Home / Archivio dei Tag: sale (pagina 5)

Archivio dei Tag: sale

Le insalate pronte al ristorante? Non sempre sono un’opzione sana come sembra

Molte insalate pronte da mangiare, vendute in ristoranti, supermercati e fast food della Gran Bretagna, contengono alte quantità di sale, a dispetto del fatto che vengono presentate come piatti sani. Lo afferma l’organizzazione Consensus Action on Salt and Health (CASH), che ha esaminato 650 tipi di insalate di vario tipo, tra cui quelle a base di riso, pasta, fagioli, pollo …

Continua »

Notizie dal mondo: acrilammide, riduzione di sale, i fast food secondo gli statunitensi, eritritolo, etichette semaforo

Le notizie dal mondo di questa settimana arrivano da Europa, Francia, Austria e Stati Uniti Acrilammide: negli alimenti aumenta il rischio di cancro L’acrilammide negli alimenti aumenta potenzialmente il rischio di cancro per i consumatori in tutte le fasce d’età e, sulla base del peso corporeo, i bambini sono i maggiormente esposti. Lo afferma l’Efsa, l’Autorità europea per la sicurezza …

Continua »

La riduzione del sale nelle catene fast food in USA è lenta e incoerente: occorre fissare limiti precisi e non lasciare l’iniziativa alle aziende

Tra il 2009 e il 2013 negli Stati Uniti le diciassette maggiori catene di ristoranti hanno ridotto il contenuto di sale nei cibi del 6%, vale a dire l’1,5% l’anno. Si tratta di un progresso lento e incoerente, osserva un rapporto dei Center for Science in the Public Interest, che ha analizzato 136 menù. Le maggiori riduzioni sono state fate …

Continua »

“Grassi, dolci, salati”: il libro di Michael Moss svela tutti i segreti delle aziende alimentari per creare la dipendenza da cibo

“Grassi, dolci, salati” è il titolo dell’edizione italiana del libro firmato dal premio Pulitzer Michael Moss, di cui Dario Dongo ha parlato un anno fa prendendo spunto da un servizio pubblicato su Der Spiegel.  Il volume, edito in Italia da Mondadori, tratta uno degli aspetti più caldi nell’ambito della nutrizione: la costante lotta tra i tentativi dei governi di risolvere …

Continua »

Gran Bretagna: troppo zucchero nei piatti pronti (50 grammi a porzione). L’allerta della rivista Which? Problemi anche per le salse

In Inghilterra ci sono cibi pronti che contengono 50 grammi di zucchero, l’equivalente di dieci cucchiaini da tè. Si tratta di una quantità doppia rispetto a quanto raccomandato giornalmente nelle nuove linee guida dell’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS). Lo ha scoperto la rivista britannica dei consumatori Which?, analizzando 17 cibi pronti, in vendita nei maggiori supermercati del Regno Unito. Il …

Continua »

Come leggere le etichette? Una galleria fotografica con le nuove regole che entreranno in vigore a dicembre

È la prima volta che il Ministero della salute pubblica l’opuscolo “Etichettatura degli alimenti. Cosa dobbiamo sapere“ in cui descrive in modo meticoloso le diciture che dovranno essere presenti sulle confezioni prendendo spunto dal Regolamento (UE) 1169/2011, in vigore dal 13 dicembre 2014. L’altra novità è la scelta di una grafica accattivante che facilita la lettura di argomenti importanti ma non …

Continua »

Notizie dal mondo: riduzione di sale, carne di agnello, radiazioni ionizzanti, pesticidi nel polline e General Mills

Le notizie dal mondo di questa settimana arrivano da Inghilterra, Stati Uniti, Europa   In Inghilterra, nell’ultimo decennio la riduzione di sale ha giocato un ruolo chiave nella diminuzione degli attacchi cardiaci e delle morti   Negli ultimi dieci anni, il consumo medio giornaliero di sale in Inghilterra è diminuito di 1,4 grammi, pari al 15%, e questo probabilmente ha …

Continua »

