;
Home / Archivio dei Tag: origine

Archivio dei Tag: origine

Il pomodoro: origine e virtù di un prodotto diffuso in tutto il mondo. Articolo di Ballarini sull’Accademia dei Georgofili

pomodoro

All’arrivo dall’Americhe nel XVI secolo le “sorelle” solanacee del tabacco (Nicotana tabacun): patata (Solanum tuberosum), peperone (Capsicum anuum) e pomodoro (Solanum lycopersicum) non sono bene accolte, come nel VII secolo non lo era stata la loro “cugina” asiatica melanzana (Solanum melongena). Il pomodoro è considerato velenoso perché somiglia all’erba morella e Costanzo Felici (1525 – 1585) nel 1568 scrive “Al …

Continua »

Conserve di pomodoro sotto attacco, l’associazione di categoria Anicav risponde e rilancia

Bottle of tomato juice and fresh tomatoes, organic healthy food concept

“Nelle ultime settimane stiamo assistendo a un fuoco di fila, da parte di alcuni media, nei confronti del comparto della trasformazione del pomodoro da industria: parlare in maniera indistinta di frodi e di manodopera schiavizzata non fa che gettare cattiva luce su un intero settore che rappresenta una delle eccellenze dell’agroalimentare italiano nel mondo, sia in termini di fatturato che …

Continua »

Origine degli alimenti: obbligatoria solo per alcuni prodotti. Ecco le regole per quelli più comuni

I consumatori vogliono conoscere l’origine dei prodotti alimentari. I motivi sono i più svariati c’è chi vuole  comprare cibo “made in Italy” per sostenere l’economia locale e chi mostra una certa diffidenza verso il cibo importato. In ogni caso è un diritto avere questo tipo di informazione anche se non è assolutamente detto che il prodotto importato  sia di qualità …

Continua »

Olio extravergine, materia prima italiana o straniera? La lista dei principali marchi e supermercati

olive olio extravergine

I consumatori fanno sempre più attenzione all’origine delle materie prime dei prodotti che acquistano. In particolare pasta e olio, sono due ingredienti fondamentali della nostra tradizione alimentare e molti pensano che questi prodotti siano quasi tutti ottenuti con materia prima italiana. Nulla di più sbagliato, basta controllare l’etichetta per scoprire che parte dell’extravergine e della pasta in commercio è ottenuta miscelando farine …

Continua »

Petti, maxi sequestro di conserve di pomodoro: prodotti extra-UE venduti come 100% italiani, secondo gli inquirenti. La replica dell’azienda

passata di pomodoro fatta in casa

Oltre 4 mila tonnellate di conserve e semilavorati di pomodoro sequestrate. È questo l’esito dell’Operazione Scarlatto condotta dai Carabinieri per la Tutela Agroalimentare nello stabilimento produttivo e nel deposito dell’azienda conserviera Italian Food Spa – Gruppo Petti nell’ambito di un’indagine per frode in commercio coordinata dalla Procura di Livorno. Secondo gli inquirenti l’azienda commercializzava prodotti etichettati come “100% italiani” o “100% …

Continua »

La pasta non è arrivata dalla Cina con Marco Polo, ma risale al tempo dei faraoni. L’intervento di Ballarini

Different pasta types on the wooden table.

In una tomba egizia di circa quattromila anni fa vi è un’immagine che gli egittologi interpretano come la pasta sia prodotta impastando la farina con i piedi. Circa millecinquecento anni dopo gli egizi “lavorano la pasta con i piedi, l’argilla con le mani” afferma lo storico greco Erodoto (484 a. C. – 420 circa a. C.) nelle sue Storie (II, 36). …

Continua »

Vitello Famila: allevato in Lituania o in Italia? Il dubbio di un lettore e la risposta della catena di supermercati

Un lettore ha trovato un’etichetta con l’indicazione di origine non chiara. Di seguito pubblichiamo la lettera e la foto che abbiamo ricevuto e a seguire la risposta del gruppo Selex (di cui fa parte l’insegna Famila). L’altro ieri ho fatto la spesa presso un supermercato Famila della mia città. Una volta a casa ho letto bene l’etichetta della carne, nella …

Continua »

