Home / Archivio dei Tag: pollo

Archivio dei Tag: pollo

Polli o galline, qual è la differenza? Le diverse filiere dei prodotti avicoli per avere carne o uova

Il consumo di pollame e uova registra un costante aumento a livello mondiale, sia per il basso costo sia per l’assenza di impedimenti di natura culturale e/o religiosa. Nonostante ciò, solo pochi consumatori conoscono le razze avicole utilizzate nella filiera alimentare, le modalità di allevamento e le differenze esistenti tra polli maschi e femmine. La scelta del consumatore viene orientata …

Continua »

Apre a Tel Aviv “The chicken” il primo ristorante di hamburger preparati con carne coltivata

The Chicken è il primo ristorante al mondo che propone piatti preparati con carne coltivata in laboratorio, realizzata a partire da cellule staminali animali ma senza la morte dell’animale. Il locale è stato inaugurato in Israele vicino a Tel Aviv nel sobborgo Ness Ziona. È la prima cucina che serve un menu di pietanze ottenute da pollo proveniente dal laboratorio-cucina dislocato …

Continua »

Perché i polli a crescita lenta costano quasi il doppio? Forse ne vale la pena

GALLINE

La carne di pollo ha un costo contenuto, ma in diversi supermercati si trovano confezioni provenienti da razze avicole “a crescita lenta” vendute a prezzi dal 30 al 100% in più. Perché? In due parole si potrebbe rispondere che si tratta di razze meno efficienti rispetto a quelle convenzionali con caratteristiche genetiche che richiedono tempi più lunghi per la crescita …

Continua »

Carne di pollo Esselunga con cattivo odore segnalata da un lettore. Risponde la catena di supermercati

Un consumatore ha segnalato cattivo odore e  una colorazione inusuale, per della carne di pollo appena acquistata presso un supermercato Esselunga. Di seguito pubblichiamo la lettera e la risposta della catena di supermercati . Salve, ho acquistato del pollo da Esselunga e, nonostante la data di scadenza fosse ancora lontana, l’ho dovuto buttare poiché iniziava a ingiallirsi e a puzzare. …

Continua »

Salmonella in carne di pollo congelata dalla Polonia, dall’Ungheria e dalla Germania… Ritirati dal mercato europeo 58 prodotti

pollo alimenti crudi

Nella settimana n°9 del 2020 le segnalazioni diffuse dal Sistema rapido di allerta europeo per alimenti e mangimi (Rasff) sono state 58 (di cui 10 quelle inviate dal Ministero della salute italiano). L’elenco dei prodotti distribuiti in Italia oggetto di allerta comprende cinque casi: Salmonella enterica (ser. Enteritidis) in carne di pollo congelata, dalla Polonia; Salmonella enterica (ser. Infantis) in …

Continua »

L’influenza aviaria arriva in Germania: improbabile la trasmissione all’uomo da uova e carne. I consigli del BfR

Mentre gli occhi del mondo seguono il vagabondare del coronavirus da un paese all’altro, in Germania ci si preoccupa anche per un altro virus potenzialmente pericoloso: quello dell’influenza aviaria, scoperto in un’oca selvatica e nel pollame da cortile. Il ceppo, H5N8, già presente negli anni scorsi in Europa, è stato identificato nelle regioni del Brandeburgo e del Baden-Wurttemberg, dopo la …

Continua »

Salmonella in carne di pollo congelata dalla Polonia e grano non dichiarato in etichetta di quinoa rossa… Ritirati dal mercato europeo 75 prodotti

Nella settimana n°44 del 2019 le segnalazioni diffuse dal Sistema rapido di allerta europeo per alimenti e mangimi (Rasff) sono state 75 (10 quelle inviate dal Ministero della salute italiano). L’elenco dei prodotti distribuiti in Italia oggetto di allerta comprende quattro casi: Salmonella enterica (ser. Enteritidis e ser. Infantis) in carne di pollo congelata dalla Polonia; grano non dichiarato in …

Continua »

Cantaxantina: il colorante non è più autorizzato per gli alimenti, ma continuiamo a mangiarlo senza saperlo con le uova e i polli

Raw chicken eggs on color background, top view

La cantaxantina è uno dei coloranti autorizzati per gli alimenti destinati al consumo umano con il codice europeo E161g. In natura colora di giallo-arancio il cappello e il gambo dei funghi eduli del genere Cantharellus, cui appartiene il noto gallinaccio (vedi foto sopra). È una sostanza che fa parte dei carotenoidi, i pigmenti naturali che colorano alimenti come carote, pomodori, …

Continua »

Polli da carne: quanto costerebbe a produttori e consumatori allevare solo razze a crescita lenta?

