Home / Pianeta (pagina 30)

Pianeta

Allevamento intensivo di animali da reddito: grande assente alla Conferenza sul clima di Parigi. Occorre cambiare abitudini. Petizione del CIWF

Al summit sul clima di Parigi in corso c’è un grande assente, un convitato di pietra che forse non a caso è rimasto fuori dalla discussione: l’allevamento intensivo di animali da reddito. Si tratta di un’attività considerata una delle principali cause di riscaldamento del clima, oltre che uno dei più grandi business planetari. Per questo motivo l’associazione internazionale Compassion in …

Continua »

Indonesia, il presidente vieta la piantumazione delle torbiere bruciate, con coltivazioni come la palma da olio e il caucciù

Il presidente dell’Indonesia Joko Widodo, ha deciso che le torbiere bruciate dagli incendi negli ultimi mesi siano protette. Questo vuol dire impedire il riutilizzo del terreno per piantare coltivazioni come la palma da olio e il caucciù. Gli incendi, nella  maggior parte dei casi di natura dolosa, hanno causato l’emissione di circa 1,7 miliardi di tonnellate di CO2, e il …

Continua »
pesca barca

Nestlé accerta violazioni dei diritti umani tra i fornitori di frutti di mare che operano in Thailandia

In Thailandia, immigrati in stato di povertà, provenienti soprattutto da Cambogia e Birmania, sono venduti o attratti da false promesse e costretti a pescare e lavorare i frutti di mare che finiscono nella catena di fornitura di Nestlé, in particolare nelle pappe per cani e gatti della linea Purina, contenti gamberi e gamberetti. È stata la stessa multinazionale svizzera a …

Continua »

Vietnam, crescono pesticidi e antibiotici, interviene il governo. Aumentano i residui in frutta e verdura e carne

Il ministro dell’Agricoltura e dello sviluppo rurale del Vietnam ha chiesto alle agenzie governative di intervenire con urgenza e in forma coordinata, per garantire la sicurezza degli alimenti, informando gli agricoltori sui rischi sanitari derivanti dall’utilizzo di sostanze vietate e di antibiotici, così come dei danni che queste praticano provocano agli stessi lavoratori e alle imprese. Sul mercato vietnamita ci sono …

Continua »

Importazione di riso dalla Cambogia: la Camera chiede il ripristino dei dazi e il rispetto dei diritti sociali e ambientali per i lavoratori

Il 19 novembre, la Camera dei deputati ha approvato sei mozioni sulle importazioni di riso dai paesi meno sviluppati, in particolare dalla Cambogia, impegnando il governo a intensificare l’azione affinché l’Unione europea revochi per il riso proveniente da Paesi extra UE  l’applicazione del regime EBA (Everything But Arms) ( accordo che  concede l’accesso senza dazi e contingentamenti a tutti i …

Continua »

Birra: la fusione dei due produttori più grandi del mondo. Secondo alcuni rappresenta una minaccia per la salute globale

Il gruppo anglo-belga Anheuser-Busch Inbev, primo produttore mondiale di birra (Budweiser, Corona, Quilmes, Stella Artois, Beck’s e Lowenbrau), ha acquistato la holding sudafricana SabMiller, cui fanno capo i marchi Foster, Peroni, Nastro Azzurro e Pilsner Urquell. L’operazione, costata novanta miliardi di euro, rappresenta la terza maggiore acquisizione di sempre che porterà il neonato colosso a produrre un terzo della birra disponibile sul mercato globale. …

Continua »
olio di palma licia colo

Olio di palma e incendi ne ha parlato Licia Colò con Paparella e Pace nel programma Il mondo insieme su TV2000

Licia Colò nel nuovo programma Il Mondo insieme (TV2000, canale satellitare 28), il 14 novembre 2015  ha affrontato il tema degli incendi che in questi mesi stanno distruggendo le foreste dell’Indonesia per lasciare spazio alle coltivazioni di olio di palma. La questione è stata esaminata  in un interessante dibattito che ha visto la partecipazione di Antonello Paparella docente di microbiologia …

Continua »

L’olio di palma e gli incendi in Indonesia: emessa più anidride carbonica dell’intera economia USA

