Home / Sicurezza Alimentare (pagina 29)

Sicurezza Alimentare

categoria sicurezza alimentare

Campylobacter nel pollo: i primi risultati (positivi) della strategia per ridurre la contaminazione, dei supermercati Mark & Spencer in Gran Bretagna

La catena di supermercati britannica Mark & Spencer (M&S) ha diffuso i risultati dei primi tre mesi di applicazione della sua strategia in cinque punti, per la riduzione del Campylobacter nel pollo, attuata anche attraverso un accordo con il suo fornitore 2Sisters Food Group. I primi risultati della sperimentazione effettuata su 336 campioni di pollo, indicano una significativa riduzione della …

Continua »

Formaggi acquistati online? Uno studio austriaco su etichettatura e igiene di 108 prodotti conferma le preoccupazioni sulla sicurezza

L’Università di Medicina veterinaria di Vienna ha condotto uno studio, pubblicato dalla rivista Food Control, su 108 formaggi europei preparati con latte crudo, acquistati via Internet, provenienti da sette paesi europei. Dopo la consegna, è stato verificato che il 4,6% dei prodotti era  confezionato con latte trattato termicamente o pastorizzato. Al momento della consegna, le temperature dei formaggi variavano tra …

Continua »

Usa, McDonald’s dice stop ai polli allevati con antibiotici importanti per l’uso umano per evitare l’aumento di batteri resistenti

Di fronte ai ripetuti avvertimenti del mondo scientifico, secondo cui il diffuso utilizzo di antibiotici nell’allevamento di animali diminuisce l’efficacia negli esseri umani, aumentando la resistenza ai farmaci,  McDonald’s negli Stati Uniti ha annunciato che entro due anni non utilizzerà più pollo allevato con antibiotici impiegati anche per l’uso umano. McDonald’s consentirà ai fornitori di usare in modo responsabile ionofori, …

Continua »
carboidrati pasta

Con il nuovo obbligo di evidenziare gli allergeni in etichetta, è superflua la scritta “senza glutine”? Risponde Dario Dongo

Leggo negli articoli di Dario Dongo che la normativa europea entrata in vigore il 13 dicembre 2014 impone di segnalare in etichetta gli eventuali allergeni presenti nel prodotto, anche se in tracce. Essendo celiaca, sono interessata in particolare al glutine, e sono abituata a scegliere sempre i prodotti dove viene specificata la dicitura “senza glutine” in etichetta. Mi chiedevo se …

Continua »
frutta verdura cinque porzioni bio iStock_000027787314_Small

Consumare biologico fa bene alla salute. Meno pesticidi nell’organismo. Pubblicato il primo studio che evidenzia l’accumulo

Chi consuma abitualmente frutta e verdura biologiche espone il suo organismo a minori quantità di pesticidi ed erbicidi rispetto a chi mangia vegetali coltivati con i metodi  convenzionali. Questo può avere effetti sulla sua salute, dal momento che alcune sostanze, in particolare gli organo-fosfati (OF), sono state associate a diversi effetti negativi sia di tipo acuto (tremori, cefalea, difficoltà respiratorie) sia …

Continua »
pesce crudo

Pesce e molluschi: le specie a rischio mercurio. Il rapporto dell’Efsa. Il parere del tossicologo Alberto Mantovani dell’ISS

L’Autorità europea per la sicurezza alimentare (Efsa) ha effettuato un’analisi sui rischi e sui benefici legati al consumo di pesce e di molluschi, in relazione al numero di porzioni consumate ogni settimana. L’analisi si è concentrata sui nutrienti e sui contaminanti presenti nei pesci come gli omega-3 e il metilmercurio (forma di mercurio accumulata da pesci e frutti di mare, …

Continua »

Latte crudo: l’Australia si mobilita per regolamentarne l’utilizzo per fini cosmetici. Troppi rischi

L’Australia sta approvando una norma che vieta la vendita del latte non pastorizzato per usi cosmetici. Molti cittadini credono nelle proprietà benefiche del latte non pastorizzato e, non trovando il latte crudo nei supermercati  bevono quello per uso cosmetico  (latte crudo da bagno)anche se sull’etichetta è scritto che si tratta di un prodotto non alimentare. I ministri responsabili della sicurezza alimentare …

Continua »

Obama propone la costituzione di una nuova e unica agenzia per la sicurezza alimentare. Alcuni casi paradossali dell’attuale situazione in USA. In Italia l’Agenzia non esiste

