Home / Archivio dei Tag: glutine (pagina 3)

Archivio dei Tag: glutine

Simply richiama yogurt cremoso ai cereali Emozione Pittalis per glutine non dichiarato in etichetta. Rischio per celiaci e intolleranti

Simply ha pubblicato il richiamo di alcuni lotti di yogurt cremoso ai cereali “Emozione” a marchio Pittalis per etichettatura non conforme: nella lista degli ingredienti i cereali non sono correttamente evidenziati e la presenza del glutine nel prodotto non viene segnalata in alcun modo, mettendo a rischio i soggetti celiaci e intolleranti al glutine. Il richiamo è stato segnalato anche …

Continua »

Allergeni non dichiarati: richiamate palline di farina speziate “Punjabi Wadi”. Rischio per i consumatori allergici a soia e glutine

Il Ministero della salute ha diffuso il richiamo di un lotto di palline di farina speziate Punjabi Wadi per la presenza di allergeni (soia e glutine) non dichiarati in etichetta. Il prodotto colpito dal provvedimento è confezionato nel Regno Unito dall’azienda Heera P&B Foods e commercializzato in Italia da Nord WSA Srl, con sede legale ad Aprilia (LT). Il prodotto …

Continua »

Richiamati probiotici Bifidus Bontà Viva, sull’etichetta c’è scritto “senza glutine”, ma l’allergene c’è. Il prodotto distribuito da: Auchan, Simply, Unes e Penny Market

Diversi lotti di probiotici Bontà Viva Bifidus sono stati richiamati dall’azienda per la presenza di non conformità di etichettatura. Sulle confezioni è infatti riportata la dicitura “senza glutine”, quando invece il glutine è presente tra gli ingredienti, con conseguente rischio per i soggetti allergici e intolleranti al glutine. I prodotti interessati dal richiamo sono le confezioni in formato da 4×125 …

Continua »

La celiachia potrebbe essere causata da un virus che rende intollerante al glutine l’1% della popolazione mondiale. Una ricerca statunitense apre alla prospettiva di un vaccino

Secondo uno studio condotto su topi da alcuni ricercatori delle Università di Chicago e Pittsburgh, la celiachia potrebbe essere causata da virus generalmente innocui e asintomatici, i reovirus, che possono innescare la risposta immunitaria al glutine, e quindi la malattia celiaca. Questo ruolo dei virus nello sviluppo di malattie autoimmuni apre la possibilità che in futuro possano essere usati vaccini …

Continua »

Pezzi di legno in dolci tipo marshmallow dalla Spagna e mercurio in tranci di Verdesca… Ritirati dal mercato europeo 79 prodotti

Nella settimana n°14 del 2017 le segnalazioni diffuse dal Sistema rapido di allerta europeo per alimenti e mangimi (Rasff) sono state 79 (10 quelle inviate dal Ministero della salute italiano). L’elenco dei prodotti distribuiti in Italia oggetto di allerta comprende cinque casi: mercurio in tranci di Verdesca congelati (Prionace glauca) dal Portogallo; norovirus in ostriche vive (Crassostrea gigas) dalla Francia; …

Continua »

Ministero della salute richiama due lotti di polenta istantanea Iris bio per presenza di glutine e di aflatossine oltre i limiti

Il Ministero della salute ha diffuso l’avviso del richiamo di un lotto di polenta per la presenza di glutine e di micotossine oltre i limiti. Si tratta della polenta istantanea Iris (farina di mais precotta) biologica, prodotta dall’azienda A.S.T.R.A. BIO / IRIS COOP AGR . Anche l’azienda ha diffuso l’avviso con una spiegazione dettagliata, anche rispetto ai lotti effettivamente richiamati. …

Continua »

Cornetto Algida Veggy e senza glutine. Dal classico cono due nuovi gelati, ma quello per vegani “può contenere latte”

Due le novità in arrivo per il 2017 annunciate da Agida: il Cornetto senza glutine e quello Veggy. L’azienda ha deciso di riformulare il famoso gelato da passeggio per soddisfare i consumatori celiaci e quelli vegani. Il primo presenterà una cialda di farina di mais e altri ingredienti senza glutine tra cui la copertura al cacao, arricchita da una granella di nocciole …

Continua »

NaturaSì richiama birra Bio Cimbra per presenza di glutine non correttamente evidenziato nell’elenco degli ingredienti. Allerta sospeso

