Home / Beniamino Bonardi (pagina 2)

Beniamino Bonardi

Beniamino Bonardi

Usa, livelli preoccupanti di metalli pesanti in alimenti per bambini al di sotto dei tre anni

L’organizzazione statunitense Consumer Reports ha analizzato 50 prodotti per l’infanzia e i bambini piccoli per verificare la presenza di metalli pesanti, in particolare di cadmio, mercurio, piombo e arsenico inorganico, il più pericoloso per la salute. I test hanno riguardato snack, cereali, primi piatti pronti, frutta e verdura confezionate, e hanno dato risultati che Consumer Reports definisce “preoccupanti”: Ogni prodotto …

Continua »

Un terzo della frutta e verdura europea sprecato per motivi estetici. Studio dell’Università di Edimburgo

Ugly carrot on barn wood

Più di 50 milioni di tonnellate di frutta e verdura coltivate ogni anno in Europa non raggiungono gli scaffali dei supermercati e vengono sprecate perché non corrispondono ai criteri estetici richiesti dai regolamenti europei e dagli standard fissati dalla grande distribuzione. Si tratta di una quantità pari a oltre un terzo della produzione complessiva di frutta e verdura europea. La …

Continua »

Gli inglesi in spiaggia nel 1976 erano più magri: non mangiavano meno, ma in modo diverso

inglesi in spiaggia 1976

Nel Regno Unito ha sollevato un forte dibattito una foto (vedi sopra) pubblicata dal Guardian della spiaggia di Brighton nell’estate del 1976, in cui quasi tutti i bagnanti sono magri. Cos’è successo dopo il 1976, si chiede George Monbiot, editorialista del quotidiano britannico, che ha rilanciato la foto su Twitter? Perché oggi la Gran Bretagna ha uno dei maggiori tassi …

Continua »

Anche il Belgio sceglie l’etichetta francese a semaforo Nutri-Score. Annuncio della ministra della Salute, dissenso delle industrie alimentari

mgaphone : nutriscore

Anche il Belgio ha deciso di adottare un’etichetta nutrizionale a semaforo semplificata come quella francese (Nutri-Score), che potrà essere applicata volontariamente dalle aziende sulla parte frontale dei prodotti alimentari. Lo ha annunciato la ministra degli Affari sociali e della salute pubblica, Maggie De Block, motivando la scelta con la volontà di rendere più facile per i consumatori ottenere informazioni su come …

Continua »

L’incremento della coltivazione della palma da olio metterà a rischio la sopravvivenza dei primati in Africa. I risultati di uno studio europeo

palme da olio malesia

La crescente domanda globale di olio di palma, che attualmente è prodotto per l’85% nel Sud-Est asiatico, in particolare in Indonesia e Malesia, porterà all’espansione delle coltivazioni in Africa. Il problema è che le aree potenzialmente interessanti sono  poche e c’è la seria possibilità di mettere a rischio la sopravvivenza dei primati  come già avvenuto in Asia e in particolare …

Continua »

Sette anni dopo il disastro nucleare di Fukushima le analisi sono buone ma la fiducia poca. I test sulla radioattività dei prodotti non bastano

Measuring radiation levels of fruits

Sette anni dopo il disastro nucleare causato da uno tsunami, la regione di Fukushima cerca di rinascere, partendo dalle sue attività tradizionali, agricoltura e pesca. E anche se le analisi effettuate da una task force istituita presso il Fukushima Agricultural Technology Center sono rassicuranti, la ripresa economica appare lontana. Lo racconta un reportage dell’agenzia France Press (AFP), in cui si …

Continua »

Brasile, un giudice sospende le autorizzazioni all’utilizzo del glifosato in attesa di una nuova valutazione sulla sua sicurezza

pesticidi erbicidi campi agricoltura soia

In Brasile, un giudice ha disposto la sospensione dell’utilizzo dell’erbicida glifosato, stabilendo che non potranno essere registrati nuovi prodotti contenenti questa sostanza e che le autorizzazioni esistenti dovranno essere sospese entro 30 giorni. Il divieto, che riguarda anche l’insetticida abamectin e il fungicida thiram, resterà in vigore sino a che l’Agenzia brasiliana di vigilanza sanitaria (Anvisa) non avrà completato il riesame …

Continua »

