Home / Sicurezza Alimentare (pagina 31)

Sicurezza Alimentare

categoria sicurezza alimentare

Inchiesta di Altroconsumo sulle fontanelle di 35 città: piombo oltre i limiti a Firenze e Genova

L’associazione Altroconsumo ha analizzato l’acqua delle fontanelle pubbliche di 35 città, tra capoluoghi di regione e altre città importanti, per verificare le caratteristiche (durezza, calcio, fluoruri, solfati) e l’eventuale presenza di inquinanti o metalli pesanti. In 33 città l’acqua è risultata di qualità e sicura, mentre a Genova e Firenze sono stati rilevati livelli di concentrazione di piombo oltre i …

Continua »

Nel riso si trova l’arsenico inorganico, ma non c’è da allarmarsi: attenzione però ai prodotti derivati

Il riso e i suoi derivati contengono quantità relativamente alte di arsenico inorganico. Lo indicano le analisi condotte dalle autorità di controllo tedesche, che hanno anche rilevato come il livello di questa sostanza sia più alto nei prodotti a base di riso che nei grani stessi. Un fatto che l’Istituto federale tedesco per la valutazione del rischio (BfR) non riesce a spiegare e …

Continua »

Il 9% dei formaggi svizzeri non rispetta le norme igieniche minime, in particolare quelli a latte crudo

Le analisi condotte nel 2014 dai chimici cantonali della Svizzera su 560 formaggi, di cui 489 svizzeri e 71 esteri, hanno rilevato che 50 di essi, corrispondenti a poco più del 9%, non rispettavano i requisiti di igiene minimi richiesti dalla legge. La percentuale è particolarmente alta (19% dei campioni esaminati) nei formaggi a base di latte di capra, mentre …

Continua »
patatine fritte sale

Acrilammide: l’Autorità Europea per la Sicurezza Alimentare conferma il rischio cancerogeno. I nostri consigli

Sulla sicurezza dell’acrilammide – una sostanza tossica che si forma durante i processi di cottura ad alte temperature – l’Autorità Europea per la Sicurezza Alimentare (Efsa) è tornata a esprimersi poche settimane fa, confermando il rischio cancerogeno per l’uomo. Si tratta di una posizione analoga a quella espressa dall’Agenzia Internazionale per la Ricerca sul Cancro (Iarc), che definisce il composto un «probabile …

Continua »

Gli Usa respingono centinaia di snack provenienti dall’India per eccesso di pesticidi, muffe e Salmonella

Mentre l’India ha disposto il ritiro dal mercato degli spaghettini istantantanei Maggi di Nestlé, perché contenenti livelli di piombo oltre il limite massimo ammesso, da mesi le autorità statunitensi stanno bloccando centinaia di snack provenienti dall’India, di cui la maggior parte prodotti dalla compagnia Haldiram’s, perché contenenti residui eccessivi di pesticidi, muffe e il batterio della Salmonella. Come riferisce il …

Continua »
pesticidi erbicidi campi agricoltura soia

Sul glifosato “probabilmente cancerogeno” emergono dissensi scientifici a livello istituzionale

Lo scorso marzo, con un articolo apparso sulla rivista The Lancet, l’Agenzia internazionale per la ricerca sul cancro (Iarc) dell’Organizzazione mondiale della sanità (Oms) ha dichiarato “probabilmente cancerogeno per gli esseri umani” l’erbicida più diffuso sul mercato: il glifosato. Monsanto, che ha posseduto fino al 2001 il brevetto per la produzione dell’erbicida a base di glifosato Roundup, probabilmente uno dei  più …

Continua »

Cozze, vongole, capesante… come cuocere i molluschi bivalvi in modo sicuro? Le linee guida e il video dell’Istituto Zooprofilattico delle Venezie

Cozze, vongole, capesante e ostriche: per molti si tratta di prelibatezze gastronomiche, per altri sono invece il ricordo di un’esperienza negativa a livello intestinale. I rischi nel consumo dei molluschi bivalvi sono molti e spesso poco conosciuti, anche se le regole da rispettare per evitare incidenti sono precise. L’Istituto Zooprofilattico delle Venezie ha stilato un’infografica e un video per descrivere …

Continua »
pesticidi erbicidi campi agricoltura soia

L’industria Usa del mais e della soia contro l’Oms, che dopo il glifosato, sta per dichiarare cancerogeni altri due erbicidi

