Home / Etichette & Prodotti (pagina 22)

Etichette & Prodotti

categoria etichette e prodotti

Binario morto per l’origine della pasta e del riso in etichetta. L’indicazione obbligatoria dal febbraio 2018 destinata a non essere applicata. Il pasticcio di Martina e Calenda che dimenticano le regole europee

Il decreto pubblicato sulla Gazzetta ufficiale il 16-17 agosto che prevede l’indicazione obbligatoria dell’origine della materia prima sulle confezioni di pasta e riso entro il febbraio 2018 probabilmente non diventerà mai operativo. L’indicazione è stata fortemente voluta dai ministri delle Politiche agricole Maurizio Martina e dello Sviluppo economico Carlo Calenda, che speravano di ricevere un parere positivo dalla Commissione europea, …

Continua »

Il gelato di quest’anno? vegano, rosé e messicano. Le novità dell’estate 2017 raccontate dal blogger Günther Karl Fuchs di Papille Vagabonde

“I trend del gelato 2017: vegano, rosè e messicano” è il titolo del post del food blogger Günther Karls Fuchs di Papille Vagabonde che proponiamo con piacere ai nostri lettori per la ricchezza dei contenuti e degli spunti. Quando vedo le classifiche dei gelati più buoni sui media mi viene da ridere, perché bisognerebbe comprendere la diversità tra un gelato genuino fatto …

Continua »

L’origine degli alimenti: su quali prodotti è obbligatorio indicarla in etichetta? I singoli casi spiegati dall’avvocato Dario Dongo

Lo scorso 20 luglio il ministro delle Politiche agricole Maurizio Martina e quello dello Sviluppo economico, Carlo Calenda, hanno firmato un decreto che prevede l’obbligo di indicare l’origine del grano duro sull’etichetta della pasta. Il provvedimento, applicato anche al riso, , avrà una durata sperimentale di due anni e le aziende dovranno adeguare le confezioni entro 180 giorni. La sua …

Continua »

Carne di manzo in gelatina: pochi marchi si contendono il mercato. Poche differenze negli ingredienti, ma grande varietà di formati

La carne bovina cotta in gelatina è un prodotto che ha la sua massima diffusione in estate: è pronta all’uso ed è perfetta consumata fredda. I produttori, inoltre, offrono molti suggerimenti per realizzare accostamenti che rispondano alle esigenze di consumo nei mesi più caldi dell’anno. Il settore è concentrato: poche marche molto note e diffuse rappresentano la quasi totalità del …

Continua »
grappolo di pomodorini san marzano

I deputati chiedono trasparenza nella filiera del pomodoro. Risoluzione unitaria della commissione agricoltura della Camera

La commissione agricoltura della Camera ha approvato una risoluzione unitaria sulla filiera del pomodoro, in particolare per quello del Centro-Sud Italia, con cui si chiede al governo di “assumere celermente iniziative al fine di garantire un’informazione completa e la massima trasparenza nei confronti dei consumatori e una più efficace difesa della qualità e distintività del prodotto nazionale che rappresenta il …

Continua »

Le alternative vegetali al formaggio, per vegetariani e vegani. Il parere del noto blogger Günther Karl Fuchs di Papille Vagabonde

Trend: le alternative vegetali al formaggio (il formaggio vegano). Questo è il titolo del post del food blogger Günther Karls Fuchs di Papille Vagabonde che proponiamo con piacere ai nostri lettori. La Corte di Giustizia Europea sollecitata dalle pressioni delle multinazionali del latte, ha deciso che l’uso della dizione formaggio deve essere un’esclusiva dei prodotti realizzati con latte di origine animale, così …

Continua »

Tè freddo senza zucchero. In arrivo le novità ZERO: EstaThé e SanThé a confronto

L’estate annovera due “new entry” molto simili nel mercato del tè freddo: si tratta di Estathé Zero di Ferrero e Santhé Zero di Sant’Anna al gusto limone e pesca. Negli ultimi anni c’è stata una diversificazione che ha visto l’introduzione del tè verde, del deteinato, del biologico e infine di quello senza zucchero chiamato “Zero”. Niente zuccheri, ma anche “zero calorie, …

Continua »

Gorgonzola, Igor è il primo formaggio italiano a ottenere la certificazione “Lfree” perché naturalmente privo di lattosio. Aumentano le diagnosi di intolleranza, ma resta ancora molta disinformazione

