Home / Paola Emilia Cicerone

Paola Emilia Cicerone

Paola Emilia Cicerone
giornalista scientifica

Coronavirus, a Roma è proibita la pizza margherita e farcita. Sconcerto tra i panificatori per la circolare della Polizia locale

Rectangular romana's pizza

Per conoscere il numero di persone colpite in Italia  clicca qui Per conoscere il numero di persone colpite nel mondo clicca qui I vigili urbani di Roma sono scesi in guerra contro la pizza, o meglio contro alcune tipologie, come quella alle verdure o con la mozzarella. Ieri infatti diversi panettieri della capitale si sono visti sequestrare dai vigili urbani alcune tipologie …

Continua »

Coronavirus: Esselunga, Carrefour, Eurospin vietano l’acquisto di penne e quaderni. È polemica. Federdistribuzione non è d’accordo

Per conoscere il numero di persone colpite in Italia  clicca qui Per conoscere il numero di persone colpite nel mondo clicca qui Oltre ai limiti già previsti dal decreto per contenere la diffusione del coronavirus, le nuove difficoltà per i consumatori vengono da alcune catene della grande distribuzione- soprattutto Esselunga, ma anche Carrefour ed Eurospin – che hanno deciso di limitare la …

Continua »

Biodiversità e agricoltura: la riscoperta delle tecniche del passato per fare un salto nel futuro

Tutelare la biodiversità non è solo utile all’ambiente, ma anche vantaggioso per l’agricoltura, aiuta a difendere i campi dagli insetti dannosi, favorisce l’impollinazione e aumenta la produzione. Per questo si stanno riscoprendo, con una nuova consapevolezza, pratiche antiche come la costruzione di siepi intorno ai campi le bordure fiorite attorno ai frutteti, le rose nelle vigne o il mantenimento di …

Continua »

Foodchain, usare la blockchain per valorizzare il Made in Italy puntando sulla trasparenza

Customers buy organic vegetables from hydroponics farm and pay using QR code scanning system payment at food market shop. Technology and futuristic business. E wallet and digital cashless concept

Si parla di blockchain e si pensa a una moneta virtuale come i bitcoin, o in generale a operazioni finanziarie. In realtà, una blockchain è semplicemente una piattaforma tecnologica, una sorta di registro pubblico, nel quale sono archiviate in modo sicuro informazioni criptate. Uno strumento per raccogliere notizie, che può essere utilizzato da vari settori, incluso quello alimentare. “Con la …

Continua »

Ferrero, le nocciole turche e il lavoro minorile: continua la polemica sulle accuse di sfruttamento. Ma l’Italia ignora la notizia

hazelnut

Non si placa la polemica sull’impiego da parte di Ferrero di nocciole raccolte in Turchia – paese che fornisce circa il 70% della produzione mondiale – utilizzando mano d’opera infantile. Ne avevamo già parlato già a giugno quando l’associazione WeMove Europe ha lanciato una raccolta fondi per indagare sulla presenza di minori impiegati nei  noccioleti turchi, come già segnalato da …

Continua »

Allevamenti e ambiente: maiali nutriti con gli scarti per combattere lo spreco alimentare. Il progetto di due fratelli americani

Big organic free range pig close up

Come conciliare l’allevamento di animali da carne con la tutela dell’ambiente? Due giovani allevatori americani, Zach ed Ethan Withers, hanno lanciato in progetto innovativo, che sfrutta la proverbiale voracità dei maiali per recuperare e utilizzare scarti di lavorazione dell’industria alimentare e derrate rimaste invendute nei negozi. Il progetto è nato quando i due giovani hanno ereditato Polk’s Folly Farm, la …

Continua »

Promozioni: convengono davvero? Tra offerte continue, la caccia allo sconto trasforma i consumatori e si sposta online

A red and yellow promo sign on a supermarket shelf.

