Home / Valeria Nardi (pagina 2)

Valeria Nardi

Valeria Nardi
Giornalista

Parassiti in salmone affumicato dalla Francia e nicotina in due lotti di bacche di goji italiane… Ritirati dal mercato europeo 79 prodotti

salmone affumicato

Nella settimana n°30 del 2018 le segnalazioni diffuse dal Sistema rapido di allerta europeo per alimenti e mangimi (Rasff) sono state 79 (7 quelle inviate dal Ministero della salute italiano). L’elenco dei prodotti distribuiti in Italia oggetto di allerta comprende due casi: tracce di latte in bevanda vegetale OraSì alla noce, alla nocciola e soia-cacao, dall’Italia (leggi dettagli); fili di …

Continua »

Salmonella in rosmarino fresco italiano e frammenti di metallo in farina di cocco… Ritirati dal mercato europeo 72 prodotti

rosmarino odori erbe aromatiche piante

Nella settimana n°29 del 2018 le segnalazioni diffuse dal Sistema rapido di allerta europeo per alimenti e mangimi (Rasff) sono state 72 (3 quelle inviate dal Ministero della salute italiano). L’elenco dei prodotti distribuiti in Italia oggetto di allerta comprende tre casi: frammenti di metallo in farina di cocco dello Sri Lanka; istamina in filetti di acciughe con olio d’oliva …

Continua »

Salmonella in carne avicola dalla Polonia e uova non dichiarate in salsa con vongole italiana… Ritirati dal mercato europeo 98 prodotti

Nella settimana n°28 del 2018 le segnalazioni diffuse dal Sistema rapido di allerta europeo per alimenti e mangimi (Rasff) sono state 98 (11 quelle inviate dal Ministero della salute italiano). L’elenco dei prodotti distribuiti in Italia oggetto di allerta comprende quattro casi: Salmonella enterica (ser. Enteritidis) in carne avicola congelata dalla Polonia; uova non dichiarate in salsa con vongole dall’Italia; …

Continua »

Tossine in molluschi dalla Francia e Listeria in prosciutto cotto italiano… Ritirati dal mercato europeo 59 prodotti

Nella settimana n°27 del 2018 le segnalazioni diffuse dal Sistema rapido di allerta europeo per alimenti e mangimi (Rasff) sono state 59 (5 quelle inviate dal Ministero della salute italiano). L’elenco dei prodotti distribuiti in Italia oggetto di allerta comprende quattro casi: sospetto focolaio di origine alimentare (botulismo) causato da pesto di finocchietto e mandorle Segreti di Sicilia a marchio …

Continua »

Greenpeace contro la plastica delle grandi aziende: Coca-Cola, San Benedetto, Ferrero, Nestlé, Haribo e Unilever

greenpeace plastica inquinamento spiagge 2

L’80 per cento circa degli imballaggi e dei contenitori in plastica (che è stato possibile identificare) ritrovati sulle spiagge italiane sono di prodotti firmati: Coca-Cola, San Benedetto, Ferrero, Nestlé, Haribo e Unilever. Questi sono i risultati dell’attività di raccolta e catalogazione dei rifiuti effettuata da Greenpeace in sette spiagge: Bari, Napoli, Trieste, Palermo, Fiumicino, Chioggia e Parco Regionale di San …

Continua »

Escherichia coli in vongole vive dall’Italia e mercurio in pesce spada.… Ritirati dal mercato europeo 78 prodotti

Nella settimana n°26 del 2018 le segnalazioni diffuse dal Sistema rapido di allerta europeo per alimenti e mangimi (Rasff) sono state 78 (3 quelle inviate dal Ministero della salute italiano). L’elenco dei prodotti distribuiti in Italia oggetto di allerta comprende un solo caso: conteggio troppo alto di Escherichia coli in vongole vive (Chamelea gallina) dall’Italia. Nella lista delle informative sui …

Continua »

Acqua minerale: 42 marche testate da Altroconsumo. Nessuna ragione per preferirla a quella del rubinetto

acqua minerale Woman drinking water from transparent bottle on the beach

Gli italiani ogni anno bevono 10 miliardi di litri di acqua minerale in bottiglia senza motivi di carattere terapeutico o ragioni di sicurezza a giustificare la scelta. A confermarlo è l’ultimo test di Altroconsumo che ha messo alla prova 42 marche di acque minerali naturali. La rivista dei consumatori ha verificato la presenza di nitrati, arsenico, manganese, nichel e altri …

Continua »

Salmonella in uova biologiche dalla Germania e istamina in alici italiane… Ritirati dal mercato europeo 63 prodotti

