Home / Archivio dei Tag: lidl (pagina 5)

Archivio dei Tag: lidl

Anche i supermercati A&O vendono con uno sconto del 50% i prodotti prossimi alla scadenza. La segnalazione di una lettrice

Molti supermercati vendono a prezzi scontati prodotti vicini alla scadenza oppure lotti con difetti marginali come ad esempio un involucro esterno danneggiato. Il Fatto Alimentare ha parlato di queste e altre iniziative contro lo spreco alimentare portare avanti da Lidl, Coop, Auchan e Carrefour… Alla lista aggiungiamo la segnalazione di una lettrice che ci ha inviato questa foto ripresa in …

Continua »

Notizie dal mondo: McDonald’s e la carne sostenibile, la lobby degli alcolici in Gran Bretagna, Lidl e junk food, prezzi della birra

Le notizie dal mondo di questa settimana arrivano da Germania, Europa, USA, Inghilterra e altre nazioni ancora.   McDonald’s e la carne bovina sostenibile: non si sa ancora di cosa si parla ma se ne parla Molte reazioni scettiche dopo che la catena di fast food ha annunciato che dal 2016 comincerà ad acquistare carne sostenibile. Continua a leggere l’articolo. …

Continua »

Lidl toglie dolci e merendine dalle casse di 600 supermercati inglesi e li sostituisce con frutta fresca e succhi

La catena di discount Lidl ha deciso di eliminare caramelle, chewing-gum, dolci e cioccolato dalla zona delle casse dei suoi 600 supermercati in Gran Bretagna, sostituendoli con frutta fresca e secca, succhi di frutta e biscotti d’avena. L’amministratore delegato, Ronny Gottschlich, ha sottolineato che Lidl è il primo supermercato ad aver adottato questa nuova politica, che vuole rendere meno difficoltosa …

Continua »

Coop accetta l’invito de Il Fatto Alimentare e pubblica in rete l’elenco dei prodotti ritirati dagli scaffali. Manca ancora Esselunga

Il Fatto Alimentare all’inizio di ottobre 2013 ha lanciato una petizione on line su Change.org per invitare il Ministero della salute e le catene dei supermercati a pubblicare la lista e le foto dei prodotti alimentari pericolosi ritirati dagli scaffali. Quasi dieci mila persone hanno sottoscritto la petizione (9.697) e un gruppo politico ha presentato un’interrogazione parlamentare. Ma il risultato …

Continua »

Panettone di marca o del supermercato? Le aziende che producono il dolce natalizio sono le stesse. Vi spieghiamo perchè il prezzo è inferiore a quello delle merendine

Il conto alla rovescia per il prezzo di panettoni e pandori è iniziato. I dolci natalizi firmati da: Bauli, Motta, Maina, Paluani, Vergani… a Milano sono venduti a circa quattro euro mentre quelli con il marchio dei supermercati (Coop, Auchan, Carrefour, Esselunga…) si possono acquistare con 2,5 – 3 euro. L’altro segreto di questa guerra dei prezzi è che i dolci …

Continua »

Lidl regala “la spesa per tutta la vita”. Non è vero. Lo spot è ingannevole e viene censurato dal Giurì

Lo spot dei supermercati Lidl che promette di vincere “la spesa per tutta la vita!” se “si indovina il valore della spesa nel carrello” è ingannevole. Il Comitato di controllo del Giurì di autodisciplina pubblicitaria ritiene il messaggio – andato in onda sulle reti Mediaset nel mese di ottobre 2013 – poco chiaro perché non chiarisce le condizioni di partecipazione …

Continua »

Nelle patatine fritte Lidl è sparito il formaggio! Eppure la fotografia sulla confezione non lascia spazio a dubbi

Ho acquistato alla Lidl un pacchetto di patatine Custi Croc al gusto formaggio e cipolle. Lo snack rientra nella linea a marchio privato che usa Lidl per i propri prodotti. Quando sono arrivato a casa ho letto gli ingredienti e mi è sorto qualche dubbio. Sapevo che la percentuale degli ingredienti accessori utilizzati per insaporire le patate era ovviamente bassa, …

Continua »

Non consumate frutti di bosco surgelati! In Italia c’è un’epidemia di epatite A: 2 malati al giorno, 300 dall’ inizio dell’anno. I supermercati non avvisano i consumatori in modo adeguato

frutti di bosco mirtilli

Ogni giorno due persone vengono colpite dal virus  dell’epatite A perchè mangiano frutti di bosco surgelati comprati al supermercato. Nessuno scrive che migliaia di confezioni di frutti di bosco surgelati contaminate sono nel freezer di ignari consumatori e che c’è una grave epidemia in corso ormai fuori controllo. La situazione è allarmante ma nessuno lo dice chiaramente. Nei primi sei …

