Home / Archivio dei Tag: biodiversità

Archivio dei Tag: biodiversità

Agricoltura sostenibile, tutela della biodiversità e dieta sana: i tre pilastri di Nature per salvare il sistema alimentare globale dal disastro

Traktor bei Sonnenuntergang agricoltura trattore campo

Il sistema alimentare mondiale è prossimo a una crisi irreversibile e purtroppo il problema emerge ogni volta che si cerca di  verificare cosa sta succedendo. Il peggioramento è provocato anche da provvedimenti che in apparenza sembrano andare nella giusta direzione. Un esempio è la spinta verso i biocarburanti, che ha causato la deforestazione di migliaia di ettari di foreste convertite …

Continua »

Benessere animale: iniziativa promossa dai colossi dell’industria alimentare

Il 10 ottobre la Global coalition for animal welfare – Gcaw (un gruppo fondato da aziende del settore come: Aramark, Compass Group, Elior Group, IKEA Food Services, Nestlé, Sodexo e Unilever),  ha lanciato un’iniziativa per promuovere il benessere degli animali da reddito.  Le aziende citate fatturano 139 miliardi di euro complessivi all’anno e servono 3,7 miliardi di clienti al giorno. …

Continua »

Grani antichi: la pasta parla siciliano. La riscoperta della biodiversità a tutela della ricchezza culturale ed economica del territorio

L’industria alimentare, settore strategico per l’economia italiana, oggi si pone l’obiettivo di unire innovazione tecnologica e tradizione gastronomica nazionale. Tradizione che passa anche attraverso il recupero e la valorizzazione di coltivazioni locali, fino a ieri confinate in contesti produttivi di nicchia ma che cominciano a offrire opportunità interessanti per produttori, trasformatori e consumatori. Questo è ciò che sta accadendo in Sicilia, …

Continua »

Api e impollinatori a rischio: la crisi minaccia la sicurezza alimentare. Primo rapporto pubblicato dall’organismo dell’Onu per la biodiversità

api fiore-

Api e altri impollinatori sono in forte difficoltà, tanto che molti di loro sono a rischio di estinzione, secondo il primo rapporto pubblicato dall’organismo dell’Onu per la biodiversità, l’Intergovernmental Science-Policy Platform on Biodiversity and Ecosystem Services (IPBES), che fornisce un quadro completo dei rischi che stanno correndo gli impollinatori vertebrati, come uccelli e pipistrelli, e invertebrati, come api, farfalle e altri insetti. Quasi il …

Continua »

Molluschi d’acqua dolce: i più importanti depuratori naturali sono in via di estinzione. Ecco quali sono le minacce

Sono gli impianti di depurazione naturali delle acque dolci, costituiscono il 90% della biomassa dei fondali di fiumi, laghi e bacini, e filtrano ogni giorno fino a 40 litri di acqua, svolgendo un insostituibile ruolo di purificazione. Ma sono a serio rischio estinzione, anche se non molti se ne rendono conto. Sono i molluschi di acqua dolce, e finora pochi …

Continua »

Banane a rischio estinzione: un fungo parassita mette a repentaglio il 95 per cento della produzione mondiale

Arriverà il giorno in cui dalle nostre tavole spariranno le banane? Il dubbio sorge legittimo, dopo aver letto  “Bye Bye Bananas”,  un articolo pubblicato dal Washington Post, in cui viene ripresa l’analisi apparsa sulla rivista Plos Pathogens. A preoccupare è la diffusione del Tropical Race 4 (TR4), l’ultima evoluzione del fungo parassita (fusarium oxysporum cubense) responsabile della malattia di Panama, …

Continua »

Olio di palma: le piantagioni distruggono le foreste e la biodiversità, peggiorano l’acqua, e causano lo sfruttamento dei terreni e di chi li lavora

olio di palma

Le estese coltivazioni di palme da olio contribuiscono enormemente all’aumento dell’anidride carbonica, alla distruzione della biodiversità e delle colture locali, e sono responsabili del depauperamento dei terreni e dello sfruttamento di chi li lavora. Per far posto a queste coltivazioni in molti paesi dell’area tropicale, si radono al suolo milioni di ettari di foresta. Alla lista dei danni già noti …

Continua »

Diminuiscono le piantagioni di caffè arabica pregiato di montagna, sostituite da coltivazioni intensive al sole che minacciano la biodiversità e depauperano i terreni

caffè

Sono sempre più intensive e sempre meno sostenibili le piantagioni di caffè nel mondo. Negli ultimi vent’anni le coltivazioni sono diventate distese di terreno in pieno sole, gestite con moderne tecniche agroindustriali, nonostante le tendenze commerciali vadano in tutt’altra direzione. Stanno sparendo i campi di montagna, all’ombra, coltivati ai margini delle foreste, che permettono il mantenimento della biodiversità. Tutto ciò …

Continua »

Globalizzazione alimentare: i rischi di una dieta poco variabile, soprattutto in caso di epidemie o avversità climatiche. In Africa e Asia si diffonde l’alimentazione Occidentale ricca di grassi e dannosa per la salute

C’è molta omologazione sulla Terra per quanto riguarda l’alimentazione. Troppa, e in crescita. L’allarme lanciato da anni da studiosi e ambientalisti assume ora contorni più definiti – e se possibile preoccupanti – grazie a un grande studio pubblicato su PNAS, che ha preso in esame i dati della FAO relativi a 50 diverse sementi coltivate in 150 paesi dal 1961 …

Continua »

Ambiente, disastro annunciato: uno scenario da brivido per il 2050 se non si corre subito ai ripari. Il rapporto Oecd

Pochi hanno dedicato attenzione all’ultimo rapporto sull’ambiente pubblicato dall’Oecd (Organisation for Economic Co-operation and Development) il 15 marzo. Rapporto che si conclude con un monito: gli Stati impegnati ad affrontare emergenze di conti pubblici e disoccupazione non devono trascurare le questioni di medio-lungo termine. Intervenire ora per prevenire danni altrimenti irreversibili.   «I governi dovrebbero affrontare i problemi odierni affidandosi …

Continua »

Monsanto. L`India accusa la multinazionale di prelevare piante locali per sviluppare versioni geneticamente modificate.

L’accusa è quella di “Biopirateria”. Mossa dall’India verso la società Monsanto, accusata di prelevare piante indiane per sviluppare versioni geneticamente modificate, senza però interpellare lo Stato e la popolazione, unici detentori del patrimonio di biodiversità nazionale. Nonostante la posizione chiaramente pro-ogm dell’India, problemi erano già stati evidenziati nello scorso febbraio quando lo Stato aveva sollevato perplessità circa la sicurezza alimentare …

Continua »