Proponiamo un interessante articolo di Eleonora Degano pubblicato sulla  rivista online OggiScienza sugli incendi dolosi in Indonesia. In alcune città dell’Indonesia la visibilità è talmente scarsa che oltre i 30 metri di distanza ogni cosa è indistinguibile e si perde nella nebbia, nell’haze. Almeno 19 persone sono già morte, più di mezzo milione ha sviluppato problemi di salute respiratoria a causa dell’inquinamento …

Continua »

Stop glifosato: applichiamo il principio di precauzione chiedono 31 associazioni ambientaliste e del mondo biologico

“Prima di decidere se mantenere il glifosato nell’elenco UE delle sostanze attive approvate, è necessario che si faccia chiarezza. In mezzo alle due posizioni opposte dell’EFSA e dello IARC c’è infatti la salute dei cittadini”. E’ questa la posizione del Tavolo delle 31 associazioni nazionali ambientaliste e dell’agricoltura biologica che firmano la campagna “STOP Glifosato”, partita da un’iniziativa di AIAB …

Continua »

L’Università del Colorado restituisce a Coca-Cola un milione di dollari. Ultimo atto della polemica scoppiata in agosto sui finanziamenti occulti

La University of Colorado School of Medicine ha annunciato la restituzione di un milione di dollari ricevuti nel 2014 da Coca-Cola per creare il Global Energy Balance Network, un’organizzazione non profit di scienziati che sollecitava le persone all’attività fisica, minimizzando il legame tra bevande analcoliche e obesità. Secondo l’Università, la fonte del finanziamento ha distolto l’attenzione dall’obiettivo che doveva essere perseguito e …

Continua »

Interventi su alimentazione e attività fisica: cosa funziona? Un documento dell’OMS, per evitare la dispersione di risorse in azioni inutili

Quali sono i principali interventi che si sono dimostrati efficaci nella promozione dell’attività fisica e della corretta alimentazione? Quali azioni sono risultate valide nel ridurre il rischio delle malattie croniche correlate a stili di vita non salutari? Per provare a rispondere a queste domande e per offrire a decisori e operatori esempi concreti, evitando la dispersione di risorse in azioni …

Continua »

L’Indonesia brucia e gli incendi dolosi provocati per fare spazio all’olio di palma causano 110 mila vittime l’anno. La denuncia di Greenpeace

Gli incendi in Indonesia sono una piaga preoccupante e pericolosa. E non si tratta di qualche fenomeno naturale, ma di un intervento doloso, a opera dell’uomo. Gli incendi  – come si legge su un comunicato stampa di Greenpeace –  “da diversi anni tra giugno e ottobre ricoprono le città del Sud-est asiatico uccidendo ogni anno circa 110 mila persone”.  In …

Continua »

Quasi tutti gli uccelli marini del mondo mangiano plastica. Il problema è legato a una scorretta gestione della plastica nella forma “rifiuto”. Occorre ridurre gli imballaggi in ambito alimentare e non solo

Pochi sanno che la dieta di tutti gli uccelli marini comprende per quasi tutti pezzetti di plastica. Il problema è destinato ad aumentare visto che secondo alcune stime entro il 2026, la produzione globale raddoppierà. Mentre la discussione sull’uso di questo materiale come particolarmente adeguato per la realizzazione di imballaggi alimentari è argomento di attualità, nuovi studi mostrano come la …

Continua »

TTIP: duro confronto tra Usa e Ue all’Assemblea mondiale delle Indicazioni Geografiche. Il governo italiano minaccia di non firmare il trattato

A Miami, in Florida, si è svolto l’undicesimo round di negoziati sul Trattato di libero scambio tra Ue e Usa (TTIP), due settimane dopo che gli Stati Uniti hanno concluso gli accordi con altri 11 paesi dell’area del Pacifico su un altro grande trattato commerciale, il TPP (Trans-Pacific Partnership). Il testo del TPP dovrebbe essere reso pubblico in novembre e poi …

Continua »

Continuano gli incendi in Indonesia: un crimine contro l’umanità per fare spazio alle palme da olio

Non si placano gli incendi in Indonesia. Da mesi stanno distruggendo le foreste del paese e, partendo dalle torbiere, stanno intaccando anche le foreste primarie. Da luglio, sono scoppiati circa centomila roghi, la maggior parte di origine dolosa, per far posto alle coltivazioni per la produzione di olio di palma e di carta. Analizzando i dati del Global Fire Emissions …

Continua »