Home / Archivio dei Tag: carne

Archivio dei Tag: carne

Macelli e Covid-19: c’è lo sfruttamento della manodopera immigrata al centro dei focolai. Il rapporto dell’Effat

Fleischerei

Sfruttamento di lavoratori stranieri assunti attraverso subappalti e cooperative, turni di lavoro da 16 ore al giorno, stipendi bassi e alloggi sovraffollati. Sono questi i fattori che hanno reso i macelli terreno fertile per l’esplosione di focolai di Covid-19, soprattutto in Germania. Condizioni che, però, si ritrovano in varia misura negli impianti di macellazione di tutta Europa, Italia compresa. Lo …

Continua »

Il coronavirus si può trasmettere attraverso la carne? Il parere del BfR dopo l’emergenza contagi nei macelli tedeschi

In Germania la situazione dei contagi nei macelli è grave: al momento sono almeno 1.500 i lavoratori positivi al tampone, e com’è noto questa crisi ha portato a un nuovo lockdown di due zone dove abitano più di 600 mila persone. Per fare chiarezza sul ruolo della carne in tutto ciò, l’Istituto federale tedesco per la valutazione del rischio, il …

Continua »

Perché i polli a crescita lenta costano quasi il doppio? Forse ne vale la pena

GALLINE

La carne di pollo ha un costo contenuto, ma in diversi supermercati si trovano confezioni provenienti da razze avicole “a crescita lenta” vendute a prezzi dal 30 al 100% in più. Perché? In due parole si potrebbe rispondere che si tratta di razze meno efficienti rispetto a quelle convenzionali con caratteristiche genetiche che richiedono tempi più lunghi per la crescita …

Continua »

Residui di medicinale veterinario in carne di vitello dall’Italia. Ritirati dal mercato europeo 37 prodotti

filetto di manzo carne bistecca proteine

Nella settimana n°16 del 2020 le segnalazioni diffuse dal Sistema rapido di allerta europeo per alimenti e mangimi (Rasff) sono state 37 (una quella inviata dal Ministero della salute italiano). Anche il Rasff, a causa della crisi mondiale da coronavirus che ha portato alla chiusura di ristoranti, bar e negozi, ha visto dimezzare le proprie segnalazioni (37 notifiche contro, solitamente, …

Continua »

Carne coltivata: migliora la consistenza e si riducono i costi. Un passo avanti verso la produzione su larga scala

carne coltivata

Continuano gli studi per migliorare le caratteristiche organolettiche della carne coltivata, e ancora una volta sono ricercatori israeliani a fare un significativo passo in avanti. Il gruppo di Shulamit Levenberg, ingegnera tissutale del Technion – Israel Institute of Technology di Haifa, che da diversi anni lavora nel campo, ha appena pubblicato su Nature Food la sua soluzione per ottenere una consistenza …

Continua »

Manzo Wagyu e Kobe: la carne più pregiata al mondo, tra mito e realtà

Il manzo Wagyu, considerato dai giapponesi e da molti chef il più pregiato al mondo, è un prodotto della tradizione culinaria giapponese in grado di raccontare la cultura del Paese insieme ad altri alimenti come il sushi e il sashimi. Con il termine “Wagyu” (“wa” significa “Giappone”, mentre “gyu” sta per “bovino”) ci si riferisce a tutte e quattro le …

Continua »

Acqua e allevamenti intensivi: sono i campi destinati alla produzione di mangimi a consumarne di più. La situazione americana

Water sprinklers irrigating a field.

In alcuni paesi industrializzati l’acqua dolce scarseggia, soprattutto nelle zone dove ci sono attività agro industriai che ne consumano molta. Per quantificare con precisione le diverse fonti di prelievo, sia per quanto riguarda il consumo di acqua sia per valutare gli effetti sulla biodiversità, i ricercatori di diverse università americane e internazionali hanno analizzato cosa succede in alcune regioni degli …

Continua »

Meno carne e più verdure per il cuore e per allungare la vita. I risultati di due grandi studi

Per proteggere il cuore e il sistema cardiocircolatorio e allungare la vita c’è una soluzione che chiunque può mettere in pratica: ridurre il consumo di carni rosse e aumentare quello di proteine che arrivano dalle piante o dai prodotti caseari. Questo il consiglio che deriva da due grandi studi presentati al congresso dell’American Heart Association, svoltosi nei giorni scorsi. Nel …