Continua »

Epatite A: 400 supermercati coinvolti, 200 persone colpite dal virus presente nei frutti di bosco. ll numero è destinato ad aumentare. Il ministro Lorenzin dice che siamo il Paese più controllato ma i supermercati non avvisano in modo adeguato la clientela

In Italia sono oltre 200 le persone colpite dal virus dell’epatite A, perchè molto probabilmente hanno mangiato il “Misto frutti di bosco” surgelati, della linea “Bosco reale” confezionato dalla Asiago Food o uno delle altri tre prodotti ritirati dal mercato per gli stessi motivi  confezioanti dalle ditte Green Ice ed Erica Spa (vedi tabella) .   Per l’Asiago Food tutto …

Continua »

Richiamo dei prodotti alimentari: Auchan ha ritirato 5 prodotti nel 2013 e decide di pubblicare la lista on line, Esselunga delude e non dà risposte esaustive

La legge obbliga le catene di supermercati e le aziende alimentari a informare i consumatori quando un prodotto potenzialmente nocivo per la salute viene ritirato dagli scaffali. Si tratta di una norma ampiamente ignorata e per questo motivo all’inizio di luglio abbiamo contattato le più importanti catene di supermercati italiani (Esselunga, Auchan, Carrefour, Conad, Coop, Lidl, Pam, NaturaSì…) invitandole a …

Continua »

Avvisare i cittadini quando un prodotto viene ritirato dal mercato per un’allerta è un obbligo di legge. Perchè i supermercati e le aziende non lo fanno? Inviateci le vostre foto

supermercato donna

Pochi giorni fa abbiamo contattato le più importanti catene di supermercati italiani (Esselunga, Auchan, Carrefour, Conad, Coop, Lidl, Pam, NaturaSì…) invitandole a collaborare per la realizzazione, all’interno del sito, di una pagina destinata a raccogliere le schede dei prodotti in fase di richiamo o di ritiro dagli scaffali.   I motivi per cui un alimento non può più essere venduto …

Continua »

Riso Scotti, Coop e Simply: un solo produttore per tre marchi. Cambia però il prezzo e forse anche il chicco

scotti-coop-riso

Il riso Arborio tra le varietà italiane è quella che ha i chicchi più grandi ed è considerato il re dei risotti, ne esistono anche altre tipologie come il Roma e il Carnaroli un po’ meno richieste. Nei supermercati le due marche leader (Scotti e Riso Gallo) si confrontano con molte confezioni che sull’etichetta riportano la marche del distributore (private …

Continua »

Allerta in UK per la carne di cavallo nelle lasagne: il problema riguarda tracciabilità e cultura e forse la sicurezza alimentare

lasagne

Per l’Italia il clamore suscitato in Gran Bretagna e Irlanda dalla scoperta, in molti prodotti industriali surgelati e non, targati Findus ma anche Tesco, Lidl, Iceland e Aldi, della presenza di carne di cavallo al posto di quella di manzo, può sembrare esagerato. In realtà la vicenda potrebbe avere ripercussioni che vanno al di là dello scandalo nato in un …

Continua »

Pubblicità comparativa sui prezzi: la Corte di giustizia europea dice sì con alcune condizioni

La pubblicità alimentare serve a richiamare l’attenzione dei consumatori verso un prodotto, una marca o una catena di distribuzione. Con l’offerta in continuo aumento e la capacità di spesa in calo, gli operatori del marketing si contendono quote di mercati saturi come il nostro, con gli strumenti più aggressivi. Sul fronte distributivo impazzano le vendite sottocosto e ogni genere di …

Continua »

Lidl dopo la multa per i finti panettoni rifiuta le accuse e fa ulteriori precisazioni

La Lidl dopo il nostro articolo sui finti panettoni Favorina ci ha inviato un’altra lettera che pubblichiamo. Vorrei  precisare che  ilfattoalimentare.it  ha segnalato altri finti panettoni in commercio come SZ.  Per quanto riguarda la multa  di 20 mila euro le autorità preposte  hanno confermanto che la sanzione  è stata fatta e che arriverà presto a destinazione. La Pira Roberto Ci …

Continua »