

Dopo anni di notizie pessime, ecco i primi segnali che qualcosa forse inizia a cambiare nella lotta all’obesità infantile negli Stati Uniti: a New York per la prima volta i tassi sono in calo, e lo stesso accade a Los Angeles e in altre città. I Centers for Diseases Control hanno appena pubblicato un rapporto stilato in base ai dati …

Continua »

La listeria nel melone in Usa provoca 29 vittime: le cause dell’infezione. In Italia il rischio è ridotto, le regole da seguire

Il conteggio dei decessi per ora è fermo a 29 e la curva dell’epidemia tende allo zero, come è normale che accada, dopo quattro mesi dalle prime segnalazioni. Tuttavia la Listeria del melone in America potrebbe ancora fare qualche vittima prima di essere definitivamente sconfitta. E nel frattempo, sempre negli Stati Uniti, ci sono stati altri allarmi relativi a possibili …

Continua »

Pesca sostenibile: l’Europa propone un modello di catture per rispettare l’ecosistema. Apre il sito “E tu, di che pesce sei?”

Il sito si chiama www.chepescipigliare.eu ed è nato per sensibilizzare l’opinione pubblica sulla riduzione delle riserve ittiche a causa dell’esagerata quantità di catture. La situazione è grave visto l’82% circa delle riserve ittiche europee e più della metà (il 63%) di quelle atlantiche si possono considerarsi esaurite. Per questo motivo l’Europa è costretta a importare i due terzi del pesce che consuma. …

Continua »

Data di scadenza e termine minimo di conservazione: i consigli per evitare gli sprechi

L’Inghilterra ha invitato le aziende a togliere dalle etichette dei prodotti alimentari la scritta “da vendere entro”, utilizzata da alcuni supermercati per evitare ai consumatori di acquistare cibi che scadono il giorno dopo. In Italia questa abitudine non c’è, ma sul significato della data riportata sulle confezioni esiste un po’ di confusione. La gente tende a confondere il termine minimo …

Continua »

Gli alimenti sugar free non sempre proteggono i denti. In attesa di ulteriori studi gli esperti raccomandano prudenza

E’ vero che le bevande, i dolci, le gomme da masticare e in generale tutti gli alimenti sugar free proteggono i denti e aiutano a perdere peso? Dipende. A volte possono addirittura danneggiare i denti, così come favorire i disturbi gastrointestinali. Quanto alla perdita di peso, è assai difficile che essa si realizzi sostituendo gli zuccheri normali con quelli a …

Continua »

Fame nel mondo: nel 2050 sarà una catastrofe. Gli scienziati propongono come salvare il pianeta e l’umanità

Su un dato, al di là di differenze di opinione (talvolta abissali), i ricercatori che si occupano di ambiente e sostenibilità sono tutti d’accordo: presto, molto presto non ci sarà più cibo per tutti. La catastrofe arriverà attorno al 2050 se allora, come prevedono i demografi, la popolazione sfiorerà i 9 miliardi, e probabilmente anche in caso di un rallentamento …

Continua »

Padelle antiaderenti: Ilfattoalimentare propone su YouTube una pratica guida all`acquisto

  Padelle antiaderenti La favola metropolitana delle padelle antiaderenti che quando sono usurate rilasciano composti tossici non è vera. Il video spiega perchè e fornisce una guida all’acquisto sulla base di un test condotto dalla rivista  Altroconsumo.

Continua »

Alixir Barilla, sanzione per pubblicità ingannevole confermata. Non è un elisir di lunga vita.

Brutte notizie per la linea Alixir della Barilla. Molti di voi si ricorderanno il lancio di questi prodotti dall’inquietante confezione nera che promettevano grandi cose, dal rallentamento dell’invecchiamento cellulare alla difesa contro le infezioni. Ebbene, come riportato da un comunicato difuso  da Assoutenti, il contenzioso tra Barilla e Antitrust è stato definitivamente chiuso da una sentenza del Consiglio di Stato …

Continua »

Le bibite in America si consumano in quantità allarmanti. E i giovanissimi assumono troppe calorie “vuote”

Ogni giorno un americano su due consuma quantità variabili di bevande zuccherate, soprattutto se è adolescente o giovane e oltrepassa molto facilmente i limiti consigliati da tutte le società scientifiche e dalle autorità sanitarie. Sono davvero allarmanti i dati appena resi noti dal Center for Disease Control and Prevention (Cdc) National Center for Health Statistics sui consumi delle “sodas”, ossia …

Continua »