Home / Beniamino Bonardi

Beniamino Bonardi

Beniamino Bonardi

Gli alimenti ultra-trasformati potrebbero danneggiare gravemente la salute. I risultati di uno studio francese condotto su 44 mila persone

biossido di titanio

Uno studio condotto in Francia, che ha coinvolto tra il 2009 e il 2017 più di 44 mila adulti di oltre 45 anni, di cui il 73% donne, indica che a un aumento del 10% del consumo di alimenti ultra-trasformati industriali può corrispondere un incremento di oltre il 10% dei casi di cancro, con un maggior rischio di mortalità del …

Continua »

Il video fake contro il Tonno Auriga. Presentato come uno scandalo ciò che avviene naturalmente a un tonno bollito messo sotto l’acqua

video bufala tonno auriga

Nei giorni scorsi, sul web è circolato un video in cui si mostra come il Tonno Auriga, fatto ad Erice, in Sicilia, se messo sotto l’acqua, si riduca ad un ammasso spugnoso di fibre, che secondo l’autore è buono per lavare la macchina. “Questo doveva essere tonno. C’è solo l’odore del tonno. Incredibile. Straccetti di stoffa ci danno da mangiare”, …

Continua »

Due o più bevande light al giorno possono essere pericolose per la salute. Ricerca su donne statunitensi in post-menopausa

lattine bibite

Bere una lattina di bevande light da 35 cl significa assumere 150 calorie e 39 grammi di zucchero in meno rispetto alla versione zuccherata, tuttavia berne due o più lattine al giorno può rappresentare un rischio per la salute. Uno studio pubblicato da Stroke, la rivista dell’American Heart Association, ha analizzato i dati sul consumo di bevande dietetiche in 81.714 …

Continua »

Integratori alimentari, allarme sui rischi di alcune piante. Rapporto dell’Accademia di Farmacia francese

L’Accademia di Farmacia francese lancia l’allarme sui rischi di alcuni integratori alimentari vegetali autorizzati per la libera vendita, presentati come “naturali” ma che possono comportare rischi, anche gravi, per la salute. Si tratta di sostanze autorizzate con un decreto del governo di Parigi del giugno 2014, che non hanno alcun effetto nutrizionale e che dovrebbero essere utilizzate solo a scopo …

Continua »

“Masticare fa bene al cervello”: lo dice uno studio finanziato da un produttore di chewing gum. Come l’industria influenza la ricerca scientifica

Nel suo ultimo libro,Unsavory Truth (Sgradevole Verità), Marion Nestle, professoressa di Nutrizione e salute pubblica alla New York University, analizza l’influenza del marketing alimentare sulle politiche nutrizionali e sulle ricerche scientifiche. Sul suo blog Food Politics, Marion Nestle pubblica costantemente esempi di studi scientifici in cui è presente la mano dell’industria alimentare. L’ultimo caso è una ricerca pubblicata dalla rivista Nutrition and …

Continua »

Usa, allerta della FDA sugli integratori alimentari pubblicizzati online per la cura dell’Alzheimer. Annunciate più sorveglianza e informazioni

integratori farmaci pastiglia

Negli Stati Uniti la Food and Drug Administration (FDA) ha deciso di dare una stretta alla sorveglianza sul marketing illegale degli integratori alimentari, che fanno ormai parte dello stile di vita americano. Tre adulti statunitensi su quattro assumono regolarmente un integratore, così come quattro anziani su cinque e un bambino o adolescente su tre. Il giro d’affari negli Usa ha …

Continua »

Stop ai derivati della cannabis nei ristoranti di New York. “Sostanza non approvata”, afferma il dipartimento della Salute. E in Europa?

Chocolate chip cookies with marijuana isolated on white

Negli Stati Uniti inizia la stretta sull’utilizzo dei derivati della cannabis in alimenti e bevande venduti al pubblico. La notizia è stata data per primo da Eater New York, dopo che ispettori del Dipartimento della Salute del Comune hanno sequestrato in una pasticceria-ristorante dei biscotti contenenti cannabidiolo (CBD). La sostanza è un componente non psicoattivo della marijuana, che negli Usa …

Continua »

Un terzo del pesce venduto in Canada ha un’etichetta non veritiera. Errori in tutta la filiera

donna pesce

Anche il Canada ha un problema rilevante con l’etichettatura del pesce. Una ricerca condotta dall’Università di Guelph ha scoperto che un terzo dei prodotti ittici venduti nel paese nord-americano, sia importati che di provenienza nazionale, hanno un’etichetta non veritiera. E questo non succede solo in fase di vendita al dettaglio, ma in ogni passaggio della filiera. Alla fine, il 32% …