Le associazioni statunitensi dell’industria del mais e della soia hanno duramente criticato l’intenzione dell’Agenzia internazionale per la ricerca sul cancro (Iarc) dell’Organizzazione mondiale della sanità (Oms) di dichiarare probabilmente cancerogeni altri due erbicidi (2,4-D e dicamba), poche settimane dopo averlo fatto per il glifosato. Secondo le associazioni, si creerà ulteriore confusione tra i consumatori, perché questi due erbicidi, definiti “pilastri …

Continua »
sardine in scatola

Bisfenolo A nei cibi in scatola: come evitarlo. I consigli dall’associazione di consumatori americani EWG per fare pressione su aziende e autorità

L’impiego di bisfenolo A o BPA, plastificante ubiquitario accusato di aumentare il rischio di alcuni tumori, di perturbare il sistema endocrino e riproduttivo, di causare diabete e malattie metaboliche e cardiache, tiroidee e dello sviluppo, sta lentamente diminuendo, in alcuni paesi dopo l’approvazione di specifiche normative che ne limitano l’utilizzo.  Ma il processo di sostituzione è lento, perché in assenza …

Continua »

Dieci motivi per dire “no” al TTIP, il trattato commerciale tra UE e USA per il libero scambio senza ostacoli tariffari e non solo. A rischio salute pubblica, sicurezza alimentare e ambientale

Dal luglio 2013, sono in corso i negoziati per arrivare a un Trattato commerciale di libero scambio tra Unione europea e Stati Uniti (Transatlantic Trade and Investment Partnership – TTIP) con l’obiettivo di aumentare il commercio e gli investimenti tra Ue e Usa, eliminando gli ostacoli tariffari e non tariffari. La preoccupazione diffusa è che l’eliminazione di questi ultimi possa …

Continua »

Esposizione al perclorato in frutta e verdura: nuovo parere scientifico dell’Efsa dopo l’errore tecnico dello scorso ottobre

Dopo aver ritirato il parere pubblicato lo scorso ottobre a causa di un errore tecnico, gli esperti dell’Autorità europea per la sicurezza alimentare (Efsa) hanno eseguito una nuova stima dell’esposizione alimentare dei consumatori al perclorato, in particolare in frutta e verdura, utilizzando dati rettificati sui livelli di perclorato negli alimenti e tenendo conto di dati di rilevamento più aggiornati. Il …

Continua »

Educazione alimentare nelle scuole: non sarà una “materia curriculare”, ma solo un tema a fianco di gestione ecosostenibile delle risorse, orti didattici …

La Camera dei deputati ha approvato alcune mozioni sulla educazione alimentare nelle scuole, in cui si affrontano anche altri temi: gestione ecosostenibile delle risorse naturali, campagne di sensibilizzazione sui disturbi del comportamento alimentare, orti didattici, incentivi all’utilizzo dei prodotti biologici e a filiera corta nelle mense scolastiche, recupero e donazione degli alimenti invenduti per ridurre lo spreco.   Per quanto …

Continua »

Negli USA le infezioni alimentari sono state circa 19 mila in un anno. Per Escherichia coli e Salmonella Typhymurium si registra un miglioramento

Negli Stati Uniti, nel 2014, ci sono stati 19.000 casi di infezioni alimentari confermate, che hanno portato a 4.400 ricoveri e a 71 decessi. Un valore certamente sottostimato se è vero, come ritengono alcuni esperti, che per ogni caso certificato da analisi cliniche, ce ne sono 29 che non vengono alla luce perché non denunciati o comunque non riconosciuti. Questi …

Continua »

Interferenti endocrini, grave ingerenza degli Usa causa la retromarcia dell’Ue sull’elaborazione dei criteri per l’identificazione delle sostanze

Il governo Usa, affiancato dall’industria chimica, ha spinto la Commissione Ue ad accantonare le azioni sulle sostanze interferenti con il sistema endocrino, per facilitare l’accordo sul TTIP, il Trattato per il libero commercio tra Ue e Usa, in corso di negoziazione dal luglio 2013. Lo riferisce il Guardian, sulla base dei documenti ottenuti dal Pesticides Action Network Europe. I criteri …

Continua »

Salmonella: 53 casi di infezione negli Stati Uniti. La maggior parte ha detto di aver consumato sushi a base di tonno crudo. Ancora ignota la fonte del focolaio

In nove Stati Usa sono stai segnalati 53 casi di infezione alimentare causata dal batterio della Salmonella, tra il 3 marzo e il 5 maggio. La maggioranza degli infetti sono residenti nel Sud Ovest degli Stati Uniti o vi si sono recati in viaggio una settimana prima di ammalarsi. Dieci persone sono state ricoverate in ospedale e non c’è stato …

Continua »