Home / Nutrizione (pagina 11)

Nutrizione

gusto amaro, donna che fa una smorfia mentre addenta un alimento

Sì all’amaro. Angela Bassoli dell’Università di Milano spiega come rieducare il gusto per combattere la pandemia diabete-obesità

Rieducare il nostro gusto all’amaro, per combattere la doppia pandemia di obesità e diabete. È la proposta innovativa e un po’ provocatoria fatta da Angela Bassoli, docente presso il Dipartimento di Scienze per gli Alimenti, la Nutrizione e l’Ambiente dell’Università di Milano ed esperta in basi molecolari del gusto, al congresso ‘Panorama Diabete 2021’ svoltosi a Riccione negli ultimi giorni …

Continua »
uomo schizzinoso broccoli

Giovani e adulti schizzinosi: cosa fare per cambiare il rapporto con il cibo?

Le persone schizzinose o selettive nel mangiare sono coloro che provano repulsione verso molti alimenti, sia familiari che nuovi. Dal 2013, negli Stati Uniti, per i casi più gravi (associati a perdita di peso e carenze nutrizionali), considerati di pertinenza psichiatrica, esiste una definizione specifica: disturbo evitante/restrittivo dell’assunzione del cibo (Arfid). Nella stragrande maggioranza dei casi, però, il rifiuto del …

Continua »

Ancora troppi zuccheri nei prodotti per i bambini sopra i sei mesi

Nonostante le dichiarazioni di intenti delle imprese alimentari, che si mostrano propense alla collaborazione con le autorità sanitarie e attente alla salute dei più piccoli, l’analisi di quanto è sul mercato racconta una realtà diversa, nella quale lo zucchero comunemente inteso (saccarosio) è stato sostituito, ma rimane, complessivamente, un problema di abuso di zuccheri nei prodotti per la prima infanzia. …

Continua »
African Children Holding Hands Cupped To Beg Help. Poor African children keeping their cupped hands, asking for help. African children suffer from poverty, diseases, water scarcity and malnutrition.

Bambini malnutriti, alimenti fortificati con l’omega-3 Dha per proteggere le facoltà cognitive

Negli stessi giorni sono stati pubblicati due studi che indagano sull’infanzia da due prospettive opposte. Da una parte quella dei bambini malnutriti, di cui bisogna preservare le facoltà intellettive, oltre che la salute nel suo insieme, con supplementi alimentari adeguati. Dall’altra quella dei bambini troppo nutriti, cui vengono date anche bibite zuccherate fin dai primissimi anni di vita, con il …

Continua »
Dieta Nutritionist giving consultation to patient with healthy fruit and vegetable, Right nutrition and diet concept

Le dieci regole della nuova dieta salva-cuore che rispetta l’ambiente e le storie personali

L’American Heart Association ha aggiornato le linee guida sull’alimentazione corretta per la prevenzione delle malattie cardiache e cardiovascolari e le ha pubblicate su Circulation. Si tratta di un documento scientifico ricco di novità, a partire dalla sua impostazione. In primis, l’attenzione è posta su un modello di dieta globale, sul cosiddetto pattern alimentare, piuttosto che sulla raccomandazione di consumare o …

Continua »
burger vegetale manzo carne rossa panini pane insalata

Burger vegetali contro carne: chi vince la sfida della qualità delle proteine?

I sostituti vegetali della carne spesso promettono di fornire le stesse proteine dei prodotti che dovrebbero rimpiazzare. Ma è veramente così? Mangiare un burger di farina di soia o di piselli equivale davvero a consumarne uno di manzo o di maiale? Per rispondere a questa domanda, i ricercatori dell’Università dell’Illinois e della Colorado State University, sponsorizzati anche da produttori di carne, hanno …

Continua »
carne manzo kobe proteine bistecca grassi

Per ridurre il rischio di ictus, più grassi vegetali e meno carne rossa nella dieta

Ogni tipo di grasso è diverso, per quanto riguarda il rischio di andare incontro a un ictus. Aumenta con il consumo regolare di grassi derivanti delle carni (soprattutto rosse e lavorate), mentre diminuisce con quelli vegetali. Quelli contenuti nel latte e nei suoi derivati non sembrano invece avere alcun effetto, né negativo né positivo. Ciò significa anche che non è tanto …

Continua »
fast food hamburger patatine

Più fast food in città, più è alto il rischio di diabete. E un altro studio trova interferenti endocrini nel cibo servito