In UK la riduzione di sale ha permesso la diminuzione di attacchi cardiaci e ictus del 40%. L’assunzione media giornaliera è ancora alta

sale saliera

Negli ultimi dieci anni, il consumo medio giornaliero di sale in Inghilterra è diminuito di 1,4 grammi, pari al 15%, e questo probabilmente ha avuto un ruolo chiave nella riduzione del 40% degli attacchi cardiaci e di ictus, registrata nello stesso periodo. Tradotto in numeri, si sono prevenuti circa 18.000 ictus e attacchi cardiaci, metà dei quali sarebbero stati fatali. …

Continua »

Cracker non salati? Tredici aziende dovranno cambiare le etichette. Le informazioni nutrizionali erano scorrette o vaghe

Tredici aziende dovranno cambiare le frasi sulle etichette e sui siti internet riferite alla quantità di sale contenuta nei prodotti. L’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato (AGCM) ha preso questa decisione dopo aver rilevato che molte confezioni di cracker, quella di un salume e di un digestivo effervescente, riportavano scritte scorrette o ambigue, sull’effettivo quantitativo di sale presente.   …

Continua »

Satisfries: anche in Italia arrivano le patatine “light” di Burger King. Hanno il 30% di grassi in meno rispetto a quelle di McDonald’s

Da qualche giorno Burger King ha lanciato anche in Italia le Satisfries, patatine fritte “a ridotto apporto di grassi”, in vendita negli Usa già dallo scorso autunno (leggi articolo). Le Satisfries (*) contengono il 30% di grassi in meno rispetto alle patatine di McDonald’s, per la precisione il 9% contro il 14% del prodotto concorrente: l’azienda propone infatti questo confronto, anziché …

Continua »

I bambini consumano troppo sale: presente soprattutto nei prodotti industriali come pane e cereali. Aumentano i rischi per la salute

troppo sale pesce crocchetta 99935615

I bambini inglesi, e in generale tutti i bambini dei paesi più sviluppati che hanno un’alimentazione basata anche su cibi industriali, assumono troppo sodio, predisponendosi così fin da piccoli all’ipertensione, all’obesità e ad altri disturbi metabolici. Eppure basterebbe aggiungere meno sale ad alcuni degli alimenti più comuni come il pane e i cereali per la colazione, perché lì si annida …

Continua »

La nuova dieta mediterranea: in un libro di Ruggeri e Rubini tutti i consigli per un’alimentazione corretta e per ritrovare il gusto in cucina

La fertilità comincia a tavola. Sempre più studi scientifici lo confermano: un’alimentazione sana ed equilibrata – ricca di verdure, frutta, cereali integrali e pesce e povera di grassi, zuccheri e prodotti raffinati – migliora la fertilità delle coppie.  Un motivo in più per riprendere la vecchia dieta mediterranea – quella che più corrisponde al profilo di dieta “sana” tracciato dai …

Continua »

Troppo sale nella pizza surgelata e negli alimenti confezionati: i risultati di un’inchiesta francese valgono anche per l’Italia. Le aziende vendono di più se i prodotti sono più appetitosi

sale

I cibi pronti in vendita nei supermercati contengono troppo sale. È questa la conclusione di un’indagine condotta in Francia dalla rivista Process Alimentaire su 341 prodotti presenti sugli scaffali della grande distribuzione e discount. Gli alimenti sono stati suddivisi in 12 grandi gruppi, dai cereali per la colazione ai latticini, dalle zuppe di verdura ai preparati di carne, come le …

Continua »

La lista nera delle merendine: Altroconsumo fa la pagella di 300 prodotti dolci e salati. Tutta la verità su grassi, zuccheri, calorie e prezzi

Altroconsumo ha creato sul proprio sito una banca dati in grado di svelare cosa contengono 300 alimenti che spesso vengono consumati a merenda o metà mattina. L’elenco descrive nel dettaglio ogni sorta di snack e di dolci, compresi succhi, yogurt, dessert e anche la frutta e permette di fare un confronto diretto per scegliere la merenda  più adatta.   Per …

Continua »

Calcio e cibo spazzatura: se la squadra del cuore perde si mangia di più per consolarsi, ma esistono altre soluzioni

Il cibo è consolatorio, e più ci si sente giù di morale e più si tende a cercare alimenti pieni di grassi, zuccheri e sale. Quella che molti considerano un’esperienza abituale è stata confermata da uno studio francese. I ricercatori hanno riscontrato questo tipo di comportamento in un gruppo di americani, che tradizionalmente sono abituati a mangiare alimenti poco sani …

Continua »