Continua »

Inquinamento da Pfas in Veneto, 137 milioni di danni ambientali. Il calcolo effettuato dall’Ispra e comunicato dal ministro dell’Ambiente

inquinamento acqua

Il danno ambientale provocato dai Pfas (sostanze perfluoroalchiliche) nelle province di Vicenza, Verona e Padova ammonta a 136,8 milioni di euro. Il calcolo è stato fatto dall’Istituto superiore per la protezione e la ricerca ambientale (Ispra) ed è stato comunicato dal ministro dell’Ambiente, Sergio Costa, alla commissione parlamentare d’inchiesta sul ciclo dei rifiuti. “Avendo questo dato ci possiamo costituire con …

Continua »

Il ministero della Salute spiega perché la celiachia colpisce maggiormente le donne. La relazione annuale al parlamento

Gluten intolerance concept. Young girl refuses to eat white bread - shallow depth of field

Tra il 2012 e il 2017, le diagnosi di celiachia in Italia sono aumentate fino a una media di circa 10 mila l’anno, raggiungendo la cifra di 206.561, pari allo 0,34% della popolazione. Questo non significa che è in aumento la celiachia ma solo che crescono le diagnosi della malattia, che obbliga le persone colpite a escludere rigorosamente il glutine …

Continua »

Troppi metalli pesanti nei succhi di frutta in vendita negli Stati Uniti. I risultati dei test di Consumer Reports

Detox drinks in bottles: fresh smoothies from vegetables: beet, carrot, spinach, cucumber and apple on white background

La reputazione di salubrità dei succhi di frutta negli ultimi anni è stata minata dalle polemiche sull’alto contenuto di zucchero e di calorie. Ma c’è un altro rischio per la salute meno noto e cioè che questi succhi possono anche contenere livelli potenzialmente nocivi di arsenico, cadmio e piombo. Lo afferma l’organizzazione statunitense Consumer Reports, che ha testato 45 famosi …

Continua »

Un Trattato internazionale sull’alimentazione per fermare i danni provocati dallo strapotere dell’industria. La proposta di The Lancet

Hamburger junk food

La Commissione sull’obesità della prestigiosa rivista medica The Lancet propone un “Trattato internazionale sui sistemi alimentari”, sul modello delle Convenzioni Onu sul controllo del tabacco e sui cambiamenti climatici. L’obiettivo è limitare l’influenza dei grandi produttori alimentari sulle scelte politiche dei governi e combattere i due aspetti della malnutrizione, obesità e sotto-nutrizione, promuovendo contemporaneamente un’agricoltura sostenibile. Il rapporto della Commissione …

Continua »

Allerta europeo per carne bovina da animali malati dalla Polonia. La carne è stata esportata in almeno 13 Paesi, Italia non coinvolta

carne macellazione

2.700 chili di carne bovina sospetta, perché proveniente da animali probabilmente malati, sono state esportate dalla Polonia in almeno tredici Paesi europei: Estonia, Finlandia, Francia, Germania, Lettonia, Lituania, Portogallo, Repubblica Ceca, Romania, Slovacchia, Spagna, Svezia e Ungheria. La scoperta è stata fatta grazie a un’inchiesta della tv polacca TVN24, un cui giornalista si è fatto assumere in un macello di …

Continua »

Sotto accusa il taglio sistematico della coda dei maiali in Italia. La “dolorosa verità” in un articolo del britannico The Guardian

pig tails

Il taglio della coda dei maiali, che viene praticato in modo sistematico nella quasi totalità degli allevamenti intensivi di suini del nostro Paese, è finito sotto la lente del Guardian. Il quotidiano britannico scrive che un recente audit dell’Unione europea condotto nelle aziende agricole della Lombardia e dell’Emilia-Romagna, le due principali regioni di allevamento di suini, ha rilevato che la …

Continua »

La Francia dice no al sottocosto e limita le promozioni. I prezzi di vendita devono essere maggiori del 10% rispetto a quelli di acquisto

offerte

Possibile aumento del costo della spesa in Francia, dopo che dal 1° febbraio è entrata in vigore la norma che impone ai distributori di vendere i prodotti a prezzi superiori di almeno il 10% rispetto a quelli di acquisto. Da gennaio scattano le  nuove norme sulle promozioni previste dalla legge sull’alimentazione, approvata lo scorso autunno per riequilibrare le relazione commerciali …

Continua »