Home / Agnese Codignola (pagina 27)

Agnese Codignola

Agnese Codignola
giornalista scientifica

I taralli tipici e tradizionali dell`Italia meridionale serviti sui voli Alitalia sono preparati con olio non idrogenato di palma

Un lettore ci segnala una piccola anomalia riscontrata su un volo Alitalia. Si tratta dei Taralli di Nonna Mariangela offerti ai passeggeri per rendere più gradevole il viaggio.   L’aspetto critico è che i Taralli, descritti come un prodotto tipico e tradizionale dell’Italia meridionale, ispirati probabilmente a un tipo di pane chiamato Daratos diffuso nell’antica Grecia, sono preparati con olio …

Continua »

Una mela al giorno riduce il colesterolo. L’ennesimo esempio di come i cibi freschi battono gli integratori

mele

A quanto pare la saggezza popolare, in questo caso, ha qualche fondamento: una mela al giorno toglie il cardiologo di torno (o almeno aiuta). Mentre lo stesso non si può dire per i supplementi con polifenoli, le sostanze che più contribuiscono a tenere sotto controllo i grassi nel sangue.   Robert DiSilvestro, un nutrizionista dell’Università dell’Ohio, ha selezionato una cinquantina …

Continua »

Cibi light: l’associazione inglese dei consumatori sbugiarda le etichette. Troppe ambiguità

dieta scelta salute obesità

Che cosa acquistiamo (e mangiamo) quando scegliamo i prodotti light, low fat o gli alimenti presentati come più sani e meno calorici? La domanda è stata oggetto di indagini e inchieste che non di rado hanno sbugiardato etichette e pubblicità poco veritiere. Nonostante ciò alcune aziende perseverano nel tentativo – più o meno evidente – di ingannare i clienti. Questa …

Continua »

Grom: tutti i segreti e i difetti del finto gelato artigianale preparato con metodi industriali. Il problema degli additivi

  “Grom: il gelato industriale che diventa artigianale”. Era il titolo di un articolo pubblicato due mesi fa su Il fatto alimentare che ha creato un certo rumore. Il quesito era abbastanza semplice: come ha fatto un’industria con centinaia di dipendenti a diventare la rappresentante del gelato artigianale italiano nel mondo? Qual è il segreto? Il marketing? La pubblicità? Forse …

Continua »

Spreco domestico: il centro studi sull’alimentazione Barilla (Bcfn) chiede criteri omogenei per la misurazione

Pochi giorni fa Ilfattoalimentare ha pubblicato un articolo sulla  bufala degli italiani che ogni settimana buttano via il 30% della spesa alimentare. L’origine della favola è da ricercarsi tra i giornalisti di alcuni quotidiani nazionali, che hanno rilanciato più volte la notizia senza verificare con attenzione la fonte. Anche Barilla in un recente dossier sullo spreco alimentare riporta questo dato …

Continua »

Troppo zucchero per gli italiani: salta la legge sulle bevande gassate ma i consumi restano elevati

Il consumo di zucchero degli italiani è tornato di attualità visto che se ne è parlato nuovamente a proposito della tassazione sulle bevande analcoliche dolcificate e contenenti edulcoranti. Alla fine l’obiettivo di ridimensionarne il consumo di queste bibite per finanziare parte dei livelli essenziali di assistenza sanitaria è saltato, e il problema del consumo elevato non è stato affrontato.   …

Continua »

Inchiesta di Altroconsumo in 950 supermercati di 61 città. Negli hard discount si risparmiano oltre 3.000 euro l’anno

La spesa media di una famiglia italiana assorbe il 20% circa del bilancio annuale, ma  secondo un’indagine condotta da Altroconsumo in 61 città si possono risparmiare fino a 1.500 euro, che lievitano a 3.500 se si evitano i prodotti di marca.   La rivista ha monitorato quasi 900.000 prezzi in 950 punti vendita (162 ipermercati, 603 supermercati, 185 hard discount). …

Continua »

Sport drink: l’acqua di cocco è meglio delle bevande isotoniche di sintesi, tanto potassio e meno zuccheri

Un bicchiere di acqua di cocco dopo l’attività fisica è meglio di uno sport drink, perché assicura un quantitativo di potassio molto più alto, e fornisce meno zuccheri e più antiossidanti. Quando poi l’esercizio è stato molto intenso, l’acqua di cocco resta un’ottima sostituta delle bevande energetiche, a patto che si aggiunga una piccola quantità di sale da cucina. Esce …