Poultry farm business for the purpose of farming meat or eggs for food from, White chicken Farming feed in indoor housing

Negli Stai Uniti la produzione totale di pollame e uova è aumentata di oltre il 650% nel periodo compreso dal 1948 al 2015. Quasi contemporaneamente (1960-2010) diversi fattori hanno portato a una riduzione del prezzo reale del pollo del 60%. Oggi negli la carne di pollo è la proteina animale più consumata (USDA, 2018). I polli da carne, detti broiler, …

Continua »

Francia, i supermercati Casino lanciano l’etichettatura sul benessere animale per la carne a proprio marchio

etichetta benessere animale casino francia

Il gruppo di supermercati francese Casino ha lanciato la prima etichettatura relativa al benessere animale, che sarà applicata sulla carne e il pollame a proprio marchio. L’iniziativa, elaborata nel corso di due anni insieme a tre Ong, mira ad aumentare la trasparenza sulle condizioni di allevamento, trasporto e macellazione, fornendo ai consumatori informazioni chiare e affidabili. Il sistema di etichettatura …

Continua »

Nanoparticelle di argento al posto degli antibiotici negli allevamenti di polli: quali sono i rischi per i consumatori? Lo studio dell’IZSVe

pollo crudo tagliere macellaio

L’abuso di antibiotici negli allevamenti intensivi e i sempre più frequenti allarmi sull’antibiotico-resistenza hanno spinto i ricercatori di tutto il mondo a cercare soluzioni alternative. Tra i metodi proposti per sostituire i farmaci antibatterici negli allevamenti intensivi figurano anche le nanoparticelle di argento, di cui però mancano ancora gli studi di sicurezza. Per questo motivo, l’Istituto zooprofilattico sperimentale delle Venezie …

Continua »

Il pollo bio italiano verso un percorso sostenibile, rispettoso degli animali e della terra. I nuovi progetti del Crea danno la linea

GALLINE

Quando si tratta di acquistare carne, i consumatori si orientano sempre più spesso verso alimenti provenienti da allevamenti che rispettano il benessere animale e l’ambiente. Si tratta di principi fondamentali alla base del mondo biologico. Questa tendenza di mercato non risparmia il pollo. Gli allevamenti bio però sono relativamente giovani rispetto ad altri settori come quello dell’ortofrutta e dei prodotti …

Continua »

Pollo insostenibile: l’allevamento intensivo amplifica i rischi sanitari ed economici. Ne parla un articolo di Corrado Fontana su Valori.it

L’allevamento intensivo, anche quello dei polli, è sempre più spesso sotto i riflettori per le problematiche sanitarie, ambientali ed etiche che porta quasi sempre con sé. Riproponiamo un articolo pubblicato su Valori, a firma di Corrado Fontana, che descrive le criticità e la scarsa sostenibilità della filiera avicola. Il pollo e le uova sono buoni e piacciono ai bambini. La …

Continua »

Pollo contaminato dalla salmonella, produttore condannato a risarcire 1,95 milioni di dollari a un bambino statunitense. Una sentenza destinata a fare giurisprudenza

pollo crudo tagliere macellaio

Una Corte federale dell’Arizona ha condannato un produttore di pollame a risarcire 1,95 milioni di dollari a un bambino di 5 anni e mezzo che nel 2013 aveva subito danni al cervello dopo aver mangiato del pollo contaminato dal batterio Salmonella. Si tratta di una sentenza importante, destinata a fare giurisprudenza, perché stabilisce che i produttori possono essere ritenuti responsabili della …

Continua »

Il pulcino che non ti aspetti. Ecco perché i maschi delle galline ovaiole non diventano polli come gli altri. I segreti nascosti degli allevamenti della carne preferita dagli italiani

I progenitori degli attuali polli domestici (Gallus gallus) popolavano le zone meridionali e centrali dell’India. Da qui, attorno al 1400-1500 a.C., i polli arrivano in Cina. Dal continente asiatico, si passa all’Europa e infine, nel XV secolo, nelle Americhe. Sino al 1800 l’allevamento degli avicoli ha un carattere prevalentemente familiare. Poi agli inizi del 1900 si trasforma in un’attività zootecnica in …

Continua »