Home / Valentina Murelli (pagina 4)

Valentina Murelli

Valentina Murelli
giornalista scientifica

Anabolizzanti nella carne: un nuovo metodo per distinguere tra uso illecito e contaminazione da zeranolo

Negli allevamenti italiani ed europei è vietato l’uso di anabolizzanti e dunque la presenza di queste sostanze in campioni prelevati nell’ambito di controlli ufficiali fa gridare alla frode. Nel caso dello zeranolo, un tipico promotore della crescita, però, non è detto che le cose stiano così: oltre che in animali trattati in modo illecito, infatti, la sostanza può essere presente …

Continua »

Marcia indietro sull’olio d’oliva italiano: il New York Times cambia le vignette del “suicidio dell’extravergine”

Ricordate la galleria di vignette del New York Times sul “suicidio dell’extravergine d’oliva” (leggi articolo)? Com’era prevedibile, ha scatenato un putiferio: se la sono presa i produttori, che hanno accusato l’autore dell’infografica Nicholas Blechmen di aver fatto di ogni erba un fascio e se l’è presa Tom Mueller, giornalista autore del libro “Extraverginità. Il sublime e scandaloso mondo dell’olio d’oliva”, …

Continua »

Olio extravergine di oliva, secondo il New York Times l’Italia esporta prodotto di pessima qualità. Ma è vero?

Pochi giorni fa il New York Times ha pubblicato un servizio  sul “suicidio dell’olio extra vergine di oliva italiano” visibile digitando su Google  “extra virgin New York Times”.  Si tratta di una galleria  composta da 15 immagini grafiche che descrivono le frodi e le adulterazioni cui viene sottoposto l’olio esportato negli Stati Uniti. Da questa nuova e accattivante modalità narrativa …

Continua »

Frutta a scuola: a Reggio Emilia il compleanno dei bambini è senza torta, ma rimane una festa

Le linee guida dell’Emilia Romagna per l’offerta di alimenti e bevande salutari nella scuola parlano chiaro: nelle scuole d’infanzia della Regione si può fare merenda con una fetta di torta soltanto una volta al mese, non di più. Un’indicazione che promuove il benessere dei più piccoli, riducendo l’apporto di zuccheri e grassi in una dieta che spesso ne è già …

Continua »

Bucce e croste si possono mangiare? Quali criteri bisogna seguire? Rispondono Andrea Ghiselli del Cra e Fulvio Mattivi della Fondazione Mach

La domanda sorge quasi spontanea: addentare la mela intera o togliere la buccia? Un lettore ha  rivolto a noi il quesito, per ricevere chiarimenti non solo sulla  buccia della frutta ma anche di ortaggi e di altri prodotti come il formaggio. Ci si chiede  spesso quanto sia sano mangiarla e quali sono gli eventuali vantaggi. Quali criteri  utilizzare per decidere? …

Continua »

Sacchetti ecologici anche per frutta e verdura nei supermercati. Proposte problemi e soluzioni. È soprattutto una questione di prezzo

È passato molto tempo, ma alla fine la grande distribuzione si è adattata e, come stabilito per legge, ha sostituito le vecchie buste di plastica per la spesa con i nuovi shopper biodegradabili e compostabili che possono anche essere usati per la raccolta differenziata dell’umido. Nel reparto ortofrutta, però, la rivoluzione non c’è stata e i sacchetti sono ancora tutti …

Continua »

Il caffè piace di più se è ecologico. Uno studio svedese evidenzia come l’etichetta di un prodotto riesce ad influenzare il gusto

Perché aggiungere panna e zucchero se per un buon caffè basta un marchio ecologico? Se lo chiede, in modo un po’ provocatorio, uno studio appena pubblicato su PLoS One su quanto conti la presentazione di un caffè come “amico dell’ambiente” nella percezione del suo sapore. I risultati parlano chiaro: il caffè proposto come ecologico sembra più buono.   È noto …

Continua »

Per mangiare sano si spendono 1,50 dollari in più al giorno, pari a 550 dollari l’anno. Una cifra consistente per le famiglie a basso reddito