Usa, un allevamento con oltre 100.000 animali è la probabile causa dell’epidemia di E. coli legata alla lattuga romana. Le indagini della FDA

animali manzo vacca allevamento

È probabile che l’epidemia di Escherichia coli (E. coli) legata alla lattuga romana, che nei mesi scorsi ha colpito gli Stati Uniti e in misura minore il Canada, sia stata causata dalla diffusione sul terreno e nelle acque di un canale della polvere di un allevamento intensivo di bovini in Arizona. Lo ha comunicato la Food and Drug Administration (FDA), sottolineando come …

Continua »

I prodotti senza glutine sono nutrizionalmente meno sani e vanno riservati a celiaci e intolleranti. Indagine della rivista francese 60 Millions

pane senza glutine celiachia

La rivista francese 60 Millions de consommateurs ha condotto un’indagine sui componenti nutrizionali dei prodotti alimentari senza glutine, il cui consumo si è diffuso negli ultimi anni anche tra le persone non celiache. Una moda salutista partita dagli Stati Uniti e arrivata presto in Europa, grazie anche al sostegno di star dello spettacolo, ha diffuso la convinzione che questa proteina, …

Continua »

Istamina nel tonno, il rischio cresce in estate. Precauzioni nell’acquisto

tonno pesca

Con l’estate, si aggravano i problemi di sicurezza legati alla cattiva conservazione del tonno da parte dei pescatori o dei rivenditori. Subito dopo essere stato pescato, il pesce va conservato a una temperatura tra zero e quattro gradi, altrimenti il rischio è che si formi l’istamina, una sostanza incolore e insapore, che non si elimina neppure con la cottura e …

Continua »

Negli Stati Uniti aumentano i richiami di prodotti alimentari per motivi di sicurezza. Per gli esperti sono migliorate tecnologie e organizzazione

cibo grida paura allerta frode 168724519

Ogni anno un americano su sei si ammala a causa di cibi contaminati e i richiami di prodotti alimentari sono in continuo aumento. Tra il 2012 e il 2017, i richiami disposti dal Dipartimento dell’Agricoltura, che controlla la carne, sono aumentati dell’83,4%, mentre quelli decisi dalla Food and Drug Administration (FDA), che sorveglia il resto degli alimenti, sono cresciuti del …

Continua »

McDonald’s ritira in Francia insalata Chicken Caesar contaminata dalla Listeria. Le informazioni ai consumatori date dopo due settimane e inaccessibili dall’Italia

caesar salad mcdonald's

Dopo il ritiro delle insalate in circa tremila suoi ristoranti del Midwest statunitense, perché collegate a un’epidemia causata dal parassita Cyclospora, McDonald’s ha ritirato in Francia le insalate “Chicken Caesar”, a causa di una contaminazione dal batterio Listeria monocytogenes. Le insalate sono state vendute dal 9 al 14 luglio in molti ristoranti McDonald’s francesi ma il ritiro è scattato il …

Continua »

I succhi 100% sono simili alle bevande zuccherate! Il New York Times mette in guardia su questa diffusa credenza

Detox drinks in bottles: fresh smoothies from vegetables: beet, carrot, spinach, cucumber and apple on white background

Negli Stati Uniti l’obesità colpisce il 40% degli adulti e il 19% di bambini e adolescenti, con un costo di oltre 168 miliardi l’anno di spese sanitarie. Le bevande zuccherate sono considerate una delle principali cause dell’epidemia di obesità, rappresentano la principale fonte singola di zuccheri aggiunti, e contribuiscono in media con 145 calorie aggiuntive al giorno alla dieta dei …

Continua »

Additivi alimentari, allerta dei pediatri statunitensi sui possibili rischi per i bambini

bambino pappa svezzamento autosvezzamento

Di fronte alla sempre maggior evidenza che le sostanze chimiche presenti in coloranti, conservanti e imballaggi alimentari possono interferire con la crescita e lo sviluppo dei bambini, l’American Academy of Pediatrics chiede urgenti riforme del processo di regolamentazione alimentare degli Stati Uniti. Un rapporto pubblicato dalla rivista Pediatrics evidenzia come negli Usa sia consentito l’uso di oltre 10.000 additivi per …

Continua »

La Corte di giustizia europea decide restrizioni sui nuovi OGM. Possibili rischi per la salute e l’ambiente

ogm laboratorio

Le nuove tecniche di modificazione genetica, anche se non inseriscono in un organismo vivente del DNA estraneo, ricadono comunque sotto le norme della legislazione europea sugli Ogm. Quindi gli organismi così modificati sono sottoposti anch’essi agli obblighi di valutazione del rischio, autorizzazione, monitoraggio, tracciabilità ed etichettatura. Lo stabilisce una sentenza della Corte di giustizia europea in merito a una causa …

Continua »