Home / Archivio dei Tag: riso (pagina 2)

Archivio dei Tag: riso

Riso, pomodoro e biologico: il parlamento approva misure di sostegno. Le disposizioni contenute nel “Collegato agricolo”

pomodori agricoltura campi 122699722

Nella legge appena approvata dal parlamento, denominata “Collegato agricolo” alla legge di bilancio per il 2014 e contenente norme per la semplificazione, razionalizzazione e competitività dei settori agricolo e agroalimentare, ci sono disposizioni che riguardano le filiere del pomodoro e del riso, oltre che il biologico. Per quanto riguarda il riso, entro un anno il governo dovrà emanare uno o …

Continua »

Riso bio o non bio? Confronto tra le due proposte di Carrefour. Quali differenze tra materia prima e prezzo?

Il Fatto Alimentare ha confrontato il riso biologico proposto dalla catena di supermercati Carrefour con il riso fino ribe convenzionale con lo stesso marchio. Entrambe le confezioni sono prodotte dalla Riseria Vignola Giovanni S.p.A. che possiede 1.400 ettari di terreni di proprietà coltivati a riso e produce 50.000 tonnellate di alimenti trasformati l’anno a base di riso e altri cereali. …

Continua »

Più alte concentrazioni di arsenico nelle urine dei bambini piccoli che mangiano riso. Importante alternarlo con altri cereali

riso

Sebbene il riso e i prodotti a base di riso siano tra gli alimenti tipici per i bambini  al di sotto dei tre anni, uno studio condotto dalla statunitense Dartmouth College School of Medicine e pubblicato dalla rivista Jama Pediatrics ha rilevato che i bambini che li mangiano hanno concentrazioni di arsenico nelle urine superiori, fino al doppio, rispetto ai …

Continua »

Arsenico nel riso: limiti sempre più stringenti in Europa e negli Usa per i prodotti destinati ai bambini

riso

La FDA, seguendo quanto già deciso dalla Commissione Europea in seguito ai suggerimenti dell’EFSA, e in risposta alle pressioni crescenti di molte associazioni di consumatori (Consumer Reports nel 2012 ha denunciato presenza eccessiva di arsenico in 60 prodotti) potrebbe introdurre dei limiti  stringenti per la concentrazione di arsenico inorganico nel riso e nei prodotti derivati destinati ai bambini. La proposta …

Continua »

Importazione di riso dalla Cambogia: la Camera chiede il ripristino dei dazi e il rispetto dei diritti sociali e ambientali per i lavoratori

Il 19 novembre, la Camera dei deputati ha approvato sei mozioni sulle importazioni di riso dai paesi meno sviluppati, in particolare dalla Cambogia, impegnando il governo a intensificare l’azione affinché l’Unione europea revochi per il riso proveniente da Paesi extra UE  l’applicazione del regime EBA (Everything But Arms) ( accordo che  concede l’accesso senza dazi e contingentamenti a tutti i …

Continua »

Riso di plastica: intensificate le attività di monitoraggio per individuare i prodotti contraffatti provenienti dalla Cina

La National Food Authority (NFA) delle Filippine ha deciso di utilizzare uno spettroscopio portatile per scoprire la presenza del cosiddetto “riso di plastica”, che ha causato problemi di salute in tutta l’Asia. Il riso sintetico è stato rilevato in Cina, Indonesia, Filippine, Singapore, India e Vietnam, e se consumato in grandi quantità può causare gravi problemi grastrointestinali. Il materiale contraffatto, generalmente di …

Continua »

Cuocere il riso con il sistema di percolazione usato per il caffè rimuove l’85% dell’arsenico inorganico

arsenico

Alcuni ricercatori della Queen’s University di Belfast hanno individuato un metodo di cottura del riso, basato sulla tecnica della percolazione – come avviene nelle caffettiere domestiche – che consente di ridurre dell’85% il suo contenuto di arsenico inorganico, grazie al fatto che l’acqua di cottura viene fatta passare attraverso il riso in un flusso costante. Questo risultato è stato ottenuto …

Continua »