Nella settimana n°25 del 2018 le segnalazioni diffuse dal Sistema rapido di allerta europeo per alimenti e mangimi (Rasff) sono state 63 (6 quelle inviate dal Ministero della salute italiano). L’elenco dei prodotti distribuiti in Italia oggetto di allerta comprende cinque casi: cadmio in carne di cavallo refrigerata dal Belgio; Salmonella enterica (ser. Enteritidis) in uova biologiche dalla Germania; virus …

Continua »

I cibi da non congelare: uova, patate, salse e molti altri…

congelati surgelati freezer

Se in molte occasioni congelare gli alimenti è un’ottima idea per evitare sprechi e risparmiare tempo, qualche volta la procedura può rivelarsi inadeguata. Infatti non tutto può finire nel congelatore, in particolare frutta e verdura ricca di acqua e altre preparazioni che abbondano di grasso, rischiano di perdere la giusta consistenza o il sapore. Bisogna poi ricordarsi che congelare e surgelare …

Continua »

Listeria in formaggio tartufo dall’Italia e Salmonella in pollame dalla Polonia… Ritirati dal mercato europeo 92 prodotti

formaggio tartufo erbe

Nella settimana n°24 del 2018 le segnalazioni diffuse dal Sistema rapido di allerta europeo per alimenti e mangimi (Rasff) sono state 92 (15 quelle inviate dal Ministero della salute italiano). L’elenco dei prodotti distribuiti in Italia oggetto di allerta comprende tre casi: Salmonella enterica (ser. Enteritidis) in carne di pollame congelata dalla Polonia; Listeria monocytogenes in formaggio tartufo dall’Italia; Salmonella …

Continua »

La pubblicità del “primo mental drink” cita in modo impreciso Il Fatto Alimentare. Facciamo chiarezza

Su una rivista ho trovato una pubblicità di una “bevanda funzionale” prodotta dalla NaturalBoom, descritta come “il primo mental drink” (vedi foto). Vi scrivo perché mi ha colpito una frase attribuita a ilfattoalimentare.it che recita: “A partire dal 2019 non potranno più essere vendute all’interno delle strutture scolastiche quali elementari, medie e superiori bevande ipercaloriche”. L’asterisco rimanda a un vostro …

Continua »

Bambini e junk food: in UK spariranno gli snack alle casse, gli spot in tv prima delle 21 e le offerte 2×1 di alimenti poco sani

bambini dolci biscotti mangiare zuccheri

Il Regno Unito ha scelto la linea dura contro il cibo spazzatura e gli spot in televisione diretti ai bambini. Il segretario alla salute, Jeremy Hunt, sta pianificando nuove leggi, per contrastare il dilagante problema dell’obesità e del sovrappeso infantile. Secondo quanto riferisce il Telegraph, la strategia da portare avanti su vari fronti prevede: il divieto delle offerte 2×1 di …

Continua »

NaturaSì e i nuovi sacchetti per l’ortofrutta: lavabili e riutilizzabili ma “disobbedienti”

sacchetti-ECOR naturasi ortofrutta 2018

In occasione della giornata mondiale dell’ambiente, il 5 giugno, NaturaSì, assieme a Legambiente, ha presentato una nuova linea di sacchetti per l’ortofrutta. La catena dei supermercati bio aveva introdotto borsine in carta o in materiale compostabile per pesare la frutta e la verdura, già prima del bando dei sacchetti di plastica, stabilito dal Ministero a partire dal 1 gennaio 2018. …

Continua »

Troppo iodio in alghe kombu e formaldeide in set da pranzo in bambù per bambini… Ritirati dal mercato europeo 74 prodotti

Kombu sushi alghe alga

Nella settimana n°23 del 2018 le segnalazioni diffuse dal Sistema rapido di allerta europeo per alimenti e mangimi (Rasff) sono state 74 (6 quelle inviate dal Ministero della salute italiano). L’elenco dei prodotti distribuiti in Italia oggetto di allerta comprende quattro casi: Salmonella in formaggio a latte crudo di capra dalla Francia; migrazione di formaldeide da set di 5 pezzi …

Continua »

McDonald’s: la normativa su igiene e sicurezza degli alimenti. Attestato HACCP anche per i dipendenti?

Qualche giorno fa abbiamo ricevuto la lettera di una lavoratrice di un ristorante McDonald’s che aveva alcune domande sulle procedure relative alla formazione del personale in materia di igiene e manipolazione del cibi nel punto vendita. Di seguito pubblichiamo il testo e a seguire le risposte di McDonald’s e dell’Agenzia di Tutela della Salute di Milano che concordano riguardo le …

Continua »