;
Home / Redazione Il Fatto Alimentare (pagina 180)

Redazione Il Fatto Alimentare

Redazione Il Fatto Alimentare

Notizie dal mondo: Coca-Cola e famiglie gay; conflitto d’interessi falsa studi scientifici su bevande zuccherate; l’Oms vuole ridurre gli zuccheri aggiunti

Le notizie dal mondo di questa settimana arrivano da Taiwan, Giappone, Inghilterra e altre nazioni ancora. I conflitti d’interesse dei ricercatori possono influenzare gli studi sul legame tra bevande zuccherate e aumento di peso Chi ha rapporti finanziari con i produttori sostiene nell’83% dei casi che tale legame non esiste, chi non ha conflitti d’interesse afferma nella stessa percentuale che il …

Continua »

Bevande zuccherate e aumento di peso: i conflitti d’interesse dei ricercatori influenzano i risultati degli studi

bibite cola

Le conclusioni delle ricerche sulla connessione tra consumo di bevande zuccherate e aumento di peso sembrano essere influenzate da legami di tipo finanziario degli autori con le aziende produttrici. Se questi conflitti d’interesse esistono, allora ci sono probabilità cinque volte maggiori che i ricercatori concludano che tale connessione non è dimostrata o che sono necessari ulteriori studi.   Esaminando diciotto …

Continua »

Latte fresco Simply o della Centrale del Latte di Brescia? Differenti le procedure di trattamento ma la materia prima è sempre garantita

Una volta chi acquistava il latte fresco metteva in borsa la bottiglia di vetro della Centrale locale. Oggi in parte è ancora così, ma la scelta si è ampliata. Oltre ai produttori locali, ci sono un paio di marchi diffusi a livello nazionale come Granarolo e Parmalat affiancati dal latte fresco confezionato con il marchio del distributore che rappresenta il …

Continua »

Tonno Palmera: perchè l’immagine sull’etichetta indica un trancio intero e all’interno si trovano briciole? Risponde l’azienda

Ho letto l’articolo “Tonno Palmera. Fatto come piace a noi italiani“ de Il Fatto Alimentare. Ricordo quand’ero più giovane, parlo all’incirca di 30 anni fa, il tonno Palmera era il mio preferito. Era fatto proprio come piace a noi italiani. Poi, come spesso accade, la pubblicità e l’immagine restano intatte e il prodotto cambia. È da sognatori pensare che i …

Continua »

Dimezzare la quantità raccomandata di zuccheri aggiunti: l’Organizzazione mondiale della sanità sta valutando, le aziende non sono d’accordo

zucchero

L’Organizzazione mondiale della sanità (Oms) sta modificando le linee-guida sull’apporto di zuccheri. L’intenzione è di dimezzare il consumo giornaliero raccomandato di zuccheri aggiunti negli alimenti, passando da dieci a cinque cucchiaini al giorno. Come riferisce il britannico Daily Mail, la riduzione è motivata dall’incidenza che gli zuccheri hanno sull’obesità, il diabete e le malattie cardiovascolari.   Il presidente dell’International Association …

Continua »

In Cina Wal-Mart ritira carne d’asino contenente volpe, in Giappone 6,3 milioni di surgelati contaminati da pesticida, così come fragole e tè a Taiwan

Wal-Mart, il colosso statunitense della grande distribuzione, ha annunciato il ritiro della carne d’asino alle cinque spezie dopo che le analisi hanno rilevato la presenza di carne di volpe e di altri animali. Si tratta di una prelibatezza popolare a basso costo, venduta in alcuni dei quasi quattrocento supermercati della catena in 150 città cinesi. La frode è venuta alla …

Continua »

Coca-Cola: lo spot con la famiglia gay viene censurato in Irlanda. Scattano le polemiche a difesa dei diritti degli omosessuali. In Italia solo coppie “regolari” nella pubblicità

Coca-Cola è finita nel mirino di alcune associazioni per la difesa dei diritti delle persone omosessuali, a causa di uno spot della campagna Reasons to Believe, modificato per essere aderente alle caratteristiche dei singoli paesi.   Il caso è nato dal fatto che nella versione dello spot trasmessa in Inghilterra, Olanda, Svezia e Norvegia dove si vede il matrimonio di …

Continua »

