Home / Archivio dei Tag: allevamento (pagina 3)

Archivio dei Tag: allevamento

Il caviale più famoso al mondo proviene dalla provincia di Brescia: un’idea lungimirante per allevare storioni. Per le uova ci vogliono fino a 20 anni

Non è russo, non viene dal Nord Europa e non arriva nemmeno da una città sul mare: il caviale più venduto nel mondo è italiano. Viene prodotto a Calvisano (Brescia. Le acque dove oggi vengono allevati gli storioni in vasca provengono dalle falde del Monte Maniva) e a Cossolnovo (Pavia) da Agroittica Lombarda, un’azienda che copre il 20% della richiesta …

Continua »

Infezioni dei polli: Campylobacter presente in sette allevamenti su dieci. Le nuove tecniche di monitoraggio

polli

Con  sei miliardi di esemplari consumati ogni anno nel mondo, la carne di pollo è di gran lunga la più amata. L’incremento del consumo favorisce la  crescita delle infezioni negli allevamenti industriali e, in particolare, quella da Campylobacter, batterio la cui presenza è segnalata quasi ovunque (secondo alcune stime in non meno di sette allevamenti su dieci). Questo batterio è …

Continua »

Combattere la resistenza agli antibiotici: la campagna di Altroconsumo contro McDonald’s, Autogrill, Burger King e KFC

La guerra agli antibiotici è partita dagli Stati Uniti. Ma l’eco della campagna lanciata dalla Federazione Mondiale dei Consumatori è arrivata anche in Italia, tramite l’adesione da parte di Altroconsumo. Il tema dell’iniziativa lanciata contro quattro catene di fast food – Autogrill, Burger King, KFC e McDonald’s – è quello della resistenza agli antibiotici. Le associazioni si sono rivolte a chi, nelle …

Continua »

Troppe frodi negli allevamenti. I piani di controllo non prevedono l’uso efficace dei nuovi sistemi anti doping. Intervista a Biolatti

Arrivano dalla ricerca scientifica nuove garanzie sulla sicurezza della carne che consumiamo. È il tema dell’intervento di Bartolomeo Biolatti, docente presso la facoltà di veterinaria dell’Università di Torino, al convegno sulla Sicurezza alimentare organizzato a Roma il 5 novembre dalla Società Italiana di Medicina Veterinaria Preventiva sulla lotta al doping in zootecnia. A Biolatti  abbiamo chiesto di anticipare, insieme alla ricercatrice Tiziana Cannizzo …

Continua »

Salmone ingannevole: in inverno quello di allevamento viene venduto come selvatico. E altre frodi simili coinvolgono gamberi, dentici e aragoste

salmone

Negli Stati Uniti molto spesso, quasi in un caso su due, il salmone venduto come oceanico, selvatico, non lo è affatto, soprattutto nei ristoranti. Questa la sconfortante conclusione cui giunge una rilevazione sul campo effettuata dal gruppo ambientalista Oceana in ristoranti di ogni genere (da quelli stellati ai take away di sushi fino alle tavole calde) e negozi e supermercati …

Continua »

La California dice stop all’uso indiscriminato degli antibiotici negli allevamenti, per uso anche umano, ma non solo

Ancora una volta lo stato della California fa da apripista per quanto riguarda la sostenibilità e l’attenzione verso la salute e il benessere degli animali e degli uomini. Il Governatore dello Stato Jerry Brown ha infatti annunciato il varo di leggi statali molto più severe di quelle nazionali per quanto riguarda l’impiego di antibiotici (per uso anche umano, ma non …

Continua »

Usa, anche Subway punta alla carne senza antibiotici per la crescita. Appello di medici perché anche gli ospedali si convertano

Dopo McDonald’s e Chipotle Mexican Grill, anche la catena di fast food Subway ha annunciato il suo piano per l’eliminazione degli antibiotici dalla carne negli Stati Uniti. Entro la fine del 2016 sarà venduta solo carne di polli allevati senza l’utilizzo di antibiotici per favorirne la crescita. Per la carne di tacchino, Subway inizierà la sostituzione il prossimo anno e …

Continua »

Insetti d’allevamento a tavola: per EFSA il punto critico per la sicurezza alimentare riguarda soprattutto l’uso nei mangimi