Arsenico inorganico, fissati i limiti nel riso e nei prodotti derivati: entreranno in vigore dal 1 gennaio 2016

mani riso arsenico inorganico

La Commissione Europea ha approvato i nuovi limiti massimi relativi all’arsenico inorganico nel riso e nei derivati, che entreranno in vigore il 1 gennaio 2016. Il riso è naturalmente esposto a questo elemento presente in traccia nei chicchi a causa del metodo di coltivazione, come avevamo spiegato qualche settimana fa. Su questo argomento esiste  una valutazione dell’Efsa del 2009 in …

Continua »

Nel riso si trova l’arsenico inorganico, ma non c’è da allarmarsi: attenzione però ai prodotti derivati

Il riso e i suoi derivati contengono quantità relativamente alte di arsenico inorganico. Lo indicano le analisi condotte dalle autorità di controllo tedesche, che hanno anche rilevato come il livello di questa sostanza sia più alto nei prodotti a base di riso che nei grani stessi. Un fatto che l’Istituto federale tedesco per la valutazione del rischio (BfR) non riesce a spiegare e …

Continua »

Biotecnologie per inserire geni di semi antichi in coltivazioni di grano e riso: le colture diventerebbero più resistenti a siccità, freddo e malattie

Secondo uno studio condotto dall’Università di Copenaghen e pubblicato dalla rivista Trends in Plant Science, utilizzare le biotecnologie per re-inselvatichire le coltivazioni di grano e riso, inserendo i geni dei semi antichi andati perduti, consentirebbe di sfamare meglio il mondo, perché rinforzerebbe la resistenza ai cambiamenti climatici. Secondo uno degli autori dello studio, Michael Broberg Palmgren, le colture diventerebbero più …

Continua »

Le insalate pronte al ristorante? Non sempre sono un’opzione sana come sembra

Molte insalate pronte da mangiare, vendute in ristoranti, supermercati e fast food della Gran Bretagna, contengono alte quantità di sale, a dispetto del fatto che vengono presentate come piatti sani. Lo afferma l’organizzazione Consensus Action on Salt and Health (CASH), che ha esaminato 650 tipi di insalate di vario tipo, tra cui quelle a base di riso, pasta, fagioli, pollo …

Continua »

Quanto tempo si mantiene il riso? Dopo le polemica sulla proposta di togliere la data sulle confezioni. La risposta di Riso Scotti

Dopo la proposta di Svezia e Paesi Bassi in sede europea, di togliere l’indicazione del Termine Minimo di Conservazione (TMC) riportata su alcuni alimenti per ridurre lo spreco, si è scatenata una polemica che ha coinvolto diversi soggetti (leggi articolo). Sui giornali si è parlato dei problemi correlati a cibi con una lunga “vita” commerciale come: riso, pasta e caffè …

Continua »

Riso Carnaroli a confronto: Scotti e Auchan sono prodotti nello stesso stabilimento, ma le due marche hanno standard e prezzi diversi

Il Carnaroli viene considerato il miglior riso italiano e nei supermercati è anche  la varietà più venduta dopo l’arborio. Oltre il 60% della produzione si trova nella provincia di Pavia. Stiamo parlando di un riso la cui caratteristica peculiare è assicurare una buona capacità di assorbimento di acqua e di tenuta alla cottura. La situazione sul mercato è particolare perché  …

Continua »

Blocchi alle frontiere per derrate alimentari contaminate da Ogm non dichiarati

Un’inchiesta condotta dalla Fao evidenzia come negli ultimi anni siano aumentati i casi di mangimi e derrate alimentari bloccati alle frontiere in tutto il mondo, perché contenenti tracce di prodotti transgenici non dichiarati. Su 193 Paesi aderenti all’organizzazione dell’Onu su cibo e agricoltura, quelli che hanno risposto al questionario della Fao sono stati 75, tra cui l’Italia, e 37 di …

Continua »

Prodotti in scadenza: la lotta allo spreco alimentare si combatte nei supermercati. Coop, Auchan e Carrefour li vendono a metà prezzo

Mettere in vendita i prodotti alimentari in prossimità della scadenza, permette di ridurre gli sprechi, e al tempo stesso risponde alle esigenze dei consumatori alle prese con la crisi economica. Per questo motivo, sono sempre più numerose, anche in Italia le catene di supermercati che destinano uno spazio alla vendita di queste confezioni a prezzi drasticamente ribassati.   L’organizzazione di …

Continua »