UK: in ospedale si mangia peggio che in carcere. La qualità del cibo per i pazienti è scarsa e non regolamentata

ospedale infermiera paziente letto pasto

Gli standard alimentari di qualità nelle carceri britanniche sono più alti rispetto a quelli di alcuni ospedali, dove il valore nutrizionale dei cibi distribuiti è talmente scarso che non potrebbero essere serviti nelle mense scolastiche. Negli ospedali, infatti, ci si affida a regole decise da chi gestisce il servizio di ristorazione: un fatto giudicato inspiegabile dalla Campaign for Better Hospital …

Continua »

1052 kg di smeriglio congelato ritirato da 65 supermercati A&O, Famila e varie pescherie: troppo mercurio. La ditta fa le analisi e decide volontariamente il richiamo

pesce filetti squalo mako smeriglio

La società DE A. Mare di Chioggia un mese fa ha richiamato e ritirato dal mercato 1052 kg di smeriglio congelato a fette importato dalla Spagna. La decisione è stata presa quando la Capra di Biassono, che aveva acquistato un lotto di smeriglio, nel corso di analisi di laboratorio previste dalle procedure di autocontrollo ha riscontrato una quantità di mercurio (4,2 …

Continua »

Energy drink e marketing: sotto l’albero giocattoli per bambini di otto anni marchiati Red Bull e Rockstar

I produttori di energy drink avevano ripetutamente promesso, anche di fronte alla Commissione commercio del Senato Usa, che non avrebbero più fatto azioni di marketing rivolte ai bambini. Questo Natale, però, i piccoli statunitensi hanno potuto trovare sotto l’albero un elicottero o un motoscafo radiocomandati, con il logo in evidenza delle due aziende produttrici di bibite energetiche ad alto contenuto …

Continua »

Negli Stati Uniti, i produttori di alimenti Ogm chiedono di poterli etichettare come “naturali”

Negli Stati Uniti, mentre si discute se rendere obbligatorio l’indicazione sull’etichetta dei cibi la presenza di organismi geneticamente modificati (Ogm), la più grande associazione americana di produttori di alimenti e bevande va controcorrente e chiede di potere scrivere sulal confezione la parola  “naturale”.   In una lettera alla Food and Drug Administration (FDA), la Grocery Manufacturers Association, che riunisce le …

Continua »

Notizie dal mondo: latte crudo, carne di cavallo, energy drink e alcol, bibite gassate

Sempre più giù le vendite delle bibite gassate versione diet Crescono i timori sugli effetti sanitari dei dolcificanti artificiali privi di calorie. Continua a leggere l’articolo.   Gli Emirati Arabi Uniti mettono al bando le bibite gassate extra-large Ogni abitante ne beve in media 103 litri l’anno. Continua leggere l’articolo.   Gli energy drink aumentano il consumo di alcol tra i …

Continua »

Divieto di vendere confezioni extra-large di bibite gassate: dagli Emirati Arabi Uniti un passo contro l’obesità

bibite cola

Nell’ambito di una serie di misure finalizzate a combattere l’obesità dilagante, gli Emirati Arabi Uniti hanno deciso di vietare le confezioni extra-large di bibite gassate. Un provvedimento già adottato dall’ex-sindaco di New York, Michael Bloomberg, ma poi annullato da un giudice della Corte Suprema, in seguito ai ricorsi dei produttori, perché ritenuto “arbitrario e frutto di un capriccio”.   Un …

Continua »

Salmone affumicato: selvaggio o di allevamento? Tutti i consigli per scegliere il migliore pesce rosa da portare a tavola

salmone affumicato

Il salmone affumicato è diventato un prodotto popolare grazie alle moderne tecniche di produzione e di allevamento. Quando però si arriva davanti al banco frigo del supermercato scegliere non è facile. I test comparativi realizzati ogni anno dalle riviste dei consumatori francesi evidenziano proprio la difficolta di valutare il salmone di qualità.   Buona parte del pesce importato in Italia …

Continua »

Bibite “diet”? No, grazie. Sono sempre meno i consumatori che scelgono le bevande con i dolcificanti

Stati Uniti, negli ultimi dodici mesi, il timore dei possibili effetti negativi sulla salute causati dai dolcificanti artificiali utilizzati nelle bibite gassate dietetiche – saccarina, aspartame e sucralosio – ha causato una diminuzione delle vendite del 7%. Una percentuale ben maggiore del -2,2% delle bibite gassate normali, secondo una ricerca di Wells Fargo sulla base dei dati Nielsen.   Il …

Continua »