Home / Antonio Pratesi (pagina 3)

Antonio Pratesi

Antonio Pratesi
medico nutrizionista

Dietologo, dietista o biologo nutrizionista? Come scegliere il professionista giusto ed evitare l’abusivismo

Il problema dell’abusivismo nel campo della dietologia è presente in Italia da molti anni e contribuisce alla grande confusione che c’è in materia tra la popolazione. Alcune figure che si spacciano per nutrizionisti si presentano nei modi più disparati: “etologi alimentari”, “naturopati”,“iridologi”, “consulenti nutrizionali”, “personal trainer”. L’ordine dei biologi per il 2016 ha come punto principale in agenda la lotta …

Continua »

Nutrire il pianeta: la pubblicazione del Ministero è chiara ed esaustiva, ma ha molti punti deboli

“Nutrire il pianeta, nutrirlo in salute, equilibri nutrizionali di una sana alimentazione” è il titolo di una pubblicazione del Ministero della Salute. Senza avere la pretesa di essere esaustivo, questo documento – fruibile da chiunque per semplicità e chiarezza – affronta diverse tematiche di ambito nutrizionale nelle vari fasi della vita: dall’allattamento al seno all’alimentazione dell’anziano, dalla dieta dello sportivo alle …

Continua »

Soda Politics: il ruolo di chi vende bibite zuccherate per promuoverne il consumo. L’ultimo libro di Marion Nestle

Marion Nestle, dell’università di New York, famosa in tutto il mondo per aver raccontato con rigore l’effetto nefasto dell’industria alimentare sull’alimentazione degli americani, ha appena pubblicato il suo ultimo libro: “Soda Politics”. Nell’opera viene affrontato nel dettaglio il ruolo che le multinazionali delle bibite zuccherate (soda o soft drink) hanno svolto nel corso degli anni per promuovere il consumo dei …

Continua »

Vegetariani in gravidanza e durante allattamento e svezzamento, “Il piatto Veg Mamy” ci spiega come fare

I vegetariani in Italia sono ormai diversi milioni e questo numero sembra destinato a crescere. Le ragioni di questa scelta possono essere etiche (rispetto degli animali), ecologiche (rispetto dell’ambiente) o per tutelare la propria salute. La donna vegetariana che affronta gravidanza, allattamento e svezzamento del bambino, ancor oggi può incontrare ostilità da parte di una classe medica poco preparata nel …

Continua »

Bibite light o a zero calorie? Da sole non servono per ridurre l’introito calorico: chi le sceglie spesso mangia cibo spazzatura

coca cola

Per ridurre l’obesità negli States sarebbe sufficiente ridurre l’introito calorico di circa 100 kcal/giorno nell’adulto, mentre nei bambini di 150 kcal/giorno: è quanto emerge da due differenti studi pubblicati su Science e Pediatrics. Se si considera che negli USA la quantità di calorie introdotte solo da bevande zuccherate (senza contare vino, birra o succhi di frutta) sarebbe di circa 150 kcal/giorno o più …

Continua »

Attività fisica inutile per dimagrire: quando si sceglie il fast food è la qualità del cibo a fare la differenza sull’introito calorico

In un articolo sul New York Times, Aaron E. Carroll spiega che per perdere 350 kcal è necessario correre per 30 minuti: in realtà per ottenere lo stesso risultato sarebbe sufficiente rinunciare a 2 lattine e mezza (139 cal per 33 cl) di Coca-Cola. Diversi studi indicano che l’attività fisica, che ogni persona dovrebbe praticare perché apporta molti benefici per …

Continua »

A Porta a Porta il confronto tra diete Mediterranea e Zona con tanta pubblicità gratuita, ospiti non sempre competenti e nessun fondamento scientifico

L’ultima puntata della stagione di Porta a Porta ha visto il confronto diretto tra due diete molto popolari: la Mediterranea e la Zona. Le due “contendenti”, Simonetta Matone per la dieta Mediterranea e Simona Izzo per la Zona, avevano accettato la sfida cinquanta giorni prima in una puntata dello stesso programma. Tra gli ospiti, l’inventore della dieta Zona Barry Sears, …

Continua »

Dieta nutritariana: la nuova tendenza Usa, prende spunto dall’alimentazione dei gorilla. Pregi e difetti

La “dieta Nutritariana” è un’alimentazione vegana, cioè priva di prodotti di origine animale, che ammette però, per chi lo desideri, anche piccole quantità di carne (meno del 5% delle calorie giornaliere). Quindi no a latte, formaggi e uova sì a piccole quantità di cereali integrali da usare sporadicamente (pane integrale, mais o riso) e avena per lo più a colazione. …

Continua »

La dieta Zona, un regime dietetico sbilanciato che da 20 anni demonizza i carboidrati è diventata Mediterranea. Fedez testimone del nuovo libro

È da poco uscito l’ennesimo libro del biochimico americano Barry Sears, inventore della dieta  Zona che ha ormai 20 anni e un nutrito elenco di libri di altri autori, dal titolo «La Zona mediterranea». Nonostante il nome, la dieta ha poco da spartire con la famosa dieta mediterranea essendo basata, come molte altre che hanno avuto un grande successo, sulla …

Continua »