Continua »

Polifenoli: quelli nell`extravergine di oliva funzionano, quelli nei biscotti forse no. Il parere dell`Efsa

Solo sulle bottigie di extravergine si può scrivere che l’olio fa bene alla salute grazie al contenuto di polifenoli. Per gli altri prodotti manca l’autorizzazione dell’Agenzia Europea per la Sicurezza Alimentare (Efsa) che ha preso questa decisione dopo avere esaminato diversi lavori scientifici.   In base al regolamento Ue 432/2012 sulle etichette si può infatti riportare la dicitura “i polifenoli …

Continua »

Negli USA Multicentrum censurato per pubblicita ingannevole deve cambiare etichette. Non protegge contro i tumori al seno e al colon

Anche negli Usa l’integratore Multicentrum fa pubblicità ingannevole. Il Center for the Science in the Public Interest (CSPI) ha avviato una nuova battaglia contro gli integratori e, in particolare, conto le diciture pubblicitarie di Centrum, la versione americana dell’integratore Multicentrum italiano, prodotto e venduto dalla Pfizer (società che circa tre anni fa ha acquistato l’azienda produttrice di allora, la Weth). …

Continua »

Etichette alimentari: obbligatorio il nome e l`indirizzo del produttore se il cibo è confezionato e venduto in Italia

Gentile redazione, in azienda stiamo rivedendo tutto il packaging e vorrei approfittare per applicare quanto richiesto dal nuovo Regolamento CE 1169/2011 e in particolare: inserimento tabella nutrizionale, allergeni in grassetto, dimensioni caratteri, … Ho però un dubbio: posso omettere il nome/indirizzo del produttore qualora questo non corrispondesse al proprietario del marchio? E posso indicare solo nome e indirizzo del proprietario …

Continua »

Guariniello: allarme Anisakis nel pesce fresco. Tepedino a Help Consumatori: il problema è sempre esistito, mangiare pesce crudo solo se congelato prima

Il magistrato di Torino Raffaele Guariniello ha lanciato un vero e proprio allerta sul pesce fresco infestato da Anisakis, convocando la Regione e il Ministero della Salute per “una più tempestiva ed efficace azione di prevenzione del consumo di pesce contaminato da Anisakis, parassita sempre più presente  in acciughe, sardine, pesce azzurro e molte altre specie ittiche”.   L’Anisakis non …

Continua »

Aliveris pasta per diabetici! Non è proprio così. Gli studi che ne vantano le proprietà sono “interessati”, ma qualche conduttore Tv si entusiasma troppo

pasta

La pasta di semola Aliveris arricchita con germe di soia, prodotta dal pastificio Bianconi di Giano dell’Umbria (PG), è stata presentata più di una volta da qualche giornalista distratto come «pasta per diabetici».   Il 31 ottobre 2011 Luciano Onder in Medicina 33 apre un servizio dedicato a questo prodotto definendolo «appropriato per l’alimentazione dei diabetici» e rimandando al sito …

Continua »

Per pescare il tonno si possono uccidere i delfini. Il WTO condanna il marchio USA “Dolphin safe”

delfini

Gli USA, condannati anche in appello dalla WTO per avere introdotto l’etichetta “Dolphin safe” sul tonno pescato con tecniche che risparmino i delfini dal rischio della mattanza. Non è sempre facile comprendere il significato delle decisioni prese dalla WTO (World Trade Organization) in ambito alimentare. L’imperativo è sempre quello di eliminare gli ostacoli al libero scambio, pure se essi rispondono …

Continua »

I würstel di pollo sono preparati spremendo le carcasse dei volatili. Si chiama carne separata meccanicamente o poltiglia rosa, un sottoprodotto della macellazione

La carne separata meccanicamente (CSM) è l’ingrediente misterioso presente in moltissime confezioni di würstel di pollo firmate da grandi aziende come: Aia, Wüber, Principe, Fiorucci… La maggior parte della gente però non sa cosa sia, anche se stiamo parlando di un ingrediente che rappresenta dall’85% al 90% del contenuto.   La carne separata meccanicamente è un sottoprodotto ottenuto dalla macellazione …

Continua »