Home / Archivio dei Tag: allergeni (pagina 9)

Archivio dei Tag: allergeni

Allergene non dichiarato in cracker tedeschi ed Escherichia coli in cozze… Ritirati dal mercato europeo 71 prodotti

Nella settimana n°48 del 2014 le segnalazioni diffuse dal Sistema rapido di allerta europeo per alimenti e mangimi sono state 71 (10 quelle inviate dal Ministero della salute italiano).   L’elenco dei prodotti distribuiti in Italia oggetto di allerta comprende tre casi: enteropatogeno (Escherichia coli) in formaggio di latte crudo di Francia; allergene non dichiarato in etichetta (siero di latte …

Continua »

Ristoranti, mense e pizzerie non devono (per il momento) indicare la presenza degli allergeni sul menu. Lo precisa l’USLL 4 del Veneto

ristorante menu allergeni iStock_000041240474_Small

Su alcuni giornali si è letto che dal 13 dicembre 2014 ristoranti, pizzerie, bar e mense aziendali dovranno indicare la presenza degli ingredienti classificati come allergeni sul menu. È vero? Una risposta chiara proviene da Fabrizio de Stefani, direttore del Servizio veterinario d’igiene degli alimenti dell’USLL 4 del Veneto, che ha diffuso un comunicato stampa per evitare di creare confusione …

Continua »

Frutta secca: come indicare gli allergeni e i valori nutrizionali in etichetta. Risponde Dario Dongo

Mi occupo di controllo qualità per un’azienda di torrefazione e refrigerazione di frutta che commercializza differenti mandorle (in guscio, tostate, sgusciate e/o tostate, pelate e salate), fichi tostati con cioccolato, praline al cioccolato con mandorla o nocciola e vorrei sapere quando e cosa cosa bisogna scrivere sulle etichette  per quanto attiene le informazioni nutrizionali per evitare errori. Giuseppe Cursano   …

Continua »

Allergeni: il regolamento europeo prevede un’informazione chiara anche nei ristoranti e nelle mense. La Francia verso una comunicazione verbale

Il prossimo 13 dicembre diventerà operativo il regolamento dell’Unione europea (1169/2011) sulle informazioni riguardanti quattordici sostanze che provocano allergie o intolleranze: glutine, crostacei, uova, pesce, arachidi, soia, latte, frutta a guscio, sedano, senape, semi di sesamo, anidride solforosa, lupini, molluschi. In base alle nuove norme la presenza di queste sostanze deve comparire sulle confezioni o su un’etichetta dei cibi preimballati. …

Continua »

L’aglio è un allergene? Con la nuova normativa dovrà essere evidenziato in etichetta? Risponde Dario Dongo

Buongiorno! Come già in passato, approfitto della competenza dell’avvocato Dario Dongo sottoponendo un dubbio relativo all’applicazione del Reg UE 1169/2011: l’aglio va considerato come un allergene in quanto contiene composti solforati (ai sensi dell’allegato II – punto 12)? Vi ringrazio molto. Cristina   Risponde Dario Dongo avvocato esperto in diritto alimentare   L’aglio non è stato incluso dal legislatore nella …

Continua »

Pasta Ikea a forma di testa di alce ritirata dagli scaffali per presenza di soia non dichiarata in etichetta. Il problema riguarda solo le persone allergiche

Ikea invita i clienti a restituire le confezioni di pasta Ikea integrale PASTAÄLGAR FULLKORN e di pasta PASTAÄLGAR (facilmente riconoscibili per via della curiosa forma a testa di alce) perché il prodotto può contenere soia, non dichiarata sull’etichetta. Il problema riguarda le persone allergiche o intolleranti alla soia che mangiando la pasta potrebbero manifestare una reazione.   Come misura precauzionale …

Continua »

Le alici marinate hanno un’etichetta poco chiara secondo un lettore. Risponde l’esperto di diritto alimentare Dario Dongo

Buongiorno, dopo avere letto  l’ebook “L’etichetta”, anche io ho iniziato a cercare di capire qualcosa di ciò che compro al supermercato. Vi sottopongono però questa etichetta di alici marinate che secondo me non è proprio chiarissima. Pino   Risponde l’esperto di diritto alimentare Dario Dongo Complimenti anzitutto per l’attenzione, requisito essenziale sul percorso del consumo critico. L’etichetta in esame è in effetti …

Continua »

Nostromo ritira dal mercato il Cacciucco della linea “Oggi mare!”. L’etichetta è sbagliata, hanno dimenticato di indicare i gamberetti

Il giorno 8 agosto la società Nostromo ha ritirato dal mercato tre lotti del Cacciucco, un piatto pronto che  fa parte della linea Oggi Mare!, perché l’etichetta era sbagliata. Nell’elenco degli ingredienti mancava l’indicazione dei gamberetti, che sono un elemento importante della ricetta, tanto da essere fotografati in primo piano sulla confezione.   “Si tratta di una errore di stampa …

Continua »

Distributori automatici, chi è responsabile delle informazioni al consumatore? È un diritto conoscere i particolari del prodotto prima dell’acquisto?