L’Autorità europea per la sicurezza alimentare (Efsa) ha esaminato i potenziali rischi biologici e chimici, l’allergenicità e i pericoli ambientali connessi all’uso di insetti allevati come cibi e mangimi. Il parere scientifico mette anche a confronto questi potenziali pericoli con quelli associati alle usuali fonti di proteine animali. Secondo gli esperti dell’Efsa, l’eventuale presenza di pericoli biologici e chimici nei …

Continua »

Via libera all’etichetta “senza promotori della crescita” nelle carni USA. Apripista l’azienda Tendergrass Farms che non usa ractopamina

Una decisione appena presa dal Dipartimento dell’Agricoltura statunitense potrebbe costituire un punto di svolta per l’allevamento delle carni vendute al dettaglio. Per la prima volta l’ente ha autorizzato una dicitura in etichetta che evidenza l’assenza di promotori della crescita e antibiotici, e in particolare di ractopamina, aprendo così la strada a nuove, presumibilmente numerose, produzioni di carne non trattata. La …

Continua »

McDonald’s Bio! Arriva il “McB” l’hamburger biologico con carne proveniente da allevamenti di Austria e Germania

Continua il percorso di McDonald’s per riconquistare le fasce di mercato più esigenti (e sempre più numerose) dei consumatori attenti alla salute, all’ambiente e al benessere degli animali. L’azienda ha  annunciato che dal primo ottobre al 18 novembre offrirà ai clienti tedeschi hamburger biologici (il McB), fatti esclusivamente con carne proveniente da allevamenti biologici di Austria e Germania. Anche in …

Continua »

Maiali in allevamento: le regole del benessere ci sono ma la corsa al ribasso dei prezzi e la concorrenza non ne facilitano l’applicazione

“La trasmissione “Announo“ di Giulia Innocenzi andata in onda su La7 il 22 maggio ha trattato in modo cinico il tema dei maiali maltrattati, facendo propaganda antiscientifica funzionale unicamente alla ricerca dell’audience camuffato da un falso protezionismo del benessere degli animali“. Le severe critiche sono firmate dall’Associazione Nazionale Medici Veterinari Italiani (Anmvi). La situazione in Italia non è proprio quella …

Continua »

L’Italia è tra i paesi che consumano più antibiotici: eccessivo l’uso veterinario, ma anche medici e pazienti devono ridurre

farmaci veterinari

Solo 34 su 133 paesi sono preparati all’inevitabile attacco dei batteri resistenti agli antibiotici, compresi quelli di ultima generazione. Sulla base di questi dati l’OMS  ha invitato poche settimane fa i responsabili sanitari a predisporre piani di emergenza e, ha auspicato un impiego diverso delle molecole ancora efficaci utilizzate contro batteri, virus e parassiti patogeni per l’uomo. La responsabilità, secondo …

Continua »

In Italia l’87% dei mangimi composti per animali è GM. Secondo uno studio californiano il genoma modificato non ha ripercussioni su carni, latte e uova. Restano gli altri problemi oltre al glifosato

mangime stalla

I mangimi composti prodotti con colture geneticamente modificate sono simili  a quelli  provenienti da coltivazioni convenzionali. È questa la sintesi di una review pubblicata sul Journal of Animal Science da due ricercatrici del dipartimento di genomica animale e biotecnologie dell’Università della California. Le autrici dello studio hanno preso in esame i dati sulla produttività e sulla salute degli animali da allevamento …

Continua »

Il foie gras da Eataly presentato in modo edulcorato: “l’alimentazione forzata” con sonda esofagea si trasforma in “gavage”

Il “foie gras” (o meglio “le foie gras”) è una specialità alimentare che si ottiene dalle anatre o delle oche (di sesso maschile) attraverso un’alimentazione forzata e superiore ai reali fabbisogni degli animali. L’eccesso di cibo provoca un accumulo di grasso nel fegato che diviene “steatosico”. Quando gli animali sono “pronti” vengono uccisi, si preleva il fegato che, opportunamente lavorato, …

Continua »

Campylobacter nel pollo: i primi risultati (positivi) della strategia per ridurre la contaminazione, dei supermercati Mark & Spencer in Gran Bretagna

La catena di supermercati britannica Mark & Spencer (M&S) ha diffuso i risultati dei primi tre mesi di applicazione della sua strategia in cinque punti, per la riduzione del Campylobacter nel pollo, attuata anche attraverso un accordo con il suo fornitore 2Sisters Food Group. I primi risultati della sperimentazione effettuata su 336 campioni di pollo, indicano una significativa riduzione della …

Continua »