Home / Archivio dei Tag: pollo (pagina 3)

Archivio dei Tag: pollo

Polli allevati con antibiotici e decontaminati con candeggina diluita, sono in arrivo dagli Stati Uniti. Fantasia? No è quanto accadrà se passa il TTIP. La petizione europea a quota 1.6 milioni

carne pollo industria trasformazione lavorazione

Se sarà approvato l’accordo di libero scambio tra Europa e Stati Uniti (TTIP) i polli allevati con antibiotici arriveranno sulle nostre tavole. Questo scenario non viene riportato dagli addetti ai lavori ma è l’inevitabile conclusione di un ragionamento supportato da troppe evidenze. Di diverso avviso sembra invece la riposta del commissario Vytenis Andriukaitis all’interrogazione dell’eurodeputata Mara Bizzotto, che chiedeva spiegazioni …

Continua »

Antibiotici negli allevamenti: in Europa i controlli stringenti e la vaccinazione rendono difficile l’abuso, ma non si è annullato il rischio resistenze

Il consumo di antibiotici negli allevamenti di pollo è uno dei temi più dibattuti. Due gli aspetti correlati: il benessere dell’animale e la diffusione della resistenza che li rende privi di effetti nelle situazioni in cui dovrebbero agire da salvavita. Il pollo è infatti allevato in maniera intensiva da 50 anni, duranti i quali si sono raggiunti i numeri attuali: …

Continua »

Campylobacter nel pollo: i primi risultati (positivi) della strategia per ridurre la contaminazione, dei supermercati Mark & Spencer in Gran Bretagna

La catena di supermercati britannica Mark & Spencer (M&S) ha diffuso i risultati dei primi tre mesi di applicazione della sua strategia in cinque punti, per la riduzione del Campylobacter nel pollo, attuata anche attraverso un accordo con il suo fornitore 2Sisters Food Group. I primi risultati della sperimentazione effettuata su 336 campioni di pollo, indicano una significativa riduzione della …

Continua »

Usa, McDonald’s dice stop ai polli allevati con antibiotici importanti per l’uso umano per evitare l’aumento di batteri resistenti

Di fronte ai ripetuti avvertimenti del mondo scientifico, secondo cui il diffuso utilizzo di antibiotici nell’allevamento di animali diminuisce l’efficacia negli esseri umani, aumentando la resistenza ai farmaci,  McDonald’s negli Stati Uniti ha annunciato che entro due anni non utilizzerà più pollo allevato con antibiotici impiegati anche per l’uso umano. McDonald’s consentirà ai fornitori di usare in modo responsabile ionofori, …

Continua »

Fileni, azienda famosa per il pollo, vende online: proponendo piatti pronti per giovani adulti a caro prezzo

Negli ultimi anni il settore avicunicolo ha proposto sul mercato una serie di prodotti pronti da cuocere o già cotti. Tra le aziende protagoniste c’è Fileni, azienda marchigiana leader nella produzione biologica. Un paio di anni fa ha lanciato la linea di piatti pronti “Sempre Domenica”, con una proposta che comprende 24 prodotti tra secondi a base di carne e …

Continua »

Le infezioni da Campylobacter si sono stabilizzate, in calo quelle da Salmonella, in aumento quelle da Listeria. La relazione sul 2013 in Europa dell’Efsa/Ecdc

mal di pancia

Il Campylobacter è la causa di infezioni di origine alimentare più diffusa nell’Unione europea, ma il numero dei casi si è stabilizzato dopo una continua crescita negli ultimi anni. Sono invece aumentate le infezioni provocate da Listeria e da Escherichia Coli, mentre sono in calo quelle causate da Salmonella e da Yersinia Enterocolitica. Questi sono i principali dati che presenti …

Continua »

Cosa fare con il pollo in cucina? Le raccomandazioni contro salmonella e campylobacter in un video dell’Istituto tedesco per la valutazione dei rischi

La mancanza di igiene nella manipolazione del cibo è una delle cause principali della diffusione dei focolai d’infezione di origine alimentare. Per questo motivo, l’Istituto federale per la valutazione dei rischi (BfR) ha pubblicato un video di due minuti, in inglese e tedesco, dal titolo Cosa fare con il pollo?, che fornisce suggerimenti da adottare in cucina, per evitare la …

Continua »

Papiro Buitoni: grasso di palma e spezie direttamente sulla carta da forno per cuocere il pollo in padella. Troppo sale e un prezzo non trascurabile

