Home / Pubblicità & Bufale (pagina 10)

Pubblicità & Bufale

Lidl condannata per falso extra vergine di oliva deve pagare 550 mila euro. In arrivo altre condanne eccellenti?

L’Antitrust ha condannato la catena di supermercati Lidl a pagare una multa di 550 mila euro, per avere venduto olio extra vergine con il marchio Primadonna che, secondo l’autorità, conteneva olio vergine di oliva. Si tratta di una sentenza che farà molto discutere sia perché l’importo della multa è elevato, sia perché secondo gli addetti ai lavori nei prossimi giorni …

Continua »

Plasmon NutriMune: censurato per pubblicità ingannevole. Non si può dire che il prodotto è “rivoluzionario”

Il Comitato di  Controllo dell’Istituto di autodisciplina pubblicitaria (IAP) ha sanzionato Heinz per la pubblicità della linea di prodotti per la prima infanzia Plasmon NutriMune a base di latte fermentato. Il Comitato di controllo ha ritenuto ingannevoli i messaggi proposti negli spot televisivi e ha ordinato l’immediata sospensione. Nella pubblicità viene detto che “Oggi in Plasmon dopo una lunga preparazione nasce …

Continua »

5 cibi da non mangiare: censurata pubblicità della società B2C Media Solution per messaggio ingannevole

Il Comitato di Controllo del Giurì dell’Istituto di autodisciplina  pubblicitaria  si è recentemente pronunciato contro la società B2C Media Solution censurando un messaggio promozionale ritenuto ingannevole. Si tratta del programma dietetico “Sani e snelli Club”, pubblicizzata su internet. Il messaggio dice: “5 cibi da non mangiare: se smetti di mangiare questi 5 cibi perdi addominale, cosce e sedere” ed è …

Continua »

Pubblicità del latte fresco: arrivano gli spot del ministero, ma è polemica sul messaggio e sui testimonial Carlo Cracco e Giorgio Calabrese

Il Ministero delle Politiche agricole ha predisposto una campagna pubblicitaria per incentivare il consumo di latte fresco, che si avvale di quattro testimonial: la conduttrice televisiva Cristina Parodi, il dirigente sportivo Demetrio Albertini, lo chef Carlo Cracco e il medico nutrizionista Giorgio Calabrese. La campagna, inserita in una serie di iniziative a sostegno del settore lattiero caseario, è caratterizzata dallo slogan …

Continua »

Trigno M, l’integratore che si spaccia per antitumorale senza prove scientifiche. La diffida dell’ISS in un comunicato

Capita spesso di leggere articoli che descrivono le miracolose proprietà di una sostanza naturale in grado di sconfiggere il cancro, l’Alzheimer o di far perdere i fastidiosi chili di troppo. Anche nel settore degli integratori e dei nutraceutici ci sono prodotti che promettono risultati sorprendenti, cercano di guadagnarsi una fetta di un mercato molto florido. Per accrescere la credibilità agli …

Continua »

Forsamax: censurata la pubblicità dell’integratore alimentare che promette miracolose soluzioni sessuali

Con l’ingiunzione n. 33/16 del 29/4/2016 l’Istituto di Autodisciplina Pubblicitaria ha censurato la pubblicità dell’integratore alimentare Forsamax, apparsa sul Corriere dello Sport. Questa volta a essere sanzionata è la pubblicità dell’integratore ‘Forsamax’ in cui si affermava enfaticamente che con l’assunzione si potessero risolvere problemi di erezione ed eiaculazione precoce, addirittura con un’efficacia del 100%. Su richiesta del Comitato di Controllo, …

Continua »

La black list di Coldiretti è una bufala, lo studio Efsa dice il contrario: “il 97% degli ortofrutticoli in Europa rientra nei limiti di legge”

“Più del 97% dei campioni di alimenti valutati dall’Autorità europea per la sicurezza alimentare (Efsa) contiene livelli di residui di pesticidi che rientrano nei limiti di legge, e il  55% dei campioni è privo di tracce rilevabili di sostanze chimiche. Solo l’1,5% supera nettamente i limiti di legge mentre il 27,3% dei campioni presenta residui di pesticidi multipli ma al …

Continua »