Aggiornamento del 28 febbraio 2017 “In merito alla notifica di allerta attivata dal punto di contatto del RASFF della Regione Veneto, per un allergene (malto d’orzo) riportato nell’etichetta di una marca di birra italiana, ma non evidenziato correttamente, la Commissione europea aveva già espresso in passato, in relazione ad una notifica analoga, il parere secondo cui tale tipologia di notifiche …

Continua »

La pasta italiana non scuoce mai perché è “precotta” a 115-120°C. In questo modo cambia colore e perde sapore

Il segreto della pasta italiana? Essiccare gli spaghetti a 115-120°C, miscelando grano duro nazionale con quello tenace e ricco di proteine francese, canadese e australiano. Sulle etichette però non c’è scritto nulla di tutto ciò. I grandi marchi del settore, appellandosi al segreto industriale e ad altri cavilli, non indicano il trattamento ad altissime temperature necessario per ottenere una pasta …

Continua »

La tecnica “gluten friendly” per produrre farine adatte ai celiaci funziona davvero? Scontro tra ricercatori italiani

Le microonde rendono innocuo il glutine. O forse no. Uno studio recentemente pubblicato sulla rivista Food and Chemical Toxicology metterebbe in dubbio l’efficacia della tecnologia “Gluten Friendly™” (di cui Il Fatto Alimentare aveva parlato già due anni fa), annunciata nel 2015 da Carmela Lamacchia e Aldo Di Luccia dell’Università di Foggia e dalla ricercatrice del Cnr Carmen Gianfrani, che ne …

Continua »

Sulle reali dimensioni delle allergie alimentari si sa ancora poco. Facile confonderle con altri disturbi. Negli Usa, un rapporto delle National Academies of Science chiede studi approfonditi

allergia allergeni

Anche se tra i medici c’è la percezione che le allergie alimentari siano in aumento, negli Stati Uniti non è stato condotto alcuno studio di dimensioni adeguate per determinare la reale incidenza del fenomeno e la maggior parte delle ricerche fatte probabilmente sovrastima la percentuale della popolazione interessata. È quanto afferma un rapporto delle National Academies of Sciences, Engineering and …

Continua »

Pezzo di metallo in panettone italiano e migrazione di metalli pesanti da macchina per la pasta dalla Cina… Ritirati dal mercato europeo 61 prodotti

Nella settimana n°46 del 2016 le segnalazioni diffuse dal Sistema rapido di allerta europeo per alimenti e mangimi (Rasff) sono state 61 (10 quelle inviate dal Ministero della salute italiano). L’elenco dei prodotti distribuiti in Italia oggetto di allerta comprende due casi: mercurio in squalo zigrino (Dalatias Licha) congelato dalla Spagna, attraverso i Paesi Bassi; contenuto di glutine troppo alto …

Continua »

Celiachia uomo-donna: il divario nei buoni di acquisto per prodotti senza glutine è troppo alto. Come è stato calcolato? Le risposte di AIC

Il sistema per acquistare alimenti senza glutine è un tema molto dibattuto per le contraddizioni e le diverse modalità adottate dalle Regioni. Ricordiamo tra i vari problemi sollevati da AIC (Associazione Italiana Celiachia) e da Agcm (Autorità garante della concorrenza e del mercato) –  la possibilità di acquisto anche nei supermercati e l’uniformità del contributo a livello nazionale. Il Fatto …

Continua »

Celiachia: in Valle d’Aosta e Sardegna il contributo si può usare solo in farmacie e affini. Il parere dell’Agcm riapre il dibattito

I prodotti senza glutine sono venduti ovunque: nei supermercati, nei negozi specializzati in prodotti salutistici, nelle parafarmacie e – ovviamente – in farmacia. Chi convive con la celiachia, tuttavia, non sempre può usufruire del rimborso garantito dal SSN in tutti i negozi, perché ogni Regione ha una sua autonomia e stabilisce un contributo mensile di diverso importo e con modalità …

Continua »

Tutti pazzi per il gluten free! Aumentano i consumatori senza validi motivi medici spinti da moda e business

Gluten free glutine celiachia Amaranto

Negli Stati Uniti, nel corso degli ultimi anni, il numero di diagnosi di celiachia è rimasto stabile, mentre quello delle persone che preferiscono alimentarsi con prodotti senza glutine è sensibilmente aumentato. La contraddizione, ben nota agli esperti, è stata dimostrata con numeri molto significativi in uno studio condotto alla Rutgers New Jersey Medical School di Newark. I ricercatori  hanno pubblicato …

Continua »