;
Home / Antonio Pratesi

Antonio Pratesi

Antonio Pratesi
medico nutrizionista

Calorie, quante ne servono per guadagnare un chilo di peso? Molte di più di quelle che pensiamo

Un errore piuttosto diffuso nel campo della nutrizione riguarda le calorie che sarebbero necessarie per aumentare di 1 kg il peso corporeo. In corsi di alta specializzazione nel campo dell’obesità, come pure in trattati di nutrizione, è ricorrente l’esempio di quante calorie siano necessarie al giorno per accumulare un kg di peso corporeo: “basta avere un bilancio calorico positivo di …

Continua »

Dai dietisti di comunità ai nutrizionisti di famiglia, il problema della prescrizione medica della dieta

Nutritionist with female patient dietisti nutrizionisti

Recentemente il presidente della commissione dell’albo nazionale dei dietisti ha lanciato la proposta di istituire la figura del “dietista di cure primarie” che lavori accanto ai medici di medicina generale e pediatri di libera scelta sul modello delle “primary care” inglesi. Un’iniziativa sicuramente auspicabile data l’importanza che riveste l’alimentazione e lo stile di vita nella prevenzione e cura della popolazione generale …

Continua »

Proteine, palestre e personal trainer, attenzione ai finti “nutrizionisti”

La nutrizione è oramai una giungla in cui tutti si cimentano. Nell’ambito di fitness e palestre da molti anni vi sono istruttori o personal trainer (1) che offrono ai clienti “consulenze nutrizionali” di tutti i tipi, pubblicizzate oggi alla luce del sole nei loro siti internet. La fantasia non manca! È difficile per il cittadino capire se ha di fronte un …

Continua »

Aspettando la prossima pandemia: cosa ci riserva il futuro e come possiamo prepararci? Il nuovo libro di Michael Greger

libro how to survive a pandemic

Un viaggio affascinante tra virus e pandemie del passato per prepararsi all’apocalisse che verrà. Questo è l’ultimo libro di Michael Greger, “How to Survive a Pandemic”, come sopravvivere a una pandemia. L’autore fa divulgazione nel campo della nutrizione attraverso il suo sito Nutritionfacts.org da oltre 10 anni, non accetta sponsorizzazioni e i proventi dei suoi libri, che sono dei best …

Continua »

La dieta chetogenica non è un trattamento valido per l’obesità, secondo il pioniere George Blackburn

dieta chetogenica

La fortuna della dieta chetogenica non sembra conoscere crisi. Una recente revisione e dichiarazione di consenso italiana ha allargato le sue indicazioni di impiego consigliandole come approccio terapeutico anche per patologie in cui non vi sono chiare evidenze di beneficio. Tuttavia è difficile oggi avere una visione oggettiva e indipendente sulla loro validità e sicurezza poiché numerose pubblicazioni in letteratura sono sponsorizzate …

Continua »

Pasta e riso: densità calorica bassa o alta? Il “pasticcio” del dossier scientifico delle Linee guida per una sana alimentazione

In Italia, nel dossier scientifico da 1.600 pagine preparato a supporto delle Linee guida per una sana alimentazione 2018 (230 pagine), viene fatta una classifica degli alimenti in base alla densità calorica. Tuttavia non viene evidenziato un concetto importante: la pasta e il riso cotti sono alimenti a basso contenuto calorico. Non vanno quindi demonizzati ma rivalutati come alimenti sazianti oltre …

Continua »

La prima colazione degli italiani: i biscotti sono un dolce e non un equivalente del pane. Il problema delle linee guida

biscotti cookies colazione latte

Un consumatore chiede se l’immagine, come quella qui sopra, che milioni di italiani vedono quotidianamente a tavola sul retro del sacchetto di biscotti mangiati a colazione sia corretta. L’esempio è sempre lo stesso, trasversale alle varie marche di biscotti e perfettamente in linea con pubblicazioni ufficiali sulla prima colazione degli italiani che abbiamo già trattato qui e le ultime Linee …

Continua »

Attenti al “nutrizionista”, storie di ordinaria follia e di cattive pratiche dietetiche pericolose per la salute

dietista nutrizionista dieta

In Italia purtroppo la parola “nutrizionista” non ha alcun valore legale per cui qualunque individuo inesperto in materia può dichiarare di essere un nutrizionista e minare la salute delle persone indisturbato. Con questo articolo vogliamo inaugurare un piccola raccolta di cattive pratiche dietetiche (“nutritional malpractice”) in cui guru e “nutrizionisti” vari si cimentano con successo. Vediamo come riconoscerli per evitarli.  La …