Quando si tratta di elencare le ragioni che spingono verso un’alimentazione scorretta, il “fattore costo” è un elemento sempre presente. Una solida conferma a quest tesi arriva da un accurato lavoro di revisione di una serie di studi, condotto da alcuni scienziati della Harvard School of Public Health. I ricercatori forniscono anche una cifra precisa: una dieta sana costa ogni …

Continua »

Comunicare allerta e rischio alimentare: il progetto FoodCast studia i metodi e i meccanismi migliori

Ricordate la pandemia di influenza aviaria del 2004/2006? Via via che giornali e tv annunciavano l’avanzata del virus H5N1 in uccelli selvatici e polli allevati in Vietnam e in Europa, passando per l’Asia e il Medio Oriente, cresceva nei consumatori di tutto il mondo la diffidenza verso la carne di pollo. Solo in Italia, secondo quanto calcolato da un’indagine del …

Continua »

Ortaggi esotici: galleria fotografica delle nuove verdure che presto potremo trovare a km 0 nel mercatino sotto casa

 [wzslider autoplay=”true” interval=”5000″ transition=”‘slide’” info=”true”]   La galleria fotografica riporta alcuni degli ortaggi esotici che verranno coltivati a Km 0 in Lombardia nell’ambito del progetto “Nutrire la città che cambia”, sviluppato da Cia (Confederazione italiana agricoltori) Lombardia e Ases (ong che si occupa di solidarietà e sviluppo), in collaborazione con l’Università Statale di Milano. Leggi anche l’articolo di Valentina Murelli  sul …

Continua »

Okra, quinoa, teff, mizuna… arrivano gli ortaggi esotici a Km 0. In Lombardia come una volta si coltivano verdure che vengono da lontano

A fotografare il fenomeno è stata una recente indagine condotta nell’ambito del progetto “Nutrire la città che cambia”, sviluppato da Cia (Confederazione italiana agricoltori) Lombardia e Ases (ong che si occupa di solidarietà e sviluppo), in collaborazione con l’Università di Milano. L’obiettivo è intrigante: poiché le comunità di immigrati della Lombardia  chiedono sempre più di poter disporre di prodotti freschi …

Continua »

Uno studio belga sullo spreco alimentare nei supermercati: i consigli per ridurlo. Ancora troppe le reticenze sui dati

La quantità di cibo che si butta via è tutto sommato contenuta, ma lo spreco alimentare si può ridurre ulteriormente. Sono queste in estrema sintesi le conclusioni di uno studio francese sugli sprechi da parte dei supermercati, realizzato dal Centro di ricerca e informazione delle organizzazioni dei consumatori del Belgio (Crioc). Si tratta di un’analisi qualitativa più che quantitativa, basata …

Continua »

McDonald’s propone: Happy Meal più sani per i bambini, entro 7 anni! Ma la strada verso il cibo di qualità è ancora molto lunga

Ci risiamo! McDonald’s annuncia grandi cambiamenti per rendere i suoi menu – e in particolare quelli per bambini – sempre più salutari. Lo ha fatto ieri, al meeting annuale della Clinton Global Initiative, dichiarando una collaborazione nel progetto con Alliance for a Healthier Generation, associazione no-profit dedicata alla riduzione dell’obesità infantile. Da un lato, la nota catena di fast food …

Continua »

Gli allevamenti di salmoni provano a produrre in modo sostenibile. L’iniziativa è interessante ma non è una vera rivoluzione

Promuovere la sostenibilità nell’allevamento del salmone: è l’obiettivo annunciato alcune settimane fa dai principali produttori del settore che aderiscono alla Global Salmon Initiative (GSI). Per la precisione si tratta di 15 aziende situate in Norvegia, Cile, Scozia e, in minor misura, Danimarca che rappresentano complessivamente il 70% circa della produzione annua di salmone allevato (1,6 milioni di tonnellate nel 2011). …

Continua »

Melone e anguria: i consigli degli esperti per conservarli e consumarli in sicurezza

Da solo, in macedonia o come accompagnamento di salumi in popolari antipasti, il melone è spesso protagonista delle tavole estive e autunnali, ma attenzione: si tratta di un frutto ad alto rischio di contaminazione da parte di batteri e virus. Quindi, per conservarlo e consumarlo in sicurezza occorre seguire qualche semplice regola igienica, come ricorda una nota pubblicata di recente …

Continua »