Vi espongo una mia perplessità: l’etichettatura ha la funzione di informare sulle caratteristiche dei prodotti alimentari chi acquista, visto che è il consumatore stesso oggetto della tutela da parte del legislatore indipendentemente dall’applicazione della disciplina sull’etichettatura. Nel caso dei distributori automatici di bevande e alimenti come può il consumatore tutelarsi da un prodotto del quale conoscerà i particolari solo dopo …

Continua »

Ritirata la “birra senza glutine”. I supermercati Auchan Italia richiamano la Riedenburger Glutenfrei per eccesso di glutine

I supermercati italiani della catena Auchan, il 25 luglio hanno pubblicato sul sito l’avviso del ritiro dagli scaffali di una partita di birra dell’azienda tedesca Riedenburger. Il motivo del richiamo delle bottiglie Riedenburger Glutenfrei da 0,33 litri è la presenza troppo elevata di glutine. Si tratta di un particolare importante per una birra che in etichetta presenta a caratteri ben visibili …

Continua »

Pesce con additivi: un lettore ne trova 4 nelle mazzancolle di Esselunga. Sono consentiti? Risponde Valentina Tepedino di Eurofishmarket

gamberi pescheria

 Paolo ci manda una lettera, pubblicata sul suo blog il 17 luglio con il titolo “Pesce fresco con additivi?”. Ve la proponiamo con  la risposta di Valentina Tepedino, veterinaria e direttore di Eurofishmarket. Leggevo tempo fa in un vostro articolo che “la legge autorizza l’uso di additivi nel pesce fresco, congelato e surgelato e nei filetti non lavorati (congelati o surgelati). Nella maggior …

Continua »

Come leggere le etichette? Una galleria fotografica con le nuove regole che entreranno in vigore a dicembre

È la prima volta che il Ministero della salute pubblica l’opuscolo “Etichettatura degli alimenti. Cosa dobbiamo sapere“ in cui descrive in modo meticoloso le diciture che dovranno essere presenti sulle confezioni prendendo spunto dal Regolamento (UE) 1169/2011, in vigore dal 13 dicembre 2014. L’altra novità è la scelta di una grafica accattivante che facilita la lettura di argomenti importanti ma non …

Continua »

Allergeni: come devono essere evidenziati sulle etichette? Il nuovo regolamento semplificherà la lettura ai consumatori?

  Ho un quesito sul nuovo regolamento (UE) n. 1169/11 sulle etichette alimentari che impone di indicare nell’elenco ingredienti i componenti fonte di allergeni (come da allegato specifico), non soltanto menzionandoli a fine elenco ma evidenziando appunto l’ingrediente stesso, ad esempio: “… pasta d’acciughe, formaggio Grana Padano (latte, conservante lizosima da uovo), noci, fibra di frumento, ecc…”. Fino a qui …

Continua »

Tossina di shiga in carne bovina dai Paesi Bassi e insetticida in pomodori secchi italiani… Ritirati dal mercato europeo 59 prodotti

Nella settimana n°18 del 2014 le segnalazioni diffuse dal Sistema rapido di allerta europeo per alimenti e mangimi sono state 59 (quattro quelle inviate dal Ministero della salute italiano).   L’elenco comprende una sola allerta, per la presenza di tossina di Shiga, prodotta dal gruppo Escherichia coli, in carni bovine non disossate, refrigerate e imballate sotto vuoto, provenienti dai Paesi …

Continua »

Fior di Loto contro Striscia la Notizia: i biscotti non contengono tracce di latte, le analisi dell’azienda smentiscono la tesi di Staffelli

Un mese fa l’azienda Fior di Loto S.r.l. ha ritirato dal mercato cinque lotti di biscotti Cuori di Mais (con mela e carota) in confezione da 250 g, sospettati di contenere tracce di latte, contrariamente a quanto scritto in etichetta. A segnalare l’irregolarità alla ditta è stato Valerio Staffelli, inviato per Striscia la Notizia, dopo aver sottoposto diverse confezioni a test …

Continua »