Una volta si parlava di offerte speciali, oggi nella grande distribuzione sconti e promozioni sono la norma, e si susseguono tutto l’anno, modificando il comportamento dei consumatori sempre a caccia di buone occasioni. Lo confermano i dati diffusi da Tiendeo, una piattaforma per cataloghi e offerte digitali, nata nel 2011 a Barcellona e ora diffusa in tutta Europa, che attraverso …

Continua »

Caporalato, pomodoro e lotta allo sfruttamento. Le carenze organizzative generano illegalità, ma il grosso del raccolto è meccanico

Tomato harvest

In Italia si raccolgono circa cinque milioni di tonnellate di pomodoro, il 90% destinato alla trasformazione. Trattandosi di un prodotto di facile deperibilità, la raccolta è concentrata in poche settimane e insieme a essa i problemi del caporalato e dello sfruttamento della manodopera, che però non riguardano solo la filiera del pomodoro. Le cronache focalizzano l’attenzione sul pomo rosso perché  …

Continua »

Caporalato e pomodori: un aumento di soli 5 centesimi a scatoletta potrebbe fare la differenza

pomodori passata

Spesso si parla di caporalato, delle condizioni di lavoro dei tanti braccianti che lavorano, sfruttati e sottopagati in alcune aree del Sud e del reddito equo agli agricoltori. Sono argomenti legati alla raccolta di molti vegetali, ma in particolare del pomodoro a cui spesso associamo l’immagine dei migranti chini sui campi, visto che si tratta di uno dei prodotti simbolo …

Continua »

Truffe online a danno di Conad, Esselunga e Unieuro, è successo anche a noi: i falsi messaggi che promettono premi e rubano dati

Fraud Alert Caution Defend Guard Notify Protect Concept

Le truffe virtuali sfruttano anche i marchi dei supermercati: pochi giorni fa, una nostra collaboratrice ha ricevuto un sms che annunciava la vincita di un premio, indicando un url – cioè un indirizzo internet – da digitare per accedere. Questo indirizzo portava a una pagina apparentemente riferita a Conad. Nel testo si chiedeva di rispondere ad alcune domande sulle abitudini …

Continua »

Cibo e tecnologia al Techshare day di Torino, tra nuovi strumenti innovativi e alimenti funzionali

smart robotic farmers in agriculture futuristic robot automation to work to spray chemical fertilizer or increase efficiency

Anche il settore agroalimentare si apre all’innovazione, proponendo nuovi metodi per conservare il cibo o nuovi prodotti che puntano a recuperare materie prime preziose. Come dimostrano i progetti nati in ambito universitario e presentati nel corso del Techshare day, che si è tenuto a fine giugno al Politecnico di Torino, e in cui il settore ha giocato un ruolo importante.  Ci sono progetti …

Continua »

Coop dice no al glifosato: un passo avanti a difesa dell’ambiente. La cooperativa mette al bando quattro pesticidi controversi da frutta e verdura

bambini natura estate ciliegie frutta

Continuando nel suo impegno per un’agricoltura meno inquinante, Coop ha da poco avviato l’eliminazione dalla filiera ortofrutticola di quattro pesticidi da tempo sotto attacco per i possibili effetti sulla salute e il loro impatto ambientale, nella lista compare il glifosato. Obiettivo del progetto, che coinvolge oltre 7 mila aziende agricole, è arrivare entro tre anni all’eliminazione completa di questi pesticidi. …

Continua »

La Ferrero sfrutta il lavoro minorile? Un’indagine dell’associazione We Move vuole andare a fondo

  Nelle ultime settimane la Ferrero ha attirato l’attenzione degli organi di stampa internazionali, che stanno facendo emergere delle criticità legate alla produzione: in questo caso l’ingrediente incriminato non è l’olio di palma, ma le nocciole coltivate in Turchia, un paese da tempo seguito con attenzione dalle agenzie internazionali per il ricorso al lavoro minorile. L’ultimo segnale è la mobilitazione …

Continua »

Nutella Mania. La crema più amata del mondo, tra risse, furti e leggenda in un articolo di The Curious Review

nutella mania vasetti scaffale

Una rivista online canadese, The Curious Review, ha pubblicato una divertente indagine sulla Nutella di cui vi proponiamo un ampio stralcio (qui il testo originale). Vi è mai successo di entrare in un supermercato e vedere un gruppo di tranquille signore azzuffarsi per un barattolo di Nutella in offerta? Nemmeno a me, ma l’amore induce a fare follie, e la …

Continua »

Pesto alla genovese: quanto basilico fresco c’è nel vasetto? Molti usano il semilavorato. I misteri dell’etichetta

pesto salsa sugo

Il basilico è l’ingrediente principale del pesto alla genovese: ma siamo sicuri che quello utilizzato nei prodotti industriali sia sempre basilico fresco? Il dubbio c’è venuto quando una lettrice ci ha segnalato che l’etichetta su una confezione di pesto L’orto di Liguria dell’Azienda Agraria Anfossi riporta la dicitura “semilavorato di basilico”. L’etichetta precisa che il semilavorato costituisce il 25% del …

Continua »