Home / Giulia Crepaldi (pagina 23)

Giulia Crepaldi

Giulia Crepaldi

Cresce la resistenza agli antibiotici in Europa: quasi un terzo della Salmonella è multiresistente. Il rapporto Ecdc-Efsa

antibiotici

La resistenza agli antibiotici in Europa continua a crescere, mentre i farmaci antimicrobici rischiano di diventare sempre meno efficaci nel trattamento delle infezioni. Lo rivela un nuovo rapporto realizzato dal Centro europeo per la prevenzione e il controllo delle malattie (Ecdc) e dall’Autorità europea per la sicurezza alimentare (Efsa), che hanno raccolto i dati relativi alla diffusione di batteri antibiotico-resistenti …

Continua »

Master in Food Safety Management e in Food Export Management del Csqa: al via le selezioni per le edizioni di aprile 2019

Sono aperte le selezioni per partecipare all’edizione del 2019 dei master in Food Safety Management e in Food Export Management della scuola italiana di management agroalimentare Csqa, primo ente di certificazione italiano accreditato nel settore alimentare. Il master in Food Safety Management (FSM) è rivolto ai dipendenti di aziende che si occupano di sicurezza alimentare e di enti certificatori, liberi …

Continua »

Citterio richiama un lotto di salame Citterino per rischio microbiologico: presenza di Salmonella Derby

Aggiornamento del 13/03/2019: il ministero della Salute ha reso noto che la contaminazione microbiologica rilevata nel prodotto era causata da Salmonella Derby e che in il prodotto è stato completamente ritirato dai punti vendita il giorno 11/03/2019. Il ministero della Salute ha diffuso il richiamo di un lotto di salame “Citterino” a marchio Citterio per rischio microbiologico. Il prodotto interessato è venduto …

Continua »

Benessere animale, i consumatori non sono ancora disposti a pagare il giusto prezzo per un cibo etico. È Barilla l’azienda italiana più impegnata

Two young chickens

Cresce l’interesse dell’industria alimentare e della ristorazione nei confronti del benessere animale, ma la realizzazione di miglioramenti è ostacolata dai consumatori poco disposti a spendere di più per cibi prodotti in maniera etica. Questo è il succo del rapporto del Business Benchmark on Farm Animal Welfare (BBFAW) relativo al 2018, che ha condotto un’indagine sugli impegni e le misure presi …

Continua »

Plastica: Granarolo lancia le prime bottiglie di latte con il 20% di Pet riciclato. Nestlé sceglie la carta per il nuovo Nesquik All Natural

granarolo nesquik plastica

Granarolo annuncia l’arrivo delle prime bottiglie di latte con Pet riciclato, mentre Nestlé si prepara a dire addio alle storiche confezioni in plastica gialla targate Nesquik. Questi sono gli ultimi impegni dell’industria alimentare per ridurre l’uso (e abuso) di plastica negli imballaggi, e per sostituirla con materiali alternativi e/o più sostenibili. Un cambiamento spinto anche dai piani dell’Unione europea che …

Continua »

Plastica monouso addio, parte l’iniziativa Milano Plastic Free in collaborazione con Legambiente. Sperimentazione in quattro vie del capoluogo

Say No to Plastic Straws, Plastic Pollution Concept, Top View

Anche Milano si mette in moto per dire addio alla plastica monouso e arrivare preparati al 2021, quando entreranno in vigore le nuove norme europee che metteranno al bando alcuni oggetti usa e getta, che costituiscono il 49% dei rifiuti marini. L’iniziativa “Milano Plastic Free”, presentata il 18 febbraio dall’Amministrazione meneghina insieme a Legambiente e Confcommercio, è nata con l’obiettivo …

Continua »

No alla partnership tra Coca-Cola e la presidenza Ue. La petizione di Foodwatch contro lo sponsor ufficiale “inappropriato”

foodwatch coca cola europa

No alla partnership tra Coca-Cola e la presidenza rumena dell’Unione europea. La denuncia è partita dalla Ong Foodwatch, attiva in diversi Paesi europei, che ha scritto da una lettera aperta, accompagnata da una raccolta firme, destinata a Donald Tusk, presidente del Consiglio europeo, e Viorica Dăncilă, prima ministra rumena, per chiedere di fermare immediatamente la partnership tra il colosso delle …

Continua »

Soia non dichiarata in etichetta: richiamata la farina di grano tenero tipo 00 Cuore Mediterraneo e Selex. Aggiornamento del 20/03: revocato il richiamo della farina Selex: la dicitura “può contenere tracce di soia” è conforme

farina grano tenero 00 cuore mediterraneo selex allergeni soia

Aggiornamento del 20/03/2019: il ministero della Salute ha revocato il richiamo della farina a marchio Selex perché “la dicitura può contenere tracce di soia è conforme”. Resta ancora valido il richiamo del prodotto a marchio Cuore Mediterraneo di Todis, che reca invece la dicitura “prodotto in uno stabilimento in cui si utilizza soia”. Il ministero della Salute ha pubblicato il richiamo …

