Home / Archivio dei Tag: additivi (pagina 3)

Archivio dei Tag: additivi

La sporca dozzina: ecco la lista dei 12 additivi sospetti o addirittura pericolosi. La FDA in america delega alle aziende i test di sicurezza, ma non è una buona soluzione

Lady pushing a shopping cart in the supermarket.

L’associazione ambientalista e di consumatori Environmental Working Group ha pubblicato la lista che lei stessa ha ribattezzato “La sporca dozzina”, cioè l’elenco delle 12 tra sostanze e classi di sostanze utilizzate come additivi alimentari ma sospette, quando non dichiaratamente riconosciute come pericolose. Quella attorno agli additivi alimentari, negli Stati Uniti (e non solo), è una battaglia senza esclusione di colpi, …

Continua »

Pesce con additivi: un lettore ne trova 4 nelle mazzancolle di Esselunga. Sono consentiti? Risponde Valentina Tepedino di Eurofishmarket

gamberi pescheria

 Paolo ci manda una lettera, pubblicata sul suo blog il 17 luglio con il titolo “Pesce fresco con additivi?”. Ve la proponiamo con  la risposta di Valentina Tepedino, veterinaria e direttore di Eurofishmarket. Leggevo tempo fa in un vostro articolo che “la legge autorizza l’uso di additivi nel pesce fresco, congelato e surgelato e nei filetti non lavorati (congelati o surgelati). Nella maggior …

Continua »

Grom e gli additivi chimici: arriva il sostegno alle posizioni di Martinetti dell’Accademia 5 T

Sulla vicenda degli additivi di  Grom riceviamo e volentieri pubblichiamo questa lettera di Guido Stecchi, presidente dell’Accademia delle 5T (Territorio, Tradizione, Tipicità, Trasparenza, Tracciabilità). Egr. dott. La Pira, mi permetto di scrivervi in seguito al vostro esposto contro la Grom in quanto questa azienda è socia dell’Accademia delle 5T (Territorio, Tradizione, Tipicità, Trasparenza, Tracciabilità), che presiedo. La naturalità e sostenibilità …

Continua »

Grom continua a dire che il suo gelato è senza additivi, ma non è vero. Esposto al Giurì della pubblicità e all’Antitrust

Due anni fa abbiamo chiesto a Grom, ossia a Guido Martinetti, patron della catena di gelaterie, di togliere dai punti vendita i manifesti, i depliant e le scritte su muri in cui si dice che “Grom non utilizza coloranti, aromi, conservanti e additivi chimici. Non lo abbiamo mai fatto e non lo faremo mai”, ritenendola una pubblicità scorretta e ingannevole. …

Continua »

Notizie dal mondo: nanomateriali negli additivi, Herbalife, infezioni alimentari e pesticidi negli spaghetti

Le notizie dal mondo di questa settimana arrivano da Bruxelles, Stati Uniti e Svizzera.   Il Parlamento europeo respinge la proposta della Commissione sull’etichettatura degli alimenti contenenti nanomateriali negli additivi. L’esecutivo di Bruxelles avrebbe voluto esentare dall’obbligo i prodotti già sul mercato. Il Parlamento europeo ha bocciato il progetto di regolamento presentato dalla Commissione sull’etichettatura dei prodotti alimentari contenenti “nanomateriali …

Continua »

Nanomateriali negli additivi: disaccordo tra Parlamento e Commissione europea sulla proposta che esenta i prodotti già da tempo sul mercato a indicarne la presenza in etichetta

etichetta glutine cibo

Il Parlamento europeo ha bocciato il progetto di regolamento presentato dalla Commissione sull’etichettatura dei prodotti alimentari contenenti “nanomateriali ingegnerizzati”, particelle di dimensioni infinitesimali, dell’ordine del miliardesimo di metro, che possono essere utilizzate per cambiare il sapore, il colore e la struttura del cibo.   Con 402 voti favorevoli, 258 contrari e 14 astensioni, i parlamentari europei hanno approvato una risoluzione, …

Continua »

Negli Stati Uniti, i produttori di alimenti Ogm chiedono di poterli etichettare come “naturali”

Negli Stati Uniti, mentre si discute se rendere obbligatorio l’indicazione sull’etichetta dei cibi la presenza di organismi geneticamente modificati (Ogm), la più grande associazione americana di produttori di alimenti e bevande va controcorrente e chiede di potere scrivere sulal confezione la parola  “naturale”.   In una lettera alla Food and Drug Administration (FDA), la Grocery Manufacturers Association, che riunisce le …