Il Gorgonzola Igor è il primo formaggio italiano che ottiene la certificazione “Lfree”, perché “naturalmente privo di lattosio”. Anche il Grana Padano, pur non avendo la certificazione, nella sua pubblicità vanta l’assenza di lattosio, oltre alla presenza di calcio, magnesio, fosforo e vitamine. Gli alimenti privi di questa sostanza, sempre più diffusi, hanno grande successo, insieme a tanti altri prodotti “senza” (ne …

Continua »

Latte senza lattosio Simply e della Centrale di Brescia: stessa tabella nutrizionale, il prezzo cambia (di poco)

Secondo l’Efsa il 56% della popolazione italiana soffre di intolleranza al lattosio, in misura più o meno grave. Sugli scaffali dei supermercati si moltiplicano le referenze di latte e derivati che riportano in etichetta le diciture “senza lattosio” o “alta digeribilità”. Molte hanno il marchio della catena distributiva, come nel caso del latte Vita & Gioia Simply senza lattosio, confezionato …

Continua »
Croissant

Croissant all’albicocca Bauli e Auchan: diversi per prezzo e ingredienti, ancora presente l’olio di palma. Confronto con Mulino Bianco, Coop e Misura

Consumare  merendine e croissant è un’abitudine di molte famiglie italiane. L’occasione in cui se ne mangiano di più è durante la colazione(65% del consumo). Sul mercato sono presenti diversi tipi di brioche che rispondono alle molteplici esigenze di gusto. Il gruppo leader del settore è Bauli, con oltre il 22% di quota di mercato, che produce croissant anche per diverse …

Continua »

Chinotto e cedrata: un terzo di quelle vendute al supermercato non contengono agrumi, ma solo zucchero, acqua e aromi. La denuncia di Great Italian Food Trade

Chinotto e cedrata sono forse le bibite più radicate nella tradizione italiana ma anche quelle che destano più perplessità per quanto riguarda la composizione e le etichette. Per valutare meglio la situazione abbiamo esaminato 18 prodotti riscontrando diverse anomalie. Il chinotto è un agrume, Citrus x myrtifolia, il cui sapore vagamente richiama l’arancio amaro. Probabilmente è una pianta di antica …

Continua »

Mozzarella di bufala campana Dop congelata! La proposta fa discutere. Il Consorzio di tutela propone alcune modifiche al disciplinare di produzione

Il Consorzio di tutela della mozzarella di bufala campana Dop ha proposto alle quattro Regioni interessate (Campania, Lazio, Puglia e Molise) di modificare il disciplinare di produzione della mozzarella di bufala, consentendo anche la commercializzazione di quella congelata. Lo scopo è ridurre i costi delle esportazioni, che così potrebbero avvenire anche via nave e non obbligatoriamente via aereo. Oltre alla …

Continua »
hamburger junk food fast 176193325

Il segreto dell’hamburger: dalla carne meno pregiata una preparazione diffusa ovunque. Giovanni Ballarini in un articolo su Georgofili INFO

Questo articolo di Giovanni Ballarini  è ripreso dal sito dell’Accademia dei Georgofili. Non solo per il maiale, ma anche per i bovini bisogna dire che non si butta via nulla. Fin dall’antichità si sono creati usi specifici per ogni parte, anche se il valore nutrizionale del muscolo è costante, qualunque sia la sua origine: quarti anteriori o posteriori, tagli di …

Continua »

Pizza: gli italiani non rinunciano anche quando sono a dieta. La scelta giusta tra Buitoni ed Esselunga Top fatta con l’etichetta semaforo

Che sia cotta in forno a legna e gustata il sabato sera al ristorante, oppure scongelata e mangiata comodamente a casa, la pizza è un piatto che mette tutti d’accordo. C’è persino nelle diete dimagranti, a patto che sia Margherita oppure con le verdure o ancor meglio alla marinara (solo con pomodoro, olio e spezie) e la si consumi una …

Continua »

Lettera aperta ai fratelli Barilla: scrivete in etichetta l’origine del grano duro utilizzato per la vostra pasta. Lo chiedono i consumatori

Alla luce delle recenti decisioni prese con una certa imperizia dal ministero delle Politiche agricole e dello Sviluppo economico che obbligano i produttori di pasta a inserire l’origine del grano in etichetta, Il Fatto Alimentare ha inviato questa lettera ai fratelli Barilla, chiedendo di dare il buon esempio aggiungendo queste  informazioni sulla confezione, come viene fatto da anni per la …

Continua »