Tisana biologica: toscana, italiana o europea? La segnalazione di una lettrice. Risponde l’azienda

te tisane bevande calde

L’origine degli ingredienti non sempre si trova sulle etichette, ma per gli alimenti che provengono da agricoltura biologica è obbligatorio fornire quest’informazione sulle confezioni. Pubblichiamo la segnalazione di una nostra lettrice riguardo una scatola di tisana bio e la risposta dell’azienda. Vorrei segnalare un articolo che induce a pensare di avere di fronte  un prodotto in primis toscano, oltre che italiano. …

Continua »

Etichetta salumi: finalmente entra in vigore l’obbligo di origine per tutti i prodotti

È entrato in vigore il 31 gennaio 2021 il decreto che obbliga i produttori a indicare in etichetta la provenienza della materia prima per i salumi. Il Decreto interministeriale sulle Disposizioni per “l’indicazione obbligatoria del luogo di provenienza nell’etichetta delle carni suine trasformate” era stato prorogato di due mesi dal ministero dello Sviluppo economico. Adesso è pienamente in vigore anche …

Continua »

Le prugne secche sono prodotte in Italia ma di origine francese. Il dubbio di un lettore e la risposta dell’avvocato Dongo

Pubblichiamo la domanda di un nostro lettore sull’indicazione di origine in etichetta. Di seguito la risposta dell’avvocato Dario Dongo, esperto di diritto alimentare. Oggi, martedì 26 gennaio 2021, nel pomeriggio mi sono recato nel supermercato Carrefour di via Germania a Roma (ex Villaggio Olimpico) per fare la spesa. Fra i vari acquisti da me effettuati ci sono 2 confezioni di …

Continua »

Origine della carne suina anche quando è un ingrediente? La domanda di un lettore e la risposta dell’avvocato Dongo

Pubblichiamo la domanda di un nostro lettore sull’etichettatura della carne suina. Di seguito la risposta dell’avvocato Dario Dongo, esperto di diritto alimentare. Vorrei un chiarimento sul nuovo regolamento inerente l’etichettatura della carne suina. L’obbligo di indicazione della provenienza dei suini utilizzati per la produzione di insaccati deve essere esteso anche quando l’insaccato è utilizzato come ingrediente? Esempio: un’azienda che utilizza …

Continua »

Olio extravergine, un consumatore su cinque confuso sull’origine del prodotto. Molti credono di comprare italiano, ma non è così

olio supermercato

Nonostante l’etichetta di origine obbligatoria, un italiano su cinque sbaglia ancora a identificare la provenienza dell’olio extravergine che acquista. Gli errori sono più frequenti tra i consumatori convinti di aver comprato un prodotto 100% italiano. Lo rivela uno studio pubblicato sulla rivista scientifica Nutrients dai ricercatori dell’Università di Bari, che hanno indagato gli effetti dell’etichettatura di origine dell’olio extravergine sulla consapevolezza …

Continua »

Come si riconosce il Grana Padano o il Parmigiano Reggiano se i pezzi non sono marchiati? La domanda di un lettore e le risposte dei consorzi

Di seguito pubblichiamo la segnalazione di un lettore su alcuni pezzi di formaggio tipo Grana, confezionati dal supermercato, che a suo dire non riportano dei segni distintivi necessari per capire se si tratti effettivamente di formaggio Grana Padano o di Parmigiano Reggiano. A seguire le risposte di Carrefour, e dei due consorzi. Recandomi in un punto vendita Carrefour di zona …

Continua »

Parmigiano Reggiano e zona di produzione. Il dubbio di un lettore e la risposta dell’azienda

Di seguito pubblichiamo la segnalazione di un lettore sull’indicazione di origine del Parmigiano Reggiano. A seguire la risposta del Consorzio. Buongiorno, scrivo in relazione all’acquisto di un pezzo di Parmigiano Reggiano presso il punto vendita Iper di Arese (MI) ho trovato in etichetta che il medesimo era stato prodotto dal caseificio “Colla S.p.A” sito a Cadeo (PC) via Sant’Anna 10 come …

Continua »

Origine della carne suina trasformata in etichetta: via libera al decreto italiano. Provenienza obbligatoria per prosciutti, salumi & co.

prosciutto crudo affettati carne salume

L’origine delle carni suine nei prodotti trasformati come prosciutti e salumi diventa obbligatoria. Il decreto italiano ha ricevuto il via libera con il silenzio assenso della Commissione europea, dopo che è trascorso il periodo di tre mesi dalla notifica della proposta, ed è alla firma dei ministri delle Politiche agricole, dello Sviluppo economico e della Salute. Il provvedimento, come già …

Continua »