Home / Valeria Nardi (pagina 25)

Valeria Nardi

Valeria Nardi
Giornalista

Mercurio in verdesca spagnola e ancora epatite A in frutti di bosco surgelati… Ritirati dal mercato europeo 40 prodotti

Nella settimana n°26 del 2013 le segnalazioni diffuse dal Sistema rapido di allerta europeo per alimenti e mangimi sono state 40 (6 quelle inviate dal Ministero della salute italiano).   L’elenco comprende due allerta, la prima relativa all’eccesso di mercurio in verdesca congelata (Prionace glauca) dalla Spagna e la seconda per un’altra segnalazione di presenza del virus dell’epatite A nel …

Continua »

Stop al video con Alena Šeredová dell’integratore “XL-S Brucia grassi”. Lo spot è scorretto e fa promesse non veritiere

xl-s brucia grassi

Lo spot dell’integratore “XL-S Brucia grassi” della Chefaro Pharma Italia srl, è stato censurato dal Comitato di Controllo dell’Istituto di autodisciplina pubblicitaria perché non rispetta gli articoli 2 e 23 bis del Codice. Nel video con la showgirl Alena Šeredová come testimonial, diffuso sulle reti Mediaset nel mese di maggio 2013, il pubblico veniva allettato con promesse illusorie, facendogli credere …

Continua »

Test genetici per dimagrire o per scoprire le intolleranze alimentari: gli esperti sono scettici. L’Associazione italiana celiachia prende posizione

dna

Il test del Dna per valutare al meglio il metodo per dimagrire è l’ultima trovata di un marketing aggressivo che impazza sui giornali e sulla rete. Basta prelevare un po’ di saliva per diagnosticare eventuali intolleranze o allergie alimentari e le migliori modalità di assorbimento dei nutrienti. In base ai risultati ottenuti e pianificando una dieta personalizzata, si dovrebbero quindi …

Continua »

Erbicida in arance spagnole e inquinanti tossici in pesce spinarolo dagli Stati Uniti… Ritirati dal mercato europeo 57 prodotti

arance

Nella settimana n°25 del 2013 le segnalazioni diffuse dal Sistema rapido di allerta europeo per alimenti e mangimi sono state 57 (10 quelle inviate dal Ministero della salute italiano), di cui nessun’allerta grave.   Nella lista dei lotti respinti alle frontiere e/o delle informative sui prodotti diffusi che non implicano un intervento urgente troviamo: policlorobifenili non diossina-simili in spinarolo (Squalus …

Continua »

Listeria in gorgonzola italiano ed epatite A in lattuga iceberg dall’Ungheria… Ritirati dal mercato europeo 77 prodotti

gorgonzola formaggio

Nella settimana n°24 del 2013 le segnalazioni diffuse dal Sistema rapido di allerta europeo per alimenti e mangimi sono state 77 (10 quelle inviate dal Ministero della salute italiano).   L’elenco comprende un’allerta, relativa all’eccesso di mercurio in squalo mako (Isurus oxyrinchus) surgelato dalla Spagna.   Nella lista dei lotti respinti alle frontiere e/o delle informative sui prodotti diffusi che …

Continua »

Pomodori in scatola: il codice sulla confezione ci svela alcuni segreti utili per valutarne la freschezza

pelati lattina latta pomodori

I pomodori pelati, le polpe e le passate sono conserve sterilizzate che si conservano da due fino a più di tre anni. Il periodo di raccolta però dura qualche mese e i pomodori devono essere lavorati rapidamente. È quindi del tutto normale trovare sugli scaffali del supermercato una scatola di pelati confezionata 6 mesi prima o anche l’anno precedente. Per …

Continua »

Istamina in tonno in scatola spagnolo e corpo estraneo in crema al cioccolato dalla Francia… Ritirati dal mercato europeo 76 prodotti

cioccolato dolce

Nella settimana n°23 del 2013 le segnalazioni diffuse dal Sistema rapido di allerta europeo per alimenti e mangimi sono state 76 (13 quelle inviate dal Ministero della salute italiano).   L’elenco comprende due allerta, entrambe per la presenza di istamina, la prima in tonno in scatola all’olio d’oliva dalla Spagna (distribuito in Germania, Spagna, Ucraina e Italia) e la seconda …

Continua »