Continua »

Come migliorare la prima colazione? I consigli dell’esperta. Perplessità su alcune raccomandazioni delle Linee guida

Healthy breakfast set with coffee and granola

Il famoso detto popolare “colazione da re, pranzo da principe e cena da povero” trova conferma in numerosi studi di dietetica legati ai ritmi biologico-circadiani (*) dell’uomo. Lo stesso pasto viene metabolizzato con un diverso dispendio energetico digestivo a seconda del momento della giornata in cui lo assumiamo: quando è introdotto la mattina necessita di un 50% di calorie in più …

Continua »

Obesità infantile, perché l’Italia ha i tassi più alti d’Europa? Dalle responsabilità dell’industria alimentare ai conflitti di interesse

sugar tax

Come mai l’obesità è esplosa verso la fine degli anni ‘70 negli USA e successivamente negli altri paesi occidentali?(1) La causa dell’obesità è realmente un problema così complesso da risolvere oppure la sua origine si spiega semplicemente con il cibo che mangiamo? Lo stomaco dell’uomo si è evoluto per milioni di anni assumendo alimenti semplici e tende ad introdurre ad …

Continua »

Attenzione ai fitoterapici, non sono semplici integratori! Tutto quello che c’è da sapere sui “botanicals” per non correre rischi

La recente pubblicazione del ministero delle Salute sugli integratori ha giustamente sottolineato che non curano patologie e che possono avere degli effetti indesiderati. Ma dove si collocano i prodotti da erboristeria o fitoterapici (botanicals)? Sono anch’essi degli integratori o qualcosa di diverso? Già si è fatto cenno parlando di integratori al riso rosso fermentato (monacolina K) e alla curcuma, ma un concetto …

Continua »

Attenzione ai nutrizionisti! Breve guida per orientarsi nella scelta tra dietisti, medici e biologi

Nutritionist giving consultation to patient with healthy fruit and vegetable, Right nutrition and diet concept

I nutrizionisti sono come un uovo di Pasqua: non sai mai cosa ci trovi dentro. E spesso c’è una amara sorpresa. Quotidiano Sanità ha da poco pubblicato un articolo che descrive la differenza tra dietisti e nutrizionisti: mentre il laureato in dietistica ha un profilo professionale ben definito, “non esiste nessuna norma dello Stato che riconosce il nutrizionista quale professione sanitaria a sé …

Continua »

Allergia al nichel, è meglio evitare i cibi che lo contengono oppure no? Risponde Antonio Pratesi

Mature blond-haired woman sitting at the table having food allergy

Buongiorno. Potete darmi notizie sulle conseguenze dell’assunzione di nichel con l’alimentazione quando una persona è allergica e comunque continua a mangiare cibi che lo contengono? Molte grazie. Lettera firmata Alla domanda giunta in redazione risponde Antonio Pratesi, medico nutrizionista. Il nichel è un metallo di basso peso molecolare che di per sé non è in grado da solo di scatenare …

Continua »

Dalla dieta a zona a quella della luna: in libreria un testo che smonta i modelli alimentari e le fake news

diete bufale scienza copertina

Diete tra bufale e scienza, di Giacinto Miggiano e Giulia Vincenzo, è un libro di carattere divulgativo, adatto sia per medici che per la popolazione generale. Gli autori sono rispettivamente un medico specialista in gastroenterologia, direttore del centro di ricerca in Nutrizione umana dell’Università Cattolica del Sacro Cuore e dell’UOC di Nutrizione clinica della Fondazione Policlinico Gemelli IRCCS di Roma e …

Continua »

La ministra Giulia Grillo propone contro l’obesità buoni per attività fisica. Una ricetta inefficace che però piace alle multinazionali

Funny overweight sportsman lying down exhausted on the gym's floor

L’ultima proposta della ministra della Salute Giulia Grillo, per contrastare l’epidemia di obesità e sovrappeso degli italiani, consiste in sgravi fiscali o “buoni” per gli obesi che frequentano strutture sportive. Anche la Sipps (Società italiana di pediatria preventiva e sociale) ha recentemente rilasciato un comunicato che va nella stessa direzione: promuovere l’attività fisica nei bambini. In quest’ultimo caso si fa …

Continua »