Home / Pianeta (pagina 71)

Pianeta

mappa-fast-food

Dove sono i fast food in America? Una mappa li ha fotografati tutti

La catena di fast food McDonald in America può contare su una clientela giornaliera di 28 milioni di persone. Stephen Von Worley l’anno scorso ha creato una mappa (vedi cartina sotto)  che visualizza oltre 12 mila punti vendita. Quest’anno il lavoro è andato avanti e ha creato Beefspace una nuova mappa degli Stati Uniti  dove sono localizzati tutti i locali …

Continua »

Sedili di zucchero negli stadi che ospiteranno in Brasile i mondiali di calcio del 2014

Gli appassionati di calcio potrebbero ritrovarsi su sedili a base di zucchero, quando il Brasile ospiterà la Coppa del Mondo FIFA, per la prima volta in 64 anni. Il Paese, leader quando si parla di gioco del calcio, ha dimostrato una notevole capacità di innovazione nello sviluppo di nuove tecnologie ed i due settori potrebbero incontrarsi proprio nel 2014 grazie …

Continua »

Coca-Cola: la Bolivia dice stop alla vendita della bibita. L`alternativa: Coca-Colla e mocochinchè

Il 21 Dicembre 2012 non sarà solo l’ultimo giorno del calendario Maya (la “fine del mondo” per alcuni), ma anche la fine dell’era Coca Cola, in Bolivia, dove il governo ha annunciato che a partire da quella data, la famosa bevanda non potrà più essere commercializzata sul territorio nazionale.   Non è stata una scelta casuale, come ha spiegato il …

Continua »

Multa al ristorante per chi avanza qualcosa nel piatto. È quanto succede in alcuni locali "All you can eat" in Francia e anche in Italia

“Un supplemento di 5 euro sarà applicato a tutti i pasti non finiti”. È la scritta che da qualche giorno capeggia sopra il buffet del ristorante giapponese Fujiyamun, a Louviers, nella Francia nord occidentale. Stiamo parlando di uno dei tanti locali che adotta la tipologia del buffet aperto a prezzo fisso, il cosiddetto “All you can eat”. Una formula che …

Continua »

In Africa si punta sul biologico, le Nazioni Unite suggeriscono di convertire al più presto le colture

Chi mai avrebbe creduto che le organizzazioni internazionali da sempre fautrici della Green revolution, all’insegna del “produrre di più”, dello sfruttare al massimo le risorse disponibili, potessero promuovere l’agricoltura biologica nei Paesi in via di sviluppo? Ebbene si, è successo, il mese scorso nel cuore dell’Africa. Un segnale chiaro per il Millennio a venire, le mono-colture intensive hanno mostrato i …

Continua »

Emergenza-fame in Sahel: continua il rumoroso silenzio dei media di fronte al dramma della regione

Prosegue l’emergenza-fame in Sahel. Appena sotto i deserti nordafricani, 600 bambini muoiono ogni giorno. Come tuttora in Corno d’Africa nonostante gli aiuti (scarsi) della comunità internazionale, mancano cibo e acqua, ma da almeno un decennio si poteva prevedere, vista la puntuale ricorrenza della carestia. I media ancora tacciono, al pari dei grandi leader del pianeta. Proviamo noi nel nostro piccolo …

Continua »

Scambi commerciali Ue-Usa: dal 1° luglio procedure doganali più semplici per facilitare scambi

La circolazione delle derrate agro-alimentari tra una sponda e l’altra dell’Atlantico è in continua crescita. Per fortuna, dal punto di vista degli operatori europei che trovano mercato in Usa e viceversa. I trasporti e la logistica sono tuttavia ostacolati dalle gravose pratiche doganali. Ciò è comprensibile poiché le dogane devono controllare i cargo e affrontare i rischi legati a frodi, …

Continua »
bambino fattoria

Fattorie didattiche: sono 2134 le aziende agricole che cercano di avvicinare la città alla campagna

