Home / Roberto La Pira (pagina 4)

Roberto La Pira

Roberto La Pira
Giornalista professionista, laurea in Scienze delle preparazioni alimentari

Coronavirus: almeno un anno per il vaccino, precisa Rezza dell’Iss. Nuova valutazione del rischio

Virus, Coronavirus , epidemia

“E’ possibile che entro due o tre mesi ci siano dei candidati vaccini per il nuovo coronavirus e si possa iniziare fare i primi test sull’uomo, ma difficilmente prima di un anno potranno essere impiegati. Ci sono dei passaggi necessari per garantire la sicurezza e l’efficacia”. Sono le dichiarazione di Gianni Rezza, direttore del Dipartimento di malattie infettive dell’Istituto superiore …

Continua »

Boccioni di acqua: una moda sempre più diffusa. Si risparmiano plastica e soldi

Bottigliette di plastica del distributore? L’alternativa sempre più diffusa sono i boccioni di acqua di sorgente o del sindaco collocato in uffici e aziende. La colonnina ormai presente in molti luoghi pubblici o di lavoro dà la possibilità alle persone di bere acqua fredda con o senza bollicine, oppure di scegliere quella a temperatura ambiente o calda per preparare tisane …

Continua »

Coronavirus: le mascherine non servono. Oltre 17.000 casi (25 in Europa), le vittime 362

“Utilizzare le  mascherine contro il coronavirus è inutile”. Lo ha dichiarato il virologo Roberto Burioni al  quotidiano La Stampa dicendo che “non forniscono alcuna protezione dal coronavirus. Servono a non far diffondere il virus da parte di chi lo ha già contratto!” Un messaggio analogo è stato diffuso dal ministero della Salute che ha anche pubblicato una locandina sul sito …

Continua »

Coronavirus: quale rischio per gli europei? Da basso a elevato, dipende dalla categoria di cittadini, la valutazione dell’Ecdc

coronavirus cina

Secondo un articolo apparso ieri sulla rivista The Lancet nella città di Wuhan (località da dove si è sviluppato il coronavirus 2019-nCoV e dove vivono 11 milioni di persone), i pazienti infettati sono quasi 76 mila. La stima è stata fatta elaborando i dati diffusi dalle autorità cinesi in un mese (dal 31 dicembre 2019 al 28 gennaio 2020). Il …

Continua »

Pasta Lidl: multa da 1 milione dell’Antitrust. L’etichetta enfatizza l’origine italiana, anche se contiene grano importato

L’Autorità garante della concorrenza e del mercato (Agcm) ha stabilito una sanzione di un milione di euro a carico della catena di supermercati Lidl per avere indotto gli acquirenti in errore sulle caratteristiche e sull’origine della pasta venduta con i marchi “Italiamo” e “Combino”. Lidl avrebbe enfatizzato l’italianità del prodotto, attraverso scritte e figure poste in evidenza sulle confezioni, senza …

Continua »

Latte con antibiotici, alluminio nel cibo, troppe notizie allarmistiche senza una valutazione del rischio

laboratorio birra luppoli master tecnologie birrarie

L’inchiesta pubblicata dal mensile Il Salvagente, sul numero di febbraio 2020, punta il dito su 21 campioni di latte fresco inviati in laboratorio, che hanno evidenziato in oltre la metà dei casi la presenza di residui di antinfiammatori e antibiotici autorizzati Le quantità rilevate erano tutte ben al di sotto dei limiti di legge (*). Il titolo dell’inchiesta  proposto sul …

Continua »

Coronavirus dalla Cina: 295 casi e 4 decessi. Secondo l’Ecdc in Europa ci sono scarse probabilità di trasmissione

La Cina ha cancellato le festività del Capodanno a Pechino e a Macao per evitare il propagarsi dell’epidemia causata dal nuovo agente infettante, il coronavirus 2019-nCoV. Un analogo provvedimento è stato preso nei giorni scorsi dalla città di Wuhan dove è scoppiato il focolaio. Tutto è iniziato il 31 dicembre 2019, quando le autorità sanitarie cinesi hanno notificato un focolaio …

Continua »

Parmigiano Reggiano dice no all’etichetta a batteria proposta dal Governo e anche al semaforo francese

Nutri score semaforo

“Nessuna etichetta a batteria e neppure a semaforo sul Parmigiano Reggiano e sui prodotti Dop e Igp come propongono il Governo e Federalimentare”. Sono chiare le parole di Nicola Bertinelli, presidente del consorzio del Parmigiano quando dice che il formaggio “non ha bisogno di un logo in etichetta che rassicuri il consumatore”, e motiva la presa di posizione evidenziando la …

Continua »

MasterChef: gli aspiranti cuochi sempre senza copricapo. Perchè in tv si trascura questa fondamentale regola di igiene?