Alimenti per neonati, bambini e dietetici: assenti i cibi per i celiaci. Il Parlamento europeo approva nuove norme su etichettatura e contenuto

bambino latte neonato papa

Dal Consiglio europeo sono in arrivo nuove regole di etichettatura per gli alimenti dei bambini, i prodotti ipocalorici e i cibi destinati a fini medici speciali. Le norme introdotte avranno il fine di aiutare  i consumatori a distinguere più chiaramente gli alimenti di consumo corrente da quelli rivolti a gruppi specifici di popolazione.   L’obbiettivo è semplificare le regole sull’etichettatura e …

Continua »

Milano dice no alle merendine nelle scuole e cerca sponsor. A settembre solo frutta durante l’intervallo delle 10:30

bambini scuola mensa mangiare

Le scuole di milanesi dicono stop alle merendine a metà mattina. È questo l’obbiettivo di Milano Ristorazione che dal prossimo anno ha deciso di sostituire le focacce, gli snack e i dolci consumati dai bambini durante l’intervallo delle 10:30, con un frutto. Il progetto, già testato in alcuni scuole cittadine, dovrebbe essere esteso a tutti i plessi delle elementari dal …

Continua »

Carrefour richiama il tonno in scatola per sospetto di istamina e due modelli di barbecue per rischio di incendi

attenzione-pericolo-allerta

Nel sito internet della catena di supermercati Carrefour c’è una pagina dedicata ai prodotti ritirati dagli scaffali. Si tratta di un’area che raccoglie le schede degli articoli sottoposti a richiamo, perchè non funzionano bene, presentano dei difetti oppure possono essere nocivi per la salute (anche nel caso di alimenti). Lo spazio riguarda esclusivamente i prodotti con a marchio Carrefour.   …

Continua »

Allerta alimentare: 3.516 notifiche in Europa nel 2012. Il numero è in calo ma i casi gravi sono ancora troppi

copertina rapporto rasff 2012

Pubblicata il 10 giugno la relazione annuale sul Sistema di allarme rapido europeo per alimenti e mangimi (Europe’s Rapid Alert System for Food and Feed – RASFF) relativa al 2012. Il bilancio ha evidenziato 3.516 nuove notifiche, di cui 2.885 relative a prodotti alimentari, 332 a mangimi (9,4%) e 299 a materiali che vengono a contatto con gli alimenti (8,5%). …

Continua »

Presenza di ormoni e anabolizzanti in carne bovina italiana e ancora allerta per i frutti di bosco surgelati… Ritirati dal mercato europeo 67 prodotti

carne macello bovina bue

Nella settimana n°22 del 2013 le segrnalazioni diffuse dal Sistema rapido di allerta europeo per alimenti e mangimi sono state 67 (11 quelle inviate dal Ministero della salute italiano).   L’elenco comprende cinque allerta: la prima per la presenza del virus dell’epatite A nel mix di frutti di bosco surgelati dall’Italia, con materie prime provenienti da Romania, Polonia e Bulgaria …

Continua »

Uova non dichiarate in pasta italiana e solfiti in gamberetti dalla Tunisia… Ritirati dal mercato europeo 52 prodotti

pasta

Nella settimana n°21 del 2013 le segnalazioni diffuse dal Sistema rapido di allerta europeo per alimenti e mangimi sono state 52 (10 quelle inviate dal Ministero della salute italiano).   L’elenco comprende un’allerta riguardo la presenza non dichiarata in etichetta di uova in pasta di grano duro italiana (distribuita in Svezia, Norvegia, Danimarca e Italia).   Nella lista dei lotti …

Continua »

Epatite A in frutti di bosco congelati italiani ed Escherichia coli in vongole… Ritirati dal mercato europeo 69 prodotti

frutti di bosco

Nella settimana n°20 del 2013 le segnalazioni diffuse dal Sistema rapido di allerta europeo per alimenti e mangimi sono state 69 (18 quelle inviate dal Ministero della salute italiano).   L’elenco comprende sei allerta: la prima riguarda la presenza del virus dell’epatite A in mix di frutti di bosco congelati da Italia e Polonia, con materie prime provenienti da Bulgaria, …

Continua »

Danone deve cambiare le pubblicità di Danaos e Danacol, stop ai richiami sulla salute. Lo ha deciso l’Antitrust

Danacol-danone-colesterolo

Danone ha deciso di modificare le pubblicità di due prodotti: il primo è Danaos, lo yogurt con un elevato apporto di calcio e vitamina D, il secondo è Danacol, la bevanda a base di latte scremato fermentato addizionato di steroli vegetali, che favorisce una riduzione dei livelli di colesterolo nel sangue. La notizia è stata resa nota ieri dall’Autorità garante …

Continua »