Acqua alcalina ionizzata: censurata la pubblicità. Multa di 30 mila €. La precisazione dell’azienda

acqua minerale

 La pubblicità dell’acqua alcalina ionizzata proposta come una panacea per tutti i mali (dal cancro al diabete, dal sovrappeso ai foruncoli) continua a girare in rete. Questo è quanto accadeva in rete fino a quando due società  sono state state  condannate dall’Antitrust per messaggi ingannevoli a pagare un importo complessivo di 30.000 €. In seguito a segnalazioni da parte di …

Continua »

Criticare l’olio di palma? Troppo rischioso. La lobby è composta da colossi industriali del settore alimentare che fanno pubblicità

olio di palma

Dieci milioni sono stati spesi in spot e pagine pubblicitarie sui giornali per contrastare la nostra campagna contro l’invasione dell’olio di palma. I soldi sono stati stanziati da “Olio di palma sostenibile”, una nuova società che raggruppa buona parte delle industrie di prodotti alimentari trasformati. Dietro la nuova etichetta, ci sono i gruppi che gestiscono la quasi totalità del budget …

Continua »

Pubblicità ingannevole sui maggiori quotidiani italiani. Lo Iap censura il messaggio dell’integratore “Piperine Forte”

Il Presidente del Comitato di Controllo dell’Istituto Autodisciplina Pubblicitaria (Iap) ha censurato il messaggio pubblicitario “L’obesità addominale? Esiste un metodo che può aiutare a perdere fino a 18 kg!” relativo al prodotto “Piperine Forte”. L’annuncio è stato pubblicato il 14 marzo 2016 sui siti internet dei principali quotidiani: La Repubblica.it, La Gazzetta.it, Ansa.it, Gazzetta del Mezzogiorno.it, L’Arena.it, la Stampa.it, la Sicilia.it. …

Continua »

Viveresnella Medical “perdi 2 -3 kg in 5 giorni”. È pubblicità ingannevole dice il Giurì

Il Comitato di controllo del Giurì della pubblicità ha censurato il messaggio  apparso su alcuni giornali  relativo al trattamento dimagrante Viveresnella Medical, In particolare è stata considerata ingannevole la frase che promette una rapida perdita di peso. Le parole  “Con lo studio metabolico dei cibi perdi dai 2 ai 3 kg in 5 giorni!” risultano in contrasto con l’art. 2 …

Continua »

La falsa verità delle aziende sull’olio di palma. Investimento pubblicitario milionario. Ma l’ISS precisa: ridurre subito il consumo per i bambini

La campagna pubblicitaria dell’olio di palma va avanti. Dopo gli spot sulle reti televisive e i filmati in rete di cui abbiamo parlato adesso è la volta delle pagine su quotidiani come il Corriere della sera, La Repubblica… Come è accaduto per gli spot si tratta di messaggi ambigui, calibrati al millimetro per non risultare ingannevoli. Anche questa volta la …

Continua »

Olio extravergine: Carapelli, Bertolli e Sasso con un annuncio sui giornali promettono trasparenza e qualità. Ma forse chiedono scusa agli italiani?

Per l’ olio extravergine il nostro primo impegno  è una promessa di qualità e trasparenza. È questo il succo del messaggio che Carapelli, Bertolli e Sasso affidano a una pagina pubblicitaria su la Repubblica e il Corriere della sera (vedi foto sotto). Stiamo parlando dei tre marchi accusati, quattro mesi, fa di vendere olio extravergine di oliva con difetti organolettici …

Continua »

Latte crescita: Massimiliano Rosolino bacchettato dalle associazioni pro allattamento al seno per la pubblicità di Aptamil3

IBFAN Italia insieme ad alcune associazioni* che si occupano di promuovere le corrette pratiche alimentari per neonati e bambini, hanno scritto una lettera aperta a Massimiliano Rosolino, ex nuotatore e campione olimpico, ora testimonial della pubblicità per il latte crescita Aptamil3 (vedi sotto il video). Nel video lo sportivo sottolinea l’utilità di dare ai bambini il latte in polvere dopo i …

Continua »

L’olio di palma fa male alla salute. La verità dell’ISS e le bugie della rete. Basta merendine, biscotti e snack con l’olio tropicale

Il comunicato stampa del Ministero della salute sul dossier dell’olio di palma ha avuto come conseguenza la pubblicazione di due lanci delle agenzie Ansa e Adnkronos, caratterizzati da un tono assolutorio. Da qui sono scaturiti a cascata un centinaio di articoli che hanno invaso la rete e non solo. La realtà è visto che il documento dell’Istituto Superiore di Sanità …

Continua »