Il Presidente degli Stati Uniti, Barack Obama, ha presentato il progetto di bilancio per il 2016, proponendo la costituzione di una nuova agenzia, con competenza esclusiva nel campo della sicurezza alimentare. La nuova agenzia dovrebbe fare capo al Dipartimento della Salute e dei Servizi alla persona e vi confluirebbero le competenze oggi frammentate tra la Food and Drug Administration (FDA) …

Continua »
owl of cereal and spoons on wooden table

Cereali per la colazione: Kellogg’s e General Mills sotto accusa negli Usa per un antiossidante controverso, eliminato dai cereali in Europa

La presenza in alcuni cereali per la colazione venduti in Nord America di un antiossidante sintetico controverso, il BHT (butilidrossitoluolo), indicato in Europa con la sigla E321, sta mettendo i produttori in crisi. Kellogg’s dichiara che sta testando con impegno alternative naturali e General Mills afferma di essere a buon punto nel processo di sostituzione dell’additivo, che da almeno è …

Continua »
mal di pancia

Le infezioni da Campylobacter si sono stabilizzate, in calo quelle da Salmonella, in aumento quelle da Listeria. La relazione sul 2013 in Europa dell’Efsa/Ecdc

Il Campylobacter è la causa di infezioni di origine alimentare più diffusa nell’Unione europea, ma il numero dei casi si è stabilizzato dopo una continua crescita negli ultimi anni. Sono invece aumentate le infezioni provocate da Listeria e da Escherichia Coli, mentre sono in calo quelle causate da Salmonella e da Yersinia Enterocolitica. Questi sono i principali dati che presenti …

Continua »

Frutti di bosco surgelati: 1.787 persone colpite dall’epidemia di epatite A per sottovalutazione del rischio e assenza di informazioni. Trasferiti i funzionari. Resta l’allerta del Ministero

In Italia l’epidemia causata dai frutti di bosco surgelati contaminati dal virus dell’epatite A ha colpito 1.787 persone. Secondo un documento ufficiale diffuso dal Ministero della salute in risposta ad un’interrogazione del Movimento 5 Stelle, “la situazione di crisi si deve considerare superata considerando la riduzione dei casi di malattia riconducibili al consumo di frutti di bosco “. Gli ultimi …

Continua »

Cosa fare con il pollo in cucina? Le raccomandazioni contro salmonella e campylobacter in un video dell’Istituto tedesco per la valutazione dei rischi

La mancanza di igiene nella manipolazione del cibo è una delle cause principali della diffusione dei focolai d’infezione di origine alimentare. Per questo motivo, l’Istituto federale per la valutazione dei rischi (BfR) ha pubblicato un video di due minuti, in inglese e tedesco, dal titolo Cosa fare con il pollo?, che fornisce suggerimenti da adottare in cucina, per evitare la …

Continua »

Energy drink: rapporto in USA con numeri da brivido su consumi e rischi. Aziende come:Red Bull, Coca-Cola Monster e Rockstar non collaborano. Pubblicità diretta a minori

Sugli energy drink, negli Stati Uniti, si muove il Parlamento e, in particolare, tre senatori, che da anni cercano di giungere a norme più restrittive soprattutto per quanto riguarda i minori. Le grandi aziende produttrici sembrano quasi del tutto indifferenti alla politica di moral suasion applicata finora, basata sugli inviti alla ragionevolezza, e per questo Edward Markey, John Rockfeller e …

Continua »

L’hamburger di McDonald’s dopo 5 anni non ammuffisce. Il cimelio esposto in Islanda. Non è un miracolo ma un normale processo fisico chimico

Le immagini dell’ultimo hamburger con patatine firmato McDonald’s acquistato in Islanda alla fine di ottobre 2009 da Hjörtur Smárason, prima che la catena abbandonasse il Paese, sta facendo il giro della rete. Dopo oltre 5 anni il panino è ancora in ottime condizioni, non si vedono segni di muffe e per questo viene conservato come un cimelio, in un ostello della …

Continua »

Il governo degli Stati Uniti propone nuovi standard per ridurre la presenza di Salmonella e Campylobacter nel pollame

Una media di 50.000 infezioni alimentari in meno ogni anno. È quanto prevede il Dipartimento dell’Agricoltura statunitense come effetto delle nuove misure proposte per la riduzione della Salmonella e del Campylobacter nei polli venduti sia interi che sezionati. Negli USA il pollame venduto in parti rappresenta l’80% del mercato ma nonostante ciò non è  sottoposto a limiti microbici specifici per  …

Continua »