Continua »

Danone porta il Nutri-Score anche in Svizzera, ma in Italia dice no. L’etichetta a semaforo arriva nei supermercati nel marzo 2019

nutri-score danone activia actimel vitasnella etichette a semaforo

Sbarcano anche in Svizzera i prodotti Danone con il Nutri-Score in etichetta. Dopo Francia e Belgio, la multinazionale francese ha infatti deciso di utilizzare il sistema di etichettatura nutrizionale semplificata anche sui prodotti in vendita nei supermercati elvetici. Le nuove etichette arriveranno sugli scaffali la prima settimana di marzo 2019, con il formaggio quark Danonino, ma l’azienda prevede che entro …

Continua »

Baccalà: non ci sono norme igieniche sul sistema di vendita, bisogna affidarsi al “buon senso”. La sentenza della Cassazione

Baccalà salato

Per il baccalà non valgono le regole europee sull’igiene degli alimenti. La commercializzazione di prodotti come il merluzzo sotto sale non è infatti coperta dalle norme comunitarie e per gestire igiene e sicurezza è sufficiente il “buon senso”. Lo ha stabilito la Corte di Cassazione, chiamata a esprimersi sul caso di un commerciante che era stato accusato (e poi già …

Continua »

Le microplastiche contaminano anche delfini, foche e balene, ma meno del previsto. Lo studio dei ricercatori britannici su Scientific Reports

Nemmeno delfini, foche e balene riescono a sfuggire alle microplastiche, anche se la contaminazione sembra essere minore di quanto ci si potrebbe aspettare. Lo rivela uno studio pubblicato sulla rivista Scientific Reports (del gruppo Nature) da un gruppo di ricercatori britannici, che ha analizzato, per la prima volta e in maniera sistematica, il contenuto dell’intero tratto gastrointestinale di 50 mammiferi marini – 43 …

Continua »

Integratori alimentari al ginkgo biloba richiamati per idrocarburi oltre i limiti. Coop ritira cozze in rete per biotossine

integratore alimentare ginkgo biloba richiamo ipa

Il ministero della Salute ha diffuso il richiamo di due lotti degli integratori alimentari a base di ginkgo biloba Ginkgo Simul e Biogin per la presenza di idrocarburi policiclici aromatici (Ipa) superiore al limite consentito: nel prodotto è stata rilevata una quantità di Ipa pari a 70,9 mcg/kg, invece dei 50 mcg/kg di idrocarburi totali ammessi. I prodotti interessati sono …

Continua »

Grana Padano, dietrofront del Ministero della salute sul lisozima: a decidere su etichetta e additivi deve essere l’Europa

typical italian cheese closeup

Dietrofront del Ministero della salute sul ruolo del lisozima utilizzato nella produzione del Grana Padano che l’Italia considera un coadiuvante tecnologico e non un additivo della categoria dei conservanti. Il sottosegretario alla Salute Luca Coletto, in risposta alle interrogazioni dei parlamentari Davide Zanichelli (M5S) e Antonella Incerti (Pd), che chiedevano chiarimenti in seguito alle polemiche scoppiate nei mesi scorsi intorno al …

Continua »

I fondi europei divorati dall’allevamento intensivo: il 20% del budget Ue alla produzione di carne e latte. La denuncia di Greenpeace

mucche

L’allevamento intensivo in Europa è favorito dalle politiche agricole dell’Unione stessa, che invece dovrebbe sostenere sistemi con minore impatto ambientale. Questa è la denuncia di Greenpeace, che nel rapporto “Soldi pubblici in pasto agli allevamenti intensivi” snocciola cifre da capogiro. Si stima infatti che il 71% dell’intera superficie agricola europea sia occupato da coltivazioni per la produzione di mangimi, pascoli …

Continua »

Curcuma e cancro, non ci sono prove di effetti curativi, ma gli integratori spopolano lo stesso. Lo spiega il sito anti-bufala della Fnomceo

ground turmeric or curcuma in silver vintage spoon on black stone surface

È vero che la curcuma è in grado di prevenire o addirittura curare il cancro? In realtà, nonostante il boom di integratori e prodotti nutraceutici a base della “spezia miracolosa”, non ci sono prove che la curcuma abbia questi effetti sulla nostra salute. Lo spiega un articolo su Dottore ma è vero che…?, il sito anti-bufala a cura della Fnomceo. La …

Continua »