Continua »

Il gelato Grom che cola…è un bene per lo stomaco? Martinetti risponde a Il Fatto Alimentare sull’uso della farina di carrube

Ieri abbiamo pubblicato un articolo criticando le frasi utilizzate da Grom in un depliant, dovesi  lascia intendere che solo il suo gelato contiene additivi nobili come la farina di semi di carrube (E410), mentre le altre gelaterie impiegano additivi che potrebbero non essere una panacea per lo stomaco. Oggi abbiamo ricevuto una nota di Guido Martinetti di Grom che pubblichiamo. …

Continua »

Incredibile ma vero: il gelato di Grom che cola… è un bene per lo stomaco! Marketing o pubblicità ingannevole

Un lettore ci segnala il singolare modo di fare pubblicità delle gelaterie Grom. Ecco cosa c’è scritto sui depliant posizionati sul bancone:   Un gelato che cola? Vero verissimo il gelato di Grom cola più facilmente L’unico addensante è la nobile farina di semi di carruba in percentuale minima sul prodotto finito, l’assenza di ogni altro addensante dalla carragenina al …

Continua »

Emergenza pesce fresco? Giornali e tv parlano di pescato marcio e additivi pericolosi. Il problema esiste ma non serve creare allarmismo

È allarme pesce. Questo emerge dalla lettura degli articoli apparsi negli ultimi giorni su La Repubblica, Corriere.it, La Stampa, e ripresi da Tgcom24, Striscia la Notizia e Tg1. Anche il settimanale Sette del 1° novembre, in un lungo dossier sulle frodi ha affrontato il tema del presunto pesce “rivitalizzato” o “dopato” con sostanze utili a farlo apparire bello fuori, anche …

Continua »

“Perchè Il Fatto Alimentare è contro Grom?” Chiede un lettore. Nessuna crociata, è una questione di pubblicità scorretta che inganna i consumatori

Un lettore ci scrive: Mi scusi…superata la sua lotta contro Grom che ormai ha annoiato perché ciclicamente riporta i medesimi concetti, vorrei farle alcune domande: – Quanti negozi Grom ha analizzato per arrivare ad asserire che il tempo medio delle file è dimuito? – Quali orari ha preso in considerazione dei medesimi? – Quante volte si è recato nello stesso …

Continua »

Grom il gelato è cambiato? Più cremosità e meno code, ma contiene additivi come i coni artigianali. Basta con la pubblicità ingannevole!

L’arrivo sul mercato di Grom nel 2003 con un gelato industriale preparato “come quello di una volta” è stato dirompente. Le gelaterie artigianali solleticate dalla concorrenza hanno migliorato lo standard qualitativo, e nel corso degli anni sono sorte una decina di altre catene di buon livello. La situazione resta però confusa perché, mancando una legge e un disciplinare su cosa …

Continua »

Tutti i segreti del gelato artigianale: a fianco dei veri maestri, ci sono le buone gelaterie, le catene con decine di punti vendita e chi usa troppi semilavorati

In Italia non esiste una normativa sul gelato artigianale. Forse per questo negli ultimi anni l’immagine della produzione nazionale è stata affidata alla catena di negozi Grom, un’azienda che produce gelato industriale impiegando ingredienti artigianali, con risultati buoni ma non eccellenti.   La vicenda non è una contraddizione, visto che la definizione stabilita dalle associazioni di categoria, in riferimento al …

Continua »

Il gelato artigianale italiano è a rischio di estinzione, troppe catene, troppi semilavorati e troppa improvvisazione

Nonostante la crisi economica e finanziaria degli ultimi anni, in Italia il numero di gelaterie è in crescita. Da quando ha preso piede l’idea del gelato come business, favorita dal fenomeno Grom, si è registrato un fiorire di catene in franchising, che spesso però nascondono una scarsa attenzione alla “cultura” del prodotto, oppure una “re-interpretazione” da parte dell’industria un prodotto …

Continua »

Guido Martinetti di Grom risponde a Il Fatto Alimentare sulla questione degli additivi nel gelato

Il Fatto Alimentare ha pubblicato nei giorni scorsi un articolo sulla liceità di Grom di dichiarare l’assenza di additivi chimici nel suo gelato. La frasesotto accusa era:  Grom non utilizza coloranti, aromi, conservanti e additivi chimici. Non lo  abbiamo mai fatto e non lo faremo mai). Abbiamo inviato una lettera a Guido Martinetti (uno dei due imprenditori che dirigono la catena …

Continua »