Sulla falsariga del Saccoccio, che abbiamo già preso in considerazione (leggi articolo), Buitoni propone un altro prodotto per rendere più appetibile una pietanza molto pratica ma un po’ scialbo come il petto di pollo cucinato in padella. Si tratta del Papiro, presentato come “un foglio di carta speziato con erbe aromatiche” pensato per rendere morbida e saporita la fettina di …

Continua »

Quattro hamburger a confronto: Beef Burger e Chicken Burger Findus, Montana e Sadia. Pronti all’uso e versatili, ma sono troppi gli ingredienti aggiunti

L’hamburger surgelato rappresenta il classico prodotto pronto, facile da preparare e adatto a tutta la famiglia. Il prodotto surgelato offre inoltre il vantaggio di poter essere conservato a lungo e può costituire un prodotto di riserva per i consumi  di emergenza. Il Fatto Alimentare ha analizzato quattro tipi di hamburger venduti in un  supermercato Carrefour Market.   Sugli scaffali abbiamo …

Continua »

In Gran Bretagna la catena di supermercati Marks & Spencer vara nuovi provvedimenti per ridurre il Campylobacter nel pollo

In Gran Bretagna, la catena di supermercati Marks & Spencer ha adottato cinque misure per ridurre la portata e la diffusione del Campylobacter nella carne di pollo, anche attraverso un accordo con il suo fornitore 2Sisters Food Group. Le misure comprendono un’etichettatura più chiara sul fronte della confezione dei polli interi, dove viene indicato che il pollo è lavato e …

Continua »

Carne di pollo contaminata da Campylobacter: in Gran Bretagna siamo al 70%. Diffuse per la prima volta percentuali e nomi supermercati

petto pollo

Per la prima volta, la Food Standars Agency britannica ha pubblicato le percentuali di carne di pollo risultata contaminata da Campylobacter in Gran Bretagna, indicando anche le catene di supermercati in cui è venduta. La campagna di controllo, iniziata il febbraio scorso duerrà un anno. Sinora, sono stati analizzati 1.995 campioni di carne di pollo in vendita nella grande distribuzione …

Continua »

Campylobacter: congelare il pollo può ridurre del 90% il rischio di infezione. Le altre proposte per risolvere il problema

pollo crudo

Congelare il pollo può ridurre di circa il 90% il tasso di trasmissione del Campylobacter all’uomo. Lo afferma la dottoressa Frieda Jorgensen, del Public Health England, l’agenzia del Ministero della Salute inglese. Il congelamento del pollo è obbligatorio in Islanda, nel caso l’animale sia trovato infetto dal Campolybacter al momento dell’abbattimento, perché ne viene vietata la vendita come fresco o refrigerato. Una …

Continua »

Cotolette di pollo e di tacchino con e senza carne separata meccanicamente. Ecco la lista dei prodotti in vendita al supermercato

cordon bleu

La carne separata meccanicamente (CSM) non si trova solo nei würstel (vedi articolo) ma anche nei piatti pronti da friggere in padella come le cotolette impanate di pollo e di tacchino di aziende famose: Aia, Amadori e Fileni. Il gruppo di piatti pronti impanati comprende un vasto assortimento che spazia dalla cotoletta, al cordon bleu da alcuni arrotolati alle preparazioni …

Continua »

Chi vende il pollo al dettaglio è a rischio sanzione in caso di salmonella? Sì dice la Corte di giustizia europea

spiedini pollo salmonella

La Corte di Giustizia dell’Unione europea ha stabilito che i venditori di carne di pollame al dettaglio possono essere sanzionati se la carne è contaminata da Salmonella. Il ricorso era stato promosso da una rivenditrice austriaca, che nel 2012 era stata denunciata e condannata a pagare una multa per aver venduto al dettaglio dei petti di tacchino contaminati, pur non …

Continua »

Wurstel di pollo: un video svela i segreti della carne separata meccanicamente che costa solo 0,50 euro al chilo

La maggior parte dei wurstel di pollo venduti in Italia è preparata con carne separata meccanicamente pagata 0,50 euro al chilo, ottenuta spremendo le carcasse degli animali macellati. L’esito è una “pasta omogenea dal colore rosa” con cartilagini e piccole ossa ridotte in polvere miscelata ad acqua e aromi.   Come spiegato nell’articolo pubblicato su Il Fatto alimentare, sulle etichette …

Continua »