Solo in Italia le fattorie didattiche sono 2.134, e con le loro attività appassionano bambini e adulti. Sono passati 15 anni da quando, grazie ad Alimos, una società cooperativa no profit, sono cominciate anche in Italia le prime esperienze riguardo le fattorie didattiche o scuole-fattoria.   Una recente indagine che le ha censite su tutto il territorio nazionale, evidenzia la …

Continua »
delfini

Per pescare il tonno si possono uccidere i delfini. Il WTO condanna il marchio USA “Dolphin safe”

Gli USA, condannati anche in appello dalla WTO per avere introdotto l’etichetta “Dolphin safe” sul tonno pescato con tecniche che risparmino i delfini dal rischio della mattanza. Non è sempre facile comprendere il significato delle decisioni prese dalla WTO (World Trade Organization) in ambito alimentare. L’imperativo è sempre quello di eliminare gli ostacoli al libero scambio, pure se essi rispondono …

Continua »

India-UE, è più vicino l’accordo di libero scambio. Ci si preoccupa per le DOP e si trascura il land-grabbing

Nuovo sprint ai negoziati per il libero scambio con l’UE, riferisce l’Economic Times dall’India. Restano da risolvere un paio di questioni, l’estensione dell’accordo ai servizi e il riconoscimento delle DOP. Ma la diplomazia europea trascura del tutto il land-grabbing, che vede alcuni colossi indiani in prima fila. L’obiettivo è un “Bilateral Trade and Investment Agreement” (BTIA), per liberalizzare gli scambi …

Continua »

Spreco alimentare: mancano dati precisi. Il consumatore non è il principale responsabile. La relazione del Barilla Food and Nutrition Center

I Paesi ricchi sprecano cibo che potrebbe nutrire le nazioni  più povere. Questa realtà è ormai entrata a far parte della consapevolezza dell’opinione pubblica. Ma quando si cerca di andare oltre gli slogan e di capirecosa è lo spreco alimentare, come viene quantificato, quali sono le sue cause e i rimedi  che potrebbero modificare la situazione, tutto si fa più …

Continua »

G8, solo Obama contro la fame nel mondo. Alcune perplessità

Barack Obama sembra essere l’unico tra i “grandi” a proccuparsi della malnutrizione nel mondo. Si è concluso a Camp David (USA) l’ultimo vertice del G8[1]. Incidentalmente – oltre a trattare dei guai dell’euro-zona, della recessione e della crescita che non arriva – pare sia stato pure sfiorato il tema della fame nel mondo. Con le solite parole in vano, fatto …

Continua »

Etiopia: rapina delle terre e deportazioni, niente di grave secondo il Ministro degli Esteri dell`UE, Catherine Ashton

L’altro giorno Catherine Ashton, l’Alto Rappresentante per gli affari esteri dell’UE, ha dato riscontro all’interrogazione di quattro autorevoli eurodeputati italiani su quanto sta ora accadendo in Etiopia. Omicidi, torture e minacce, incendi, deportazioni sono stati documentati da Human Rights Watch (HRW) [1] e dallo Oakland Institute che a sua volta ha lanciato una petizione online [2] diretta al Presidente USA, …

Continua »

Slow Food risponde a un nostro articolo sul "land grabbing" con alcune precisazioni

  Piero Sardo, presidente della Fondazione Slow Food per la biodiversità risponde a un articolo sul land grabbing pubblicato sul nostro sito firmato da Dario Dongo.     Gentile Direttore, Le scrivo in merito all’articolo: “La FAO adotta le Direttive volontarie per la gestione responsabile della terra, dei territori di pesca e delle foreste”, a firma di Dario Dongo pubblicato …

Continua »

Orti in città e campagna è boom. Il rapporto Nomisma fotografa la situazione di un hobby sempre più amato dagli italiani

Michael Pollan, il famoso giornalista-guru di Berkeley, forse esagera un pò quando considera gli orti di città una delle armi  per scardinare il sistema alimentare americano. In Africa  un orto può  fare la differenza tra la vita e la morte, mentre per alcune scuole, anche italiane, rappresentano un modo intelligente per fare didattica. In effetti il fenomeno degli orti amatoriali …

Continua »