Continua »

Carne 100% italiana ma il bovino è ingrassato e macellato in Regno Unito. La risposta dell’azienda

Un lettore ci ha segnalato l’etichetta di una costata della salumeria Aliprandi di Gussago. Secondo il consumatore non è chiara l’origine della carne e ci sono informazioni discordanti in merito. Pubblichiamo la lettera con la risposta dell’azienda. Buongiorno, ho trovato in vendita presso un supermercato della mia zona un prodotto della salumeria Aliprandi di Gussago, la costata di scottona “Tomahwak”  …

Continua »

Carne e malattie cardiovascolari: altri due studi puntano il dito sul legame tra il consumo e il rischio di patologie cardiache

Raw Red Lamb Chops

L’annosa questione del legame tra carne rossa o lavorata e malattie conosce una nuova puntata. Uno studio pubblicato da nutrizionisti e cardiologi della Northwestern University e della Cornell University e pubblicato su JAMA Internal Medicine, suggerisce che vi sia un nesso tra un consumo medio, le patologie cardiovascolari e la mortalità. Il campione è stato consistente: poco meno di 30 mila persone dell’età …

Continua »

Origine della carne: perchè non è indicata in etichetta? Aldi supermercati risponde alla domanda di un lettore.

Un lettore ci ha scritto per un suo dubbio sull’origine della carne venduta da Aldi. Di seguito pubblichiamo la lettera con la risposta della catena di supermercati. Salve scrivo nella speranza che possiate chiarire un mio dubbio. Qualche giorno fa ho acquistato presso la catena di supermercati Aldi delle confezioni di carne macinata (bovino, suino e miste) e ho notato …

Continua »

Carne finta: in arrivo la “bistecca” vegetale. Una start up spagnola, guidata da un bioingegnere italiano, la stamperà in 3D

Via via che si amplia l’offerta al pubblico, i grandi media cercano di spiegare che cosa sono, in che cosa si differenziano e quali sono i possibili punti deboli dei surrogati vegetali della carne. Tra questi il Guardian, che nei giorni scorsi ha pubblicato un resoconto che parte dalla loro composizione generale: una base di farine vegetali in genere di …

Continua »

L’impatto ambientale della carne: cosa fare per ridurlo? La seconda parte dell’articolo di Georgofili.info

Ecco la seconda parte dell’articolo di Mario R. Tredici, professore del Dipartimento di Scienze agrarie, alimentari, ambientali e forestali dell’Università degli Studi di Firenze pubblicato originariamente da Georgofili.info sull’impatto ambientale della produzione di carne e come il settore zootecnico può intervenire. Come mitigare le emissioni del settore agricolo? Importanza della dieta Pratiche agricole più naturali (ad esempio no-tillage, agroforestry, agricoltura …

Continua »

Troppo elevato l’impatto della carne sul clima: una riduzione è necessaria. L’intervento di Mario Tredici su Georgofili.info

Homemade poster at ecological protest. A close-up shot of a homemade poster, saying less meat less heat, being held above a crowded street of environmental demonstrators.

Si parla spesso della necessità di ridurre il consumo di carne, sia per la nostra salute che, soprattuto, per ridurre le emissioni di gas a effetto serra e contrastare il cambiamento climatico, a cui il settore zootecnico contribuisce in maniera importante. Di questo parla Mario R. Tredici, professore del Dipartimento di Scienze agrarie, alimentari, ambientali e forestali dell’Università degli Studi …

Continua »

Carne coltivata in laboratorio, migliorano consistenza, gusto e colore. I progressi dei ricercatori di Harvard e della Tufts University

Scientist inspecting meat sample at laboratory

Mentre la finta carne vegetale conquista il mercato, quella coltivata compie significativi passi in avanti verso l’ottimizzazione. Lo testimoniano due studi usciti quasi in contemporanea da due tra le più prestigiose università statunitensi: la Harvard e la Tufts, entrambe di Boston. Comune lo scopo delle due ricerche: trovare il modo di migliorare la consistenza e la palatabilità delle fibre muscolari cresciute in …

Continua »