La presenza di un’elevata concentrazione di fast food in una certa zona aumenta il rischio di malattie metaboliche legato al sovrappeso, a cominciare dal diabete di tipo 2. Quella dei supermercati invece esercita un’azione in qualche modo protettiva. Per questo sarebbe opportuno introdurre monitoraggi di zona, e regolare l’apertura di nuovi fast food in base a quelli già presenti. Parallelamente, …

Continua »
mensa scolastica

Menu vegetariani e vegani nelle mense scolastiche: il certificato medico non serve

Essere vegetariani o vegani non è una malattia, né corrisponde a un qualsivoglia problema di salute. Non sarebbe neanche necessario ribadirlo. Eppure, con il decreto Linee di indirizzo nazionale per la ristorazione ospedaliera, assistenziale e scolastica, pubblicato in Gazzetta ufficiale proprio questo mese di novembre, il ministero della Salute ha ritenuto necessario ripetere che, per seguire anche nelle mense della …

Continua »
carne rossa

In Europa si consuma sempre meno carne, ma che cosa rallenta questa riduzione?

Come si sta orientando la propensione a consumare carne tra i cittadini europei? Che cosa è cambiato, se qualcosa è cambiato nell’ultimo anno? A queste e ad altre domande ha voluto rispondere un’indagine condotta dai ricercatori dell’Università di Copenaghen nell’ambito del progetto europeo Smart Protein, nella quale sono state intervistate 7.500 persone residenti in Danimarca, Germania, Italia, Regno Unito, Olanda, …

Continua »
cervello modellino mani donna

Dieta e cervello: come l’alimentazione può influenzare le performance cognitive in tenera e tarda età

Ciò che si mangia ha una grande influenza sul mantenimento di un buono stato di salute. Questo è vero per il cervello che invecchia come per quello in via di sviluppo: più la dieta è ricca di alimenti dalla funzione antinfiammatoria, più si contiene il rischio di andare incontro a deficit cognitivi e demenze nella terza età. Specularmente, nello sviluppo …

Continua »
A sinistra una mano tiene un panino con un burger vegetale e insalata, a destra una mano tiene un panino con un diverso tipo di burger vegetale, insalata e pomodoro

Alternative vegetali, in 10 anni è raddoppiato il consumo nel Regno Unito. Successo tra giovani e donne

I cittadini britannici stanno cambiando abitudini alimentari, e lo stanno facendo molto rapidamente. Secondo una delle più complete indagini effettuate sull’argomento negli ultimi anni, a cura dei ricercatori  della London School of Hygiene & Tropical Medicine insieme ai colleghi dell’Università di Oxford, rispetto a qualche anno fa il numero di persone che consuma alternative vegetali a cibi e bevande di …

Continua »

Insalate fresche e assortite, ecco cosa si trova nei distributori automatici dell’Università di Trento

I distributori automatici di insalate pronte esistono e si trovano a Trento presso i siti universitari di scienze e di economia. Più precisamente nell’Università degli Studi presso il dipartimento di Economia, all’interno del polo scientifico e tecnologico di Povo e nel dipartimento di ingegneria civile, ambientale e meccanica di Mesiano. La notizia è abbastanza curiosa, perché di solito in questi …

Continua »
olio di palma Oil palm fruit and cooking oil

Cancro e alimentazione: l’acido palmitico potrebbe promuovere la formazione di metastasi tumorali

L’acido palmitico, probabilmente il più rappresentato tra gli acidi grassi saturi alimentari, può essere dannoso per i vasi e in generale per il metabolismo. Ma potrebbe anche aumentare il rischio che, in caso ci siano cellule tumorali, si formino metastasi. Lo suggerisce uno studio appena pubblicato su Nature e coordinato dagli scienziati dell’Università di Barcellona, già autori, nel 2017, di un’altra ricerca …

Continua »

Frutta e verdura ai bambini? Buoni i risultati partendo dai menu della mensa scolastica

È un problema confermato anche dai dati dei Centri per il controllo e la prevenzione delle malattie statunitensi: il 60% dei bambini non mangia abbastanza frutta e addirittura il 93% non mangia verdura a sufficienza, in base alle dosi indicate nelle linee guida ufficiali. E, nonostante il varo della strategia MyPlate da parte del governo, avvenuto nel 2011, negli ultimi …

Continua »