Guardando l’ultima puntata di MasterChef mi sono chiesto come mai solo un concorrente indossava un copricapo, per evitare la caduta di capelli nel piatto. Qualche maschietto era pelato, ma c’erano anche signori e signore con folte capigliature e ragazze con i capelli sciolti. Trattandosi di un gioco televisivo non c’è alcun obbligo di portare il cappello, come invece si deve …

Continua »

Il disciplinare del prosciutto San Daniele in Gazzetta. Nessuna garanzia sulla qualità con le nuove regole

stagionatura prosciutto

Il prosciutto di San Daniele cambia, ma pochi sembrano interessati al destino di uno dei prodotti più importanti della tradizione alimentare italiana. La Gazzetta ufficiale ha pubblicato il 21 dicembre 2019 la nuova proposta del Consorzio, che ha già superato sia l’esame della Regione Friuli Venezia Giulia sia quello dell’Icqrf (organismo del ministero delle Politiche agricole, deputato a seguire i …

Continua »

Italiani entusiasti per il nuovo biscotto-pasticcino e in tv sempre più spot al sapore di zucchero. Ma chi insegna la corretta alimentazione?

Biscotti

C’è un gruppo alimentare italiano che per pubblicizzare merendine, snack, creme alla nocciola e altri prodotti da forno ogni anno investe circa 130 milioni di euro. La cifra è spalmata su diversi paesi europei, anche se l’Italia è la nazione che fa la parte del leone. Si tratta di un investimento consistente destinato a promuovere oltre 40 prodotti della stessa …

Continua »

Acqua minerale al ristorante? In Spagna e Francia si beve quella del rubinetto, gli italiani preferiscono la bottiglia ed è record di consumi

Different sorts of bottles containing mineral water

Nei sette giorni trascorsi nei Paesi Baschi spagnoli e francesi ho frequentato ristoranti, brasserie e tabernas dove ho sempre pasteggiato con acqua di rubinetto che loro chiamano agua de grifo e eau en bouteille. Il più delle volte il cameriere portava direttamente al tavolo la bottiglia senza richieste specifiche. In Italia, al contrario, la minerale si trova spesso sul tavolo …

Continua »

Prosciutto Parma e San Daniele: nelle nuove regole del Ministero c’è un conflitto di interessi per Anas

Prosciutto crudo san daniele

Il nuovo decreto sul prosciutto crudo 12390 del 5 dicembre 2019, firmato dal ministero delle Politiche agricole, riferendosi alle razze sottolinea la necessità di avere “procedure trasparenti e metodologie di analisi incontrovertibili, che prendono a riferimento una banca dati ufficiali basata sull’analisi del Dna dei riproduttori utilizzati”. C’è di più il testo sottolinea che oltre alla verifica della genetica, gli …

Continua »

La guerra delle etichette: Bellanova e Speranza contrari al Nutri-Score! Ma non servono autorizzazioni e il semaforo avanza in Europa

loupe nutri-score - nutriscore - indice A

La ministra delle Politiche agricole Teresa Bellanova pochi giorni fa a Bruxelles ha ribadito il parere negativo verso il Nutri-Score. «I bollini rossi non ci piacciono. Non danno informazioni nutrizionali corrette ai cittadini e penalizzano in maniera discriminante tanti prodotti della dieta mediterranea o grandi Dop italiane e di altri Paesi. Come possiamo dire di promuovere la qualità dei territori …

Continua »

Perché nei supermercati il panettone costa 4-5 €, mentre in pasticceria supera i 20 €. Non è solo una questione di qualità

Sabato scorso, al supermercato, un ragazzo mi fa assaggiare il panettone artigianale preparato nel laboratorio annesso al punto vendita. Ottimo! Costa però 25 €/kg, e ho già nel carrello un panettone con il marchio dello stesso supermercato prodotto da Maina pagato 3,6 €, oltre a un Bauli, un Balocco e un Maina pagati circa 4 €. Come giustificare una differenza …

Continua »