Home / Beniamino Bonardi (pagina 2)

Beniamino Bonardi

Beniamino Bonardi

Regno Unito, l’obesità supererà il fumo come principale causa prevenibile di cancro nelle donne

obesita sovrappeso bibite

L’obesità è destinata a superare il fumo come causa prevenibile di cancro tra le donne del Regno Unito entro i prossimi 25 anni. È questa la previsione contenuta in un rapporto del Cancer Research UK, che sollecita ad “agire ora per fermare l’ondata di tumori legati al peso e garantire che questa proiezione non diventi una realtà”. Secondo il rapporto …

Continua »

No del governo alle etichette a semaforo e a misure fiscali in campo alimentare. Illustrata la posizione in vista della riunione di Onu e Oms

etichette banco frigo

No alla “demonizzazione di specifiche categorie alimentari oltre che ad ipotesi di etichettature, di avvisi e immagini volti a segnalare un pericolo correlato a specifici alimenti”. Lo ha dichiarato il sottosegretario agli Esteri, Guglielmo Picchi (Lega), rispondendo alla Camera a un’interrogazione di Fratelli d’Italia, in vista dell’High Level Meeting di Onu e Organizzazione mondiale della sanità (Oms) dedicato alla prevenzione …

Continua »

Etichette ingannevoli: per la Commissione Ue le norme sono sufficienti, spetta agli Stati farle rispettare

La Commissione europea ritiene che le norme Ue esistenti “siano sufficienti a garantire che il consumatore sia adeguatamente informato circa la quantità di un ingrediente e a proteggere i consumatori dall’inganno. La Commissione non ha pertanto intenzione di proporre un’ulteriore armonizzazione a livello dell’Ue sull’uso di termini quali ‘naturale’, ‘tradizionale’ o ‘artigianale’, né di proporre nuove disposizioni specifiche per l’etichettatura …

Continua »

Il Parlamento Ue denuncia l’inefficacia delle certificazioni sull’olio di palma sostenibile. Chiesto un intervento della Commissione

Seed of oil palm

Il Parlamento europeo ha approvato una risoluzione sulla gestione trasparente e responsabile delle foreste nei paesi in via di sviluppo, in cui denuncia il forte impatto delle coltivazioni di olio di palma e registra il fallimento degli attuali sistemi di certificazione di sostenibilità. Gli europarlamentari chiedono quindi all’Unione europea di intervenire per monitorarne in modo indipendente il funzionamento e di …

Continua »

A Lecce la prima condanna al mondo per false recensioni su TripAdvisor. Condanna a nove mesi di carcere e 8.000 euro di risarcimento

ristorante tripadvisor

Il Tribunale di Lecce ha condannato a nove mesi di carcere, senza sospensione condizionale della pena, e al pagamento di 8 mila euro come risarcimento del danno e rimborso di spese legali in favore di TripAdvisor, il titolare dell’azienda PromoSalento, colpevole di aver utilizzato identità fasulle, compiendo così il reato di sostituzione di persona, al fine di commettere delle truffe. …

Continua »

Regno Unito, un quinto della carne contiene DNA di animali non indicati in etichetta. La BBC rivela i risultati dei test delle autorità locali

hamburger di manzo crudi

Oltre un quinto dei test effettuati nel 2017 su campioni di carne ha rilevato la presenza di DNA di animali non indicati in etichetta. Lo scrive BBC News, che attraverso una richiesta fatta sulla base del Freedom of Information Act ha ottenuto i documenti raccolti dalla Food Standards Agency (FSA), che raccolgono i risultati di 665 test effettuati nel 2017 …

Continua »

Coca-Cola studia una bevanda con un componente della cannabis. Si tratta del cannabidiolo, che non ha effetti psicotropi

coca-cola

“Coca-Cola sta guardando al mercato della cannabis”. Così titola l’agenzia di stampa statunitense Bloomberg, riferendo di trattative in corso con la compagnia canadese Aurora Cannabis, che ha visto subito il proprio titolo impennarsi alla Borsa di New York fino al +23%. La possibile incursione di Coca-Cola nel settore della marijuana, osserva Bloomberg, si inserisce in un trend che vede i …

Continua »

Australia, multa da 1,4 milioni di euro a Heinz per snack per bambini con il 60% di zucchero pubblicizzati come “99% di frutta e verdura”

Il tribunale federale australiano ha condannato Heinz, uno dei maggiori gruppi alimentari mondiali, al pagamento di una multa di 2,25 milioni di dollari australiani, pari a circa 1,4 milioni di euro, per pubblicità falsa e ingannevole. L’accusa era di aver promosso degli snack a base di frutta e verdura disidratate sostenendo che facevano bene alla salute dei bambini tra uno …

Continua »

Brasile, un tribunale annulla la sospensione delle autorizzazioni all’utilizzo del glifosato

Un tribunale brasiliano ha annullato la decisione con cui a inizio agosto un giudice di Brasilia aveva disposto la sospensione dell’utilizzo dell’erbicida glifosato, stabilendo anche che non avrebbero potuto essere registrati nuovi prodotti contenenti questa sostanza e che le autorizzazioni esistenti avrebbero dovuto essere sospese entro 30 giorni. Il divieto, che riguardava anche l’insetticida abamectin e il fungicida thiram, avrebbe dovuto …

Continua »

La dieta mediterranea è uno scudo salvavita anche per gli over 65. Pubblicata una ricerca di Neuromed

dieta mediterranea condimenti olive vegetali

“La dieta mediterranea resta un autentico scudo salvavita, in grado di ridurre sensibilmente il rischio di mortalità anche nelle persone meno giovani. E questo nonostante la dieta mediterranea sia notevolmente cambiata nel corso degli anni, per via dell’ingresso nelle nostre dispense di prodotti della grande distribuzione alimentare e di uno stile di vita profondamente diverso da quello dei contadini del …

Continua »

Residui di farmaci vietati nella carne, negli Usa fanno discutere i risultati di centinaia di test. Governo e allevatori contro un articolo di Consumer Reports

Negli Stati Uniti fanno molto discutere i dati governativi ottenuti da Consumer Reports sui risultati dei test relativi ai residui di farmaci negli animali da allevamento. Secondo l’organizzazione dei consumatori è lecito sollevare preoccupazioni sul modo in cui pollame, bovini e maiali vengono allevati, su come il governo federale controlla la carne di questi animali e su come investiga le …

Continua »

Acquacoltura: innovazioni e problemi illustrati al congresso mondiale tenutosi in Francia. Più della metà del pesce consumato è d’allevamento

acquacoltura

In Europa, da una parte l’acquacoltura fatica a decollare a livello industriale, dall’altra dimostra una forte tendenza all’innovazione, necessaria anche per cercare di superare le obiezioni che ne frenano lo sviluppo, riguardanti fondamentalmente l’impatto ambientale dell’allevamento di pesci in acqua salata o dolce, e la loro salute a causa degli spazi ristretti. Proprio per fare il punto sulla situazione attuale …

Continua »

Etichette nutrizionali: uno studio indica come influenzano la scelta delle porzioni. La proposta dell’industria alimentare risulta la peggiore

etichetta a semaforo nutri-score logo industria studio

Uno studio pubblicato dalla rivista Nutrients ha verificato quale impatto le diverse etichette nutrizionali semplificate, che i produttori possono apporre volontariamente sul fronte delle confezioni alimentari, hanno sulla scelta delle dimensioni e del numero delle porzioni da parte dei consumatori, in particolare per quanto riguarda i prodotti meno salutari. I risultati indicano che l’etichetta con il miglior impatto è quella …

Continua »

Spagna, otto milioni di euro da Coca-Cola a organizzazioni mediche e scientifiche. Articoli sull’obesità allineati con le strategie di marketing

Beautiful cold drink of Cola with ice cubes with a boiler straws in glasses on wooden background with free space

Coca-Cola ha versato otto milioni di euro, tra il 2010 e il 2017, a decine di organizzazioni mediche e scientifiche spagnole e una ricerca accusa la compagnia di finanziare studi che servono i suoi interessi commerciali. Lo scrive il quotidiano El Pais, sulla base dei dati della stessa società, da cui risultano finanziamenti alla Fundación Iberoamericana de Nutrición (835 mila …

Continua »

Il governo inglese verso il divieto di vendita degli energy drink ai minori. Consultazione pubblica sulle modalità del provvedimento

energy drink lattine

Il governo inglese vuole vietare la vendita degli energy drink ai minori. Per questo ha avviato una consultazione pubblica che si concluderà a fine novembre, per decidere l’estensione del provvedimento e le modalità. In particolare, l’esecutivo chiede se il divieto dovrà riguardare i minori di 16 anni, come già fanno volontariamente molte grandi catene di supermercati, o essere esteso ai …

Continua »